VIAGGI: PROFETI

Post n°28 pubblicato il 19 Dicembre 2007 da blupassion1970

(oggi va cosi, sul profondo spirituale)

Durante il soggiorno in India, a bordo di un auto giravamo, di villaggio in villaggio, percorrendo una statale appena sufficientemente asfaltata, che nulla toglieva al paesaggio fatto di casupole, a volte baracche, immerse nel deserto e nelle distese di sabbia rossa.

 

Nei villaggi, a parte le case (per lo più fatiscenti), non vi era nulla. E mi chiedevo come potessero impegnare il tempo durante il giorno, le settimana,… l’anno.

Lì non ci sono centri commerciali, non ci sono centri sportivi, ne multisala, o delle semplici The Rooms. In mezzo al deserto e come unico mezzo di trasporto la mucca, non puoi nemmeno dire “domani vado al mare”.

Ma capii che loro potevano fare una cosa che forse noi abbiamo dimenticato: ASCOLTARE.

 

Compresi allora perché tutti grandi profeti sono nati e Venuti in posti così poveri e isolati.

 

Nessuna sala da Bowling a soffocare la loro voce

Nessun Centro Commerciale come distrazione ai loro Insegnamenti

Nessun Cinema che distolga dalla strada Maestra

 

…. Per questo da noi (in occidente) non arriverà MAI nessun profeta.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

RICORDI

Post n°25 pubblicato il 17 Dicembre 2007 da blupassion1970

Ricordo quel giorno del novembre del 1783, quando mi trovavo a Parigi.

La giornata era coperta da una leggera foschia.
La prima brezza pungeva le mani e il viso creandomi una sensazione di sollievo, piuttosto che di disagio.
I primi artigiani accendevano i fuochi nelle piazze per trovare un pò di caldo, cucinando cose tipiche che spargevano il loro profumo per gran parte della città. Erano circa le due del pomeriggio quando la incontrai. Era triste e il dolore del suo cuore le si leggeva tra le pieghe del viso. Sempre ben curata, la sua dolcezza riempiva il mio cuore. E' stata l'ultima volta che l'ho vista. Il nostro amore clendestino rischiava di farla uccidere.
Le accarezzai la mano........ sento ancora la vibrazione del suo contatto.....
Come il vento rinfrescava il mio viso, così quel contatto portò il gelo nel mio cuore.
Un bacio furtivo sulle sue labbra calde e la promessa di amarci per sempre...... di amarla per sempre.
Mi girai e me ne andai....

Camminando rividi, come fosse realtà, ogni singolo momento passato insieme, la luce piena del nostro amore, il sole nel mio cuore.

Risento ancora il profumo agro-dolce di quel giorno d'autunno, il dolore nel petto eil suono inconfondibile della legna che brucia.......Tutto mi ricordava Lei

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

FRASI

Post n°24 pubblicato il 14 Dicembre 2007 da blupassion1970

Ci sono frasi a senso unico, che sembrano valere solo in un adirezione. Tipo

"E' la Donna che sceglie" (frase che conoscete tutti)

Ieri da una ragazza non proprio maschilista ho sentito dire:

"Un uomo bisogna saperselo tenere"

E' vero?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

COSI COME SONO

Post n°23 pubblicato il 04 Dicembre 2007 da blupassion1970

(oggi è un giorno prolifero di messaggi. Sarà che domani parto per una settimana…..)

 

Quando incontro e stabilisco una relazione, cerco (su alcune cose proprio non è possibile) di fare in modo che tutto sia Originale,…. che ogni cosa si imprima della passione, dell’energia, dell’atmosfera che caratterizza quei momenti, quella persona, quello che comunque sarà NOSTRO.

 

Così mi sforzo di cercare ristoranti in cui non sono mai andato prima, luoghi in cui non sono mai andato prima, frasi che mai ho usato prima, …… tutto deve essere in qualche modo unico. Anche  un momento di soli 5 minuti.

 

Così non porto mai una donna in luoghi dove sono andato con un altra donna; e non dico frasi che precedentemente ho dedicato ad altre donne; e non faccio nulla verso questa persona che sia stato già fatto per altre donne.

 

Certo questo fin dove è possibile.

 

Ma ci tengo che ogni momento rimanga nel tempo come fosse unico. Perché in realtà E’ UNICO!

 

Perché ogni donna è unica e irripetibile. Ogni situazione è a Se. Non c’è ne è una di uguale. Apparentemente simili, ma mai uguali.

 

IO SONO COSI

 

Sarà faticoso, ma mi piace un mondo essere così

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

INCONTRI

Post n°21 pubblicato il 04 Dicembre 2007 da blupassion1970

Questa mattina esco prima del solito. Sono le 7.59 e fa freddo, fuori ci sono 3°. Chiamo l'ascensore, le porte si aprono e chi ti incontro????

Una bella zanzara grossa e gonfia di sangue!!! Accompagnata ad altre 2 meno cariche di "cibo".

(ma è possibile che in dicembre ci siano ancora le zanzare???)

Starete pensando: "Le avrai uccise spiaccicandole sullo specchio o su una delle pareti dell'ascensore per fargliela pagare a queste 3 vampire!!!!"

MA STATE SCHERZANDO!!!!!????? Non ci penso nemmeno ad uccidere un animale. quale sia il suo nome o la sua forma. Semmai ammazzo qualche umano.

Le ho prese tutte e 3 e le ho messe fuori. Esattamente come faccio d'estate quando qualcuna arriva in casa. Ma sapete che le zanzare che pungono sono solo le femmine che sono incinta e devono dar da mangiare ai loro figli?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

GIOCHI DI MEMORIA

Post n°19 pubblicato il 30 Novembre 2007 da blupassion1970

Vi è mai capitato (vuoi uomini) di fare il gioco della memoria con la vostra partner? (amante o compagna non fa differenza).

 

Generalmente quando questo momento accade si è tranquillamente rilassati sul divano….. o sul letto……. e si parte dalle cose più futili.

Il primo bacio….. Il primo vostro incontro……

……..Poi vi chiede com’era vestita la prima volta che vi siete conosciuti…

O la prima volta che siete andati a cena in quella pizzeria…….

…E vi racconta di come eravate vestiti voi (e voi che non vi ricordate nulla di come lei era vestita)…

… e tra un ricordo e l ‘altro, e una prova e l’altra si arriva alla domanda fatidica, con Lei che vi chiede: “Ma tu la targa della mia auto la ricordi?”

 

BECCATA!

 

Quando fa questa domanda, state sicuri che:

 

1)     ha una tresca

2)     non ce l’ha ancora ma ha già pensato di averla. Sa che non ne può fare a meno.

 

 

E certo, perché se una sera (anzi in piena notte fonda, se come me vivete la notte) beccate la sua auto in una zona dove non abita la madre, non abita la sorella, non abita il fratello, non abita la sua migliore amica……… cosa starà facendo?

 

Donne, per la vostra tranquillità fate la prova di memoria. Potrebbe tornarvi utile per dire che era solo un auto dello stesso colore. Specialmente se è grigio metallizzata

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

SIAMO TUTTI UGUALI

Post n°18 pubblicato il 29 Novembre 2007 da blupassion1970

E’ certo che gli uomini hanno le loro manie, le loro fissazioni, i loro luoghi comuni e a ripetizione ripetono fino alla nausea i loro problemi, o perplessità (direi dubbi talora esistenziali), legati al:

“ce l’ho piccolo?” “sarà sufficientemente grande perché senta qualcosa?” “saprò durare abbastanza o si affloscerà prima del tempo?”

Insomma, frasi e pensieri che uomini e donne conoscono bene. Tormentoni che si ripentono dall era paleolitica.

Ma non che voi donne siate diverse.

Se per noi l’argomento è sempre limitato all’organo principale e alle sue prestazioni (e misure), voi avete un repertorio più vasto: ovvero passate dalla cellulite dei glutei alla pancetta, dalle tette calanti (specie se dopo un periodo di allattamento) ai fianchi non più da pinup.

Qualcuna decide che durante il rapporto, bisogna comunque stare rigorosamente al buio……

Cosa che si può anche fare, ma vedersi (tanto per capire se effettivamente nel frattempo non ha operato una sostituzione con un'altra) non fa poi così male. Anzi, da comunque un tocco di intimità e complicità, perchè si ha modo di guardarci negli occhi.

Qualcuna (quelle più intraprendenti e con spirito di avventura) può, al termine, chiederti anche: “che dici sono ingrassata?” “Si vede tanto?”

MACCHISSENEFREGA!

Quando ad un UOMO,  e ripeto UOMO, non maschio o ometto che non sa nemmeno come si chiama, gli piacete, non gli interessa della vostra cellulite, delle tette calanti. Dei fianchi non più da ragazzina.

Ad un UOMO interessa la passione, il feeling, l’intesa mentale prima e poi quella sessuale.

Ci deve essere un po’ di tutto e nulla programmato. Non ci sono gare da fare. Non ci sono trofei da vincere o tempi da battere. I record vanno lasciati all’atletica. Quando una Donna Ti (mi) piace, ti piace e basta.

Una volta frequentavo una ragazza. Dopo un periodo che no ci vedevamo per via delle ferie mi scrisse un sms al rientro: “Sai credo di aver preso 2 chili. Sono un po’ agitata per il nostro incontro….”

Le ho detto: “Amore, quelli sono 2 chili benedetti. NON ti azzardare a perderli”

Un UOMO (e lo risottolineo) vuole toccare. Vuole affondare i denti nella carne e non spezzarsi un incisivo su un mucchio di ossa.

