Un blog creato da giobattadgl1 il 11/01/2009

GadJet

di tutto un po, ma tanti gadget coi quali sbattere via fiumi di soldi

 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: giobattadgl1
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 57
Prov: FE
 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

I MIEI BLOG AMICI

 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 
 
 
 
 
 
 

 

 

Roomba 530: i 299 euro meglio spesi della mia vita!

Post n°8 pubblicato il 25 Gennaio 2009 da giobattadgl1
 
Foto di giobattadgl1

Il Roomba e' un aspirapolvere robotico (domotico?) della iRobot, e' una vita che esiste ma la nuova serie 500 e' PERFETTA!!
Iniziamo coi dubbi: quando lo vedete pensate subito "impossibile che questo "trabiccolo" pulisca meglio del mio Dyson Twin Cooler Turbo Diesel pagato 600 euro.
E' vero: non pulisce come un Dyson MA! ma.. quanto tempo ci passate col Dyson in mano a casa vostra? Io sicuramente il meno possibile!

Il segreto di questi trabiccoli sta proprio qua: pigio ogni giorno CLEAN ed esco di casa: il Roomba generalmente impiega un'oretta a farsi tutto un appartamento di dimensioni medio piccole (diciamo dai 40 agli 80mq) per un totale (per come lo uso io ovviamente) di 7 ore a settimana, in completa autonomia e senza particolare manutenzione, secondo voi, e' meglio 20 minuti col Dyson (MANOVRATO DA VOI) o 7 ore col "trabiccolo"?

Vi rispondo io!!!! E' meglio il "trabiccolo" (che di "trabiccolo" ha ben poco, non solo resiste ad urti consistenti ma pesa anche, nonostante l'apparenza).

Mia moglie, come al solito, scettica lo guardava con sospetto (nonostante anche lei lavori e faccia turni pesanti) ... alla terza settimana che la casa brilla (grazie anche allo Scooba, che lava i pavimenti) e che lei non fa un beato CAZZO ... diciamo che si e' convinta, la sua frase preferita ora e' "oh se si rompe ne compriamo un altro VERO?" pronunciata con un misto di paura (che si rompa) e minaccia (non dovro' mica pulire io VERO?).

E' proprio vero che alle comodita' ci si abitua subito...
 

How the trabiccol works
Innanzi tutto, estraniatevi dalle pare che vi fanno nel manuale, tot minuti per stanza e bla bla bla, semplicemente: una volta carico e posizionato nella sua base di ricarica, pigiate il tasto CLEAN e uscite di casa (o state li a guardarvi la tv, fate voi) e ci pensa lui a girare per tutte le stanze e aspira veramente a fondo, il suo andazzo "casuale" assicura che passi in qualsiasi punto di un appartamento medio senza ulteriori flippe, poi, sempre girando e pulendo in maniera casuale, cerca la base di ricarica (non mi e' mai successo, nonostante l'appartamento sia abbastanza "articolato" di non ritrovarlo nella base di ricarica al mio ritorno).

riporto le (dovute) solite menate:
- nonostante il movimento random e la forma circolare, ha una spazzola esterna ed esegue alla perfezione i rettilinei lungo i battiscopa pulendoli egregiamente;
- "risponde" a muri "virtuali" (piccoli proiettori ad infrarossi. che trovate nella confezione) che potete posizionare dove volete, per esempio per evitare una stanza, per restare in quella stanza, o per evitare una data area di una stanza (per esempio: il mangime del vostro animale domestico), mentre voi andate dove volete senza dover chiudere porte;
- funziona egregiamente anche sui tappeti e sul parquet, inoltre ha una speciale funzione "Spot", se pigiate quel bottone lui insiste a pulre un'area definita (dove l'avete mollato a mano insomma), onestamente questa funzione non l'ho quasi mai usata perche' lui e' dotato di un sensore "di sporco" e di conseguenze insiste parecchio in zone piene di schifezze,

Fregatevene delle scale: avendo una mansarda ero atterrito dal fatto che cascasse dalle scale: nessun problema, appena i suoi sensori trovano del vuoto torna indietro frettolosamente, quindi usatelo senza paura in locali con scale, pozzi o "cadute" varie.

La manutenzione
La manutenzione consiste nel togliere il cassetto, svuotarlo nella immondizia e, se proprio siete ligi, pulire le spazzole, niente di piu di quello che fareste con un banale aspirapolvere, l'unica differenza e' che prima avete aspirato voi, qua vi siete guardati la TV :).

Eseguendo il compito quasi giornalmente trovo che svuotare il cassetto e pulire le spazzole (questione di 2 minuti) sia da fare almeno ogni 3 giorni (non certo ad ogni passaggio).

Vari modelli per i piu smaliziati (serie 500)
Il 530 e' il modello base della nuova serie 500, altri modelli come il 560 costano di piu' ma la meccanica e' la stessa, offrono funzionalita' logiche (non di pulizia) superiori, per esempio e' possibile programmare l'ora di inizio pulizia, sono anche compatibili con un telecomando apposito che trovo decisamente troppo raffinato, posso pur spingere il bottone CLEAN prima di uscir di casa, questa faticaccia ancora la sostengo :)

I contro
in realta'... non ho trovato difetti evidenti che possano dar veramente fastidio, l'unica cosa di cui tener conto e' che le ruote sono cosi' potenti da girare piccoli tappeti bassi (tipo quelli usati in bagno) per cui basta ricordarsi di farli sparire prima che inizi (comunque, niente di grave, il Roomba esce da qualsiasi situazione imbarazzante, al massimo vi troverete il tappetino arrotolato in giro) e avere l'accortezza di far sparire piccoli oggetti troppo bassi per essere trovati dai suoi sensori frontali (il piattino di latte del gatto che poi lui rovescia con irruenza), o almeno ricordarsi di mettergli davanti il "muro virtuale".

Stringi-Stringi
Insomma ... io sono contentissimo del 530: per 299 euro e garanzia italiana per due anni ... e da come ho la casa ora... veramente il miglior acquisto mai fatto, al costo di un cellulare SEMI decente

Il sito ufficiale italiano e' questo, e viene distribuito in qualsiasi MediaWorld, Euronics o altre catene convezionate.

 

 
 
 

Ennesimo firmware per il Rovio

Post n°7 pubblicato il 24 Gennaio 2009 da giobattadgl1
 
Foto di giobattadgl1

E' uscito l'ennesimo firmware per il Rovio (non temete l'update perche' stavolta manterra' comunque i vostri precedenti settaggi) che introduce una sostanziale stabilita' rispetto al precedente (sempre beta...).


Assieme al firmware una nuova versione del programma di setup via USB.


Tenete d'occhio questa pagina, a breve la pubblicazione.

 
 
 

NabazTag, il terribile coniglio WiFi

Post n°6 pubblicato il 17 Gennaio 2009 da giobattadgl1
 
Foto di giobattadgl1

Si fa' un po' di casino tentando di parlare del NabazTag/Tag, partendo sopratutto dal nome.. Nabaz (ho letto in giro ... mi fido...) significa "coniglio" in armeno, la francese Violet lo costruisce e distribuisce, assieme ad altri ammenicoli "domotici" tipo il Mirror, gli zTamps etc... se non altro si tratta di idee originali e simpatiche.

Cos'e' sto coniglio? E' semplicemente un player di "roba" che gli arriva dalla rete WiFi: voi lo collegate alla rete (non ha cavi -eccetto l'alimentazione- e funziona esclusivamente in wireless G+B) e lo configurate dal suo sito per fargli riprodurre radio in stream, messaggi dei vostri amici (che possono essere mandati da browser o anche da mail), potete fargli leggere feed RSS e anche riprodurre Podcasts, semplicemente aggiungendo l'URL dello stream, e altre amenita'.


Tutti i servizi sono configurabili per essere attivati in determinati orari, giornate, o semplicemente riprodotti quando ci sono novita', i messaggi degli altri conigli o dei vostri amici vengono letti appena ricevuti e poi mantenuti finche non li riascoltate e li cancellate, insomma una segreteria telefonica sofisticata.
Il sito offre alcuni servizi base quali la sveglia, l'orologio parlante, la lettura degli ZTamps, il meteo etc che sono molto comodi, e usualmente sono le uniche cose che funzionano bene :D.

Il coniglio ha integrata un'ottima voce da ragazzina impertinente quando deve annunciarvi per esempio l'ora o il meteo, e usa una voce TTS (Text To Speech) semi decente per leggere gli RSS e tutto il contenuto testuale, il coniglio parla parecchie lingue (non sono stato a contarle) e potete scegliere la lingua di lettura del testo (quindi se inserite un RSS inglese potete farglielo leggere in inglese), in italiano e' ok, anche se nella lettura tende sempre a mangiarsi le parole finali (d'altronde non ho mai sentito un TTS veramente buono in italiano).

Non legge solo .... il conigliaccio schifoso muove le orecchie (motorizzate) quando e' attivo (stabilite voi orari si sveglia e nanna dal sito), lampeggia come un dannato, vi manda a quel paese quando deve leggervi l'ora, e' capace di annusare uno ZTamp e ricevere direttamente comandi dal microfono posto nell' "ombelico" ...in realta' questi comandi sono pochissimi e vanno pronunciati in inglese (esempio: "radio" e "weather"), se sbagliate il coniglio vi sfotte pure (in italiano).

Se avete un partner (che non vive con voi) e' simpatica la funzione "comunione di orecchie", in pratica "sposate" due conigli per cui ad ogni movimento (che gli fate fare voi) delle orecchie, l'altro coniglio reagisce in sincrono.

Tramite il sito potete anche pubblicare i vostri "podcast" che sono chiamati Nabcast, la community e' immensa e non mancheranno abbonati a bizzeffe.

Parlando di community, il Nabaztag sembra un oggetto di culto: in giro trovate non solo orecchie di ricambio di qualsiasi colore ma anche modelli di vestitini da stampare etc.
In piu, siccome e' abbastanza diffuso, troverete software supplementare (fatto da appassionati) che vi permette per esempio di associarlo a Messenger (cosi' lui legge quel che vi scrivono), ricevere messaggi da Facebook e altre cagate.


[accorgimento prima di buttarvi su eBay:
il primo coniglio uscito piu di 2 anni fa' si chiasmava NabazTag, il
nome corretto dell'attuale e' Nabaztag/Tag, e si distingue dalla
presenza dell' "ombelico" (che e' il microfono)]

OT riguardo agli ZTamps ... sono una sorta di magnete passivo con ID univoco, una tecnologia chiamata RFID (sono tutti in vendita sul sito Violet ma li trovate anche su Pixmania, Amazon e le solite bettole che frequentate in rete).
Il coniglio e' capace (previo settaggio sul sito) di associare il riconoscimento di uno ZTamp ad una azione, per esempio (classici esempi che girano sul sito) se appiccicate uno ZTamp ad un ombrello e glielo passate davanti al naso lui vi dice le previsioni del tempo... o magari manda una mail a caio e sempronio per avvisarli che state uscendo di casa.
Fine dell'off-topic, visto che gli ZTamps vanno acquistati a parte.

Il pericolo dell'antropormifizzazione (o forse si potra' chiamare conigliomorfizzazione? .... in poche parole, dal bug alla feature e noi ridiamo):

Permettetemi una critica da vecchio rompipalle qual sono: il coniglio FUNZIONA DA CULO!
Cioe' ... "lui" (inteso come hardware) funziona ottimamente ma dipende esclusivamente dal sito della Violet (ovviamente) per qualsiasi cosa, e questa piattaforma sembra gestita da una massa di scimmie urlatrici della Patagonia piu che da esperti di network.

Mi spiego meglio: capita (spesso) che i messaggi arrivino 2 volte, capita che il coniglio non si svegli all'ora prefissata (e se volete usarlo come sveglia sono cazzi), alcuni RSS sembra leggerli QUASI sempre, altri gli ignora per mesi, poi improvvisamente ve li legge 4 volte di fila, i podcast, per esperienza personale, sono le cose piu inaffidabili del mondo, (3 mesi fa' ho inserito l'URL del podcast dello Zoo di 105 e fino ad oggi l'ho sentito 2 volte, altri non li ha MAI riprodotti nonostante ci siano novita' giornaliere), le radio in stream funzionano "un po' meglio" ma non ci contate al 100%.

Insomma .. un bel gingillo ma gestito da culo fin dall'inizio del 2007 (cercate nei forum..), siamo al 2009 e la Violet sta abbandonando il sito precedente (my.nabaztag.com) in favore della nuova piattaforma (my.violet.net) per gestire meglio gli ZTamps etc..
Beh, darsi una mossa no eh?

Perche' parlo del pericolo dell'antropomorfizzare degli oggetti ... ebbene, io sono drogato da sto coniglio, e' simpatico, scuote le orecchie, mi manda gentilmente a quel paese..... quando comincia a far quel che vuole e non trasmette quel che volevate voi ad una data ora e magari ve lo spara due ore dopo ...sembra quasi che si comporti come un animale (cioe a caso) e non lo prendete a martellate ma sorridete, e nel farlo vi sentite cretini perche' se non fosse stato studiato come un simpaticissimo coniglietto, ma una semplice scatolina con un display, l'avreste gia' martellato a morte (e credo che gli astutissimi designer lo sappiano e ci marcino su questo)!

Prendete il Pleo ... se inciampa e si ribalta ignomignosamente voi pensate "oh che carino vuole le coccole sul pancino", enno! si e' ribaltato magari per un orrendo bug nel firmware o la meccanica penosa!

Comunque... non so piu che dire, lo trovate ovunque sui siti di eCommerce al prezzo indicativo di 100 euro ... e maledetti francesi... io ne ho due di conigli ora .. .



 
 
 

Rovio il robottino WiFi, anche questo recensito a super-raglio

Post n°5 pubblicato il 12 Gennaio 2009 da giobattadgl1
 
Foto di giobattadgl1

Ecco che ci risiamo .... finalmente il Rovio, l'unico "concorrente" dello Spykee ad oggi.
Il Rovio si presenta gia' bello pronto nella scatola, non c'e' nulla da montare, la scatola contiene il Rovio stesso (se non e' passato dalla Malpensa), la base di ricarica, l'alimentatore, un cavo USB (inutile per chi usa Mac), il pacco batterie 6v 3000mA da inserire, il CD del setup, il manuale, che esordisce con una terribile errata corrige "ATTENZIONE!!! NON USARE IL CD ALLEGATO"... giusto per dare un'idea dello stato del prodotto ... e ... mm.. basta.



In poche parole cazz'e'? e' una webcam motorizzata controllabile da remoto (basta avere un browser e una linea funzionante..), incorpora anche un microfono, un altoparlante, una luce "notturna" (assolutamente inutile), un sensore IR per schivare gli ostacoli e un sistema di navigazione denominato TruTrack che sfrutta dei segnali proiettati sul soffitto per costruire dei percorsi ripetibili.

Mo' lo Setuppo
Nonostante il Rovio sia gia' completo all'arrivo, e con la batteria carica, il setup non e' cosa da tutti i giorni perche', a differenza dello Spykee, il Rovio usa una interfaccia web (come quella del vostro router per intenderci), scelta che io prediligo perche' e' accessibile da qualsiasi periferica (incluso il cellulare, se puo' accedere ad un http, per l'iPhone c'e' l'ottimo RovioDriver agggratis e potete pilotarlo con gli accelerometri!!)... la contropartita e' che non avendo una propria applicazione ne' un server di appoggio come lo Spykee dovete settare tutto voi e aprirvi un account su dyndns:

- accendete il Rovio e assicuratevi che la batteria sia carica (la luce non deve lampeggiare), se lampeggia e' meglio posizionarlo sulla base prima di iniziare;
- non installate la pessima applicazione (che e' solo per Windows tra l'altro) che non serve a nulla, se proprio volete installarla non usate quella del cd ma questa;
- accedete direttamente al Rovio collegandosi alla sua rete wifi WOWWEEXX, accedete al suo indirizzo che e' 192.168.10.18 se ricordo bene (e' scritto nel manuale) e configurate tutto il configurabile, cioe' indirizzo IP fisso, la (vostra) rete WiFi a cui collegarsi etc, insomma le solite menate;
- specificate una webport di accesso, di default usa la 80, io ho preferito usare una alternativa (la 9090)
- se volete collegarvi da remoto dovete avere un account dyndns (gratis) quindi dovete inserire i dati del vostro account dyndns (nome del sito, login etc);
- sempre per l'accesso remoto, come ultima cosa, sul vostro router forwardate le porte 554 e 80 (o 9090) all'indirizzo IP del Rovio (per quello ho scritto di metterlo fisso e non assegnato da DHCP);

ok e' abbastanza facile per i piu smaliziati, di sicuro non alla portata di un bambino (che invece riuscirebbe a configurare lo Spykee)

Ora ci spippolo
Il rovio e' spettacolare al buio grazie alle sue tremende luci blu (che si attenuano e si riaccendono mentre si ricarica) che circondano lo chassis, e le tre ruote "omnidirezionali" permettono anche il movimento laterale (lo strafe) che lo Spykee non ha.
Vediamo di provare queste meraviglie:
accedete all'indirizzo IP (fisso) oppure all'indirizzo esterno via dyndns del vostro Rovio tramite browser e si presenta una console di controllo con audio e video, piu o meno come quella dello Spykee, solo che e' via web

Potete muoverlo in giro tramite l'interfaccia, e con i tasti, per chi e' avvezzo a giocare sono meglio i tasti, stavolta sono A,W,S,D per i movimenti (A e S sono per lo strafe laterale) e Q,E per la rotazione "su se stesso".

Lo stream video e' generalmente decente, inoltre la camera arriva a 640x480 a differenza della minor risoluzione dello Spykee, sia la risoluzione che la qualita' sono settabili dall'interfaccia, peccato che sia estremamente poco sensibile alla luce, d'inverno, con le finestre aperte ma a luci spente vi sembrera' di trovarvi di notte e la luce "notturna" e' semplicemente ridicola (su robocommunity si chiedono tutti perche' l'han messa...).

La camera e' motorizzata e si puo' alzare, ha 3 posizioni fisse: "dokkata" , una via di mezzo ma sempre parallela al terreno, e una posizione a 90 gradi che non serve assolutamente a nulla (a meno che non vogliate fissare il soffitto interessante) ma che usa lui per il dock automatico (la alza a 90 gradi per sfruttare il sensore TruTrack posizionato sopra la "testa" per cercare il trasmettitore IR della base).

Andando in giro noto che il feedback del movimento/controllo e' migliore dello Spykee, anche grazie allo strafe laterale, pero' i motori hanno meno potenza (torque) difatti sui tappeti normali (non la pelle d'orso davanti al camino) ha qualche difficolta' a vagare, inoltre la velocita' non e' eccessiva, e' paragonabile a quella dello Spykee senza turbo.

L'autonomia e' ok, circa un'ora di evoluzioni e molto di piu in sorveglianza, la feature simpatica e' che video e audio sono sempre disponibili anche quando e' dokkato, quindi, se posizionato bene, potete usarle all'infinito tanto lui resta sempre in ricarica.

Sempre dall'interfaccia si possono costruire percorsi specifici che potete salvare ("giretto della sala") e fargli ripetere senza eccessivi problemi, l'unico grave problema (se avete gatti cani bambini o semplicemente gente che pulisce in giro) e' che il percorso viene registrato in base alla posizione del segnare IR proiettato sul soffitto dal proiettore della base, se qualcuno sposta inavvertitamente la base anche di poco o ruota l'emettitore il percorso cambia di conseguenza (e rischia di piantarsi contro al divano).

Altri trasmettitori IR sono ora in vendita sul sito Wowwee a cifre modiche per permettere al Rovio di seguire percorsi complessi in altre stanze (dove il trasmettitore della base ovviamente non arriva).

Il Rovio, quando e' al limite delle batterie, cerca da solo la base di ricarica e, a meno che non ci sia sdraiato sopra il gatto, di solito riesce sempre nell'operazione anche a distanze notevoli.

Il Rovio e' anche dotato di un sensore IR che gli permette di evitare gli ostacoli passeggeri (il solito gatto...) e riprendere il percorso senza far danni, in realta' e' molto meglio lasciarlo come di default, cioe' disabilitato, il problema e' che il sensore e' solo frontale, lui vede il gatto davanti ed effettua uno slide orizzontale picchiando sonoramente contro a qualche mobile ... e via cosi' ...

Una nota riguardo al software, per il momento l'audio e' riservato agli utenti Windows, e non tutti (funziona solo con IE6 e IE7), con OSX non c'e' audio del tutto, ma la Wowwee sembra comunque servire il prodotto perche' l'ultimo firmware beta ha un supporto primitivo di QuickTime e si spera che una volta completato usi stream audio/video QT.

Le note dolenti
La prima impressione del Rovio e' buonissima, alla seconda si comincia a capire che e' un prodotto in beta, buttato fuori di fretta per sfruttare il periodo natalizio.
Innanzi tutto il firmware: probabilmente se lo comprate ora vi troverete il 4.02b o 4.07b .. avere dei firmware beta non e' proprio il massimo, ed escono abbastanza di frequente.

Il firmware attuale si scarica da qua e solo l'ultimo 5.00beta7 supporta la rete protetta da WPA/WPA2 (le versioni precedenti sono compatibili ESCLUSIVAMENTE con WEP).

Poi il supporto ballerino dei browser ... l'audio su Windows (ma solo su IE), niente per OSX etc. e' abbastanza frustrante, anche se il video funziona sempre egregiamente.

La telecamera e' TROPPO buia, sembra sia stato testato esclusivamente a mezzogiorno, d'estate, e in California...

L'alimentatore e' un'altra rogna, se siete fortunati non brucia dopo 2 settimane, io (e molti altri) ho dovuto comprarmene un altro a spese mie (pena il dover rispedire il Rovio in Belgio), la cosa buffa, che aumenta la sensazione di BETA e' che quelli bruciati sono da 8 volt, in sostituzione la Rovio ne manda uno da 9 volt ... quando sulla base e' specificato "8v DC In", in effetti con un 9v mi va molto meglio e le batterie si caricano meglio ma capite che le idee non sono proprio chiare alla Wowwee.

Se associamo il tutto ad un prezzo decisamente "pro" di 300 euro (+IVA), c'e' da pensarci seriamente prima di prenderlo, di sicuro e' piu professionale, flessibile (accesso da cellulare, dyndns etc) e configurabile dello Spykee,  inoltre le API sono pubbliche e potete programmarlo per far quel che volete ... ma non e' esattamente regalato.




La conclusione (mia)
Il Rovio ha un gran potenziale, ma e' anche meno giocattoloso (per esempio non potete inviare mp3 e musica, per alcuni puo' essere una rogna), e' piu difficile da configurare ma basta un browser qualsiasi per usarlo, il Rovio e' piu indipendente dello Spykee (puo' ripercorrere i percorsi pre-registrati e cerca la base di ricarica da solo quando e' scarico) ma allo stesso prezzo vi comprate 2 Spykee e mezzo.
Personalmente lo ritengo il migliore ma dipende dall'uso che volete farne.



 
 
 

SpyBall da Wowwee e' il Rovio 2 ?

Post n°3 pubblicato il 11 Gennaio 2009 da giobattadgl1
 

Wowwee annuncia al CES2009 la nuova webcam remota Spyball.
Non e' chiaro se sostituira' il Rovio, con tutte le sue pecche, o se sara' venduta in parallelo.
Fatto degno di nota, che si puo' arguire dalla forma (una palla con 2 ruote dalla quale si estrude la camera) e' che Wowwee sta tornando nella direzione dello Spykee, di fatto senza le 3 ruote del Rovio perdiamo lo strafe laterale, che era molto comodo, inoltre, giudicando dagli shot, non c'e' il sensore per il sistema TruTrack, quindi addio percorsi pre-memorizzati dall'utente e aggancio al dock tramite sensore IR posteriore.

Insomma, uno Spykee con forma differente....spero di sbagliarmi...

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

fcautomi00mfDeaScalzaG1961GMaverick10GPnerchia2lpippo52gabry.dpincodepalliscarmniellleon80dgiustizierexbigsplillozsuzsu0peppebobo
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom