Creato da: centro_doc_alesso il 02/01/2007
Attività del Centro di Documentazione sul Territorio e la Cultura locale di Alesso di Trasaghis (UD)

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultimi commenti

Ultime visite al Blog

braulinktipotoniutticentro_doc_alessogiussaniservicelunarossadgl9rossizuluiginobujaercolonnellostefanolanfritMadrakatluisamonesiAsterisco9SaraRigo23Cirillo76elektraforliving1963
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

 
« 5-11-17, cent'anni fa l...6-11-17 (2), cent'anni ... »

6-11-17 (1), cent'anni fa la Grande Guerra in Val del Lago

Post n°230 pubblicato il 06 Novembre 2017 da centro_doc_alesso
 
Foto di centro_doc_alesso

 

6 NOVEMBRE  1917

 

I pochi soldati non occupati al servizio dei pezzi vengono spostati continuamente con i fucili e colla mitragliatrice nei vari punti dominanti, per impedire che il nemico si accorga delle irrisorie risorse difensive del forte. Verso le ore 9 un secondo attacco si pronuncia sul ciglio occidentale dominante il lago di Cavazzo. Il nemico sale alla spicciolata da diverse direzioni, per adunarsi nelle immediate adiacenze del forte. Avanza in angolo morto rispetto al tiro delle artiglierie del forte e quindi, mentre queste continuano il loro tiro sui bersagli di fondo valle, si concentra sull'assalitore il tiro dei fucili e della mitragliatrice. Ma questa si inceppa definitivamente. Si pone mano all'ultima rudimentale risorsa : blocchi di roccia vengono spinti sul ciglio della posizione e rotolati giù per il pendio, lungo il quale salgono gli attaccanti. Il gruppo nemico più prossimo al forte si indugia, s'arresta, innalza bandiera bianca. Il tenente Tomei con altri due soldati viene mandato incontro ai parlamentari, che, bendati, sono introdotti al forte nell'ufficio del Comandante. Sono tre : un ufficiale della Sturmtruppe ( truppa d'assalto) e due soldati. L'ufficiale reca un foglio del Comando della X Armata Austriaca che dice laconicamente : "Al Regio Presidio Italiano di Monte Festa. Siete circondato da ogni parte ed invitato ad arrendervi. Il nostro parlamentare è atteso per le ore 11." Il Capitano Winderling fa offrire ai parlamentari una lauta colazione, che li convinca delle larghe risorse in viveri del forte ed intanto raduna tutti gli ufficiali a consiglio. " Naturalmente, egli dice, la risposta non può essere che negativa; ma occorre poter disporre di qualche ora per consumare le ultime munizioni ed inutilizzare le opere prima che cadano in mano al nemico, che certamente risponderà al nostro rifiuto con un attacco a fondo." Tutti gli ufficiali concordano, e dopo un breve scambio di idee si decide di consegnare la risposta in busta chiusa diretta al Comando da cui proviene l'intimazione, per modo che il parlamentare sia obbligato ad impiegare un certo tempo nel recapitarla a fondo valle. Il comandante redige la risposta in termini altrettanto laconici : " Al Comando della Imperial Regia X Armata Austriaca. Al foglio di Codesto Comando chiedente la resa del forte, inviatomi stamane a mezzo parlamentare, ho l'onore di rispondere negativamente" e la consegna al parlamentare in busta chiusa senza comunicargli il contenuto. "Affinchè voi possiate, egli dice all'ufficiale austriaco, recapitare questo foglio senza essere colpito dalle artiglierie del forte, ditemi quale direzione prenderete per raggiungere il vostro Comando ed io eviterò di tirare sul vostro cammino, a meno che non mi vi si presentino bersagli particolarmente importanti". L'ufficiale risponde di doversi dirigere a Tolmezzo, ove ha sede il Comando a cui il foglio è diretto. L'informazione è preziosa ! I parlamentari vengono nuovamente bendati ed accompagnati fuori dal forte. Essi si vedono poi scendere rapidamente lungo la strada per la quale erano saliti ; ad essi si unisce una parte degli assalitori; un'altra parte rimane in attesa fra le rocce e la boscaglia.

 

(segue)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog