Creato da: Principessa.Lea il 03/05/2006
Donne che amano troppo

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 31
 

Ultime visite al Blog

la.cozzalilly8428mirakysilence_is_sexyvento_da_nordSerenadariogiorgia.silvancristina.paronifantasia321maoclaannaluna0mary.grazia_91vincedonghiavolubile973cipollina89
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Quinta Regola: W gli uom...Postilla alla 5a regola... »

Sesta regola per una DCAT: Non siete un'erba infestante ma un fiore dorato!

Post n°7 pubblicato il 21 Maggio 2006 da Principessa.Lea
Foto di Principessa.Lea

La storia è questa: Purslane ha meno di vent'anni e vive con un tipo che quando la madre che lei non vede da tempo, muore le dice 'ma dai pensavo che di tua madre non ti importasse nulla e di certo a lei non fregava nulla di te'.
Quando Purslane vuole andare al funerale a tutti i costi lui le propone di cucinargli la cena invece che sarebbe andato ad affittare un film porno.

Purslane va a New Orleans, dove viveva sua madre e incontra una serie di vecchi amici che la ricordavano in braghette corte. Le iniziano a raccontare storie che la riguardano di quando era piccola. Uno di loro in particolare, appasionato di piante, le dice: 'Tua mamma pensava che tu fossi fatta d'oro e ha preso il tuo nome dai fiori gialli e mais. Questa sei tu…' e mentre raccoglie un piccolo fiore dal giardino continua: 'una bella portulaca dorata!'
Purslane lo guarda un po' scocciata e risponde: 'La portulaca in realtà è un'erbaccia infestante. Un vicino me lo ha detto quando avevo 9 anni e ho pestato i suoi pomodori. Mi ha detto che tutti i giardinieri odiano la portulaca'
'Certo, anche i dente di leone, ma questo non impedisce ai ragazzini di esprimere desideri soffiando su di loro'

La storia continua. Gli amici della mamma l'aiutano a tornare a scuola e a farla sentire bene. Ricompare il vecchio findanzato che, dopo un litigio le urla:
'Ricordati, un'erbaccia e sempre un'erbaccia!'

Da questa bella storia d'amore e d'amicizia possiamo imparare tre cose:

1. La persona che dice di amarci, ci ama davvero o sta cercando invece di farci sentire un'erbaccia!? A volte la gente conosce solo un modo per tener legato a sè l'altro ed è cercare di sottovalutarlo, pensando giustamente che  una persona con poca autostima non possa fare il passo di cambiar vita e sarà più facilmente manipolabile.
Addrizzate le orecchie se fanno commenti sul vostro peso, sulla vostra bellezza o sulla vostra intelligenza! Se avete nuove idee, nuove proposte e non vi viene dato appoggio morale perchè chi vi ama non crede nelle vostre abilità. O se vi sentite sotto stress e pensate di non essere all'altezza nella vostra relazione, ricordatevi che in amore non bisogna dimostrare nulla.

2. Il nostro valore non viene dal giudizio o dall'amore degli altri. Non è perchè qualcuno ci ama che contiamo qualche cosa. Non è neanche il fatto che ce lo dicano. Il nostro valore è indipendente. È come una statua su un pidistallo da sola. Per esempio: posso essere una grande scrittrice senza che i miei libri vengano pubblicati così come posso essere una che scrive romanzi rosa di qualità dubbia e essere miliardaria. I nostri pregi devono essere riconosciuti da noi stessi in base alla nostra scala di valori personali, e non soggetti all'opinione altrui. Certo che fa piacere se le nostre qualità vengono apprezzate, ma non dovrebbe essere essenziale.

E questo ci porta al terzo punto. Visto che il valore viene dal vostro giudizio, potete scegliere se sentirvi un'erbaccia o un bellissimo fiore dorato. Sta a voi creare la vostra immagine e meglio sarebbe sceglierne una positiva, gialla e solare. E mentre scrivo mi è venuto in mente un quarto punto...dimenticate le cattiverie gratuite e le batoste che a volte arrivano vostro malgrado e ricordatevi sole le cose belle che la gente dice di voi.


 

Il film è 'A Love Song for Bobby Long' con John Travolta e Scarlet Johansson -

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog