Creato da: centro_doc_alesso il 02/01/2007
Attività del Centro di Documentazione sul Territorio e la Cultura locale di Alesso di Trasaghis (UD)

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultimi commenti

Ultime visite al Blog

centro_doc_alessobraulinkgiussaniservicelunarossadgl9rossizuluiginobujaercolonnellostefanolanfritMadrakatluisamonesiAsterisco9SaraRigo23Cirillo76elektraforliving1963Sky_Eagle
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

 
« Un video sulla "Biele so...QUELLE ESTATI SUL LAGO: ... »

Quelle estati sul Lago: l'Operazione Atlantide

Post n°138 pubblicato il 11 Settembre 2010 da centro_doc_alesso
 

Quarant' anni fa nel lago l'operazione Atlantide
TRASAGHIS. Esattamente 40 anni fa, nelle estati del '69 e '70, il Lago dei Tre Comuni conobbe le luci della ribalta e assunse una notorietà internazionale grazie alla prima città subacquea realizzata al mondo e all'operazione Atlantide. Pieri Stefanutti, responsabile del Centro di documentazione di Trasaghis ricorda l'episodio che più di tutti catturò l'attenzione di media provenienti da tutto il mondo. «L'iniziativa – spiega Stefanutti – era nata nel gennaio del 1969, quando la Sezione sperimentale ricerche subacquee del Centro italiano soccorso grotte aveva presentato all'assessorato regionale al turismo il “Progetto Atlantide”, vale a dire la possibilità di arrivare alla costruzione della prima “città” subacquea dove un gruppo di sommozzatori avrebbe potuto vivere per una trentina di giorni in speciali contenitori, senza riemergere in superficie». «L'operazione Atlantide – riprende Stefanutti – raccolti quindi gran parte dei fondi necessari (grazie all’autotassazione degli aderenti, all'intervento di sponsor e a un contributo straordinario di 20 milioni dalla Regione), poté partire concretamente con la preparazione nella primavera del 1969, verso l'avvio pratico previsto per l'estate successiva. Dopo una fase iniziale di addestramento, all'inizio dell'estate dodici "acquanauti" (tra i quali una ragazza) vissero dunque a 17 m. di profondità negli speciali contenitori, effettuando periodiche esplorazioni del fondo. Il ritorno alla superficie degli "acquanauti" rappresentò un evento mediatico notevole». Dario Venturini
Nota: All'Operazione Atlantide è dedicato un lavoro di P. Stefanutti e D. Tomat pubblicato sul numero di aprile 2010 della rivista "La Panarie"

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/centrodocalesso/trackback.php?msg=9253935

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Luciano il 13/09/10 alle 16:01 via WEB
Buona l'idea di ricordare l'Operazione Atlantide: erano anni avventurosi, forse più semplici degli attuali, ma tanta stampa e tanta televisione, poi, sul lago non c'è mai tornata! Luciano V.
(Rispondi)
 
pa.soph
pa.soph il 21/09/12 alle 08:27 via WEB
io vorrei avere piu informazioni a riguardo..visto che era tanto importante e seguita questa vicenda è possibile avere piu informazioni, foto e quant'altro? grazie
(Rispondi)
 
 
braulink
braulink il 22/09/12 alle 22:58 via WEB
Se cerca il numero di citato numero di aprile 2010 de "La Panarie" troverà una ricostruzione abbastanza dettagliata. Poche settimane fa, al festival "Laguna Movies" di Grado, è stata inoltre data notizia che è iniziata la preparazione di un documentario sull'Operazione Atlantide con filmati originali ed interviste ai protagonisti. Dovrebbe uscire tra qualche mese.
(Rispondi)
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
andycandoni il 23/10/12 alle 16:18 via WEB
ho letto che vuole più informazioni, come appena scritto il mio commento sono uno dei 12 del primo ,uno dei 7 del secondo, euno dei 2 del terzo (simulatore). ho alcune foto tanti ritagli di giornali.qualche souvenir del fondo del lago. andrea candoni
(Rispondi)
 
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
ghigo il 25/10/12 alle 17:24 via WEB
ciao mi piacerebbe sapere qualcosa di più di quell'operazione. mio papà mario paolini ha preso parte ad una delle fasi. lui due anni fa è mancato e sebbene ne abbia parlato molte volte non ho avuto modo di sapere con dovizia di particolari come vorrei della vostra avventura così unica. mi piacerebbe se fosse possibile conoscere più cose possibili per poterne poi scrivere. grazie anticipatamente piero paolini
(Rispondi)
 
 
 
 
braulink
braulink il 26/10/12 alle 19:52 via WEB
Per tutti coloro i quali si rivolgono al Blog con richieste: mandare una mail al Centro di Documentazione (centro_doc_alesso@libero.it) specificando l'argomento e le esigenze: se vi è la possibilità verranno fornite risposte e date quantomeno indicazioni bibliografiche. Il Blog non conosce gli indirizzi di chi interviene con un commento e quindi non può fornire risposte dirette su questa pagina.
(Rispondi)
 
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Polese Giorgio il 05/11/12 alle 14:51 via WEB
Ciao Penso tu sia Andrea Candoni. Ho letto il piccolo articolo con foto del gruppo acquanauti(della prima fase dal 03 al 28 Settembre 1969) riportato sul quotidiano il MASSAGGERO VENETO del 3 Novembre 2012 PAG.41. Sono passato in Friuli per salutare chi non c'e' piu' con noi. Adesso a noi , sono Polese Giorgio fratello della Silvana l'unica donna acquanauta della prima fase ( la mitica prima fase). Andrea, come e' possibile avere informazioni sul film /documentario presentato al Festival di GRADO il 7/8 Agosto 2012? A chi rivolgersi per eventualmente comperarene una copia? Se possibile.Sono da pochi mesi rientrato da un lunghissimo viaggio durato 40 anni, che mi ha portato in giro per il mondo, in tutti i continenti. Adesso ho chiuso ritirandomi a vita privata. Ed a scrivere. Ciao Andrea, un abbraccio. Fatti sentire. Giorgio Polese. PS. Saluti anche da Silvana.
(Rispondi)
 
 
 
 
braulink
braulink il 05/11/12 alle 20:36 via WEB
Gent.mo sig. Polese, come più volte pubblicato anche su queste pagine, il film è ancora in corso di realizzazione e quindi è ancora prematuro parlare di diffusione. Il Centro di Documentazione (che ha inviato al Messaggero la foto pubblicata l'altro giorno e ha promosso la pubblicazione dell'articolo uscito su "La Panarie") è interessato a raccogliere ulteriori testimonianze sull'episodio. Lei, sua sorella e A.Candoni siete dunque invitati, se lo desiderate, a contattare il Centro alla mail indicata (centro_doc_alesso@libero.it). Grazie
(Rispondi)
 
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
debora il 28/02/18 alle 16:40 via WEB
Buongiorno Andrea, con due colleghi stiamo lavorando il documentario sulla vostra esperienza, mi piacerebbe avere un suo contatto per parlarle. se vuole può usare la mia mail per un contatto diretto. desio.press@gmail.com grazie mille! saluti debora
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
andycandoni il 23/10/12 alle 16:07 via WEB
sono uno dei 12 partecipanti alla prima edizione e unico a ripeterlo con il secondo esperimento, uno dei due che nel mezzo deidue ha partecipato alla ripetizione di 4 giorni nella camera hiperbarica posta fuori del "forlanini" nell'oaspedale di udine ,dove ci sottoposero a esami quotidiani con prelievi di sangue,riuscendo per la prima volta a far materializzare l'embolo dell'embolia.Saluti da gemona
(Rispondi)
 
 
braulink
braulink il 24/10/12 alle 20:42 via WEB
Grazie ad "andycandoni" per gli interventi. Il Blog è lieto di raccogliere testimonianze sui temi affrontati. Sulla Operazione Atlantide è in corso in questi giorni una discussione (anche con gli interventi dell'ideatore del video)sul Blog "Alesso e Dintorni" (http://cjalcor.blogspot.it/)
(Rispondi)
 
biagio.macc
biagio.macc il 13/11/12 alle 12:54 via WEB
Ciao io sono uno dei Carabinieri del Nucleo Sommozzatori di trieste che partecipai all'esperimento.Il mio compito era di vigilare sui partecipanti.
(Rispondi)
 
 
braulink
braulink il 13/11/12 alle 17:54 via WEB
Grazie anche a biagio.macc. per l'intervento, segno che si sta allargando il coinvolgimento relativo all'argomento "Operazione Atlantide". Chi vuole raccontare però della propria esperienza, come già evidenziato, dovrebbe mandare una mail a centro_doc_alesso@libero.it poiché dal semplice commento non è possibile contattare l'autore. Grazie
(Rispondi)
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
debora il 28/02/18 alle 17:24 via WEB
buona sera biagio.macc mi piacerebbe contattarla inserito alla sua partecipazione all'operazione atlantide. con alcuni colleghi stiamo lavorando il documentario sull'esperimento. le lascio il mio contatto così se vuole mi scrive pvt desio.press@gmail.com grazie debora
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Aldo Piras il 17/05/14 alle 20:45 via WEB
Buonasera.
(Rispondi)
 
 
centro_doc_alesso
centro_doc_alesso il 19/05/14 alle 17:53 via WEB
Benvenuto ad Aldo Piras, che ha preso parte all'Operazione Atlantide. Se vuole lasciare un commento o offrire maggiori informazioni e dettagli sulla esperienza, lo spazio è sempre aperto.
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Aldo piras il 17/10/16 alle 15:40 via WEB
Sono uno dei dodici della prima operazione mi piacerebbe entrare in contatto con gli altri componenti e con gli amici del CentroItalianoSoccorsoGrottediUdine dell'epoca un saluto al Friuli aldo piras.
(Rispondi)
 
 
centro_doc_alesso
centro_doc_alesso il 29/12/16 alle 22:49 via WEB
Il Blog non dispone dei recapiti; può solo offrire uno spazio per raccogliere testimonianze e esperienze sull'argomento. Ci si augura che l'appello del sig. Piras possa essere raccolto.
(Rispondi)
 
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
michelangel panizzon il 02/05/17 alle 19:23 via WEB
Buon dì, oggi ho avuto la piacevole sorpresa di leggere che ci sono delle persone interessate all'operazione Atlantide sia nel saperne di più sia di scambiare delle informazioni o incontri con chi è stato, non solo acquanauta (nel cilindro come me con altri 11) . Ebbene rimango a disposizione nel caso di particolari richieste anche d'informazione. Colgo l'occasione per far conoscere il piacere di quanto ho avuto la possibilità di leggere e quindi un caro saluto ai fratelli Polese, obbligatoriamente a Meccarozzi e a tutte le persone della quali non ricordo il nome ma bene però la loro faccia. Il mio indirizzo se richiesto è disponibile oppure ditemi come fare per renderlo disponibile. Cordiali saluti
(Rispondi)
 
 
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Centro Doc Alesso il 20/05/17 alle 08:44 via WEB
Grazie al sig. Panizzon per il suo contributo. Se non ritiene di comunicare pubblicamente la sua mail o il suo recapito, lo scriva a centro_doc_alesso@libero.it che poi potrà "girarlo" a quanti si rivolgeranno al Centro, sempre tramite mail. SI ricorda che questa pagina pubblicherà volentieri altri contributi maggiormente articolati sulla esperienza dell'Atlantide.
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
debora il 28/02/18 alle 16:48 via WEB
buongiorno ho letto il suo commento, come scritto in precedenza mi occupo del documentario relativo l'operazione atlantide. stiamo facendo molte ricerche sul progetto e un lavoro certosino per rintracciare chiunque abbia preso parte, con diverse mansioni. se vuole mi contatti via mail e magari lei mi parla di cosa le diceva suo padre e incrociamo con le nostre ricerche. desio.press@gmail.com saluti debora
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
debora il 28/02/18 alle 17:18 via WEB
buongiorno aldo mi occupo del documentario sull'operazione atlantide e sto rintracciando tutti gli acquanauti. se mi lascia un contatto l'aggiorno su tutto saluti debora desio.press@gmail.com
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.