Creato da affascinantemaschile il 21/03/2009

Camera Con Vista

sul confine

 

« Carla ColomboRoberto Matarazzo »

Elena Candeo

Post n°31 pubblicato il 07 Aprile 2009 da affascinantemaschile
 

 

 
 [ Elena Candeo - Senza Titolo ]   [ poesia ]

                                                                         
                                                                          [ Elena Candeo - Senza Titolo 2 ]   [ poesia ]
    


  [ Elena Candeo - Aere2 ]   [ poesia ] 

Così come nella bella maniera del Rinascimento, al centro dell’opera pittorica di Elena Candeo ritorna la presenza dell’uomo. Se allora il bisogno dell’uomo di sentirsi al centro dell’universo rispondeva ad un ansioso anelito vitale, ad una volontà di misurare e misurarsi con il mondo; nelle tele di Elena i soggetti umani occupano, sì, fisicamente lo spazio ma ad esso contemporaneamente si fondono e con esso inevitabilmente si confondono. Ed è qui, in questa confusione, che emerge il segno indelebile del mondo attuale, quell’inevitabile conflitto irrisolto che, dall’interno di sé, l’uomo tende espressionisticamente ad exprèmere all’esterno di sé. Uomini che cercano conforto ora nel sonno, ora è il distacco dal mondo reale e l’ingresso nell’irrazionale dissonante, stridente di un paesaggio costiero violaceo, in cui la sinestesia è scritta nel gesto pittorico, che si fa materico nei punti in cui la compenetrazione dell’uomo con l’ambiente deve essere sottolineata. Che cosa rimane all’uomo al suo risveglio, al suo ritorno alla realtà? La solitudine sperimentata lo porta a voltare le spalle a chi lo osserva, noi compresi, lo porta a voler sbeffeggiare il mondo con una corporatura forte, scultorea, plastica, carica nella forma e nel colore. Costante è però la ricerca di un contatto umano, dettato dai contrasti tonali che descrivono la possente fisicità dei corpi e la fragilità degli animi, che sembrano momentaneamente uscire dalle tele per comunicare le cicliche crisi eternamente taciute dai soggetti reali.
http://elenacandeo.blogspot.com/

Da un testo di Eva Besazza

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

....USARE QUESTO LUOGO....

Questo è un luogo in cui si dà spazio agli artisti, che qui evocano, con i propri quadri,  delle emozioni; se volete vedere le opere associate alle mie parole, alla base di ogni riproduzione pittorica, troverete una scritta .. [ poesia ] .. cliccandoci si và in un luogo chiamato  "Rimando d'Amore". Una volta in quel luogo vi basterà, cercare nelle voci del menu " Home di questo blog"  (nella colonna di sinistra) per poter leggere tutte le opere presenti. Al piede d'ogni immagine troverete il titolo dell'opera in arancio. Cliccando su questo verrete indirizzati nuovamente qui. Un' altra maniera di usufruire di quello  spazio sono le riproduzioni sulla colonna di sinistra, cliccandole avrete maggiori informazioni sugli  autori delle opere che avete scelto.

 

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK