La vida es sueño

parole in libertà

 

AREA PERSONALE

 

PENSIERO

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 
 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

 

nooooo

Post n°9 pubblicato il 09 Giugno 2008 da lavidaes


ho scritto per quasi un'ora e si è cancellato tutto...

che disdetta!

QUESTO PER RICORDARMI DI SCRIVERE PRIMA SU WORD E POI RIPORTARE QUI

se ce la faccio proverò a riscrivere... se no

buonanotte

 
 
 

DI NUOVO QUI

Post n°8 pubblicato il 07 Maggio 2008 da lavidaes

Rieccomi qui a scrivere, in questo diario lasciato a prendere polvere per due mesi, con appena poche pagine scritte...

forse perchè dentro di me sento che la mia vita non vale la pena di essere raccontata, giorni sempre uguali, persone sempre le stesse, la vita che mi scorre addosso quasi senza lasciare traccia. Le ore, i giorni, e poi i mesi e gli anni.

E' come se fossi ferma ai blocchi di partenza, ad aspettare lo sparo del via che non arriva e ad invecchiare aspettando di vivere, e nel frattempo guardar scorrere come in un film volti e persone e voci....

DRIIIIIIIIIIN

Ecco, mentre vi sto scrivendo squilla il telefono ed è lui, il mio UOMO. Ha appena finito di lavorare e sta venendo da me. Ha detto che mi porta a cena fuori (evento semimemorabile) e ... poi chissà, forse rimarrà a dormire da me? Ormai siamo una via di mezzo tra due fidanzati e una coppia di vecchi coniugi. Senza esserci mai sposati, senza aver mai neanche convissuto. Dopo  5 anni insieme.

Io lo amo. Vorrei una vita con lui. Vorrei sentire intorno a me quacosa di meno precario, di più ... non so, forse concreto. Abbastanza concreto come dovergli preparare la colazione la mattina e stirare i suoi calzini. Invece come fossimo due ragazzini parliamo di ballo, musica, serate, locali... amici, amiche....

Diventerò vecchia senza essere mai stata grande.

E cosa lascerò dopo di me? Nulla. Nessuno.

 
 
 

Amore

Post n°7 pubblicato il 11 Marzo 2008 da lavidaes

Famiglia matrimonio amore

per me sono concetti fra loro complementari, necessari come gli ingredienti di una ricetta... forse sono semplice o semplicistica nelle mie convinzioni, ma io credo nell'amore reciproco, nella forza che da la famiglia se fondata sull'amore e il rispetto che ciascuno da all'altro, quella forza che ti da sapere che a casa qualcuno ti ama e alla fine di una giornata ci sarà una parola, un sorriso, uno sguardo o anche un sereno silenzio

Ho appena assistito alla fine di una famiglia, quella di mia cognata, una donna dolce e fragile che ha subito tanto nella vita. Qualcuno potrebbe chiamarla Una Debole, perchè in nome dell'amore, in questo caso quello per i suoi figli, ha sopportato violenze psicologiche e fisiche da parte di un marito violento che nessuna donna dovrebbe sopportare... anzi, che nessuno, mai, dovrebbe.

E questo, unito in modo diverso alla storia della mia amica Paola che vi ho raccontato qualche giorno fa mi ha portato a riflettere su cosa è l'amore, cosa significa amare.

per me

amare è sorridere, non piangere

è sostenere ed essere sostenuto, non prevaricare ed essere calpestato

è una carezza, non uno schiaffo

è accettare l'altro per quello che è, non sminuirlo o cercare di cambiarlo

è parlare e ascoltare, non è urlare e tacere

è la differenza fra "io e te" e "noi"

anche se il cuore mi batte quando ti vedo, se desidero averti accanto, toccarti, se desidero te, ma tu non mi rispetti, non mi sorridi, non mi sostieni, non mi ascolti, se tu mi calpesti o peggio ancora mi usi violenza... questo significa che io non ti amo... ti desidero forse, ma non è AMORE, e soprattutto se io accettassi tutto questo significherebbe che io non amo e non rispetto me stessa e che quindi non posso amare te ne nessun altro.

questo è il mio pensiero... ed è quello che ho cercato di dire ieri a Paola e oggi ad Alba.

Ma mi è stato detto che io non capisco... che loro AMANO.

così vorrei tanto poter aiutare sia l'una che l'altra, ma non so come fare, non so immedesimarmi, forse è vero che non so capire... posso solo asciugare le loro lacrime... e continuare a chiedermi come il pianto e il dolore possano essere AMORE.

 
 
 

donne

Post n°6 pubblicato il 08 Marzo 2008 da lavidaes
 

Ci sono donne che camminano controvento da una vita..
Ci sono donne che hanno occhi profondi e sconosciuti come oceani..
Ci sono donne che cambiano pelle per amore..
Ci sono donne che donano il loro cuore per poi ritrovarsi a raccattarne i cocci da sole..
Ci sono donne che in silenzio fanno ballare la loro anima su una spiaggia al tramonto..
Se ti fermi un istante le puoi sorprendere..mentre lottano contro il proprio istinto..
Mentre fanno passeggiare il loro dolore a piedi nudi..affrontando onde che ad ogni mareggiata
sono sempre più minacciose..
Ci sono donne che chiudono gli occhi..ascoltando una musica lenta..che rende ancora più salate le loro lacrime..
Ci sono donne che con orgoglio rinunciano alla felicità..
Ci sono donne che con i loro occhi fotografano quegli splendidi ma così fugaci attimi in cui si sentono abbracciate dall'amore..
sperando di mantenerli vivi e colorati per sempre..
se apri gli occhi un istante le puoi osservare..mentre disseminano briciole di se stesse lungo il percorso, verso quel treno che le porterà via..mentre urlano la loro rabbia..contro i vetri tremolanti di una casa diventata prigione..mentre sorridono di disperazione a chi le vorrebbe far tornare alla vita di sempre..
Ci sono donne che non si fermano davanti a nulla..perché non troveranno mai la fine di quel filo..
Ci sono donne che hanno fatto un nodo per ogni loro lacrima..sperando che arrivi qualcuno a scioglierli..
Non fermare il cuore di una donna,,niente vale di più..
Non far piangere una donna..ogni lacrima è un po' di se stessa che se ne va..
Non farla aspettare da sola ed impaurita seduta sul confine della pazzia..
E se la vuoi amare..fallo davvero..con tutto te stesso




 


 
 
 

Non ci posso credere

Post n°5 pubblicato il 05 Marzo 2008 da lavidaes

La nomino e eccola qui che mi viene a trovare. Sto parlando della mia amica Paola. Ve la presento:

una bella ragazza, occhi azzurri, magra, capelli lunghi castano chiaro, ... 36 anni e ne dimostra almeno 6 di meno, laureata, con un lavoro che le piace, una bella casa in cui al momento vive da sola... ve la siete immaginata? bene...

è entrata dalla porta con l'aria colpevole. Non la sentivo da qualche giorno e nelle ultime 2 settimane non l'ho vista... strano perchè abitiamo a pochi passi e almeno un caffè al giorno a volo negli ultimi mesi non mancava.

Si siede, mi guarda e lancia la bomba.

Sono tornata con Arturo.

silenzio... e cos'altro? cosa posso dirle? Nulla che non le abbia già detto, nulla che lei non abbia già detto a me.

Chi è Arturo? Il suo "compagno" negli ultimi 6 anni. Compagno tra virgolette perchè molto più spesso è stato il suo carnefice. Quando si conobbero erano entrambi sposati. Lei già in crisi. Lui con una moglie e una bimba di soli 3 mesi. Dopo una corte spietata lei cedette alle sue "avances" e profferte di amore eterno. Dopo qualche mese di clandestinità infuocata lei, Paola, lascia suo marito. Lui, Arturo, non lascia sua moglie. Paola decide che ormai è libera e che vuole una storia vera e quindi comunica ad Arturo che la storia tra loro due è finita... mmmm detta così non rende. Non rende le lacrime che ho dovuto asciugare, le millemila telefonate al giorno, le urla, le minacce...

poi anche Arturo lascia la sua famiglia. E loro due iniziano a vedersi come una vera coppia, e dopo un paio di mesi vanno a convivere. La convivenza dura 2 anni. Due anni di litigi, botte, urla, porte in faccia, gelosia morbosa, violenza morale e materiale. Due anni di inferno.

Lo scorso luglio, dopo l'ennesimo litigio furioso lui va via di casa. Casa in cui vivevano pagata solo da lei... per cui sgombrare non ha richiesto che 2 giorni, qualche pantalone e uno stereo. Emblema di due anni in cui insieme non avevano costruito nulla.

Paola non si è ripresa per 2 mesi. Era diventata una larva. Nonostante la sofferenza con lui fosse terribile senza di lui si sentiva una donna a metà, una fallita, destinata alla solitudine (parole sue!). E lui Nulla. Scomparso. fino a novembre... in cui ricomincia a farsi sentire... a giurarle ancora eterno amore. Salvo poi scoprire che da agosto, ad appena 15 giorni dalla loro separazione era tornato a vivere con la moglie.

Lei lo rifiuta l'ennesima volta. Ma lui non demorde... mail, telefonate, lacrime, preghiere.

Ed oggi lei mi viene a dire che si stanno "rifrequentando" (come odio questa parola) che lui ha ri-lasciato sua moglie per andare a vivere a casa di sua madre.

Io semplicemente non ho parole. In attesa di dover raccattare ancora una volta i cocci di Paola nel cassonetto dove lui la butterà.

 
 
 

PERSONAGGI E INTERPRETI DEL BLOG

Post n°4 pubblicato il 05 Marzo 2008 da lavidaes

Andrea... E' il mio uomo, da 4 anni. Il LUI di questo blog... un'età intermedia tra i 30 e i 40 anni, ma ancora Peter Pan nel cuore. Un lavoro che non lo soddisfa appieno e un hobby che ama e che sta diventando un lavoro... e dulcis in fundo vive ancora con mamma e papà

Flora: E' la mia "sorellina", semifelicemente sposata con Giulio. Insegnante e ballerina di tango, professoressa di scuola media a tempo perso.

Giulio: Consorte di Flora e parte integrante della famiglia, anche lui ballerino di tango, ma anche medico e musicista.

Paola: Mia amica da... 18 anni. Coetanea, condividiamo molti ricordi e poche convinzioni. Giovane pluridivorziata e pluribastonata dagli uomini... e persevera sulla stessa via

Manuela: Altra mia carissima amica. Una vera pazza squinternata. Mezza sudamericana e mezza italiana, compagna di bagordi

Latoya: Con questo nome indicherò una appartenente al non raro universo delle zoccole... ex amica e giuda.

Mammaepapà: semplicemente mamma e papà

 
 
 

Oggi si ricomincia

Post n°3 pubblicato il 05 Marzo 2008 da lavidaes

Ed eco un altro giorno in cui decido "si ricomincia". Dopo essere stata risospinta per l'ennesima volta dalla mia mancanza di volontà ai blocchi di partenza.

Oggi ricomincio a prenermi cura di me stessa, per riuscire, forse, un giorno spero non troppo lontano, a far coincidere la mia immagine esteriore a quella interiore per poter smettere di vivere sulla mia pelle questa dicotomia straniante.

Perchè in fondo io lo so che l'unico problema vero è questo, la mia mancanza di volontà e la mia troppa indulgenza verso la parte godereccia di me stessa che per troppo tempo è stata tutto.

Buoni propositi quindi:

BASTA ALCOOL DURANTE LE SERATE DI BALLO... anche a costo di non sentirmi bene con me stessa in mezzo alla gente.

BASTA NASCONDERMI DIETRO QUESTO PULLOVER

BASTA CEDERE LE ARMI DI FRONTE ALL'ONDA IRRESISTIBILE DELLA VOGLIA DI MANGIARE DI NOTTE

Ogni caduta d'ora in poi sarà soltanto questo, una caduta, dalla quale mi rialzerò e continuerò il percorso verso il traguardo, perchè il traguardo sono IO

 
 
 

Post N° 2

Post n°2 pubblicato il 05 Marzo 2008 da lavidaes

ciao
ti invitiamo, se lo condividi, a sottoscrivere il seguente appello

http://www.firmiamo.it/liberadonna

APPELLO

Caro Veltroni, caro Bertinotti, cari dirigenti del centro-sinistra tutti,
ora basta!
L'offensiva clericale contro le donne - spesso vera e propria crociata
bigotta - ha raggiunto livelli intollerabili. Ma egualmente
intollerabile appare la mancanza di reazione dello schieramento
politico di centro-sinistra, che troppo spesso è addirittura
condiscendenza.
Con l'oscena proposta di moratoria dell'aborto, che tratta le donne da
assassine e boia, e la recente ingiunzione a rianimare i feti
ultraprematuri anche contro la volontà della madre (malgrado la quasi
certezza di menomazioni gravissime), i corpi delle donne sono tornati
ad essere "cose", terreno di scontro per il fanatismo religioso,
oggetti sui quali esercitare potere.
Lo scorso 24 novembre centomila donne - completamente autorganizzate -
hanno riempito le strade di Roma per denunciare la violenza sulle
donne di una cultura patriarcale dura a morire. Queste aggressioni
clericali e bigotte sono le ultime e più subdole forme della stessa
violenza, mascherate dietro l'arroganza ipocrita di "difendere la
vita". Perciò non basta più, cari dirigenti del centro-sinistra,
limitarsi a dire che la legge 194 non si tocca: essa è già nei fatti
messa in discussione. Pretendiamo da voi una presa di posizione chiara
e inequivocabile, che condanni senza mezzi termini tutti i tentativi -
da qualunque pulpito provengano - di mettere a rischio
l'autodeterminazione delle donne, faticosamente conquistata: il nostro
diritto a dire la prima e l'ultima parola sul nostro corpo e sulle
nostre gravidanze.
Esigiamo perciò che i vostri programmi (per essere anche nostri) siano
espliciti: se di una revisione ha bisogno la 194 è quella di eliminare
l'obiezione di coscienza, che sempre più spesso impedisce nei fatti di
esercitare il nostro diritto; va resa immediatamente disponibile in
tutta Italia la pillola abortiva (RU 486), perché a un dramma non
debba aggiungersi una ormai evitabile sofferenza; va reso semplice e
veloce l'accesso alla pillola del giorno dopo, insieme a serie
campagne di contraccezione fin dalle scuole medie; va introdotto
l'insegnamento dell'educazione sessuale fin dalle elementari; vanno
realizzati programmi culturali e sociali di sostegno alle donne
immigrate, e rafforzate le norme e i servizi a tutela della maternità
(nel quadro di una politica capace di sradicare la piaga della
precarietà del lavoro).
Questi sono per noi valori non negoziabili, sui quali non siamo più
disposte a compromessi.

PRIME FIRMATARIE:
Simona Argentieri
Natalia Aspesi
Adriana Cavarero
Cristina Comencini
Isabella Ferrari
Sabina Guzzanti
Margherita Hack
Fiorella Mannoia
Dacia Maraini
Alda Merini
Valeria Parrella
Lidia Ravera
Rossana Rossanda
Elisabetta Visalberghi
Cristina Manicardi

http://www.firmiamo.it/liberadonna

 
 
 

eccomi qua

Post n°1 pubblicato il 04 Marzo 2008 da lavidaes

Un blog per scrivere i miei pensieri, per parlare di me e della mia vita, a te che non mi conosci e che stai leggendo anche se di me non te ne frega nulla, e che sei comunque benvenuto, ma sopratutto per me stessa, per mettere ordine nei miei sogni, nel mio mondo...

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: lavidaes
Data di creazione: 04/03/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

psicologiaforensecassandralangeiuliana.pribeagusimonasaricamaryganjasupernova7a987654321bmielefolleroxen101vogliadiaverti1972nidia.vedanaelluzzalipika_by_Antoarcangelo27PollonLaDea
 

ULTIMI COMMENTI

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

CAYO