Blog
Un blog creato da vocedimegaride il 09/11/2006

La voce di Megaride

foglio meridionalista

 
 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

FIRMA E DIVULGA LA PETIZIONE
 
www.petitiononline.com/2008navy/petition.html 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

"mamma" della MARINA MILITARE ITALIANA


 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

FAMIGLIE D'ITALIA

"ARGO" (dim.di LETARGO) il caporedattore de "LA VOCE DI MEGARIDE"/blog, coraggioso foglio indipendente, senza peli sulla lingua... ne' sullo stomaco!
ARGO

Il social family project di Umberto Napolitano
http://famiglieditalia.wordpress.com/

 

IL BLOG DI ANGELO JANNONE

LE NOSTRE VIDEO-NEWS

immagine
L'archivio delle video-news e delle interviste filmate per "La Voce di Megaride" è al link http://www.vocedimegaride.it/Fotoreportages.htm

********* 

 

SFIZIOSITA' IN RETE

 Il traduttore online dall'italiano al napoletano
http://www.napoletano.info/auto.asp

*********

Cliccando http://www.box404.net/nick/index.php?b  si procede ad una originalissima elaborazione del nickname ANCESTRALE di una url. "La Voce di Megaride" ha ottenuto una certificazione ancestrale  a dir poco sconcertante poichè perfettamente in linea con lo spirito della Sirena fondatrice di Napoli che, oggidì, non è più nostalgicamente avvezza alle melodie di un canto ma alla rivendicazione urlata della propria Dignità. "Furious Beauty", Bellezza Furiosa, è il senso animico de La Voce di Megaride, prorompente femminilità di una bellissima entità marina, non umana ma umanizzante, fiera e appassionata come quella divinità delle nostre origini, del nostro mondo sùdico  elementale; il nostro Deva progenitore, figlio della Verità e delle mille benedizioni del Cielo, che noi napoletani abbiamo offeso.
immagine

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

 

« speriamo gli sia andato ...Contrada: quasi un "padr... »

ABOMINIO

Post n°632 pubblicato il 26 Marzo 2008 da vocedimegaride
 

Siamo esterrefatti! La cronaca di questa zozza società, mentalmente disturbata ed ormai alla fine del suo tempo, ci riempie quotidianamente di orrori... di mostruosità. Ci chiediamo infine se sia anche inutile da parte nostra continuare a lanciare appelli da questo foglio per invocare la Giustizia per gli uomini perseguitati, per i bambini violati, per gli animali  torturati... quando la morbosa attrazione per tutto quanto è trasgressione all'ennesima potenza diabolicamente avvince e stupra persino l'Anima Mundi, tra overdose di demenzialità e strombazzamenti massmediatici. La news che segue è un'agenzia ANSA di oggi. Certo, averla rinvenuta tra i lanci riguardanti un operaio di Melfi morto sul lavoro, la Cina che insiste con la persecuzione  ai tibetani, la  cattiva "bufala" della "bufala contaminata" ch'è costata 30 milioni di euro alla già scalcagnata economia nostrana... ed altre umane sciagure quotidiane... ci lascia impotenti, annientati, a pensare che non potremo mai adeguarci alla disumanità imperante... alla blasfemia che credevamo di aver già sperimentato trattando di guerre, di abusi, di soprusi. Fosse anche non vera, questa notizia,  considerando la passione che gli americani nutrono per la fantascienza e gli "effetti speciali", perchè diffonderla? Con quale scopo? Solo per una bestemmia di Lobby?
Superato ogni limite, ci chiediamo se oggi la vera trasgressione  non consista, per caso, nella sempre più rara normalità di quello che un tempo era detto UOMO!

ERA DONNA, ORA E' UOMO 'INCINTO
WASHINGTON - La stampa americana lo tratta già come "il primo caso di uomo incinto". Si tratta di una donna/uomo dell'Oregon che anni fa decise di cambiare sesso e che anche all'anagrafe risulta registrata/o come maschio, Thomas Beatie. L'uomo/donna ha accettato di pubblicare su una rivista per omosessuali, 'The Advocate', la fotografia del suo stato di gravidanza: l'uomo (ha inequivocabilmente la barba) dice di essere 'incinto' di 5 mesi, e la foto non lascia apparentemente adito ad alcun dubbio: quella è una pancia incinta. Thomas Beatie era una donna fino a dieci anni fa e si chiamava Tracy Lagondino. Dopo essersi resa conto di essere omosessuale, quando incontrò la sua attuale compagna, Nancy, decise di cambiare sesso. Si sottopose a una terapia a base di testosterone e a un intervento chirurgico per asportare il seno. Volle però mantenere inalterato il suo apparato riproduttivo femminile. Nel quale 5 mesi fa - stando a quanto da lei dichiarato alla rivista americana - si è fatta impiantare il bimbo. Che - dice - ora ha 22 settimane. La fotografia pubblicata sulla rivista, e diffusa da tutti i principali media americani, è effettivamente impressionante perché Thomas Beatie appare inequivocabilmente un maschio. Solo che è altrettanto inequivocabile il suo "pancione". "La nostra situazione - sostiene Thomas Beatie riferendosi alla compagna Nancy e alla creatura che, come dice, presto li renderà genitori - è un territorio sconosciuto dal punto di vista legale, politico e sociale". E' una situazione affatto nuova dal punto di vista legale, perché non c'é dubbio alcuno che se quel bambino nascerà sarà registrato all'anagrafe come figlio di Thomas Beatie, ma non si sa se Thomas potrà essere registrato come suo padre. E' una situazione nuova dal punto di vista politico, perché in Oregon, dove pure esistono aperture nei confronti dei diritti delle coppie omosessuali, non esistono leggi che regolino una situazione di questo tipo. Lo è, infine, dal punto di vista sociale, perché - sempre stando a quanto pubblicato sulla rivista - i vicini di casa di Nancy e Thomas hanno completamente cambiato atteggiamento da quando hanno visto che è lui ad essere 'incinto'. "Prima eravamo considerati una coppia normale, ora non è più cosi" ha detto Thomas, che sulla rivista ha spiegato come la sua gravidanza sia dovuta a un intervento di inseminazione artificiale. Il bimbo - dice - dovrebbe nascere tra la fine di giugno e l'inizio di luglio. Negli Stati Uniti non è il primo caso di una donna transessuale che concepisce un figlio. Ma è la prima volta che accetta di farsi fotografare il 'pancione'. Una foto davvero impressionante, anche se alcuni vicini oltre a manifestare incredulità hanno espresso qualche diffidenza: "Sinceramente non so se credere alla sua storia - ha dichiarato alla ABC Josh Love. che come Beatie vive a Bend, in Oregon -. Se mi ci provo, anch'io sono capace a farmi fotografare con una pancia come la sua".
*******************************************
…e visto che all’abominevole non c’è risoluzione, vi proponiamo quest’altra “perla”, chiedendovi, però di attivarvi fin dove potete, perché è uno dei soliti, noiosi, innocenti appelli che chi ancora ci stima moderatamente umani ci inoltra in redazione per l’opportuna divulgazione.


