mezzanottemmezza

L'ora dei musicanti: cravatta slacciata e strumenti in custodia..

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ADESSO SIAMO IN..

web stats

...a ballare l'"alligalli"!!! LOL!
 
 

MUSICAMUSICA!!

Citazioni nei Blog Amici: 6
 

ALTRO CHE K E XCHè!!

 

Questo blog non è un essemmesse!

 

CHI PUò SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Caffè Centrale a dicembr...

Marcello Tamagni!!! (live 31/01/09)

Post n°87 pubblicato il 10 Febbraio 2009 da madoblues
 

 

(sedersi con una tazza fumante, che questa è lunga. Facoltativo, un cinquino di quello buono)

La defezione di Mattia, transfuga per scelta da ciò che i posteri chiameranno poi Mezzanottemmezza, ci ha obbligati nel breve a fare una scelta radicale pur di onorare gli impegni presi in precedenza con il Paleo Pub di Isorella. Già, Isorella. Campi tuttintorno. Un fosso che costeggia la StrProv (StrStat?) e ammezza (ammazza) il nucleo abitato, una chiesa, abitanti, case, qualche bettola, un Pub serio (ovviamente il Paleo). 6, dico 6!, km da casa mia. Molto comodo. E la vaga possibilità di una serata torrida, nonostante minacciasse neve. Dunque serviva un manico degno di questo nome. Ed ecco rispuntare Marcello Tamagni (proprio quello del Post del 01/07/'07).

Ordunque, lui.

A dire il vero, non mi ricordo bene chi mai me lo presentò, fatto sta che ai tempi avevo i capelli e niente barba. Daccapo. In costruzione un gruppo per riparare al mio animo Blues, dopo l'uscita dai City Kaos. Nacquero i BLUES FLUES, era il 93. Originariamente 7 elementi (ma presto le due coriste abbandonarono la scena), c'era una sezione ritmica con le controcippe! Simone Gagliardi ai tamburi rotanti e Federico Flowers Fiora al basso galattico senza paletta. I solisti erano 3 incognite: la X, Francesco Toto e la Y, Giovanni Peccati, chitarristi, oltre alla Z, Lorenzo Spedini alle tastiere. Il primo, liutaio tosto e sanguigno, irrequieto e poco affidabile. Gli altri, due ragazzi troppo buoni per ciò che di viscerale stavamo generando, hanno poi seguito strani percorsi.. va da sè, giuro, che uno ora è professore a Paris Ouest (matematica pura, mi sembra, materia tanto "oltre" da risultarmi ostica e fondamentalmente inutile, ahimè) e l'altro, Dott.Ing.Elettr., ha abbandonato i tasti, credo, per solidi brevetti di piscine e cose così. Insomma, arrivò Marcello, si scaldò le dita e la sei corde a sostituire baracca e burattini, e noi quattro mettemmo in piedi quella mezz'oretta di brani originali che avrebbero formato il trampolino di lancio per una lunga serie di serate. Il risultato, nel '94, lo chiamammo RED WINE AND BLUES, un manifesto programmatico. Copertina leggendaria di Elettra Gorni, disegnatrice alla corte di Silver per Lupo Alberto, discreta tecnica individuale e qualche divertente trucco compositivo. Ancora adesso mi piace, e buona parte del lavoro sta certamente nel suono un po' "puttano" della chitarra del Tamagni. Perchè lui ci suonò meravigliosamente bene. Poi fece due o tre date e ci lasciò nelle buone mani di Lorenzo Tibullo Colace. Aveva un'officina da tirare avanti, e una morosa impegnativa e incalzante.

Non era tempo?

L'amicizia rimase indissolubile, a ricordare che qualcosa andava ciclicamente ravvivato, tra i nastri custoditi gelosamente.

La cassetta con la bottiglia strimpellante mi ha accompagnato, 10 anni dopo, durante una scorribanda con i BluesPower! per un Motoraduno a Sarzana (SP). Il chitarrista di allora, l'esteta Livio Piubeni, salì in auto e mi chiese, ascoltati gli assoli in religioso silenzio, se per caso Marcello fosse andato a lezione da Clapton.. fu una folgorazione. Ma certo! Il gusto, l'attenzione per le pause come per le note, la frase. Dal Tamagni questo mi aspettavo ogni volta, lui che buffoneggiava sul palco ma in fondo restava, ed è tuttora, un uomo che ha sempre gestito bene la propria essenza fatta anche di silenzi e mite dolcezza. Ecco perchè, quando qualche giorno fa Mattia annunciò la propria fuga dalla band, il primo nome che mi è passato per la testa fu quello di Marcello. Intanto: la moglie aveva scelto altre strade, e la Stratocaster, si sa, scalpita (lui già ne parla e parlerà nel suo blog, se vorrà). Qualche molto Kg in più di quella foto, qualche tanto capello in meno (ovvio.. calvi dentro e fuori), ma lo stesso incalzare delle dita, pesanti come sassi ma scintillanti come fate.

