Creato da: pettiross il 12/03/2006
tutto cio che mi incuriosisce

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

Ultime visite al Blog

pettirossIRON.GREYCoro56_retiredberry.fabioroandatmgv13robertavelardoinfoproblemizeropopa.pibernato62bocma2000pdfmusicf.catalano62ireneeiesaracino
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

..............

Post n°2150 pubblicato il 20 Giugno 2019 da pettiross

Ci sono dei ragazzi che sono vuoti, che si sballano e sprecano i loro giorni facendo il male , seguendo ideologie di un orrore passato ma pur sempre vicino. E ci sono ragazzi che amano la cultura e fanno, ragazzi che tengono la memori dei compagni che politicamente hanno dato molto per la causa dei lavoratori, lottando tutti insieme. I ragazzi del cinema America , sono stati picchiati dai fascisti perchè secondo quegli schifosi la scritta era antifascista. Quello che è accaduto è gravissimo, Primo Levi diceva che bisogna stare attenti , che la storia può ripetersi e il periodo che stiamo vivendo mi fa pensare a quella storia vissuta e raccontata dai nonni, dai genitori, dagli zii. da tempo ci sono atti vili, razzisti e fascisti, se la prendono con le donne ed i loro bambini, solo perchè di colore, se la prendono con i barboni, i Rom. Ma tutto questo è sottovalutato dallo Stato, e non basta che ci sia solidarietà sui social, si deve far capire a questi vigliacchi, che la resistenza non è finita e che li riccaceremo nelle fogne. E un tempo dove regna l'inciviltà , la furbizia, l'egoismo. Un governo che fa schifo, un governo di incapaci volgari, cattivi, ignoranti. Così l'Italia sta andando a rotoli e se la gente non si sveglia sarà sempre peggio. Vorrei rasserenarmi, non ci riesco, tutto si allaccia alla pesantezza della mia vita , scrivo , mi arrabbio contro queste merde che stanno ovunque. Non sono democratica con loro, NO! Sonio dei fuorilegge, e li fanno partecipare alle elezioni, li fanno manifestare a braccio teso inneggiando a quel delinquente di Mussolini. Mala tempora!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

..................

Post n°2149 pubblicato il 07 Giugno 2019 da pettiross

E'un tramonto opaco oggi, nel cielo nuvole cupe. Il vento di mare entra dalle finestre aperte ,scombina le tende come un fantasma dispettoso. in questo posto c'è ancora calma, l'incertezza di questa estate lascia le case vuote, questo non mi dispiace, non sopporto il chiasso fastidioso. Cerco di distrarmi tra le parole di un romanzo di uno scrittore inglese che mi ha regalato un amico ,ancora non so definire se mi piacerà,è scritto bene, le parole scorrono fluide e mi porta in quella famosa Inghilterra, nel quotidiano di questi tempi bui ovunque. La Regina ormai vecchia ma importante in quella nazione anche se non governa, la brexit , la confusione. Quando studiavo alle scuole medie, sognavo l'Inghilterra, Londra , la musica , le minigonne, le stranezze che negli anni 60 nel mio piccolo mondo isolano sembravano straordinarie. Mi raccontavo che sarei andata li, è rimasto un racconto, e le immagini che spesso arrivano in tv. Oggi quella nazione non ha più quel fascino della mia adolescenza, Re e Regine, sembrano figure stanche.La sera arriva lenta, il telefono sempre muto, se non chiamo io, non chiama quasi mai nessuno, vorrei rivoltare la mia vita come un calzino. Il lavoro non lo sopporto più, o meglio non sopporto le kapò,del resto sono tutte fasciste la dentro a parte io ed un altra collega. Sono sul punto di eplodere, se tutto va bene però forse riuscirò ad andarmente e non vedere certe facce mi farà stare bene. Resistere non è facile , di questi tempi non posso neppure giocarmi il lavoro senza avere alternative, è dura però , per il mio carattere molto dura.Penso che se nasci povero anche i sogni sono piccole bolle di sapone, volano un po e poi fanno pluff. Sono sempre stata timida , mi credevano superba. Dopo la morte della nonna materna, persa che ero una bambina , mi sono sentita sempre sola in famiglia, come se non avessi uno spazio, ma solo utilità.Ora sto invecchiando ed in quel poco di famiglia rimasta, non c'è ancora spazio, i legami familiari sono spesso fili sottili,non è facile far si che non si spezzino. Spesso sono i ricordi,  le foto a fare da collante , a portare alla memoria i rari momenti belli , mi piacerebbe sfogliarli con mie sorelle, sentire la sorellanza. Non siamo in sintonia, ognuna nel suo mondo, però nel loro c'è un cartello " vietato entrare"Eravamo belline da piccine, tutte diverse,mamma ci cuciva i vestiti, ci faceva  i golfini, instancabile ed infelice  con un carico enorme sulle spalle ed un marito emigrato . Rideva poco mamma, ed è morta arrabbiata nel momento in cui finalmente avrebbe potuto godersi un po la vita. Papà invece era un sognatore, un idealista, per lui tutto era scoperta, scherzava. io ed una sorella che non c'è più  avevamo questo lato giocoso, io ancora un po. Da lui ho preso la passione per il mare, per la fotografia, se ho tanti ricordi è grazie a lui. Gli ho dedicato una poesia, una anche a mia madre, guardando vecchie foto . Non ci siamo mai capiti molto, oggi saprei come rapportarmi con loro, in fondo pur nei loro errori affettivi, mi hanno lasciato tracce importanti, valori,il coraggio di mamma, e la curiosità del mondo di papà. Sono un essere strano, ma questo non mi dispiace, mi sono costruita in uno slalom di dolori, di fatiche e riuscire ancora a sorridere è quasi un miracolo,ancora posso andare avanti destino permettendo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