L’importante è stare bene. E si sta bene con la testa e con il cuore.

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

REGOLA 1...

Post n°17 pubblicato il 28 Novembre 2007 da blupassion1970

...... per essere un bravo F.d.P. bisogna avere:

un cervello da Uomo

un corpo da Uomo

e un cuore da Donna....

e soprattutto TANTA MEMORIA

Ma non doveva essere 1 sola regola?  Ed infatti è 1

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

QUANDO UN UOMO…..

Post n°16 pubblicato il 28 Novembre 2007 da blupassion1970

La settimana scorsa un collega (ufficialmente single), come è solito fare al lunedì,  è entrato nel mio ufficio, e poggiano le mani sulle spalle di un altro collega ha chiesto:

 

“E allora come va? Passato bene il fine settimana?”

 

"….mmmmmmmmmmmmmmmmmm qualcosa non quadra", ho pensato.

 

Voi direte: “Perchè cosa c’è di strano?”

 

Nulla, se non fosse che ha appoggiato le mani sulle spalle di un altro……..

 

Allora ho capito: la sera prima aveva scopato

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

....E SONO ANCHE IL COMPAGNO IDEALE…….. (sempre forse)

Post n°15 pubblicato il 22 Novembre 2007 da blupassion1970

….perchè per prima cosa non pretendo di cambiare la mia partner. Quando decido di stare insieme ad una donna, la accetto per quella che è. Con tutti i pregi e i difetti. Perché se mi sono innamorato di lei, vuol dire che me ne sono innamorato in modo totale. E’ Amare è solo totale. Non si può Amare una persona in modo parziale, solo per alcuni lati del carattere.

L’unica cosa da fare è migliorare,insieme ad entrambi con l’aiuto, la complicità, l’affiatamento, quello che si può e deve migliorare.

(rapporti tra conviventi)

Un giorno una mia ragazza espresse timidamente il desiderio di finire le scuole superiori frequentando un serale. Per alcuni motivi non aveva potuto farlo quando doveva.

Aveva paura che io le dicessi di no.

 

“Ma ci vedremo poso se vado a scuola tutte le sere”

“non preoccuparti se è quello che vuoi fare perché ti fa sentire migliore, non ci sono problemi”

“Ma io devo poi studiare e non potremmo uscire molto.”

“Non fa nulla, ti aiuto anche studiare. Se è quello che senti, visto che è una cosa che ti migliora e desideri, io sono qui.”

E così fu. E così’ deve essere.

Un'altra: “Senti, la mia amica mi ha invitato ad andare a Milano due giorni. Ti da fastidio se vado?”

“Assolutamente no. Grazie per avermelo chiesto anche se non sei tenuta. Ognuno deve avere sempre e comunque i suoi spazi.”

“Sì ma lei può vuole andare a ballare, fare tardi e magari tu pensi che…”

“Io non penso nulla. Sono cose nella vita che bisogna fare. Servono per distrarsi, per avere degli spazi necessari e io non vieto nulla a nessuno. Se a te fa piacere, fa piacere anche a me”

Invece…. Un invece c’è sempre, e se lei vuole andare a Bologna per una fiera, con un amica, comincia l’interrogatorio:

Lui “E perché a Bologna?”

“Perché quella fiera la fanno lì”

Lui “E c’è proprio bisogno di andarci? Non si può evitare?”

“E’ una fiera di abbigliamento femminile” Ci facciamo un giro 2 giorni e torniamo”

Lui “ E perché non posso venire anche io? Non è che dovete andare a rimorchio?”

“Ok non ci vado”

“Sai Venerdì c’è la cena aziendale”

Lui “Come questo mese esci un'altra volta?”

“Ma sono uscita 2 settimane fa con Michela”

Lui “ E non ti pare che stai troppo fuori casa?”

“ Non rompere è una cena aziendale e non posso mancare”

Lui “Fammi sapere dove si fa e a che ora”

…….

“Sai lunedì devo fare un corso di aggiornamento lavorativo”

Lui “E quanto dura?”

“Beh fino a venerdì”

Lui “E se ti devo chiamare per dirti delle cose?”

“Non posso stare con il cellulare acceso. A pranzo ti chiamo io”

Lui “Lascialo silenzioso perché a metà mattinata ti voglio chiamare”

“Ma no mi sembra il caso”

Lui “Allora non ci vai”

Forse io sbaglio qualcosa perchè titpi cosi li manderei a quel paese in 2,5 secondi.

Forse è questo che sbiadisce i rapporti? Che istiga la ricerca di un amante? 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

FACEBOOK

 
 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

stella7500gabriellagaiablupassion1970alda.vinciniAllwaysMesilvia_fppahtosester.nataleControLeBannature02dolcissima63dgl0SonoPiuDecisaDiTeclanfa48pacareinspire.ac1
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom