**TEST**
 
Creato da ted.gius il 29/01/2011
liberi pensieri in libero spazio

Area personale

 
 

Tag

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Marzo 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

 
annamatrigianoted.giuslascrivanaalen400dolcesettembre.1falco1941iodany1cile54tobias_shuffleNoirNapoletanopiccola_principessa5Elemento.Scostantethesunshiine0lacey_munrooscardellestelle
 

Chi puņ scrivere sul blog

 
Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 

scuse

Post n°25 pubblicato il 07 Settembre 2016 da ted.gius

scusa per il  troppo silenzio,tenterò in seguito ,quando lo spettro della pagina bianca si sarà cancellata,o ,per lo meno allontanato

 
 
 

liberi in ogni caso

Post n°24 pubblicato il 08 Agosto 2016 da ted.gius

ti troverò oh se ti troverò:puoi sfuggirmi al primo strappo,ma poi ti prenderò

 
 
 

quando pensi di scrivere ancora?

Post n°23 pubblicato il 07 Luglio 2014 da ted.gius

effettivamente,è un po di tempo che i miei pensieri non si confrontano,e i  fogli rimangono inesorabilmente intonsi.Vorrei riprendere con più costanza e senza ricadere in queste lunghe pause di astinenza.Non ho bisogno di spinte e di incoraggiamenti,ma di concentrazione e di idee nuove e di una rinnovata fantasia che tarda a farsi viva.Cercherò,nei giorni successivi di riprendere con maggiore4 costanza.Se  vedemo nei giorni seguenti...salve.....accidenti,,è proprio passato tanto tempo da quando ho scritto l'ultima volta,era d'inverno e mi preparavo mentalmentye a farmi operare per la sostituzione di un ginocchio:il ginocchio è stato sostituito con esito favorevole,e adesso mi ripreparo per la stessa operazione all'altro ginocchio,ma quanti ne hai?solo due e speriamo che non sorgano delle complicanze.Dopo riprenderò a scrivere,,ciao

 
 
 

CICCU TRIPPA

Post n°22 pubblicato il 23 Novembre 2011 da ted.gius

Era,nel paesino dove abitavo da bambino,il trastullo dei ragazzi,che si divertivano,grazie alla sua proverbiale bontà ,a prenderlo in giro ,ora con con battute come solo i bambini sanno fare,ora con scherzi più o meno leciti.Lui,ciccu,con aria banaria cercava di capire il perchè era lo zimbello dei ragazzi,e perchè non era capace di farsi rispettare.Ma ciccu trippa,non poteva continuare a vivere in un paese dove persino i bambini lo deridevano.Fu cosi,che un bel mattino,o una bella sera di ciccu non si seppe più nulla.Sparito,cerca di qua e cerca di là per circa un anno nessuno riusci a rintracciarlo.Un giorno,forse era di aprile o forse di maggio,a no era giugno inoltrato,perchè mi ricordo che i pescatori inziavano  a tirare su la reti colme di pesce di ogni qualità,ma che si pesca solo in quel mese,si sparge,anzi il banditore che dave le notizie girando per le vie del paese urlandole in maniera che tutti potessero sentire diede la grande notizia:CICCU TRIPPA è' ritornato,ma non sembra più lui:si somigliava a quel ciccu che tutti i bambini deridevano ma aveva qalcosa di strano e di mistorioso che disorientava chi vedendolo cercava di salutarlo e di farsi raccontare cosa era successo quel giorno o quella notte nel quale o nella quale lui spari.Per giorni e giorni ,a turno,i paesani e le autorità del posto,cercaronodi sapere,niente,non ci fù verso.E neanche io che riportando questa storiella,sino ad oggi,non sono riuscito a sapere ,come andarono le cose.Mi sposterò nei paesi vicini e impiegherò un pò del mio tempo libero e appena avrò qualcosa di concreto in mano,sarà mia  cura rendervi partecipi.Per ora chiudo qui.Se vedumu eh.

 
 
 

Damiano

Post n°21 pubblicato il 20 Ottobre 2011 da ted.gius

Per come lo ricordo io,Damiano era un ometto piccolo,alto si e no un metro e sessanta,con sempre in mano un bastoncino sottile,con il quale indirizzava le capre ,in maniera che non sfuggissero alla sua attenzione;percorreva per le viuzze ,il paesino dove abitavo da bambino,rifornendo di latte di capra i recipienti che le mamme ,al suo richiamo a voce alta e stridula,gli porgevano.Bisogna sapere che Damiano era l'unico pastore della zona,e questa condizione lo metteva in una condizione privelegiata rispetto a tutte le altre attività del paese , per tante ragioni.Lui trattava con tutte le mamme la quantità di latte che poteva mungere dall'animale preferito dalle stesse;perchè ogni cliente aveva il suo animale personale,ma che solo  damiano poteva mungere.Succede che,dai oggi e dai domani,il pastorello,come nella famosa canzone si innamorò,ma direte ,,avrà trovato la famosa contadinella,,,no si innamorò di una figura di donna stilizzata e raffigurata su una pagina di una rivista che chissà in quale maniera era finita tra le sue capre.Quel ritrovamento lo interpretò come segno un segno del destino,e come era nelle sue abitudine prese al'istante una decisione tremenda:vendere tutto il suo gregge e andare alla ricerca della bella raffigurata.Era diventato pazzo d'amore per una bella sconosciuta .si sà che nei paesi tutto si viene a sapere,anche se nessuno parla e quando si sussurra fa finta di non sapere niente,anche se in effetti è al corrente come e meglio degli altri .Comunque,conosciuta la ragione della vendita delle capre,le mamme del paese e lo stesso sindaco cercarono di escogitare qualche sistema che facesse recedere il pastore dalla sua decione.Assemblea dei paesani maggiorenni,maschi e femmine,convocata in seduta stante.Tutti i convocati,domani sera,in prima ed unica seduta,per discutere dell'argomento.far recedere il nostro dalla sua insana decisione.Presiedeva il sindaco con a fianco sedute,le mamme più rappresentative del paese,cioè le due che avevano più bambini da crescere.Il sindaco interroga la platea,e ad uno aduno i presenti danno lettura della loro proposta:ma sono più o meno tutte sullo stesso tono:cercare di convincere il pastore di cerarsi qualche ragazza del paese in attesa di essere maritata.La cosa non era molto appetibile ,anche percè le poche ragazze disponibili sulla carta ,non o erano in effetti.L'ultima mamme iscritta a parlare ,lesse una proposta shok:ogni mamma abrebbe ospitato ,la sera,per una settimana,il nostro Damiano,nutrendolo e assecondandolo in tutte le sue necessità.La proposta,messa ai voti,fu approvata  all'unanimità dalle donne presenti,con molto astenzioni da parte degli uomini.Chissà perchè.Cosi' fu salvo il latte di capra per i bambini del paese e il benessere materiale e spirituale del pastore.

 
 
 
Successivi »