------

Post n°2148 pubblicato il 20 Maggio 2019 da pettiross
Foto di pettiross

Scendo dall'autobus che è notte, dopo 8 ore di lavoro non vedo l'ora di tornare nella mia tana tra i miei gatti. L'autobus era carico di una moltitudine di persone di varie nazioni ognuna immersa nel suo telefono. Senti una moltitudine di lingue , ma nessuno comunica con nessuno. faccio il pezzo di strada , il cielo è carico di nuvole e mi appare un attimo un immensa Luna tra quelle nuvole nere che non ho fatto in tempo a fotografare, ma in qualche modo quell'apparizione è stata come un sorriso in quel cielo cupo. Sto leggendo un libro su questo magico astro , che ispira i poeti , che emoziona in tutte le sue fasi, scritto da un fisico Ettore Perozzi, che tra l'altro ha la mia età e in quelle parole ci sono emozioni che da bambini abbiamo vissuto, il primo sbarco sulla Luna. Ha un modo di scrivere bello , tra poesia e riferimenti alla musica che mi piace e nozioni astrofisiche, e si imparano molte cose che non conoscevo. La Luna è stata studiata dai tempi dei tempi ed in qualche modo questo astro affascina anche chi la studia. Se non si cerca la poesia in questo mondo che è diventato così orrendo, che fa male ogni volta che guardi un tg per la violenza, per la sofferenza e per la cattiveria che sembra avere il sopravento sulla bontà, sulla solidarietà. un mondo sterile e vuoto con poche varianti nel quale mi sento estranea, fuori, perchè non sono come la massa, perchè difendo le mie idee ed ideali. Così la mia casa diventa rifugio, sto ascoltando l'ultimo lavoro del Banco del Mutuo Soccorso, non è male, in fondo si viaggia anche con la musica che libera il cervello e l'anima oppressa.  Il giorno sta passando ,la sera si avvicina , il cielo si è un po placato ed il mare è sempre lì con i suoi moti , la vita in qualche modo scorre.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