Nell’ anno 2007, Guillermo Vargas Habacuc, un finto artista, prese un cane di strada, lo legò ad una corda corta ad un muro di una galleria d'arte e lo lasciò morire lentamente di fame e di sete:

Per parecchi giorni, l'autore di questa orribile crudeltà e i visitatori di questa galleria d'arte sono stati spettatori impassibili dell' agonia del povero animale, fin quando finalmente è morto per inanizione, dopo aver vissuto un doloroso, assurdo ed incomprensibile calvario. Questo non è tutto: la prestigiosa Biennale Centroamericana di Arte ha deciso, incomprensibilmente , che la bestialità che aveva appena commesso questo individuo è arte, ed in questo modo tanto incomprensibile Guillermo Vargas Habacuc è stato invitato a ripetere la sua crudele azione alla Biennale in 2008.
OSTACOLIAMOLO! Firmate qui: http://www.petition online.com/ 13031953/ petition. html, non bisogna pagare, né registrarsi, ma ne vale la pena, perchè quest’ uomo non sia apprezzato né chiamato 'artista' per un atto tanto crudele, per simile insensibilità e piacere per il dolore altrui. Bastano 10 secondi per evitare che un altro animale innocente soffra la crudeltà di questo o di altri sadici e ripugnanti 'esseri umani'. 
Ps: se inserite il nome del 'artista' in Google vngono fuori le foto di questo povero animale ed anche pagine web dove potrete contastare ch’è tutto vero

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

PREMIO MASANIELLO 2009
Napoletani Protagonisti 
a Marina Salvadore

Motivazione: “Pregate Dio di trovarvi dove si vince, perché chi si trova dove si perde è imputato di infinite cose di cui è inculpabilissimo”… La storia nascosta, ignorata, adulterata, passata sotto silenzio. Quella storia, narrata con competenza, efficienza, la trovate su “La Voce di Megaride” di Marina Salvadore… Marina Salvadore: una voce contro, contro i deboli di pensiero, i mistificatori, i defecatori. Una voce contro l’assenza di valori, la decomposizione, la dissoluzione, la sudditanza, il servilismo. Una voce a favore della Napoli che vale.”…

 

PREMIO INARS CIOCIARIA 2006

immagine

A www.vocedimegaride.it è stato conferito il prestigioso riconoscimento INARS 2006:
a) per la Comunicazione in tema di meridionalismo, a Marina Salvadore;
b) per il documentario "Napoli Capitale" , a Mauro Caiano
immagine                                                   www.inarsciociaria.it 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

versione integrale

 

DEDICATO AGLI EMIGRANTI

 

NOMEN OMEN

E' dedicato agli amici del nostro foglio meridionalista questo video, tratto da QUARK - RAI 1, condotto da Piero ed Alberto Angela, che documenta le origini della Nostra Città ed il nome del nostro blog.

 

IL MEZZOGIORNO CHE DIFENDIAMO

immagine

vuoi effettuare un tour virtuale e di grande suggestione tra le numerose bellezze paesaggistiche, artistiche ed architettoniche di quel Mezzogiorno sempre più obliato dalle cronache del presente?
per le foto:
http://www.vocedimegaride.it/html/Articoli/Immagini.htm
per i video:
http://www.vocedimegaride.it/html/nostrivideo.htm

 

VISITA I NOSTRI SITI

 

I consigli di bellezza
di Afrodite

RITENZIONE IDRICA? - Nella pentola più grande di cui disponete, riempita d'acqua fredda, ponete due grosse cipolle spaccate in quattro ed un bel tralcio d'edera. Ponete sul fuoco e lasciate bollire per 20 minuti. Lasciate intiepidire e riversate l'acqua in un catino capiente per procedere - a piacere - ad un maniluvio o ad un pediluvio per circa 10 minuti. Chi è ipotesa provveda alla sera, prima di coricarsi, al "bagno"; chi soffre di ipertensione potrà trovare ulteriore beneficio nel sottoporsi alla cura, al mattino. E' un rimedio davvero efficace!


Il libro del mese: