Creato da istinto_animale il 16/09/2005
Diario di bordo e riflessioni sparse

Contatta l'autore

Nickname: istinto_animale
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 39
Prov: MI
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

 

« BabelChi ha ucciso Charlie Vallick? »

Assassini Nati - Natural Born Killers

Post n°91 pubblicato il 02 Giugno 2007 da istinto_animale
 
Tag: Film
Foto di istinto_animale

Natural Born Killers - Assassini Nati

Riprovo a scrivere le mie impressioni sul secondo film della mia personale trilogia sacra, sperando che questa volta vada tuto liscio!

Regia di Oliver Stone
Attori: Woody Harrelson, Juliette Lewis, Tommy Lee Jones, Tom Sizemore, Robert Downey Jr..

Chicca di Oliver Stone con sceneggiatura di Quentin Tarantino, per questa cinica rappresentazione dello starsystem americano che tanto ha fatto rumoreggiare l'America e la critica, evidentemente feriti nel loro superomismo.


Una coppia di amanti in fuga si trasforma nella + spietata coppia di killers dai tempi di Bonnie e Clyde, diventando in breve tempo cosi' famosi da occupare le prime pagine di tutte le testate giornalistiche e canalizzando i servizi dei principali network. In tanti provano a fermarli, ma nessuno puo' battere la forza dell'amore..

Al di la' di quanto si voglia dire su questo film, sulla critica al sistema giornalistico americano sempre alla ricerca dello scoop o sulla semplicita' del telespettatore medio, a me questo film e' piaciuto.. da spettatore medio! Mi riconosco tantissimo nell'intervista rilasciata durante il flm da un ragazzo, che dice: "Intendiamoci, io rispetto la vita umana, ma se fossi un assassino vorrei essere come Mickey e Mallory Knox!". Beh, in questa semplice frase sta il riasunto di tutte e emozioni che da il film, questi eroi/antieroi che, trovandosi l'un l'altro, hanno trovato il loro equilibrio (Bianco e Nero, Ying e Yang, cosi' descrive Mickey il suo rapporto con Mallory), si sono insediati nella loro dimensione e non gliene importa niente di quello che accade intorno, nulla conta a parte loro stessi, anche le vite umane perdono di valore, cosi' impegnate a non vivere la loro vita. Ed ecco allora come in tutta questa serie di omicidi si vede un inno alla vita. come dietro questa violenza si celi tanta purezza, come durante l'intervista il "cattivo" riesca a convincere anche gli altri di questa sua verita' fino a "liberarli".

Fantastico Tommy Lee Jones nei panni del direttore del carcere, adorabile Juliette Lewis, Woody Harrelson che sembra un novello Michael Madsen (e chissa' di non vederli al lavoro insieme), imperdibile poi durante la scna della barzelletta del bambino muto..

LA FRASE: "E' Destino, Nessuno puo' fermare il Destino. Nessuno."

VOTO: 9. Dovendo giudicarlo solo sulla base della pura rappresentazione cinematografica meriterebbe un 7,5 pieno, ma le emozioni che mi ha trasmesso (almeno la prima volta che l'ho visto, poi non ha retto il confronto) sono pari a quelle di Pulp Fiction, ragion x cui...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

Ultime visite al Blog

infernoxelviprimobazarPitagora_Stonatostrong_passionzizzola1orchidea.ponzianichicca.sirioWIDE_REDelettroprogettilolita_72gcCaffyDriblaTuttiistinto_animalegioviuflavia6969suditerespira
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

Ultimi commenti