Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19g1b9cp2471967SILVAN_0lascrivanagabriele.clarilicsi35peelyravDonDanyneopensionatanicola.molino1985Sono44gattinfilax6.2Estelle_kcassetta2
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« ATTENTI A QUEI DUEUOMINI E DONNE »

SUICIDARSI A 20 ANNI

Post n°3942 pubblicato il 06 Giugno 2021 da monellaccio19
 

 

 

 

Ci si può ammazzare per tante ragioni, ma per il colore della pelle e per il maledetto pregiudizio che ormai aleggia subdolamente in questa società marcia e ipocrita, no...non lo possiamo accettare. Seid Visin era un giovane "ITALIANO" di Nocera Inferiore (SA). Di etnia etiope, all'età di sette anni era stato adottato da una famiglia della città campana. Una vita serena, tranquilla, accettato da tutti, il ragazzo si era fatto notare per le sue doti calcistiche, se la cavava bene, tanto era bravo che il Milan lo scelse per farlo giocare nelle sue squadre giovanili. Animo sensibile e pronto a farsi largo, era grande amico del portiere Donnarumma attuale titolare della nostra nazionale, aveva ricevuto una bella accoglienza su al nord dove si è trattenuto un paio di stagioni per poi passare al Benevento, più vicino a casa. Seid sognava, progettava il suo futuro e desiderava inserirsi nella società andando oltre un semplice pallone. Lasciò il calcio professionale e passò nella squadra "Atletico Vitalica" dove praticava il calcio a cinque e quindi meno impegno per iniziare a studiare e procurarsi i titoli necessari per affrontare il mondo del lavoro. Queste diverse esperienze tuttavia, cominciarono a procurargli fastidio, portava sulle sue spalle il grave fardello degli sguardi della gente, di chi lo guardava stranamente, di chi evidentemente con letale pregiudizio, magari manifestava la sua avversione: entrava in un supermercato e subito pensavano che avrebbe rubato qualcosa, le donne anziane si stringevano la borse addosso per paura di  essere scippate da quel ragazzo che era sicuramente un clandestino giunto come tanti altri nel nostro paese. Una vita che cominciava a pesare troppo, un sentirsi a disagio anche se saliva su un mezzo pubblico: tutti a guardarlo con occhi torvi, tutti ad aspettarsi atti violenti e/o di disturbo! Aveva anche provato a lavorare, ma la gente non voleva farsi servire da un "negro". Insomma, lentamente e sempre più gravosamente, Seid ha dovuto fare i conti con il mondo che lo circondava ovunque fosse. Il ragazzo, ha lasciato una lettera prima di suicidarsi, ha compreso che non avrebbe potuto lasciare questo mondo senza spiegare ai  suoi cari il perché del suo insano gesto. Una lettera che lascia l'amaro in bocca, un pezzo di carta dove c'è la storia di un italiano con la pelle scura, quelle pelle che non poteva cambiare assolutamente, ma che poteva essere "vista" dagli altri in un modo diverso, il guardare un ragazzo al di là della sua origine, un bravo giovane con tanti sogni e voglia di vivere. "Dentro di me è cambiato qualcosa, come se mi vergognassi di essere nero, come se temessi di essere scambiato per un immigrato, come se dovessi dimostrare a chi non mi conoscesse, di essere come loro, un italiano...bianco". Questo è stato il saluto di Seid Visin, la sua giustificazione per essersi tolto la vita. Almeno qualcuno lo sta piangendo!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/monellaccio19/trackback.php?msg=15560101

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
licsi35pe
licsi35pe il 06/06/21 alle 09:01 via WEB
Avevo letto della sua prematura dipartita ma avevo pensato ad un incidente o ad una malattia...la ristrettezza del comunicato non lo chiariva. Ora, invece...è davvero doloroso che una giovane vita debba spezzarsi per motivazioni tanto crudeli. Il mondo sospetta, giudica, fa di ogni erba un fascio senza più distinzione, senza pensare al male che provoca nè alle conseguenze. In Seid, la disperazione e il suicidio. Riposi in pace. Piovosa giornata, un caro saluto,ciao Carlo!
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 06/06/21 alle 11:08 via WEB
Nuvolo da me, ma senza pioggia! Già, suicidarsi e spiegare perché, è il modo più consono per tacitare la sua agitata coscienza: troppo stress, troppe spinte, troppi pregiudizi. Quelli alla fine, pesano così tanto che o sei forte abbastanza, o sei debole e sensibile e quindi, incapace di resistere. Lui era troppo sensibile e avvertiva ogni pensiero molesto nei suoi riguardi. RIP. Buon giorno Licia.
(Rispondi)
 
divinacreatura59
divinacreatura59 il 06/06/21 alle 09:29 via WEB
La gente non si cura di capire se un giovane di colore sia un ragazzo perbene o un criminale.Mi dispiace per questo giovane che sia ricorso ad un gesto del genere.Del resto questa società ne fa' tanti di danni.Buona domenica Carlè.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 06/06/21 alle 11:10 via WEB
Di danni ne fa tanti e di pregiudizi poi, ne procura tonnellate e tonnellate. Siamo diventati cattivi e incapaci di gestire pensieri e gesti. Bella domenica mia cara, smack!!!
(Rispondi)
 
MARGO129
MARGO129 il 06/06/21 alle 11:12 via WEB
Buongiorno Carlo.. conosci il mio pensiero e quindi non lo rinnovo.. perchè il bene rimane dentro il nostro cuore.. e il male a chi lo fa... In questo caso voglio pensarla allo stesso modo dei suoi genitori che l'abbia fatto per altri motivi e non per il colore della sua pelle e per razzismo.. perchè se così fosse sarebbe davvero terribile... Che Dio lo accolga fra le sue braccia e ne abbia eterna cura... BuonaDomenica piovosa ...
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 06/06/21 alle 11:29 via WEB
Mettiamola così: il clima, l'atmosfera di questi ultimi anni, sono stati esaltati da una parte politica intollerante e intransigente. Orbene, i caratteri e le personalità di ogni individuo non sono uguali tra loro, recepiscono, elaborano e somatizzano quali siano i punti forti della società in cui vivono. La sensibilità del ragazzo ha fatto tutto il resto: per lui era insopportabile questo clima, non l'accettava specie quando vedeva i suoi compagni sereni e fuori da ogni pregiudizio. Non ce l'ha fatta e ha scelto la strada che gli è sembrata più facile: togliersi di mezzo e non generare pregiudizi fastidiosi a coloro che tengono conto del colore della pelle! Serena giornata Margò.
(Rispondi)
 
 
 
un_uomonormale0
un_uomonormale0 il 06/06/21 alle 12:39 via WEB
Non mi dilungo, anche perchè non posseggo le peculiarità. Dico solo, che se il razzismo imperversa nel nostro paese è dovuto a qualcuno.Buon pomeriggio
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 06/06/21 alle 18:26 via WEB
Se sono le stesse persone a cui penso io....siamo d'accordo!!!! Buona sera Peppe.
(Rispondi)
 
 
 
MARGO129
MARGO129 il 06/06/21 alle 18:10 via WEB
Spesso mi sono chiesta cosa gli passa per la testa in quel momento.. ma credo che non lo sapremo mai... Era così giovane e con un bel talento.. un vero peccato che non abbia scelto di lottare... SerenaSerata a te ...
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 06/06/21 alle 18:29 via WEB
Sapeva di non farcela, sapeva di essere solo in quel confronto senza relazioni e spiegazioni. Ricorda che certi sguardi...uccidono. "Se i tuoi occhi potessero parlare, io sarei già morto". Un fase che la dice lunga sul valore di uno sguardo torvo e bieco. Bella serata Margò.
(Rispondi)
 
mariateresa.savino
mariateresa.savino il 06/06/21 alle 13:10 via WEB
Dio, che dolore mi hai fatto provare!... Ancora una volta, una tremenda ingiustizia della vita e di gran parte degli uomini che si sentono in qualche modo superiori.La colpa di tutto è l'emigrazione selvaggia che non viene accompagnata da conveniente interessamento della politica e induce i poveretti a diventare accattoni e malviventi per procurarsi da vivere, causando malessere anche in tanti cosiddetti bianchi in Italia ed ovunque.Povero, sfortunato ragazzo: si era illuso di aver conquistato la luna, ma la delusione l'amarezza del rifiuto l'ha ucciso! Destino vramente infame!Immagino il dolore dei suoi... Ciao, Carlo.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 06/06/21 alle 18:32 via WEB
Una brutta storia che a prescindere dalle spiegazioni e dalle giustificazioni della famiglia, non avrebbe dovuto avere questo tragico risvolto. Noi italiani che siamo andati in America a cercare il...futuro e oggi siamo a rigettare gli extra comunitari. Storie di ordinarie follie!!!! Buona sera Mariateresa.
(Rispondi)
 
surfinia60
surfinia60 il 06/06/21 alle 13:41 via WEB
Una grande tristezza per una giovane vita spezzata per la troppa sensibilità. Perchè poi è di questo che si tratta. Attraverso l'ombra del razzismo, più o meno esplicito, ci sono passati credo tutti i giovani di colore, anche se poi si sono fatti strada e si sono buttati il problema alle spalle. Lui aveva un'anima delicata e non ha saputo essere più forte di quegli sguardi e quelle frasi che lo ferivano a morte. Mi addolora che nel 2021 ancora si senta parlare di queste discriminazioni. Mi fa orrore pensare cosa ha dentro la testa la gente che ragione in quel modo. La strada è ancora lunga, temo. Buona domenica Carlo.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 06/06/21 alle 18:35 via WEB
Carissima, hai fatto un'istantanea perfetta per questo drammatico evento finto tragicamente. Brava, hai colto il vero senso di questa brutta storia e il tuo rammarico è anche il nostro che conosciamo il pregiudizio velenoso e recidivo di chi non voglia accettare il colore della pelle diversa. Grazie e buona serata Surfy.
(Rispondi)
 
g1b9
g1b9 il 06/06/21 alle 15:09 via WEB
Siamo arrivati al punto che un giovane italiano si vergogni di essere nero e per questo si tolga la vita? Questa spiegazione mi sembra la giustificazione dell'assurdo pensiero che accompagnava questo bellissimo nero, al quale nessuno , forse nemmeno i suoi genitori adottivi hanno insegnato l'orgoglio di essere quello che era, con le prerogative che la sua etnia porta di superiorità nei confronti dei bianchi. E' ora che si smetta l'ipocrita buonismo degli italiani, che,imboniti dalla sinistra, si schierano contro il pensiero della lega di una immigrazione giustamente controllata. E' troppo facile volere accogliere tutti e poi trattarli, come veniva trattato questo ragazzo, per giunta in una città del sud, dove i cittadini battono noi nordisti in gentile accoglienza e case aperte...Gente razzista esiste da sempre, anche se si sono fatti progressi, ma sono convinta che più si enfatizza questo problema, più si accentua. E non serviranno leggi, perchè saranno solo sempre palliativi. Ripeto ancora una volta che la colpa di tutto è l'ipocrisia e la falsità di cui noi italiani siamo maestri. Quel povero ragazzo, a mio avviso aveva altri problemi oltre al fatto di essere nero. Stava emergendo, accettato in una grande squadra ,perchè è retrocesso di sua volontà? Un suicidio da accomunare a quelli per bullismo, che come il razzismo esiste da sempre, ma che in un periodo di evoluzione forzata verso l'egualitarismo non è facile comprendere e spiegare, soprattutto a chi ha i paraocchi e fa di ogni erba un fascio. Mi preparo ai tuoi rimbrotti e ti lascio un saluto, così è perchè così la vedo!
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 06/06/21 alle 18:40 via WEB
Mi spiace deluderti mia cara, so quale sia la tua posizione, mi aspettavo la tua reazione che non condivido in buona parte e pertanto, nessun rimbrotto. Ognuno ha le sue idee e se non coincidono ce ne facciamo una ragione. Si è tolto la vita perché voleva un'altra vita migliore che questo paese non avrebbe mai potuto dargli. Buona sera Giovanna.
(Rispondi)
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 06/06/21 alle 16:32 via WEB
Non so se sia passato il commento. Comunque riprovo.
Sì, Carlo, siamo messi molto male indipendentemente che si tratti di un suicidio per ragioni "razziali" o per altri motivi come il suo papà lasciava intendere sostendendo che la lettera in questione sarebbe datata 2019. Suicidarsi a 20 anni ( o a 26 come accade oggi a Catania) è anche il fallimento di una società intera.

Volevo complimentarmi con te e con Cassetta2 per l'idea innovativa che intrapreso in un momento in cui la macchia Libero va a rilento.
Vi ho ascoltati con piacere.
Bravi! Ti lascio un sorriso e buon proseguimento, ciao :)
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 06/06/21 alle 18:44 via WEB
Mia cara, hai ragione, questo paese non può garantire nulla a nessuno. Sarà strano, sarà che ormai la nostra cervice si sia indurita troppo, certo è che a prescindere, non siamo in grado di far altro che gli egoisti di parte! Grazie, questa era la seconda puntata dopo la prima avvenuta un mese fa circa. Torneremo? Forse, vediamo....se c'è gradimento, perché no? Bella serata Elena.
(Rispondi)
 
soltanto_unsogno
soltanto_unsogno il 06/06/21 alle 17:56 via WEB
Non ho parole, tanta tristezza..posso immaginare quello che ha sofferto questo ragazzo per giungere a questo gesto..purtroppo chi gli sta vicino difficilmente riesce a capire cosa il disagio, anche perche' molti sanno come nasconderlo..r.i.p.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 06/06/21 alle 18:46 via WEB
Infatti, nemmeno il conforto di qualcuno con cui parlare, confessarsi e manifestare tutte le sue preoccupazioni e tutte le sue paure! RIP. Grazie Fede, bella serata.
(Rispondi)
 
sparusola
sparusola il 07/06/21 alle 00:01 via WEB
Purtroppo.....e poi ho cancellato tutto perchè era come stuzzicare un grande e grosso nido di calabroni..... Buona vita e buon inizio settimana! Qui temporale....
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 07/06/21 alle 08:15 via WEB
Già, ti senti avulso e parcheggiato ali limiti della società quando ne vorresti essere pienamente coinvolto e farne parte. Buon carissima Sparry.
(Rispondi)
 
elyrav
elyrav il 07/06/21 alle 09:06 via WEB
Non so quanto sia una cosa legata al razzismo. O meglio ... esiste ... ma secondo me è solo una questione di cattiveria dell'essere umano. Se fosse bianco lo avrebbero additato perchè bianco, magari rumeno. Per dire qualcuno alquanto additato. Mia figlia è sempre stata additata come "cicciona", evitata per quello. Schernita per quello. Purtroppo qualsiasi cosa sei se la gente vuole "sminuirti" per sentirsi più "grande" (e non è così ma per loro sì) ti trova qualsiasi cosa. Io venivo evitata perchè ero alta e strana. Il modo per distruggerti la gente lo trova comunque. Ma questa è la gente ... purtroppo non esiste empatia, gentilezza, affetto e comprensione. E piango lui come piango tutti quelli che vengono maltrattati da chi ha voglia di sentirsi superiore mortificando gli altri. E ce ne sono. Serena giornata
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 07/06/21 alle 09:11 via WEB
Hai ragione, a pensarci bene e al di là del colore della pelle, ci siamo incattiviti, inariditi e attacchiamo proditoriamente ogni aspetto del reale che non ci sta bene. Persone, cose fatti, avvenimenti, se non ci piacciono, dimostriamo tutta la nostra evidente intolleranza. La puzza sotto il naso è persistente, ormai si è trasformata nuvoletta alla Fantozzi perennemente stabile sotto le nostre narici. Poveri noi. Buondì cara.
(Rispondi)
 
 
 
elyrav
elyrav il 09/06/21 alle 08:03 via WEB
Ma tu pensa soltanto su FB sono iscritta ad un gruppo "Aiutiamoci" ... uno pubblica una ricerca di aiuto e le risposte quali sono??? Intanto impara l'italiano e solitamente questa è una delle più frequenti. Poi il resto "ma cosa vuoi anche gratis?" ... se sono su un gruppo di aiutiamoci magari anche, no? Veramente purtroppo io credo che non sia solo una questione di razzismo, siamo tutti razzisti uno contro l'altro. Serena giornata :/
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 09/06/21 alle 08:14 via WEB
In questi ultimi anni, subdolamente e strisciando, l'intolleranza ci ha intaccato e pervade in noi divorandoci molto lentamente. Non ci rendiamo conto e quando sarà insopportabile, allora forse ci renderemo conto di quanto sia netta e chiara. Bye Ely.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.