Blog
Un blog creato da giulia_770.it il 15/01/2008

A R T E

.... e arte....

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: giulia_770.it
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 42
Prov: MI
 

Nessuna descrizione disponibile.

 

ULTIME VISITE AL BLOG

mararadagiulia_770.itmatteo.scaltrittiumb.u19621962massimocoppasurfinia60vololowpietro_791.itSaturnjamonica.fioccorosuditonospeedy.72QuartoProvvisoriollnservice
 
 

GIULIA...

 Alcune foto sono reperite sul web, se l'autore le riconosce come sue, basta chiederlo e verranno rimosse al più presto...

Grazie! G/G


 

 

« La Pittura d'ItaliaAgli amici di Barbablu!!! »

Misericordia!!

Post n°7880 pubblicato il 10 Giugno 2021 da giulia_770.it

Teatro Fraschini -

Sabato 12 Giugno 2021, ore 20:30 e Domenica 13 Giugno, ore 16

MISERICORDIA, di Emma Dante

 

Tre prostitute e un ragazzo menomato vivono in un monovano lercio e miserevole. Durante il giorno le donne lavorano a maglia e confezionano sciallette, al tramonto, sulla soglia di casa, offrono ai passanti i loro corpi cadenti. Arturo non sta mai fermo, è un picciutteddu ipercinetico. Ogni sera, alla stessa ora, va alla finestra per vedere passare la banda e sogna di suonare la grancassa. La madre di Arturo si chiamava Lucia, era secca come un’acciuga e teneva sempre accesa una radiolina. La casa era china ‘i musica e Lucia abballava p’i masculi! Soprattutto per un falegname che si presentava a casa tutti i giovedi. L’uomo era proprietario di una segheria dove si fabbricano cassette della frutta, guadagnava bene ma se ne andava in giro con un berretto di lana e i guanti bucati. Lo chiamavano “Geppetto”. Alzava le mani. Dalle legnate del padre nasce Arturo e Lucia muore due ore dopo averlo dato alla luce. Nonostante l’inferno di un degrado terribile, Anna, Nuzza e Bettina se lo crescono come se fosse figlio loro. Arturo, il pezzo di legno, accudito da tre madri, diventa bambino. ‘Misericordia’ è una favola contemporanea. Racconta la fragilità delle donne, la loro disperata e sconfinata solitudine.

da non perdere :

L’ultimo intimo capolavoro della regista Emma Dante.
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 

Nessuna descrizione disponibile.

 

Chiedo a chiunque passi di qua di mantenere un tono basso, qui non si urla nè si offende nessuno. Ogni vostro pensiero è ben accetto, come ogni critica, ma sempre nel rispetto reciproco.

Grazie!

 

ULTIMI COMMENTI