Creato da: pettiross il 12/03/2006
tutto cio che mi incuriosisce

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

Ultime visite al Blog

pettirossKingsGambitstudio.ferrara_losasamensbArianna1921phylopating.canalegaspareParlandocipasquale66nuovo123abDoNnA.SDexter1966maramara14cuma4lord_of_border
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

.......

Post n°2304 pubblicato il 25 Maggio 2022 da pettiross

E parlano di Enrico Berlinguer nel centenario della sua nascita, ma chi ne parla? i vecchi veri compagni comunisti che fondarono il PCI sono morti e qualcuno schifato come il compagno Pietro Ingrao, dopo la morte di Berlinguer lasciò quel che non era più il partito in cui credevano. Berlinguer era un leader timido e schivo, buono e semplice, che riuscì staccandosi dall'Unione sovietica a creare un grande partito dei lavoratori delle persone più semplici,e umili e con un grande rispetto per le donne e la condizione femminile del tempo che si cercava di cambiare. Non ha mai rinnegato di essere comunista , ma creò un comunismo diverso, tutto italiano, solidale con tutti i popoli offesi dalle dittature nel mondo. Lui era un vero comunista , idealista puro, onesto , un nemico rispettato da chi era opposto alla sua idea. Oggi sentirne parlare da chi ha tradito subuto dopo la sua morte il suo pensiero politico, cambiando il nome al partito comunista, disgregando la massa che non capiva questo assurdo cambiamento , mi fa schifo! Cosa sono riusciti a creare dopo la sua morte? Il nulla, il vuoto totale, la parola comunista messa la bando come se avesse il peggiore dei significati, questa pseudo sinistra farebbe schifo ad Enrico, non la capirebbe. Bisognerebbe leggere la sua biografia scritta da Giuseppe Fiori per conoscerlo, o il libro scritto da chi lo accompagnava, la scorta di Berlinguer era fatta dai compagni , Il Libro in viaggio con Berlinguer, commovente nei ricordi di chi gli è stato vicino. La sua morte lasciò i compagni increduli e attoniti, era ancora giovane, quante cose avrebbe potuto fare, morì durant un comizio, probabilmente non si era reso conto di quanto stesse male, la politica, il suo lottare era più importante della sua stessa vita. Nulla fu più lo stesso, credo che siamo in pochi ormai a ricordarlo a tenere fede al suo pensiero, ormai solitari, quei pochi comunisti veri rimasti. Era unico! E come ho scritto parlando dui Falcone e Borsellino ci sono uomini e donne che restano unici, esempi di onestà, di idealismo come oggi non esistono. Ricordo i suoi comizi, ti rapiva con parole semplici, non costruite, il suo pensiero era davvero verso i lavoratori e peccato che nessuno dei suoi figli abbia continuato il suo percorso, con il suo carisma. Le persone migliori purtroppo lasciano questa terra troppo presto, e chi oggi ne parla dovrebbe sciacquarsi la bocca con la varecchina, lo hanno tradito dopo averlo seppellito. A quel funerale c' ero, le strade era invase dai compagni, tristi, addolorati, persino i bambini lo piangevano e tante autorità , da tutto il mondo lo omaggiarono, piazza s. Giovanni era piena , ma dopo , nessuno ha proseguito seguendo il suo pensiero, hanno pensato bene quei falsi compagni di stravolgere un grande partito, facendone brandelli. Onore a questo piccolo grande uomo , figlio della mia terra di cui sono orgogliosa perchè ha dato natali a degli eroi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

23 maggio 1992

Post n°2303 pubblicato il 23 Maggio 2022 da pettiross

Sono passati trent'anni dalla strage di Capaci ad opera dei clan mafiosi che non hanno agito soli, ma dietro c'erano apparati dello Stato deviato. Falcone e Borsellino bisognava eliminarli perchè erano troppo vicini alla verità, ed i depistaggi poi lo hanno dimostrato. Una strage continua di magistrati , poliziotti che hanno lottato contro le mafie, consci che poteva costare la vita. Falcone e Borsellino se lo dicevano spesso che camminavano con la morte al loro fianco, non sapevano quando, ma sapevano che sarebbe successo, eppure non hanno esitato e così i poliziotti della scorta che hanno pagato con la vita. Ninni Cassarà ucciso sotto casa , giornalisti che si avvicinavano troppo alla verità , che denunciavano, uccisi in modo barbaro,la mafia è barbarie, e hanno ucciso senza pietà bambini, il povero piccolo Di Matteo, figlio di un boss, lo hanno sciolto nell'acido,aveva solo 12 anni, per colpire il padre . E persone morte perchè si trovavano per caso dove mettevano le bombe, o dove sparavano in mezzo alla gente.Non si può dimenticare, e la verità ormai è chiara, ma i veri colpevoli in galera non ci sono. La mafia è merda come diceva Peppino Impastato, ma nonostante il sacrificio di questi eroi , non è morta. Forse uccide meno, ma ha le mani in pasta in molte realtà economiche , la n'drangheta, la camorra, la sacra corona pugliese, tutta merda che non si riesce a fermare, ma perchè la politica è collusa e fa comodo che tutto resti così. Ma gli eroi silenziosi ci sono, e fanno quel che possono, ma alcuni sono unici, non replicabili , per il coraggio che hanno sempre dimostrato. Quel giorno la notizia , mi colpì come uno schiaffo violento ed immediatamente capii che non si sarebbero fermati a Falcone, infatti neppure due mesi dopo fecero saltare in Aria Borsellino e la sua scorta. A rai news stanno facendo un ottimo servizio di inchiesta su quei giorni, ed i pochi magistrati vivi, denunciano i depistaggi ed i bastoni tra le ruote che ogni giorno devono affrontare.Per ricordare questi eroi puri, semplici, riporterò una poesia di Bertold Brecht .

Ci sono uomini

che lottano un giorno

   e sono bravi.

Ci sono altri 

 che lottano un anno,

  e sono più bravi.

Ci sono quelli 

 che lottano molti anni

e sono ancora più bravi. 

 Però ci sono quelli 

 che lottano 

         tutta la vita,

essi sono 

gli imprescindibili.

La vita di questi eroi, uomini e donne, è finita troppo presto, ma il loro ricordo, il segno di quel che hanno lasciato nella loro vita, non finirà, ma bisogna tenera viva la memoria, mai smettere di lottare ed essere onesti in un mondo di disonesti e di marciume, Questo fa la differenza anche se ci si sente spesso soli!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

......

Post n°2302 pubblicato il 16 Maggio 2022 da pettiross

A Roma è ormai noto i cinghiali circolano un po ovunque nei quartieri ed è sicuramente anomalo, ma la colpa di questo è come sempre solo umana. Troppi rifiuti lasciati ovunque hanno fatto si che i cinghiali trovassero più facilmente il cibo e questo forse ha facilitato anche le riproduzioni. Ma ora è venuta fuori la peste suina e  si preparano ad uccidere molti cinghiali e probabilmente anche i cuccioli. In un quartiere di Roma un cinghiale è stato adottato da tutti , lo hanno chiamato Obelix , se ne prendono cura e dicono che non lo si deve abbattere, spero per Obelix , anche se i cinghiali devono vivore nei boschi e non in città, fonte di pericolo per loro e anche per gli automobilisti. Ma se qualcuno li ama, qualcun 'altro fa loro del male, un cucciolo è stato trovato decapitato, e chi lo ha fatto è solo un vigliacco, prendersela con un cucciolo e poi perchè decapitarlo. Non so come il comune di una città che da tempo è stata governata male , troverà una soluzione , ma come sempre saranno gli animali a rimetterci. mi fa tristezza.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.........

Post n°2301 pubblicato il 09 Maggio 2022 da pettiross

E torna il burka per le donne afgane, una mostruosità del potere maschile, dell'imbecillità di quel genere di maschi fermi ai tempi della clava.Le donne ci provano a ribellarsi, lo hanno fatto subito e rischiano la vita, sono esseri feroci quei maschi. Niente scuola , niente lavoro, la vita una prigione se nasci di sesso femminile putroppo in molti paesi del mondo. Ho un dolore profondo per quelle donne, e perchè gli uomini che non credo siano tutti dei trogloditi come i talebani non si ribellano insieme alle donne e lottano contro quella ferocia. Avevano conosciuto qualche attimo di libertà , qualche speranza di un futuro migliore, hanno lasciato un popolo in mano a degli assassini e se ne fregano, ora esiste solo l'Ucraina e una guerra voluta da due idioti, ma la responsabilità è di chi ha acceso il cerino vicino alla benzina. E uccidono gli uomini anche qui da noi, uccidono mogli e figli e poi tentano il suicidio e non muoiono mai, ma se Dio esiste, dove guarda?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

......

Post n°2300 pubblicato il 04 Maggio 2022 da pettiross

 E ci sono momenti , nei silenzi 

 Che mi avvolgono e quasi mi soffocano

 Che mi sento talmente nessuno,

 o una lebbrosa , tenuta a distanza

 Il mio mondo è tanto diverso e lontano 

 dal loro.

 Non posso più fare nulla.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »