**TEST**
Creato da regina_crimilde il 25/10/2005

C'era una volta...

le fiabe sono solo dei ricordi d'infanzia o non sono piuttosto un codice da interpretare? Andiamo alla ricerca dei valori, dei miti, della storia profonda dell'umanità e dell'io che trasmettono.

 

 

« La fiaba come ambivalenzaCIBO e CANNIBALISMO »

Le 31 funzioni di Propp

Post n°46 pubblicato il 14 Febbraio 2006 da regina_crimilde
 

In Morfologia della fiaba lo studioso russo Vladimir Propp ( 1895-1970 ) ha indagato la fiaba popolare.

Egli ha individuato nelle cosiddette “funzioni” gli elementi costanti che si presentano nel testo secondo un determinato ordine (grosso modo il tipo di azioni e di avvenimenti che vi ricorrono); le azioni che essi compiono sono poche e si ripetono spesso.


Sostanzialmente Propp è giunto a formulare tre principi:

  • gli elementi costanti, stabili della fiaba sono le funzioni dei personaggi, indipendentemente dall’esecutore e dal modo dell’esecuzione;
  • il numero delle funzioni che compaiono nelle fiabe è limitato;
  • la successione delle funzioni è sempre identica.

Le 31 funzioni:

  1. Allontanamento: un personaggio della fiaba si allontana da casa per un particolare motivo (guerra, affari, punizione, ecc.).
  2. Divieto: all’eroe viene proibito di fare qualcosa, gli viene imposto un divieto.
  3. Infrazione del divieto: l’eroe non rispetta la proibizione, trasgredisce il divieto che gli era stato imposto.
  4. Investigazione: l’antagonista cerca elementi utili per combattere l’eroe.
  5. Delazione: l’antagonista riceve da qualcuno informazioni che gli servono per danneggiare l’eroe.
  6. Tranello: l’antagonista cerca di ingannare la vittima per impossessarsi dei suoi beni o di lei stessa.
  7. Connivenza: la vittima si lascia convincere e cade nel tranello.
  8. Danneggiamento: l’antagonista riesce a recare danno a un familiare dell’eroe o ad un suo amico. Oppure mancanza: a uno dei familiari o degli amici manca qualcosa o viene desiderio di qualcosa.
  9. Maledizione:l’eroe viene incaricato di rimediare alla mancanza o al danneggiamento.
  10. Consenso dell’eroe: l’eroe accetta l’incarico.
  11. Partenza dell’eroe: l’eroe parte per compiere la sua missione.
  12. L’eroe messo alla prova dal donatore: deve superare prove e incarichi in cambio della promessa di un dono che lo aiuterà nell’impresa.
  13. Superamento delle prove ( reazione dell’eroe): l’eroe affronta le prove e le supera.
  14. Fornitura del mezzo magico: l’eroe si impadronisce del mezzo magico.
  15. Trasferimento dell’eroe: l’eroe giunge, o viene condotto, nel luogo in cui dovrà compiere l’impresa.
  16. Lotta tra eroe e antagonista: l’eroe si batte contro il suo avversario.
  17. L’eroe marchiato: all’eroe è imposto un segno particolare, cioè un marchio ( può trattarsi anche di un oggetto ).
  18. Vittoria sull’antagonista: l’antagonista è vinto.
  19. Rimozione della sciagura o mancanza iniziale: l’eroe raggiunge lo scopo per cui si era messo in viaggio.
  20. Ritorno dell’eroe: l’eroe torna nel luogo da cui era partito.
  21. Persecuzione dell’eroe: l’eroe viene perseguitato o inseguito.
  22. L’eroe si salva: l’eroe sopravvive alla persecuzione o all’inseguimento.
  23. L’eroe arriva in incognito a casa: l’eroe arriva al punto di partenza senza farsi riconoscere.
  24. Pretese del falso eroe: un antagonista ( falso eroe ) cerca di prendere il posto dell’eroe.
  25. All’eroe è imposto un compito difficile: all’eroe è imposta un’ulteriore prova di bravura.
  26. Esecuzione del compito: la prova viene superata.
  27. Riconoscimento dell’eroe: l’eroe viene finalmente riconosciuto.
  28. Smascheramento del falso eroe o dell’antagonista: gli impostori vengono riconosciuti.
  29. Trasformazione dell’eroe: l’eroe si trasforma, assume un nuovo aspetto ( da animale si trasforma in uomo, da brutto diventa bellissimo, ecc. ).
  30. Punizione dell’antagonista: l’antagonista riceve il giusto castigo.
  31. Lieto finale: l’eroe ottiene il meritato premio ( si sposa, ritrova i suoi cari, si libera da un incantesimo, ecc. ).
Commenti al Post:
ladymiss00
ladymiss00 il 14/02/06 alle 23:48 via WEB
SCUSA, MA TI SEI MATERIZATA IN FIABE? (NO, KIEDEVO SE AVESSI FATTO UN MASTER, PERKé HAI UN BLOG KE SEMBRA UN CONVEGNO ;)
 
vita1954c
vita1954c il 15/02/06 alle 08:01 via WEB
Mai come in questi giorni desidererei che la mia vita fosse solo una bella favola. Poi apro gli occhi è la realtà ha il sopravvento...e se invece mi sbagliassi e la mia fosse una favola all'incontrario? Un abbraccio sincero.
 
Barbarella07
Barbarella07 il 15/02/06 alle 15:12 via WEB
Nella vita, invece, è tutto illimitato...non ci sono elementi costanti e, in questo modo, nulla è mai scontato. E pensare che mi sarebbe sempre piaciuto vivere in una favola...Sai che ti dico? Grazie! Mi hai fatto capire quanto sia più bella la vita reale:))
 
 
regina_crimilde
regina_crimilde il 16/02/06 alle 17:48 via WEB
in effetti è vero. anche perché siamo noi a voler dare alle fiabe questa connotazione di sogno e fantasia. quando invece sono delle strutture molto schematiche e ripetitive e con messaggi precisi da trasmettere.
 
annisexanta
annisexanta il 15/02/06 alle 23:18 via WEB
E adesso che hai tutte le istruzioni,quando ci racconterai una bella fiaba da.....Favola?
 
 
regina_crimilde
regina_crimilde il 16/02/06 alle 18:02 via WEB
I am sorry.:) ma io non scrivo fiabe. la vena è inaridita. il mio intento è commentarle e spiegarle. indurre le persone ad analizzarle. come dicevo tempo fa: sono una fredda entomologa:)
 
   
Ephestus
Ephestus il 16/02/06 alle 22:48 via WEB
:) Dopo il lieto fine c'è "l'impero colpisce ancora" Maestà. E' sempre un piacere venire a leggere qui.
 
     
regina_crimilde
regina_crimilde il 18/02/06 alle 12:51 via WEB
salute a lei, dio del fuoco e delle fucine. sempre un onore leggere le tracce del suo passaggio.
 
purple_rain77
purple_rain77 il 01/03/06 alle 01:12 via WEB
Quello di Propp era uno studio che puntava a stabilire la struttura tipo di una fiaba. E' uno studio prezioso ma limitato. Greimas (semiotico franco-lituano) dimostrò che si poteva scendere ancora più in profondità fino alle radici della struttura stessa di una qualsiasi opera letteraria, che era possibile rappresentare graficamente su un quadrato (semiotico). Se sei interessata ti consiglio di leggerlo. "Del senso" e Del Senso 2" sono opere estremamente interessanti. Ciao
 
 
regina_crimilde
regina_crimilde il 08/04/06 alle 12:11 via WEB
sì. infatti. lascio qui delle tracce per cominciare. e sono tracce progressive. arriverò anche a Greimas (spero).
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
laura il 04/11/13 alle 18:05 via WEB
grazie che esiste ho preso nove grazie a questo magnifico blog
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

PER SOGNARE UN PO'

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

joly76il_tempo_che_verrafantassisiivoscannererica.renziTenerone101tiziana.longobardod.scardapanecoglitoremariomancino.mrarsauvaveieeliogalianognaghi85mi.rualessia.bellone
 

ALTRI BLOG

Citazioni nei Blog Amici: 30
 
E' uscito l'ultimo numero di SIRMARILLON, rivista bimestrale di cultura, filosofia e costume on line, editore Francesca Pacini
Il dossier di questo numero è dedicato a "Fiabe di ieri e di oggi".
C'è anche un articolo di Regina Crimilde sulla figura della madre:
UNA MADRE DA FAVOLA
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie per articolo È troppo bello. sito italiano su...
Inviato da: Recreation
il 08/02/2018 alle 15:15
 
grazie che esiste ho preso nove grazie a questo magnifico...
Inviato da: laura
il 04/11/2013 alle 18:05
 
Grazzie!
Inviato da: recettes gratuites
il 10/08/2013 alle 10:17
 
COMPLIMENTI, BLOG INTERESSANTISSIMO!! Sono un ragazzo di...
Inviato da: prometeo
il 24/05/2012 alle 23:19
 
Che simpatico questo post! Io sono del Sagittario, spero di...
Inviato da: Lisa
il 29/08/2011 alle 10:03