Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19cassetta2alanjonesg1b9ReCassettaIIamici.futuroiericuspides0aniram1959e_d_e_l_w_e_i_s_sburgoaEstelle_kSono44gattinfilax6.2icavallidirosselyravMASSIMO196710
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« DOPO TOKIO SI CAMBIA: S...QUANTE STORIE PER UN PAI... »

NONNI SITTER

Post n°3994 pubblicato il 30 Luglio 2021 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

 

"Cuore di panna, vai dalla nonna e dille...ghiacciolo alla menta piperita, ti muovi o restiamo qui e nonno gonfia la piscina da un metro di diametro?". Mentre la piccola corre in casa per riferire il mio messaggio alla nonna, mi sistemo meglio sul lettino all'ombra e continuo a fare il mio cruciverba. Dopo pochi minuti, la piccola messaggera torna sorridente e mi  dice: "Vecchio bacucco alla camomilla, perché non ti dai da fare a portare le borse in macchia, mettere in moto e accendere l'aria condizionata?". Guardo la piccola nipotina  intensamente, sorride per queste sceneggiate tra me e la nonna, con i suoi a Milano non esistono contatti di questo genere e per lei sono tutte nuove esperienze: del resto le hanno fatte le due "signorine" che l'hanno preceduta quando avevano la stessa età, più o meno. I contesti cambiano, non le obbligo più a chiamarmi zio o con il nome Carle' quando siamo in pubblico o sulla spiaggia, ormai sono fuori e non faccio più il galletto amburghese. Mi alzo porto l'occorrente alla macchina, accendo l'aria condizionata e aspettiamo che la nonna ci raggiunga. Passano cinque minuti, do un colpo di clacson e finalmente "donna felicità" arriva con passo deciso: "Smettila di mandarmi la bambina con i tuoi messaggi...da cucolo invecchiato, dovresti darmi una mano in casa per rendere tutto più celere e non perdere tempo. OK?...Ora Ambrogio puoi andare e niente Ferrero Rocher per te!!!". Ogni giorno è la stessa storia, ormai sono troppo vecchio per queste stronzate!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog