Creato da ildiariodellalinda il 05/04/2006
 

il senso della vita

per chi crede nella vita, anche quella più piccola nella pancia di una donna. Questa è la mia storia, un esperienza attraverso interruzioni di gravidanza, una morte perinatale e due splendide bambine.

 

 

« NapoliUn sogno ... »

17

Diciassette, come il giorno che ti ha visto nascere, come il giorno lontano in cui ti ho visto per la prima ed ultima volta. Il tuo ricordo si è sfumato nel tempo, ma la tua presenza è viva ogni giorno in me, come parte integrante della mia vita, come un'ancora, un punto fermo nella marea di sentimenti e nelle piccole difficoltà che questa mi riserva.

Le lacrime si sono asciugate e il dolore è svanito lasciando questa profonda consapevolezza che la vita è solo un passaggio, dobbiamo cercare di vivere al meglio, accettando le nostre imperfezioni e la nostra fragilità umana e quelle degli altri, cercando quell'amore universale che abbraccia la vita stessa e la rende più leggera, più risolvibile, anche quando a volte ci troviamo arresi davanti a ciò che ci accade e non abbiamo altra arma che il confidare e affidarci a voi (a te), che da lassù ci amate e ci custodite.

E quindi cerco di affrontare i giorni con coraggio, in questa altalena di sentimenti tra gioie, problemi, sofferenze e ancora gioie e gli  attimi di felicità li custodisco gelosamente, in modo da ricordarli e trovare sempre l'energia positiva e la luce nei momenti più bui e quei cuori che trovo continuamente, sono il tuo monito "vivi la vita con amore" e li prendo come se fossero tutti i tuoi abbracci e tutti i tuoi baci che mi riservi nella giornata e che mi aiutano sempre a rammentare il tuo amore per noi.

Cara Linda, sai cosa? Mi hai insegnato molto in questi 17 anni, mi hai insegnato a non avere paura della morte; ad apprezzare le cose belle, che non sono fatte di oggetti, ma di sentimenti profondi, di persone che amo, di fede; a guardare sempre il lato positivo, che non è una pecca di superficialità, ma un allenamento, perchè ogni situazione può portare con se del buono, ma soprattutto mi hai insegnato che la cosa più bella della vita, è la vita stessa.

Buon compleanno Linda, che vivi nella perfezione, più gli anni passano e più mi metto tra le tue braccia: io come figlia di mia figlia.

Ti amo.

Mamma

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

IO ...

 

IL LIBRO

immagine

Della serie "tutti possono pubblicare un libro", ecco la mia storia e quella della mia bambina che è iniziata con un diario della gravidanza, diventato poi una terapia al dolore del tutto personale, passata dopo 4 anni e 1/2 su una pagina web ed ora un libro. Così uno può leggere tutto su internet, oppure con due pagine sul divano. Senza nessuna pretesa quello che con una parola un po' grossa posso chiamarlo:

 

Il mio libro: "il diario della Linda"


Support independent publishing: Buy this e-book _n Lulu.

 

TUTTA LA MIA STORIA

immagine

... la mia storia e quella della Linda, la bambina che mi ha cambiato la vita con il suo breve e luminoso passaggio !  

 

ESPERIENZE D'ABORTO

La parola alle donne che hanno fatto l'IVG, che hanno avuto un raschiamento, che hanno rinunciato per sempre al loro figlio.
Basta chiacchiere e giudizi Ŕ ora di leggere.
 

RICORDI MUSICALI

 
 

counter

 

Free counters
 

NON CI CREDO!!!

G r a z i e  ! ! !

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ildiariodellalindaROSABLU2002dglil_tempo_che_verramoon_ILady_SeleKtaossimorabocconcinoalpepepiterx0attimi_preziosi1poeta_semplicesono.uhaioeclissi72karma580dolcesettembre.1
 

TAG

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20