------------------

Post n°2147 pubblicato il 21 Marzo 2019 da pettiross

Oggi sembra essere esplosa la primavera, ho fatto una bella camminata in spiaggia, il mare oggi è di un azzurro profondo, il suo moto lieve. Un forte odore salmastro e il tepore del sole ad accompagnare passi e pensieri. Devo trovare ragioni per sopportare dolori e delusioni in qualche modo lenirle.La giornata passa veloce tra le cose da fare, domani il lavoro che mi fa schifo ma che mi permette di vivere in qualche modo. La cronaca non smette mai di raccontare violenze , omicidi, si uccide per nulla, penso a quei ragazzini sull'autobus, a quello che hanno rischiato, stanno seminando violenza e questo è il raccolto . la violenza non ha ragioni così come le guerre, così come tutto quello che sta accadendo con un ministro dell'interno che governa l'odio, un paese sempre più razzista che non riconosco in cui mi sento fuori posto. Tornando da Torvaianica sull'autobus una signora nord africana, aveva un bimbo piccolo che mi ha sorriso un bimbo bello e tenero con i suoi riccioli scuri e gli occhi neri, gli ho sorriso, i bambini capiscono subito come gli animali chi gli è amico e spero per lui che possa crescere in un mondo migliore , senza più razzismo, perchè che differenze ci sono mai ? i cattivi sono cattivi ed i buoni sono buoni ovunque. Ma il mio cuore è triste anche per l'abbandono che sento da parte della mia famiglia. Ho avuto via watsapp uno scontro con l'unico nipote che ho, al quale voglio un bene immenso ma che non capisco. Non capisco il suo vuoto, il suo cinismo e anche mancanza di rispetto verso una zia. Non so se tutti così i ragazzi spero di no, ma ho la sensazione che vivano in un mondo loro nel quale è vietato entrare , ti escludono , non fanno mai una telefonata. Esistono solo loro, come se l'affetto fosse un appendice da togliere. gli avevo mandato un link ,Il video di Bella ciao, cantata con parole diverse  per la manifestazione mondiale per sensibilizzare i governi a fare qualcosa per i cambiamenti climatici, a me ha emozionato, lui mi ha risposto che il clima è una moda, che Greta quella magnifica ragazzina svedese che lotta caparbiamente era una rincoglionita che non aveva voglia di andare a scuola e stava facendo un mucchio di soldi con la pubblicità su fb e sui tg. Un pugno allo stomaco queste sue parole, da bambino era così sensibile e ora io questa sua ignoranza ed arroganza non la digerisco. Siamo tutti di sinistra a casa, sua madre fa politica attiva in rifondazione comunista e il figlio, mio nipote ragione come un fascista stupido. E con mia sorella non posso affrontare l'argomento , lo difenderebbe, per me nonostante tutti il suo impegno politico ha forse perso di vista suo figlio che è barvo , si è laureato nei tempi , lavora, convive , ha costruito la sua vita, ma è privo di sentimenti, freddo e cinico, perchè è diventato così ? Ho nostalgia di quel nipotino sensibile che mi voleva bene, invece crescono e poi si guastano .

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

--....

Post n°2146 pubblicato il 15 Marzo 2019 da pettiross

Vedere i ragazzi muoversi tutti insieme a livello globale per sensibilizzare i politici sui cambiamenti climatici dovuti all'inquinamento è molto bello!! Tutto lo si deve ad una ragazzina svedese ,determinata e fortemente motivata poichè il problema è serio ,Greta.  Lei ha svegliato ragazzi e ragazzini troppo abituati a stare con la testa china sullo smart phone a pensare , a reagire per il loro futuro, perchè il pianeta sta male e siamo già in ritardo con i provvedimenti per salvarlo per le prossime generazioni.Da quando ero piccola in un epoca in cui l'ecologia era ancora una parola non proprio usata, i miei genitori hanno insegnato a me e mie sorelle a rispettare l'ambiente , oltre i molteplici valori che ci hanno insegnato, il rispetto per tutti, l'antifascismo e l'antirazzismo. Con questi valori sono cresciuta e da adulta continuo a fare quel che posso per non inquinare. Usare meno plastica possibile,non sprecare il cibo, differenziare , non gettare nulla nell'ambiente , neppure una carta di caramella. Non è facile perchè anche quando si fa la spesa ci sono molti imballi di plastica e molti ancora non usano i sacchetti riutilizzabili. Quando i clienti si lamentano dei sacchetti compostabili,  dico loro di pensare che lo si fa per l'ambiente e che bisogna proprio cambiare il modo di agire e sopratutto avere senso civico, perchè se le amministrazioni sono carenti nel ripulire le città , diventa una battaglia infinita se tutti sporcano di continuo gettando qualsiasi cosa per terra. Si deve entrare nell'ottica di non usare auto inquinanti, di far che le fabbriche che generano malattie mortali per l'inquinamento che producono debbano essere in qualche modo riconvertite o far si che inquinino il meno possibile. Le devastazioni che i cambiamenti climatici stanno creando sono visibili a tutti , non si può andare avanti così e l'esempio lo dobbiamo dare noi adulti ai più piccoli di modo che si formi una coscienza civile del rispetto di tutto ciò che ci circonda. Quando guardo il mare dalla mia finestra sembra bello, ma poi se cammino sulla  spiaggia , l'acqua è sporca, plastica sparsa, tutta roba che poi ci rimangiamo e poi arrivano malattie rare sempre più frequenti e spesso non curabili. Posso solo sperare che questi ragazzi continuino a svegliare i politici dal loro sonno ,dal non fare nulla se non chiacchere a livello mondiale. Tutti dovrebbero fare qualcosa  e posso anche sperare che gentaglia come Trump non possano mai più governare perchè assolutamente incapaci ed insensibili. Si può fare, è tardi ma se non si comincerà seriamente ai giovani del futuro lasceremo il deserto, la morte e non la vita a cui hanno diritto.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »