Creato da london7m il 09/10/2008
pareri,commenti,pensieri

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

psicologiaforenselondon7mTuaEvaKantmikenightunamamma1fioreselvatico3ancheiriccipungonobrunaines.costaOsiride_DioDeiMortila_mano_tesaalf.cosmoslupa_78Pevi1bergamascosalvatoremagiciandgl1
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« si alla dismissione dell...onu »

taglio ai costi della politica

Post n°37 pubblicato il 24 Novembre 2009 da london7m
 

Berlusconi: una sola Camera, taglio dei parlamentari, eliminazione delle Province
 
15 aprile 2008

 

E' un nuovo Silvio Berlusconi quello che parla dai microfoni di Radio Anch'io. Ed è lui stesso a dirlo: «Sono diverso dal Berlusconi 2001. Ora conosco bene la macchina dello Stato». Di conseguenza, sulla legge elettorale, si dice sicuro che non occorra rifarla del tutto, ma che «basta una modifica al premio di maggioranza al Senato» dove adesso è su base regionale. «La legge - sostiene il leader del Pdl - ha dimostrato di funzionare con il doppio sbarramento. Non è una legge così cattiva come tutti dicevano. Io avevo previsto - ricorda Berlusconi - che al Senato avremmo avuto trenta senatori in più, quindi la legge funziona».
Sono invece le modifiche alle istituzioni in testa all'agenda del nuovo governo: «Dobbiamo modificare la nostra architettura istituzionale: più poteri al premier, una sola camera legislativa, dimezzamento dei parlamentari e anche dei consiglieri regionali e comunali, eliminazione delle province». Ma per realizzarle, a differenza della sua ultima legislatura, Berlusconi non crede che sia necessaria la ricostituzione della Bicamerale («Non ha mai funzionato, anche se la possiamo considerare un ottimo punto di partenza») e ritiene sufficiente lo strumento dell'articolo 138 della Costituzione.
Per quanto riguarda le cariche istituzionali, sempre da Radio Anch'io Berlusconi fa sapere che le presidenze delle due Camere saranno riservate a esponenti del Pdl. In particolare, anticipa che quella del Senato «sarà coperta da una persona di prestigio del partito che nella coalizione ha avuto quasi cinque volte i consensi della Lega».

Il leader del Pdl, poi, interviene sui punti caldi del dibattito politico, iniziando dal problema del caro-vita, per il quale, afferma, «scontiamo sia l'operato del precedente governo che la crisi internazionale. Dobbiamo vedere quali sono le possibilità di intervento - ha aggiunto - abbiamo già in mente qualcosa, anzi un progetto preciso che metteremo in atto subito per contenere i prezzi, a partire dalle catene alimentari, con la collaborazione della rete dei consorzi di commercio. Abbiamo in mente anche una serie di provvedimenti - ha concluso - come l'abrogazione dell'Ici sulla prima casa, e la detassazione degli straordinari e dei premi di produttività, cosa che faremo nel primo consiglio dei Ministri». Berlusconi riserva una battuta anche al caso Alitalia: «Prenderemo in mano la situazione, saranno coperti i servizi passeggeri e faremo tutto ciò che sarà necessario perché la compagnia di bandiera funzioni. Sarà fatto nei tempi giusti». Intervendo poi telefonicamente al programma di RaiUno "Unomattina", il leader del Pdl ha fatto sapere di aver già avuto ieri sera «una seduta di lavoro con il signor Bruno Ermolli di Sinergetica, la società che ha tenuto i contatti con gli imprenditori italiani che si sono detti disponibili ed interessati» alla vicenda Alitalia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/london7m/trackback.php?msg=8036970

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
london7m
london7m il 25/11/09 alle 16:01 via WEB
Bene arriviamo al dunque, ieri 13 ottobre 2009 l'Idv di Di Pietro con l'Udc presentano una legge in Parlamento per l'abolizione delle province così come recitava il programma del Pdl di Berlusconi. Risultato? Il Pdl di Berlusconi propone alla Camera la sospensiva (approvata con i 261 si ovviamente del tandem Pdl-Lega N...ord) alla legge taragata Idv che viene così stoppata... Mostra tutto
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.