Creato da LaMuccaSbronza il 14/04/2005

La Mucca Sbronza

ricette e racconti dalla mia cucina...

 

 

« Messaggio #175Messaggio #177 »

Post N° 176

Post n°176 pubblicato il 23 Maggio 2006 da LaMuccaSbronza
Foto di LaMuccaSbronza

Questa una giornata relativamente tranquilla,quindi posso godermi il lusso di pensare.Guardo fuori e c' un cielo grigio...ma tanto anche se fosse stato azzurro sarebbe stato lo stesso,questo posto farebbe schifo anche sotto un sole splendente!!!

L'altro ieri ho avuto una conversazione allucinante su un argomento piuttosto strano : la mia predisposizione a sorridere.

Ero sul bus di fianco a un ragazzo che incontro tutte le mattine alla fermata,un tizio di cui nn mi ricordo nemmeno il nome nonostante me l'abbiano ripetuto piu' volte,uno silenzioso da buongiorno e buonasera tanto per capirci...

Iniziamo la solita banalissima conversazione di paese "ma tu sei la figlia di... la sorella di...l'amica di...io nn ti vedo mai in giro..." ecc ecc.
A un certo punto mi guarda e mi fa "comme tenne t de rie alle 5 de mmmmatina oh?" ( eh si,ha studiato ad Oxford,ma che vi aspettavate da un maschio medio di paese???????)
E' uscito fuori che al mattino quando ci incontriamo alla fermata e ci diciamo buongiorno io sono la sola che sorride.

In effetti a quell'ora la maggior parte delle persone soffre ancora di paralisi facciale dovuta allo schiacciamento della mandibola sul cuscino e non sono pochi quelli che hano ancora i segni della stoffa tatuati sulla faccia e l'occhietto "cisposo"...figurarsi se si mettono a sorridere.

Ma che ne so a me mi prende cosi'.

Gli ho risposto "che te devo di',se vede che s contenta!"
tralascio di scrivervi quali sono state le delicate battute che l'energumeno riuscito a tirare fuori riferendosi alle mie presunte attivit notturne. (e mi conosce pure poco! ma le tratter tutte cosi'???)

Il discorso finito li,ma questa cosa mi rimasta in mente e ci sto rimuginando da 2 giorni,perch nn il solo ad avermi fatto notare questa cosa.
Ex colleghi,amiche,mia sorella...

Si,sorrido.
Mi viene automatico.
Se urto una sconosciuta sul 163 mi scuso e sorrido.
Quando la sera esco da sto schifo di posto dove detesto i 9/10 della popolazione saluto e sorrido.
E la mattina anche se sono rincoglionita di sonno sorrido lo stesso.

Non lo so perch lo faccio,ma so che non mi costa nulla e mi fa stare bene.
La stragrande maggioranza delle volte mi ritrovo in risposta una faccia da Pitt Bull,ma ci sono anche quelle volte in cui il sorriso mi torna indietro ed gradevole.
Quando qualcuno ti sorride con cortesia come se si aprisse una piccola parentesi nella vita di tutti i giorni,un momento rubato alle troppe cose da fare,al nervosismo dell'attesa,ai vari giramenti di testicoli che ci accompagnano da mattina a sera.

Per mei sorrisi parlano.

C' il sorriso di complicit a comprensione della signora schiacciata come te tra la folla della metro.
C' il sorriso di scusa del ragazzo con la valigetta che va di corsa e ti travolge e che sembra proprio dirti "mi dispiace!!! sapessi che giornata ho passato"
C' il sorriso della ragazzina col grembiule tutta intenta a sbriciolarsi addosso la glassa del cornetto,mentre la mamma la spolvera esasperata e minaccia di buttarglielo via,questo il sorriso curioso di tutti i bimbi che vuole semplicemente dire "tu chi sei?".

Il sorriso comunicazione.
Comunicare vuol dire non essere soli.
E A CHI PIACE ESSERE SOLI????

A me no,quindi sorrido.

Mi pare non faccia una grinza,voi che dite?

Ma mi sa che spiegarlo al buzzurro sarebbe stato problematico...a meno che non decida di farsi trapiantare un cervello!

BACI

Mucca.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

ULTIME VISITE AL BLOG

smarty13phieroarrigoniweblilly583silvanomarcoromina.barbato1973LaMariaaaaaLillythebestonettigennaroclem81Z.monicdiletta.castellichefrenchefrenlara62.m