Creato da london7m il 09/10/2008
pareri,commenti,pensieri

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

psicologiaforenselondon7mTuaEvaKantmikenightunamamma1fioreselvatico3ancheiriccipungonobrunaines.costaOsiride_DioDeiMortila_mano_tesaalf.cosmoslupa_78Pevi1bergamascosalvatoremagiciandgl1
 

Ultimi commenti

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« crisi come uscire....... »

ue,nato,euro

Post n°89 pubblicato il 09 Novembre 2011 da london7m
 
Tag: euro, nato, ue

USCIRE DALL'EURO, DALLA UE E DALLA NATO SI PUO'.
La manovra economica ha riportato all’ordine del giorno politico la crisi e assieme a ciò il dibattito sulla Ue e sull’Euro.

Io sostengo che l’unico modo per non morire dentro la crisi catastrofica dell’Euro, del dollaro, della Ue e degli Usa è:
1) uscire dalla Ue e dalla Nato;
... 2) non riconoscere e non pagare il debito, che è frutto della speculazione e delle ruberie delle classi dominanti, inefficienti e corrotte (sapete che il debito dell'Italia è di 1800 miliardi di euro ? quante manovre da 70 miliardi ci vorranno ?);
3) nazionalizzare le banche e le grandi imprese strategiche, mettendo fine alla ideologia e alla prassi delle privatizzazioni, nell’applicazione degli articoli 41, 42 e 43 della Costituzione;
4) mettere fine al liberismo e al federalismo e dare forza invece allo Stato centrale per dirigere l'economia attraverso un piano di rilancio industriale ed economico del Paese orientato ad un export di qualità rivolto ai miliardi di persone dei paesi emergenti e del Brics;
5) stabilire con i Brics e con altri paesi emergenti dell’Asia, dell’Africa, dell’America Latina un rapporto strategico non imperialistico ma di cooperazione paritaria, mettendo fine, assieme alla partecipazione alla Nato, alle guerre all’estero, nel rispetto e nell’applicazione dell’articolo 11 della Costituzione;
6) coinvolgere e mobilitare i lavoratori e il popolo in questo piano di uscita dall’Euro e dalla crisi, ristabilendo un rapporto di fiducia fra politica e società, con misure immediate che colpiscano i privilegi, la rendita, i grandi patrimoni e redistribuiscano la ricchezza, anche parzialmente, sul potere d’acquisto dei salari.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog