Creato da follia_ordinaria il 05/11/2007

LE CANZONI DEI FOLLI

Spegni la luce e aspetta

 

 

Post N° 85

Post n°85 pubblicato il 07 Febbraio 2008 da follia_ordinaria

Vivo veramente in un paese di merda....mamma che schifo l'Italia

 
 
 

Post N° 84

Post n°84 pubblicato il 31 Gennaio 2008 da follia_ordinaria


In un giorno come tanti, con il traffico nel centro
con 2 suore che camminano vicine in una piazza con un grande monumento
con l’america nei bar, con la moda sempre in festa
con la gente che lavora sempre troppo e una strana atmosfera d conquista
con i taxi sempre un po’ incazzati e i turisti anche loro un po’ d fretta
con sempre quella strana voglia d andar via xché altrove, forse, c’è qualcuno che c aspetta

è milano, con i suoi 1.000 dialetti, con le settimane lunghe e con gli uffici,
con le abbronzature a 100.000 watt e con la vita appesa a 1.000 sacrifici
in un albergo verso il centro c sto io e una finestra che s’affaccia sul cemento
mentre festeggio un anno d malinconia con la chitarra x dividere il momento
......anche qui può arrivare l’odore del mare a prendermi

...e se domenica non ho niente da fare farò i miei soliti due passi tra i palazzi
e faccio finta d star bene almeno un po’ anche se dentro invece cado a pezzi
e se avrò bisogno d dimenticare prenderò x mano l’ansia e anche la rabbia

le accompagnerò x un aperitivo al bar e al punto giusto le abbandono tra la nebbia
in un albergo verso il centro c’è una donna, vive nel lusso ma con gli occhi tristi
anche stasera toglierà la gonna x regalarla ai soliti professionisti
......anche qui può arrivare l’odore del mare a prendermi

alex britti

 
 
 

Post N° 83

Post n°83 pubblicato il 31 Gennaio 2008 da follia_ordinaria

C'è sempre un grano di pazzia nell'amore, così come c'è sempre un grano di logica nella follia.

Friedrich Nietzsche


 
 
 

Post N° 82

Post n°82 pubblicato il 31 Gennaio 2008 da follia_ordinaria

LONDRA STO ARRIVANDO

 
 
 

Post N° 81

Post n°81 pubblicato il 28 Gennaio 2008 da follia_ordinaria

Cinque giorni che ti ho perso
quanto freddo in questa vita
ma tu
non mi hai cercato più
troppa gente che mi chiede
scava dentro la ferita
e in me
non cicatrizzi mai
faccio male anche a un amico
che ogni sera e' qui
gli ho giurato di ascoltarlo
ma tradisco lui e me
perché quando tu sei ferito non sai mai
oh mai
se conviene più guarire
o affondare giù
per sempre
amore mio come farò a rassegnarmi a vivere
e proprio io che ti amo ti sto implorando
aiutami a distruggerti
cinque giorni che ti ho perso
mille lacrime cadute
ed io
inchiodato a te
tutto e ancora più di tutto
per cercare di scappare
ho provato a disprezzarti
a tradirti a farmi male
perché quando tu stai annegando non sai mai
oh mai
se conviene farsi forza
o lasciarsi andare giù
nel mare
amore mio come farò a rassegnarmi a vivere
e proprio io che ti amo ti sto implorando
aiutami a distruggerti
se un giorno tornerò nei tuoi pensieri
mi dici tu chi ti perdonerà
di esserti dimenticata ieri
quando bastava stringersi di più
parlare un po'

e proprio io che ti amo ti sto implorando
aiutami a distruggerti.

 
 
 
 

Corpo avvolto

in un abbraccio infuocato

Onda

che si infrange su uno scoglio

che ti vede nascere istante dopo istante

fino all'infinito

Tu

invisibile

Tu

respiro

Tu

pioggia di stelle

Tu

mia lacrima

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

Quel bar

non lo aveva
mai visto

così pieno.
Sulla via

per l'inferno
c'é sempre

un sacco

di gente,
ma é comunque

una via
che si percorre

 in solitudine.

da Niente canzoni d'amore

 

ULTIMI COMMENTI

 

ULTIME VISITE AL BLOG

q_w_e_r_t_y_u_i_o_peliodocanimafragilexchitarrista87gorilla690unamamma1Franny_ABARI_INFOSTRADAfrasciodgladoro_il_kenyanazaro0stef_aniasmartinagabrielliluxaiiiclaudio_capasso