Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Suggerisco il mio sito:

httpps://blog.libero.it/wp/paccottiglia/

 

 


 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 168
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19Torello600cuspides0prolocoserdianamariateresa.savinonina.monamourtombetti.manuellasciati_legareritasimiowilliam.torrionesurfinia60kounellis_1973nyangaongam_vadelinadire
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« ALLA FACCIA DELLE CODEPIANGO SUL LATTE...VERSATO! »

SANREMO: POCO E NIENTE!

Post n°3136 pubblicato il 10 Febbraio 2019 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

 

Presumo sappiate tutti come sia andato questo Sanremo 2019: la comunicazione massiccia, in tutte le sue manifestazioni, è stata puntuale e pressante. Non ho seguito il festival, sono anni che non lo seguo più e non me ne pento. Volete sapere da quando? Da quando la domenica mattina, dopo la manifestazione, radendomi davanti allo specchio non riuscivo a canticchiare almeno uno dei motivi in gara al festival. Una iattura che mi ha spinto a disertare l'appuntamento annuale che ho sempre seguito sin dalla prima edizione per radio, con la voce storica di Nunzio Filogamo.  Seguo qualche film di solito durante le cinque serate e nelle pause pubblicitarie, passo suRAI1 per seguire qualche minuto del festival: ebbene, mai una volta che capiti qualcosa che mi attragga al punto tale da rinunciare a vedere ciò stavo seguendo. Tuttavia venerdì sera, mi è capitato solo un paio di volte, di soffermarmi per seguire la canzone di Renga in coppia con Bungaro e coronata da un balletto classico della nostra Abbagnato: la canzone mi ha colpito un po' per il buon duetto e la nostra etoile del balletto, mi ha trascinato in un vortice di emozioni! La seconda volta invece, ho girato sul festival mentre Bisio sedeva da solo (con il gilet e camicia) per recitare una stralcio dello spettacolo teatrale "Father e Son" (Padre e Figlio) di Michele Serra. Un grande Bisio in un monologo molto bello sul rapporto appunto, tra un padre e un figlio. Appena terminata l'esibizione di Claudio, è salito sul palco dell' Ariston un certo  Anastasio (mai visto prima) e ha cominciato a cantare una "canzone" scritta per l'occasione: "Correre". Beh, dopo i brividi del monologo, i peli del braccio erano irti: un pezzo rap (non amo il rap) molto bello, facile da seguire e proposto benissimo da questo giovanotto che mi dicono abbia vinto qualche mese fa l'ultima edizione di "XFactor". Ammetto di avere le mie fisime e i miei limiti in fatto di musica leggera: non seguo più nessuno da anni, salvo qualche rara eccezione, disdegno i programmi musicali e i "concorsi canori" manipolati e telecomandati da interessi molto grossi. Questo Anastasio mi ha molto impressionato e mi ha catturato il pathos allacciandosi al monologo e replicando con bel bel pezzo rap! Non tutti i mali vengono per nuocere: sono tornato al film che stavo seguendo e...me lo son  giocato definitivamente perché non ci ho capito una mazza per tutto il tempo perso...altrove. Beh...ne è valsa la pena!!!!

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog