Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

neopensionataadelaidebobbaEstelle_kambradistellemonellaccio19g1b9maxhappytimesurfinia60QuivisunusdepopuloSpiky03un_uomonormale0extrascmariateresa.savinolicsi35pesimona_77rm
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« VINCI E...GRATTAE FACCIAMOLO 'STO SORRISO »

NUOVI MESTIERI...NUOVI SINDACATI

Post n°3904 pubblicato il 01 Maggio 2021 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

 

E mi sembra anche giusto: si avverte dopo anni di duro lavoro, la necessità di mettere su la "ANII" = Associazione Nazionale Influencer Italiani. C'è bisogno di tutele, di protezione dei diritti e difese dei nuovi ruoli professionali che ormai si contano a centinaia nel nostro paese. Un sindacato non sarebbe un'idea nuova, in America  e in Gran Bretagna esistono l'AIC e il TCU, sono al lavoro da tempo e i risultati si vedono. E' giunto il momento di affrontare il problema anche in Italia, e la proposta viene da un gruppo di influencer italiane, pronte a suffragare la nascita e la formazione della nuova associazione. In foto vedete l'avvenente Mafalda De Simone (176000 follower) che è tra le prime promotrici, ma anche altre colleghe come Paola di Benedetto (700.000 follower) sono pronte ad attivarsi per fare fronte unico e coalizzarsi a difesa del loro lavoro. Non discuto le loro scelte, hanno pieno diritto, il problema è che nessuno finora abbia mai definito le loro prestazioni professionali, come un vero ed effettivo lavoro. Qualcuno è pronto a sostenere il contrario? Quindi non solo una difficoltà reale nel dimostrare le loro attitudini e i loro contesti sociali e produttivi, ma creare un vero e proprio segmento economico e sociale che vada ad aggiungersi nel novero dei lavori esistenti. I problemi ci sono e per affrontarli, o si fa gruppo oppure a poco varranno le insistenze. Inoltre, porrei l'accento su un aspetto preesistente da accertare: La Ferragni e le altre alla sua stregua, sarebbero disponibili dall'alto della loro celebrità, della forza produttiva, della loro  chiara fama, del numero dei follower e dell'entità dei conti bancari, mai della partita? Ovvero, entrerebbero mai in un sindacato/associazione a protezione di un "mercato" che comandano a loro piacimento?  Mah....io intanto se vi sono buone opportunità, procederei a formare l'ANBESI (Associazione Nazionale Blogger e Scribacchini Italiani). Saremmo in tanti ma mi chiedo, i blogger quelli veri, faranno mai gruppo con gli scribacchini?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog