Creato da Superfragilistic il 30/07/2008

Sonoviva

Un blog di denuncia, osservazione e critica possibilmente costruttiva

 

 

« PER AMARE CI VUOLE CORAGGIOContante senza limite: l... »

IL RE DE LUCA E LA SUA NOBILE STIRPE

 

 

L'indagine giornalistica, spinta nelle modalità ma del tutto legittima, portata avanti dai coraggiosi giovani di Fanpage, è esplosa come una bomba inattesa nel bel mezzo di questa brutta campagna elettorale. Campagna che, per il PD, vede in Campania candidati di dubbia trasparenza come ad esempio il Sindaco di Agropoli, già maestro di fritture di pesce, offerte agli amici in cene e pranzi elettorali. Ne hanno sorriso in tanti ed in tanti hanno, in questo'ultimo anno, seguito le rappresentazioni che, di questo Personaggio ingombrante, ne dava il comico Crozza, anche lui in difficoltà nel superare le naturali doti di Vincenzo De Luca, il re dei re, il papa di Salerno, il padrino della Regione Campania, il mammasantissima locale. Devo ammetterlo: all'inizio, dopo qualche resistenza, ne sono stata fervente ammiratrice ed ho esaltato le sue doti di persona capace di rompere certe logiche inamovibilistiche questa realtà cittadina; all'inizio riuscì a far sgomberare istituti scolastici occupati da sedicenti terremotati. Riuscì anche a far chiudere quello scempio dei cantieri scuola, sorta di nulla per finanziare disoccupati spesso occupati in nero o nullafacenti stipendiati ad arte perché divenissero vivaio per le preferenze elettorali, espresse come scambio per i favori resi. Mi piaceva il suo dare una spinta nel ripulire, costruire, far progettare piazze, giardini, fontane.

Nel frattempo vedevo la sua consorte, oggi ex, passare da diplomata e perenne fuoricorso a laureata, specializzata, assunta e passata dalla posizione di 'esecutiva' ( le vecchie dattilografe ) nella locale Soprintendenza, a Dirigente in un'ASL come Sociologa esperta di medicina del lavoro. Di questo parlò De Mita anni dopo ( oddio il pulpito non era dei più puri ) e ne fu anche indagato l’allora Soprintendente, che l'aveva tenuta in aspettativa per tre anni circa mentre la signora di cui sopra consolidava la sua posizione all'interno dell'ASL; e ne fu indagato il suo diretto Superiore, ma inoro con quali presunte imputazioni. Ma nel frattempo la signora, non sopportando più il marito, lo lasciò, dicono, per un baldo finanziere, e così il Vincenzo nazionale, allora deputato, ebbe a dire che la cosa non lo riguardava in quanto non più sposato con lei e che dunque se la cavasse da sola. Ignoro l'esito della causa ma certo, a parte il danno alla professionista che, ahimé o ahilei, avrebbe dovuto occupare quel posto avendone pieno titolo, non mi risulta ci siano state conseguenze per lei. Intanto i pargoli nati dal loro matrimonio, bravi studiosi ragazzi,  crescevano e De Luca pure: aveva preso in mano una città di sicuro sporca ma dove ancora si faceva commercio, c'era un minimo dibattito politico e culturale, si scontravano le varie anime. La trasformazione della persona, o il suo disvelarsi tale quale oggi è, si è realizzato dalla fine del primo decennio del suo impero e fu allora che, a poco a poco, i suoi più stretti ed entusiasti collaboratori dei primi giorni, cominciarono a lasciarlo. In particolare uno di loro, bravissimo architetto ed assessore all'urbanistica, a cui si deve, tra l’altro, l'attuale sistemazione della Villa Comunale, lasciò lui, il suo stipendio, e ritornò a lavorare nella Soprintendenza, da cui veniva. Devo dire che per molto tempo non credevo a quanto mi raccontava, ovvero degli scambi di favori contro dazioni, danari insomma. L'uomo che parlava contro De Mita e contro le infiltrazioni politiche e malavitose  nella Sanità e nelle nomine, diviene presto il boss assoluto della Sanità creando o rimuovendo Primari e Direttori generali, eliminando interi plessi ospedalieri, portando il centro di potere dell'ASL di Salerno a Nocera Pagani, terra di camorra. Le luci di artista, con Chiamparino, avevano determinato la svolta: bene all’inizio ma in tredici anni  abbiamo visto frotte di turisti sbarcati e incanalati in improbabili sensi unici pedonali e cartelli tenere la destra. Gente che sfila, fotografa, non compra ma consuma suolo; vede ma non guarda; mentre la popolazione è costretta per lunghe settimane, di sabato, a stare a casa perché anche camminare a piedi diventa un problema. Niente cultura e niente artisti, nessuna scuola o università o artigiano coinvolto: le luci infatti arrivano da vicino Napoli e non sono d'artista, a parte alcune ereditate da Torino e montate dall'IREN, che intanto vince la gara triennale quest'anno, gara a cui, con molta probabilità, non avrebbe potuto partecipare in quanto ora consociata con il distributore Salerno energia del Comune di Salerno. Ma questa è un'altra storia. La storia che più fa male è quella che riguarda i giovani, quelli più qualificati, che a Salerno non hanno avuto e non hanno la possibilità di partecipare alle attività cittadine mostrando le loro competenze, se non appartenenti a persone, cerchie, o cerchi magici, come si dice oggi. Cerchi magici a cui si accede non certo per merito ma spesso, si dice, versando oboli. Ma si dice, si mormora, ma nessuno parla ed anche quando si vota ci si racconmanda di non esporsi perchè abbiamo famiglia ed anche perché chi ha la 'fortuna' di lavorare, parlo di professionisti e non solo, lo deve a lui e lui, anche questo si sa, quando non gli sei più utile, ti dà un calcio in culo. Si sa ma non si può dire. Non parliamo poi della gestione dei rifiuti, quella ordinaria, e dell'impianto di compostaggio che qui è stato realizzato: una figata, vero? tutti si pensava questo, che finalmente avremmo risparmiato e realizzato energia che avrebbe fatto scendere le nostre boollette. Ma l'Anac, interrogata da qualcuno a cui i conti della sua realizzazione e della sua gestione non tornavano, si espressero in merito e del documento , del 2017, non ho mai sentito parlare in giro, ma a leggerlo mi si sono drizzati i capelli ed ho capito perché siamo in alto nella classifica delle tasse Tarsu. Il Comune ci tassa e tartassa, ma qui è impossibile servizi dei mezzi pubblici, né pedalare su una bicicletta. Eppure sono state realizzate ben sei postazioni per bici, ritengo per prendere fondi europei ma, mi chiedo, qualcuno ha detto all'Europa che andare in bici s Salerno costituisce un rischio altissimo? La pista ciclabile del Lungomare non è più tale ed anche il cartello è stato tolto. Quella del tratto verso oriente del tutto fatiscente e perennemente occupata da pedoni che, del resto, dove dovrebbero camminare nella giungla di recinzioni che delimitano lavori mai finiti? Cantieri iniziati, cantieri mai iniziati ma solo delimitati, alberi ammalati, assoluta anarchia ( non quella vera che sarebbe seria) dei cittadini per cui non esiste più alcuna legge e nessuno che la faccia risèettare. Se redarguisci il motociclista che sfreccia sul marciapiede per bypassare il traffico, rischi grosso anche perché potrebbe essere uno di quei boss che, indisturbati, girano anche nelle isole pedonali per andare a controllare il territorio. Ma anche se non si tratta di un boss, la gente è incattivita e la violenza serpeggia nell’aria cosicché le reazioni possono essere le piú varie. La città modello europeo è ormai invasa da venditori di calzini, parcheggiatori abusivi, bande di ragazzini che, per gioco, sfasciano auto parcheggiate: per lo piú questi personaggi provengono dall’hinterlan napoletano e dalla zona dell’agro sarnese dove forte è l’infiltrazione camorristica. Ma il nostro Re dice di essere vittima delle sue azioni di contrasto alla camorra ma tutti sanno che, senza i voti degli ex cosentiniani, e non solo, mai sarebbe divenuto Governatore. E poi, grazie alla sua amicizia con Renzi, anche Commissario alla soluzione dei problemi della Terra dei Fuochi e Commissario alla Sanità, insomma controllore di se stesso. Intanto al Comune, dove dopo di sé ha piazzato il suo Avatar, mette il giovane Roberto rovinandogli la vita. Perché di sicuro lui era un bravo ragazzo intelligente e studioso che avrebbe potuto avere altro destino, ma essendo erede e dovendo continuare il lavoro sporco del padre al Comune, non eletto e neanche candidato viene investito della carica di Assessore alle finanze. Piero, piú spregiudicato e già onorevolmente entrato nella cerchia dei rispettabili inquisiti per coinvolgimento nel fallimento del Pastificio Amato,  anche somigliante nel ghigno a suo padre, viene investito come candidato del PD a Salerno. Ora tutto scotta ma niente era nascosto e le grida accusatorie - da grande faccia tosta - del Re contro i giovani camorristi di Fanpage che ordirebbero contro il liberatore De Luca dalla soggezione alla malavita organizzata, con minacce, queste sí, camorristiche, di far ingoiare ai suoi presunti detrattori quanto detto, non fanno presagire nulla di buono per i bravi giornalisti. Se non si andrà a fondo, rimuovendo anche personaggi che assicurano una giustizia amica e che sembrano poco indipendenti ( ma in questi giorni la cosa e sul tavolo del CSM ) la vedo nera per Francesco Piccinini e redattori, una delle quali già ha subito una aggressione nel corso dell’incontro con la SACRA famiglia, per la presentazione del candidato Piero e che forse potrebbe non voler andare avanti. Oggi, in una terra che non riesce a trovare l’assassino o gli assassini del Sindaco pescatore, in contrasto con Alfieri, non è prudente esporsi se non si è sicuri dell’efficacia dell’azione. Dunque speriamo che dopo di loro altri parlino e che la magistratura liberi Fanpage dall’accusa di induzione alla corruzione che, credo, non rende giustizia al suo coraggio.

 

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

BLOG CHE MI ASSOMIGLIANO

Il blog di Franz

 

 

SENTIERI LIBERI viaggi e tanto altro

di Melanie Chilesotti

 

 



Human Wave Italia  Onlus

Progetto Sepaipara

    dona il 5x1000

Human Wave Italia è su Facebook

 

 

IO STO CON EMERGENCY

 

 

 

INVESTI NEL MICROCREDITO

ENPOWER PEOPLE AROUND THE

WORLD WITH A $25 LOAN: VISIT

      

 

 

PERCORSI DI PACE


 

 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 9
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tempestadamore_1967vita.perezcostel93fles_mots_de_sablesurfinia60silenzioso_verovenere_privata.xprefazione09daimon50angi2010ossimoramiss_tilla.1Yuliviitantiriccirossisanvass
 

ULTIMI COMMENTI

OCHO AD AVVOCATO PEDOFILOMOSESSUALE DANIELE MINOTTI...
Inviato da: STEFANIA MERLINI
il 21/08/2014 alle 16:56
 
Ti voglio bene
Inviato da: Superfragilistic
il 26/02/2013 alle 15:30
 
Cara condivido a pieno questo tuo sentire e mi sento...
Inviato da: gufoazzurro
il 26/02/2013 alle 12:00
 
Non prendiamocela molto con i giornalisti, anche loro hanno...
Inviato da: Scilli65
il 10/01/2013 alle 20:59
 
Un abbraccio Luigi
Inviato da: gufoazzurro
il 18/10/2012 alle 13:19
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

SE CI TOGLIETE LE NOTIZIE NOI LE RIPRENDIAMO

passaparola

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

http://www.intercultura.it

STUDIARE ALL'ESTERO

OSPITARE UNO STUDENTE STRANIERO