Creato da manu650 il 12/12/2005

Una vita MAI BANALE

vita quotidiana di una casalinga non hollywoodiana, I'M NOT A MILF

 

A CHI SI ACCONTENTA DI AMORI A META'

Post n°163 pubblicato il 26 Marzo 2019 da manu650
 

Ci sono persone che si creano un amore virtuale e ne fanno il loro scopo quotidiano, che scelgono una persona che non li ama abbastanza e che li tiene a distanza, mai abbastanza vicino.

Sognatori che si ostinano a trasformare relazioni sessuali, non equilibrate, in grandi amori,  che tengano impegnati le emozioni e il desiderio, nell'idealizzazione di una figura che non è reale.

La rendono il centro del loro affetto, dei loro pensieri, dei loro investimenti emotivi e sentono di dover vivere fino alla fine questa relazione intensa, anche se intrisa di sofferenza.

Ricevono in cambio briciole  che si fanno bastare, che considerano prelibate, mentre  offrono all'altro rassicurazioni costanti, cibo caldo per l'anima, un sentimento che da parte loro è assoluto.

Dalla funzione affettiva del "dare" traggono forza, mentre al partner non piacciono e forse non interessano abbastanza.

Il partner a volte può essere un sadico che li svaluta oppure un distratto che li trascura e la persona - depressa e infelice, monotematicamente attratta dalle briciole - resta a salvaguardare il rapporto sacrificandogli tutto il resto.

Per l'altro diventano i custodi dell'amore puro, incontaminato, coloro che non chiedono nulla in cambio, e in effetti nulla ottengono, specialmente nel lungo periodo.

 
 
 

LA VIGILIA

Post n°162 pubblicato il 19 Marzo 2019 da manu650
 

Stasera che sera, una sera importante, di vigilia, ascolto musica e penso.

Lascio correre la mente dove vuole, dove la porta la musica, e arrivano le lacrime, accompagnate dal dolore che ogni scelta comporta.

Una cosa che finisce lascia sempre tracce dolorose, ricordi dolceamari e una sensazione di sconfitta.

Ma è anche una rinascita, una partenza, un nuovo inizio e come sempre ricomincio da me...

 
 
 

IO MI EMOZIONO

Post n°161 pubblicato il 20 Febbraio 2019 da manu650
 

Fin da bambini ci siamo sentiti ripetere frasi tipiche come "non c'è bisogno di piangere", "non frignare", oppure "non arrabbiarti", ci hanno insegnato ad asciugarci le lacrime e a stamparci un bel sorriso sul viso. Molte correnti di pensiero spirituali, guru di varia natura, pseudo buddisti e altri, invitano a non arrabbiarsi mai e a gestire per forza quei sentimenti di rabbia che si sentono, ma che non si devono esprimere perchè considerati negativi. Sorridere sempre e comunque, esprimere solo e sempre una apparente felicità.

Siamo proprio sicuri che sia la cosa giusta?

La rabbia ci esplode dentro quando sentiamo che un nostro diritto è stato violato. Mettere a tacere questa sensazione significa mettere da parte noi stessi.

La tristezza è un'emozione che serve a esprimere ed elaborare il dolore. Se viene soffocata o repressa, quel dolore negato nel tempo aumenterà come un cancro. Dare voce alla tristezza permette di liberare il dolore, solo dopo averlo riconosciuto e vissuto potremo indirizzare le nostre energie verso qualcosa che potrà renderci felici.

Le emozioni servono a esternare quello che sentiamo, rendono vivo qualcosa che abbiamo dentro e che a volte è molto faticoso esprimere.

Riconoscere quello che stiamo provando, dirlo ad alta voce, anche solo davanti allo specchio, non potrà che farci star meglio. Saper vivere le emozioni alleggerisce l'ansia, la tensione e migliora le relazioni e la vita sociale, molto più che nasconderle.

Tutte le emozioni sono utili e conoscere come esprimerle ci permette di avere un'educazione emotiva che migliora la nostra salute. Credo che esprimere quello che sentiamo renda più felici sia nel breve che nel lungo termine.

Sui social esibiamo solo il meglio di noi, dalle copertine dei giornali ci sorridono uomini e donne perennemente euforici, di successo e vincenti, perchè viviamo in un momento in cui le emozioni negative sono fonte di vergogna. A mio parere, poche cose danno benessere quanto il poter ammettere, finalmente, che proviamo rabbia, tristezza, paura, invidia, insomma, che siamo umani e imperfetti.

Questo non significa essere narcisiste o autoreferenziali, ma assumersi la responsabilità delle proprie emozioni, passioni, idee. Non sono gli altri che ci fanno arrabbiare, né le situazioni a renderci tristi, o tanto meno una persona a farci innamorare.  Mi permetto di provare emozioni e di esprimerle: sono io che provo rabbia, sono io che divento triste, sono io a innamorarmi.

Parere personale, come sempre...

 
 
 

IO E IL MIO CORPO

Post n°160 pubblicato il 24 Novembre 2018 da manu650
 

Il corpo può essere una prigione o un canto libero e senza ritegno che esplode da una finestra aperta. Il mio corpo sono io.
Ne ho cura, lo tratto bene, lo amo, è mio. 
Lo scopro, lo esibisco, o lo nascondo, ma solo se sono io a volerlo. 
Lo presto solo a chi se lo merita, a chi sa guardarlo con generosità, a chi lo rispetta. 
Amo essere femmina, il mio corpo è il mio tempio,  e ci gioco: coi vestiti, col trucco, con le creme,  le maschere per i capelli, gli ombretti colorati, gli oli con cui mi massaggio al mattino. Adoro il mio profumo, la gioia che mi dà la scelta di un mascara, vedere la mia faccia che cambia con due tocchi di matita e fard e soprattutto le scarpe...
Faccio manutenzione al mio viso, tengo a bada i segni del tempo, ma senza ossessioni. 
Mi guardo allo specchio con gentilezza, anche quando ho la faccia stravolta e le occhiaie. 
Siamo donne, portatrici di vita e di bellezza.

 
 
 

LA COERENZA E' UN PREGIO?

Post n°159 pubblicato il 28 Agosto 2018 da manu650
 

COERENZA = Comportarsi sempre nello stesso modo rimanendo fedele a quello che si è sempre fatto?!

No non credo sia questa la coerenza. Quanto piuttosto un comportamento rigido della serie “Ho sbagliato, ma almeno sono stato coerente”.

Le esperienze, gli incontri che facciamo, ci cambiano, siamo sempre in evoluzione, è inevitabile "cambiare idea", la maturità e la vita ci costringono a farlo. L'incapacità di cambiare il proprio atteggiamento nonostante si sappia di essere palesemente nel torto è una rigidità che ci  fa combattere contro l'evidenza e rischia di danneggiarci.

Essere coerenti per me vuol dire accordare quello in cui crediamo e quello che facciamo. Ogni azione nella vita, infatti, è una scelta dettata dai principi che decidiamo di seguire.

Coerenza significa riuscire ad affermare la propria identità, adattandosi agli eventi esterni, a ciò che accade intorno a noi, riuscendo a non perdere i propri valori, modificando le proprie scelte quando si riconosce di aver commesso un errore. E quanti ne faccio, ahimè...

Essere coerenti significa rimanere fedeli ai nostri valori dal punto di vista etico. In questo senso, è importante accettare la realtà, anche quando non ci piace, invece di combatterla. Le “questioni di principio” portano solo amarezza, e incapacità di agire.

Bravissima in teoria, testona come un mulo, nella vita, grrrr

coerenza

 
 
 

DOPO LA FESTA, I POSTUMI!

Post n°158 pubblicato il 21 Agosto 2018 da manu650
 

Praticamente così, crollata sotto il peso del rientro in ufficio, aiuto................SEGRETARIA ALLA SCRIVANIA

 
 
 

BENEDETTE FERIE

Post n°157 pubblicato il 03 Agosto 2018 da manu650
 

ferie

Per due settimane mi trovate qui, ferie arrivooooooooooooooooooooooo

 
 
 

LA PANCHINA

Post n°156 pubblicato il 31 Luglio 2018 da manu650
 

Tante volte ho desiderato parlarti, seduti semplicemente su una panchina, ma forse adesso è troppo tardi, la panchina non basta più.

Restano tante cose da dire, emozioni inespresse e sensazioni non condivise, ormai scadute, tempo finito, resta la delusione, la convinzione di una occasione sprecata.

La panchina

 
 
 

IPOTESI REMOTE

Post n°155 pubblicato il 31 Luglio 2018 da manu650

Immagine

 
 
 

NIENTE BUGIE GRAZIE

Post n°154 pubblicato il 30 Luglio 2018 da manu650
 

mare

Meglio una brutta verità di una bella bugia...

Ma non esistono bugie belle, perchè la verità salta sempre fuori, magari

arriva lentamente, ma arriva sempre e le conseguenze poi sono anche peggio...

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

PENSIERO DEL GIORNO

Crescere, rimanendo se stessi sempre


Donna che se ne va

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Elemento.ScostanteLORD_DEVID_2013IrrequietaDlubopomax542011surfinia60moon_Iprefazione09hyponoiamanu650letizia_arcurivololowelektraforliving1963santigliano_silvy
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom