Creato da igor_2007 il 17/07/2008

Mare e dintorni

Dedicato al Mare

 

 

« Mulini si ma a ventoL'attimo fuggente »

l'uomo e il pesce spada

Post n°633 pubblicato il 17 Marzo 2011 da igor_2007

Non è possibile stabilire con precisione la nascita della pesca del pesce spada nell'area dello Stretto di Messina di sicuro è una lotta cruenta con tradizioni antichissime che vede come protagonisti, i pescatori e il pesce spada. La lotta si ripete ogni anno da Maggio ad Ottobre.

I pescatori uomini duri abituati a fatiche incredibili, per portare avanti le loro famiglie, sono anche profondi conoscitori della natura e fruitori della stessa natura esercitando prelievi di pesce in un rapporto così equilibrato che mai nessuno ha pensato che questo tipo di pesca possa contribuire a distruggere la specie pescata.
Pensate che per rendere più proficua la pesca, catturano prima la femmina di pesce spada perchè l'esperienza e la conoscenza, ha insegnato loro, che il pesce spada maschio non abbandonerà la compagna uccisa e cercherà di difenderla in una lotta all'ultimo respiro. Per quanto possa sembrare crudele e violenta questa lotta, è uno dei pochi casi, rimasti, in cui l'uomo si integra con la natura. Per poter catturare un esemplare in più, l'uomo, deve conoscere le abitudini del pesce che si è prefisso di catturare;Lo cattura usando una tecnica tramandata da generazioni in generazioni, rifiutando in gran parte, quello che la moderna tecnologia mette a disposizione; La pesca, attuata in questo caso, è altamente selettiva, non distrugge l'ambiente, ma l'ambiente viene utilizzato per soddisfare una esigenza primaria che è la sopravvivenza. C'è un lato poetico nella lotta tra pesce e pescatore, che esprime rispetto da parte del pescatore verso la preda catturata. Infatti su ogni esemplare catturato, il pescatore, incide una serie di strisce su un lato della guancia del pesce spada chiamata" a cruci da cordata" ed è un riconoscimento che il pescatore fa al pesce come dire, ti ammiro perchè hai combattuto con onore

 

Dall'altra parte c'è il pesce spada, il lato romantico e tragico di questa lotta atavica.
Che è raccontato ed umanizzato in modo molto toccante e poetico nella canzone di  Domenico Modugno, "U' Pisci Spada"

questo il testo:

U' pisci spada

Domenico Modugno

Pigghiaru 'a fimminedda,
drittu drittu 'ntra lu cori
e chiancia di duluri
aya aya aya ya!
E la varca la tirava
e lu sangu nni curria
e lu masculu chiancia
aya aya aya ya!
E lu masculu
paria 'mpazzutu
cci dicia:
"Amuri miu,
nun chiangiiiri!"
Rispunnia 'a fimminedda
cu nu filu filu 'e vuci:
"Scappa, scappa,
amuri miu,
ca sinno' t'accideran!"
No, no, no,
no, no amuri miu,
si tu mori
vogghiu muriri
'nsieme a tiiia!
Cu nu saltu
si truvau
'ncucchiu, 'ncucchiu,
cori a cori,
e accussi' finiu l'amuri
di due pisci sfurtunati.
Ci pigghiaru 'a fimminedda,
drittu drittu 'ntra lu cori
e chiancia di duluri
aya aya aya ya!
E la varca la tirava
e lu sangu nni curria
e lu masculu chiancia
aya aya aya ya!
E lu masculu
paria 'mpazzutu
cci dicia:
"Amuri miu,
nun chiangiiiri!"
Rispunnia 'a fimminedda
cu nu filu filu 'e vuci:
"Scappa, scappa,
amuri miu,
ca sinno' t'accideran!"
No, no, no,
no, no amuri miu,
si tu mori
vogghiu muriri
'nsieme a tiiia!
Cu nu saltu
si truvau
'ncucchiu, 'ncucchiu,
cori a cori,
e accussi' finiu l'amuri
di due pisci sfurtunati.
Chista ena storia
d'un piscispada
Storia d'amuri
d'amuri

Traduzione "U'pisci spada" di D.Modugno

DAI DAI E' LI', L'HO VISTO... - PRENDI LA FIOCINA, UCCIDILO UCCIDILO UCCIDILO AHH...
HANNO COLPITO LA TUA FEMMINA DRITTO DRITTO IN MEZZO AL CUORE
E PIANGEVA DI DOLORE AHI AHI AHI AHI AHI AHI AHI
E LA BARCA LA TRASCINAVA E IL SANGUE SI SPARGEVA
ED IL MASCHIO PIANGEVA AHI AHI AHI AHI AHI AHI AHI
ED IL MASCHIO PAREVA IMPAZZITO
DICEVA: "BELLA MIA NON PIANGERE, BELLA MIA NON PIANGERE, DIMMI PIUTTOSTO COSA
DEVO FARE?....."
RISPONDEVA LA FEMMINA, CON UN FILO DI VOCE:
"SCAPPA SCAPPA AMORE MIO, PERCHE' ALTRIMENTI TI UCCIDONO----"
"NO NO NO NO NO AMORE MIO, SE TU MUORI VOGLIO MORIRE ASSIEME A TE
SE TU MUORI AMORE MIO VOGLIO MORIRE..."
CON UN SALTO SI TROVO' ABBRACCIATO CUORE A CUORE VICINO AD ESSA
E COSI' EBBE FINE L'AMORE DI DUE PESCI SFORTUNATI....
DAI DAI E' LI', L'HO VISTO - C'E' PURE IL MASCHIO - PRENDI LA FIOCINA , UCCIDILO,UCCIDILO
UCCIDILO
AHH....
QUESTA E' LA STORIA - D' UN PESCE SPADA - STORIA D'AMORE......

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

MAGNOLIA

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

igor_2007peliosELEMENTO_SCOSTANTEnina237930deliaemmeadagio.14LastSecretGirlcoluciCONSIGLIA316fin_che_ci_sonoConcluSionerry30norma3330maresogno67
 

ULTIMI COMMENTI

Versi emozionanti e toccanti:mi piace la metafora della...
Inviato da: LastSecretGirl
il 10/01/2019 alle 08:30
 
Ciao
Inviato da: ConcluSion
il 07/05/2017 alle 09:31
 
Son passata per curiosità in questo blog. Questa poesia è...
Inviato da: EMMEGRACE
il 04/07/2016 alle 09:35
 
...è vero piace molto anche a me. Erri De Luca è...
Inviato da: igor_2007
il 26/03/2012 alle 18:59
 
Bellissima, non la conoscevo.
Inviato da: unafatastrega
il 26/03/2012 alle 15:24
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

L'UOMO E IL MARE

L'UOMO E IL MARE
Charles Baudelaire 


Sempre il mare, uomo libero, amerai! 
Perché il mare è il tuo specchio;
tu contempli nell'infinito svolgersi dell'onda l'anima tua,
e un abisso è il tuo spirito non meno amaro.
Godi nel tuffarti in seno alla tua immagine;
l'abbracci con gli occhi e con le braccia,
e a volte il cuore si distrae dal suo suono
al suon di questo selvaggio ed indomabile lamento.
Discreti e tenebrosi ambedue siete: 
uomo, nessuno ha mai sondato il fondo dei tuoi abissi;
nessuno ha conosciuto, mare, le tue più intime ricchezze,
tanto gelosi siete d'ogni vostro segreto.
Ma da secoli infiniti senza rimorso né pietà lottate fra voi,
talmente grande è il vostro amore per la strage e la morte,
o lottatori eterni, o implacabili fratelli!
 

L'ANIMA DEL MARE

 

 

LA NOTTE SALUTA IL SOLE

Un altro giorno nasce. La notte saluta il sole e tutto è ancora tranquillo, quasi irreale, immobile. Solo un gabbiano vola...

 

DE GREGORIO

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

...RIPOSANDO SULLE ROSE