Due, tre prove, per far sentire a Stefanuzzo e ai Dolce Brothers che non mi ero sbagliato: l'Uomo aveva il Verbo, e il Verbo parlava la nostra lingua. Insomma, alla resa dei conti, il Paleo Pub, sabato 31 gennaio 2009, si è ribaltato.. merito sì anche della Vanigliotta mia che, messa sotto pressione, ha sfoderato la miglior voce e un minimo di incoscenza affrontando una serie di cori e bucefali urlanti, che sotto il palco aspettavano forse un tot di mutanda (ah sì, il chitarrista M.T. le ha sfoderate per l'occasione come Zoolander, 'sto scemo!) e ancora adesso i nonni davanti al camino narrano di quello che mi voleva fregare le armoniche (Dio lo abbia in gloria) e di quell'altro che si è fatto la doccia con la birra e dell'Aulin di Rosario e di Mass di chiara a fiumi per Marcolino Dolce e una palpata di chiappe a Stefano da parte di qualche avventore ormai fuori giri.. C'era da aspettarselo se già al primo brano, Tulsa Time, si sentivano i cori oltre la pedana della Band che i posteri chiameranno poi Mezzanottemmezza.. insomma, se questi scalzacani la sapevano, che sarebbe successo con Sweet Home Alabama o Like a Rolling Stone?

Articoli sui giornali, danze tribali sui tavoli e la neve lenta oltre i vetri.. tutto perfetto.

Tutto, tranne un brutto guaio tendineo barra muscolare barra cervicale per Rosario con conseguente stop (io speriamo che me la cavo), la definitiva chiusura del rapporto musicale con l'immenso Stefano Marzanni (ne riparlerò, promesso) e la triste consapevolezza di non avere avuto Marcello al mio fianco per tanto tempo lungo le strade del mio/nostro Blues, se non per un cambio d'olio e un "Ti ricordi quella volta che..". Ora l'uomo, che da precario ha ricoperto per una sera il ruolo del chitarrista consumato, mi lascerà sfiancare le armoniche senza di lui per altri 15 anni? Quien sabe?

Intanto bussano alla porta Tamer Roland Abdalla alla pianola e Federico Mostro Bonazzoli alla sei corde. La storia continua.

Let the good times roll.

MADO

PS Ah sì, non ho parlato di Eluana. Volontariamente. L'hanno già fatto in troppi, e quasi sempre a sproposito. E a me di stare in mezzo ai troppi non va. Poi mi escono cose cattive. Che fanno arrossire Luttazzi, ed è tutto dire. Ho sentito poche cose intelligenti, e Fabio Bonetti a.k.a. Fabio Volo stamattina in radio. Andare ad ascoltare in streaming -o podcast okkekkazzè- plis.

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 
 

INFO


Un blog di: madoblues
Data di creazione: 19/11/2006
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lintelligenzaetuttoARI.ES.0giakr84ariel63manimablues1Louloubellelorelai.72kalu46vannyvox73gianfranca_sansonnatuttonelcPrajtuttopazzopermaryfreyja64
 

ULTIMI COMMENTI

INDICE ANALITICO DELLE POSTORIE

CRONACA VERA (la mia vita)
TBF i cavi pt.1 post24 24.06
TBF i cavi pt.2 post26 26.06
TBF BlueValentine post27 01.07
C.Kaos pt.1 post42 10.08
C.Kaos pt.2 post44 11.08
C.Kaos pt.3 post45 16.08
C.Kaos esordio post48 24.08
C.Kaos bassman post50 27.08
C.Kaos '90 pt.1 post73 08.12
C.Kaos '90 pt.2 post74 13.12


MEZZANOTTEMMEZZA LIVE
post17 12.02
post18 14.02
post55 08.09

PERSONAGGI
Toffoletti post52 04.09
Pavarotti post54 06.09
Zawinul post58 04.09
Neffa post61 19.09
Vasco post66 03.10

STORIE DI MUSICA e ALTRO
Nascita di.. post23 16.06
Sfoghi di Sfiga post39 06.08
Tempi eroici post53 05.09
Pianerottolo Blues post63 26.09
Cara_Bina post69 18.10

SPECIAL GUESTS
Franz BRB post34 17.07
Lucius pt.1 post51 29.08
Lucius pt.2 post59 15.09
Mirko Rossi pt.1 post60 18.09
Mirko Rossi pt.2 post62 21.09
Twenty e Vasco post66 03.10
Davide Borra pt.1 post71 09.11
Davide Borra pt.2 post72 12.11
M.Rossi again pt.1 n76 04.01.08
M.Rossi again pt.2 n77 09.01.08

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963