Creato da: pettiross il 12/03/2006
tutto cio che mi incuriosisce

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

Ultime visite al Blog

pettirossCoro56_retiredberry.fabioroandatmgv13robertavelardoinfoproblemizeropopa.pibernato62bocma2000pdfmusicf.catalano62ireneeiesaracinosoulman6
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

------

Post n°2148 pubblicato il 20 Maggio 2019 da pettiross
Foto di pettiross

Scendo dall'autobus che è notte, dopo 8 ore di lavoro non vedo l'ora di tornare nella mia tana tra i miei gatti. L'autobus era carico di una moltitudine di persone di varie nazioni ognuna immersa nel suo telefono. Senti una moltitudine di lingue , ma nessuno comunica con nessuno. faccio il pezzo di strada , il cielo è carico di nuvole e mi appare un attimo un immensa Luna tra quelle nuvole nere che non ho fatto in tempo a fotografare, ma in qualche modo quell'apparizione è stata come un sorriso in quel cielo cupo. Sto leggendo un lib......ro su questo magico astro , che ispira i poeti , che emoziona in tutte le sue fasi, scritto da un fisico Ettore Perozzi, che tra l'altro ha la mia età e in quelle parole ci sono emozioni che da bambini abbiamo vissuto, il primo sbarco sulla Luna. Ha un modo di scrivere bello , tra poesia e riferimenti alla musica che mi piace e nozioni astrofisiche, e si imparano molte cose che non conoscevo. La Luna è stata studiata dai tempi dei tempi ed in qualche modo questo astro affascina anche chi la studia. Se non si cerca la poesia in questo mondo che è diventato così orrendo, che fa male ogni volta che guardi un tg per la violenza, per la sofferenza e per la cattiveria che sembra avere il sopravento sulla bontà, sulla solidarietà. un mondo sterile e vuoto con poche varianti nel quale mi sento estranea, fuori, perchè non sono come la massa, perchè difendo le mie idee ed ideali. Così la mia casa diventa rifugio, sto ascoltando l'ultimo lavoro del Banco del Mutuo Soccorso, non è male, in fondo si viaggia anche con la musica che libera il cervello e l'anima oppressa.  Il giorno sta passando ,la sera si avvicina , il cielo si è un po placato ed il mare è sempre lì con i suoi moti , la vita in qualche modo scorre.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

------------------

Post n°2147 pubblicato il 21 Marzo 2019 da pettiross

Oggi sembra essere esplosa la primavera, ho fatto una bella camminata in spiaggia, il mare oggi è di un azzurro profondo, il suo moto lieve. Un forte odore salmastro e il tepore del sole ad accompagnare passi e pensieri. Devo trovare ragioni per sopportare dolori e delusioni in qualche modo lenirle.La giornata passa veloce tra le cose da fare, domani il lavoro che mi fa schifo ma che mi permette di vivere in qualche modo. La cronaca non smette mai di raccontare violenze , omicidi, si uccide per nulla, penso a quei ragazzini sull'autobus, a quello che hanno rischiato, stanno seminando violenza e questo è il raccolto . la violenza non ha ragioni così come le guerre, così come tutto quello che sta accadendo con un ministro dell'interno che governa l'odio, un paese sempre più razzista che non riconosco in cui mi sento fuori posto. Tornando da Torvaianica sull'autobus una signora nord africana, aveva un bimbo piccolo che mi ha sorriso un bimbo bello e tenero con i suoi riccioli scuri e gli occhi neri, gli ho sorriso, i bambini capiscono subito come gli animali chi gli è amico e spero per lui che possa crescere in un mondo migliore , senza più razzismo, perchè che differenze ci sono mai ? i cattivi sono cattivi ed i buoni sono buoni ovunque. Ma il mio cuore è triste anche per l'abbandono che sento da parte della mia famiglia. Ho avuto via watsapp uno scontro con l'unico nipote che ho, al quale voglio un bene immenso ma che non capisco. Non capisco il suo vuoto, il suo cinismo e anche mancanza di rispetto verso una zia. Non so se tutti così i ragazzi spero di no, ma ho la sensazione che vivano in un mondo loro nel quale è vietato entrare , ti escludono , non fanno mai una telefonata. Esistono solo loro, come se l'affetto fosse un appendice da togliere. gli avevo mandato un link ,Il video di Bella ciao, cantata con parole diverse  per la manifestazione mondiale per sensibilizzare i governi a fare qualcosa per i cambiamenti climatici, a me ha emozionato, lui mi ha risposto che il clima è una moda, che Greta quella magnifica ragazzina svedese che lotta caparbiamente era una rincoglionita che non aveva voglia di andare a scuola e stava facendo un mucchio di soldi con la pubblicità su fb e sui tg. Un pugno allo stomaco queste sue parole, da bambino era così sensibile e ora io questa sua ignoranza ed arroganza non la digerisco. Siamo tutti di sinistra a casa, sua madre fa politica attiva in rifondazione comunista e il figlio, mio nipote ragione come un fascista stupido. E con mia sorella non posso affrontare l'argomento , lo difenderebbe, per me nonostante tutti il suo impegno politico ha forse perso di vista suo figlio che è barvo , si è laureato nei tempi , lavora, convive , ha costruito la sua vita, ma è privo di sentimenti, freddo e cinico, perchè è diventato così ? Ho nostalgia di quel nipotino sensibile che mi voleva bene, invece crescono e poi si guastano .

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

--....

Post n°2146 pubblicato il 15 Marzo 2019 da pettiross

Vedere i ragazzi muoversi tutti insieme a livello globale per sensibilizzare i politici sui cambiamenti climatici dovuti all'inquinamento è molto bello!! Tutto lo si deve ad una ragazzina svedese ,determinata e fortemente motivata poichè il problema è serio ,Greta.  Lei ha svegliato ragazzi e ragazzini troppo abituati a stare con la testa china sullo smart phone a pensare , a reagire per il loro futuro, perchè il pianeta sta male e siamo già in ritardo con i provvedimenti per salvarlo per le prossime generazioni.Da quando ero piccola in un epoca in cui l'ecologia era ancora una parola non proprio usata, i miei genitori hanno insegnato a me e mie sorelle a rispettare l'ambiente , oltre i molteplici valori che ci hanno insegnato, il rispetto per tutti, l'antifascismo e l'antirazzismo. Con questi valori sono cresciuta e da adulta continuo a fare quel che posso per non inquinare. Usare meno plastica possibile,non sprecare il cibo, differenziare , non gettare nulla nell'ambiente , neppure una carta di caramella. Non è facile perchè anche quando si fa la spesa ci sono molti imballi di plastica e molti ancora non usano i sacchetti riutilizzabili. Quando i clienti si lamentano dei sacchetti compostabili,  dico loro di pensare che lo si fa per l'ambiente e che bisogna proprio cambiare il modo di agire e sopratutto avere senso civico, perchè se le amministrazioni sono carenti nel ripulire le città , diventa una battaglia infinita se tutti sporcano di continuo gettando qualsiasi cosa per terra. Si deve entrare nell'ottica di non usare auto inquinanti, di far che le fabbriche che generano malattie mortali per l'inquinamento che producono debbano essere in qualche modo riconvertite o far si che inquinino il meno possibile. Le devastazioni che i cambiamenti climatici stanno creando sono visibili a tutti , non si può andare avanti così e l'esempio lo dobbiamo dare noi adulti ai più piccoli di modo che si formi una coscienza civile del rispetto di tutto ciò che ci circonda. Quando guardo il mare dalla mia finestra sembra bello, ma poi se cammino sulla  spiaggia , l'acqua è sporca, plastica sparsa, tutta roba che poi ci rimangiamo e poi arrivano malattie rare sempre più frequenti e spesso non curabili. Posso solo sperare che questi ragazzi continuino a svegliare i politici dal loro sonno ,dal non fare nulla se non chiacchere a livello mondiale. Tutti dovrebbero fare qualcosa  e posso anche sperare che gentaglia come Trump non possano mai più governare perchè assolutamente incapaci ed insensibili. Si può fare, è tardi ma se non si comincerà seriamente ai giovani del futuro lasceremo il deserto, la morte e non la vita a cui hanno diritto.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

---------

Post n°2145 pubblicato il 05 Marzo 2019 da pettiross

Rileggere i libri letti quando ero una ragazza, mi da modo di riflettere su tematiche ancora molto attuali e di avere una sensazione diversa dalla prima lettura, forse perchè il tempo che passa in qualche matura  matura e osservi con più consapevolezza . Ho ripreso il libro di Angela Davis ,( autobiografia di una rivoluzionaria) e trovo che poi putroppo molte cose non sono cambiate granchè e non in meglio. Intanto racconta come gli uomini che facevano parte dei gruppi delle pantere nere di allora , fine anni 60  e primi anni 70 , relegassero le compagne di partito o di movimento al ruolo di ispiratrici ma  dovevano occuparsi per lo più dei figli e della casa, una visione maschilista che mi sembra anche oggi in quei poveri partiti attuali le donne non sono mai proposte come segretari di partito. Ancora oggi non esiste una vera parità di genere e forse è anche un po colpa delle donne stesse . In questi ultimi anni , ci sono stati molti femminicidi e l'ultima vergogna in una sentenza del tribunale di Bologna che ha abbassato la pena a un essere , non voglio neppure chiamarlo uomo che ha ucciso la compagna per gelosia , classificato tale omicidio come tempesta emotiva e quindi in qualche si giustifica quell' omicidio. E ormai una triste conta quasi quotidiana di donne uccise da questi maschi confusi che pensano che una persona sia loro proprietà , non accettano la fine di un rapporto e sfociano in atti violenti spesso anche contro i figli. Tra non molto è l'8 marzo, giornata internazionale della donna, non una festa commerciale . Nel mio lavoro in questa occasione vedo molti clienti comprare fiori e mimose, ma non sono quelle le cose che contano, conta il rispetto, la condivisione e capire che pur nella convivenza si devono rispettare gli spazi e collaborare . Da tempo ho deciso di stare da sola, di non avere realzioni sentimentali , perchè credo di non poter sopportare più qualcuno che possa comandarmi, o limitarmi. la libertà mi è costata ed è fatica quotidiana ,ma più che mai quando la cronaca mi colpisce forte ,penso di aver fatto la scelta giusta. Ho avuto un matrimonio brutto e triste, ho rimesso in piedi i pezzi di me stessae cerco di andare avanti. Questo non significa isolarmi dal genere maschile , mi piace il confronto, ho amici da anni a non credo più e sopratutto a questa età che si possa costruire una relazione, poi fortunato chi ci riesce, io non ne sono più capace. Oggi il cielo è un po grigio , il mare un po inquieto, qui dalla mia tana che sembra le prua di una nave che solca il mare mi godo un po di pace.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Pensieri accennati

Post n°2144 pubblicato il 28 Febbraio 2019 da pettiross

Che bello poter nuovamente scrivere qui, è passato un po di tempo e qualche anno mi è passato addosso un pò pesante. Questo nuovo anno ho deciso di prenderlo per le corna e spero di non farmi male perchè i problemi sono sempre tanti e il passare degli anni non è che rende le cose facili. Il mare è sempre li a comunicarmi pace, la primavera si inizia a percepire e per me che non amo l'inverno è un po un risveglio del mio essere. Non smetto di interessarmi di politica, non smetto di lottare con la parola contro il razzismo , non smetto di avere i miei ideali. Questo mondo non mi piace è intriso di abbandono che è peggio della solitudine. Si maltrattano gli anziani indifesi, i bambini negli asili o nelle scuole, a casa. Queste cose mi feriscono , sono dolori che non stacco dal cuore, andare avanti in un mondo così orrendo di questi ultimi tempi non è semplice, allora cerco rifugio nella poesia, nel cercare il bello anche dove è difficile vederlo. Un tramonto, un alba,la luna il sorriso di un bambino i miei gatti, un mondo piccolo e semplice dove rifugiarsi dalle paure e dalle angosce. Mi è rivenuta voglia di scrivere oltre facebook ,lasciare tracce di me, questo è l'unico modo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »