Dedicato a:.................

 

Guardatelo vi prego......

 

Sempre e comunque.....

 

Vi lancio una sfida! Nel mondo dei blog siamo numerosi, pero', possiamo riuscirci a far girare un messaggio a tutti ed è  per una causa buonissima ANTIPEDOFILIA! Perche' episodi su tanti bambini siano solo un brutto ricordo per tutti. Daremo un segnale... CREDIAMOCI INSIEME!! Ricopiate sul vostro blog questo stralcio e vediamo quanti di noi riescono realmente a dar vita a questa campagna e,dopo averlo copiato aggiungete la vostra firma... come dire  IO CI STO!!
Combattiamo insieme:

Goldrake - Actarus - Neruda74s - Antonio - missfiore - ladyviolet991 - navyseal2006 - sersir82- lamollysonoio- sto_come_i_pazzi - marcodgl2 - laquietenellacqua - antonioventurini2003

 
 

Pino & Massimo

 
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 

Ultime visite al Blog

ezio_erikafrancesco.dicastrialchemyunoscintilla95lucky66xstudiolegalesteaubyfourvenus55bad_thingpierocassara_1970unamamma1viki641FILLY54Nstrong_passionemalu25
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 

 
 
Creato da: antonioventurini2003 il 25/10/2007
STORTA VA' RERITTA VENE

 

 
« Buon 2008Messaggio #70 »

Post N° 69

Post n°69 pubblicato il 05 Gennaio 2008 da antonioventurini2003
 
Tag: Napoli

Appesi agli alberi con scritte su Bassolino e Iervolino. La DIgos: e' stata AnRifiuti, 21 manichini impiccati a NapoliProteste per l'emergenza rifiuti. Slogan contro sindaco e governatore, la disoccupazione e il caro vita

NAPOLI

LA PROTESTA - Secondo fonti della Digos partenopea, che indaga sulla macabra messa in scena (con lo slogan «Addio a 'stu munno 'e munnezza!») , la responsabilità dei manichini - appesi senza testa né arti - sarebbe legata al circolo di An del quartiere Vicaria-Mercato. Sui manifesti sarebbe segnalato anche il blog del capogruppo provinciale Luigi Rispoli. Altre scritte sono apparse contro la disoccupazione e l'aumento del costo della vita. La rimozione degli «impiccati» è iniziata nella tarda mattinata.

«PROTESTA SACROSANTA» - Un manifesto su un impiccato attacca anche il premier Romano Prodi e un altro tira in ballo il Guardasigilli, Clemente Mastella. A sorpresa, la protesta-choc scuote e trova l'appoggio di molti commercianti e residenti del centro storico, soprattutto sul fronte dell'emergenza rifiuti. Non solo, da Corso Umberto arrivano anche parole di solidarietà per gli abitanti di Pianura che stanno protestando contro l'apertura della discarica di Contrada Pisani. «Questa città - dice la farmacista Luisa Origlio - è diventata invivibile. Condivido la protesta dei manichini impiccati, anche se dubito che possa portare risultati concreti». Gli fa eco Gennaro Sarnacchiaro, uno dei soci di un negozio di abbigliamento: «Protesta giusta, la città è invasa dalla spazzatura». Aggiunge Adriana Pettisani, titolare di una caffetteria: «Mi ha impressionato vedere i manichini impiccati. Ma è una protesta giusta. Occorre subito una soluzione e Iervolino e Bassolino farebbero bene a dimettersi». «Siamo la vergogna d'Italia e d'Europa - afferma Gennaro Tubelli, disoccupato di Forcella - noi che abitamo nei bassi siamo rovinati, appestati dai rifiuti. A Pianura, però, i residenti fanno bene a protestare ad oltranza. Hanno la nostra solidarietà».

- Ventuno manichini impiccati agli alberi sono comparsi all'alba di venerdì in Corso Umberto a Napoli. Sui alcuni di essi sono attaccati manifesti listati a lutto con scritte sull'emergenza rifiuti che ha sommerso di spazzatura Napoli e contro il presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, e il sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino.
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/antonioventurini/trackback.php?msg=3864173

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento
 
 

A voi donne

E femmene so’ comme è stelle
Si te pierde l’he ‘a guardà
Ce ne stanno a mille a mille
Peccerelle, so’ scintille
Ca pazzeano mmiezo ‘o ffuoco

E pircio’ n’ ‘e ppuo’ acchiappa’
Si ll’affierre ‘e ffaie stutà
Lass’ è stà lass è vula
Pò te cuoce, te faje male
E cù cchi t’à vuò piglià ?

Si sapisse comme é bello
A vedè sti lampetelle
Ca se specchiano int’all’uocchie
è chi è ssape accarezzà

una è lloro é ‘a stella mia
pecché quanno ‘a notte è scura
e stu core s’appaura
pare comme si ‘a sentesse
che me dice;” Aize ‘a capa, siente addore ?
Guarda ‘ncielo e staje sicuro,
tanto io stongo sempe ccà ! “

 

GOMORRA

 

Pino Daniele - Annarè

 

Il bacio


Un bacio
è
un
apostrofo
rosa
tra
le
parole
Ti amo!
 


La mia e-mail:
antonioventurini2003@libero.it

 

La lettera alla "malafemmina"

 
 

Volver

 
 
 

 Avrai sorrisi sul tuo viso come ad agosto grilli e stelle
storie fotografate dentro un album rilegato in pelle
tuoni d'aerei supersonici che fanno alzar la testa
e il buio all'alba che si fa d'argento alla finestra
avrai un telefono vicino che vuol dire già aspettare
schiuma di cavalloni pazzi che s'inseguono nel mare
e pantaloni bianchi da tirare fuori che è già estate
un treno per l'America senza fermate
avrai due lacrime più dolci da seccare
un sole che si uccide e pescatori di telline
e neve di montagne e pioggia di colline
avrai un legnetto di cremino da succhiare
avrai una donna acerba e un giovane dolore
viali di foglie in fiamme ad incendiarti il cuore
avrai una sedia per posarti ore
vuote come uova di cioccolato
ed un amico che ti avrà deluso tradito ingannato
avrai avrai avrai
il tuo tempo per andar lontano
camminerai dimenticando
ti fermerai sognando
avrai avrai avrai
la stessa mia triste speranza
e sentirai di non avere amato mai abbastanza
se amore amore avrai
avrai parole nuove da cercare quando viene sera
e cento ponti da passare e far suonare la ringhiera
la prima sigaretta che ti fuma in bocca un po' di tosse
Natale di agrifoglio e candeline rosse
avrai un lavoro da sudare
mattini fradici di brividi e rugiada
giochi elettronici e sassi per la strada
avrai ricordi di ombrelli e chiavi da scordare
avrai carezze per parlare con i cani
e sarà sempre di domenica domani
e avrai discorsi chiusi dentro mani
che frugano le tasche della vita
ed una radio per sentire che la guerra è finita
avrai avrai avrai
il tuo tempo per andar lontano
camminerai dimenticando ti fermerai sognando
avrai avrai avrai
la stessa mia triste speranza
e sentirai di non avere amato mai abbastanza
se amore amore amore avrai 
                             
Claudio Baglioni.