Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 176
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19amici.futuroieriOgniGiornoRingraziog1b9diegobincolettocassetta2diego2020200mapatReCassettaIIluciano.paialungaelyravfreerider0ireanna94bionda66soltanto_unsogno
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« DISCUTIBILI OPINIONILA BANDA BASSOTTI...DE NOANTRI »

TRA TERRA E CIELO...SOSPESO!

Post n°4335 pubblicato il 11 Agosto 2022 da monellaccio19
 

++

 

 

 

Non tutti i nostri cimiteri vivono pace e serenità come dovrebbe essere per un luogo destinato alla fine del viaggio di noi umani. E' deceduto un uomo di 51 anni per un cancro al colon: dolore per la compagna, preparazione per il funerale e Marco è...rimasto tra terra e cielo perché anche da morto, ha un problema che nessuno avrebbe mai sospettato. Marco pesava e ancora pesa...180 kg. Obeso cronico, aveva espresso la volontà di essere sepolto al fianco dei suoi genitori. Il primo problema nasce immediatamente con la scelta della cassa: non esistono pronte all'uso per contenere omaccioni così grandi e grossi. Secondo problema: i loculi del cimitero, dove avrebbe dovuto essere sepolto, sono tutti delle stesse dimensioni e previsti per bare standard. Beh a questo  punto non rimaneva altro alla compagna della sua vita: "Cremiamolo, è l'unica possibilità!". Più facile a dirsi che a farsi e qualcuno pare abbia risposto: "E come lo poniamo nel forno crematorio che è predisposto con un'apertura standard? Senza cassa, lo mettiamo così...senza riporlo degnamente?". Vabbè, allora ditelo che ce l'avete con lui: non è possibile fermarsi dinanzi a tante difficoltà. Siamo tutti uguali dinanzi alla morte e non sarà il peso o le dimensioni di una persona che potranno fermare l'iter procedurale di un funerale. Non esagero sostenendo che ci troviamo dinanzi a un caso discriminatorio e per niente previsto dalle regole e dalle leggi. Ora che si può fare per Marco? Lo si tiene fermo da qualche parte in attesa di una buona idea? Siamo bravi solo a parlare e giudicare: se vediamo una persona obesa, grassa oltre ogni limite, subito ammicchiamo e sorridiamo sotto i baffi. Sappiamo essere critici e borbottare contro chi non è uguale agli altri però, dinanzi alla morte di un obeso con gravi problemi di peso e di stazza, la soluzione non c'è: manco "A' Livella" di Totò saprebbe trovare la giusta soluzione che non sia razzista e discriminante.   

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/monellaccio19/trackback.php?msg=16404604

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
g1b9
g1b9 il 11/08/22 alle 12:04 via WEB
Questa è una delle tante assurdità che ci troviamo nel nostro Paese. Tuttavia a me pare un problema facilmente risolvibile con una sepoltura nella terra provvisoria. Trascorso il tempo necessario si potrà esaudire il desiderio del defunto sistemando l'esumato accanto ai suoi genitori, senza alcuna difficoltà. Mi accuserai di semplicismo, ma lo vedo come unica soluzione al problema di aggirare lo standard funerario.
Buona giornata e buon proseguimento di vacanza!
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 11/08/22 alle 17:26 via WEB
La tua idea non è malvagia, ma sorge la domanda: e come lo seppellisci? Protetto da cosa? Avvolto con cosa? Buona serata mia cara Giovanna.
(Rispondi)
 
 
 
g1b9
g1b9 il 11/08/22 alle 18:38 via WEB
Visto che la cosa deve essere rapida e provvisoria, sei assi su misura sono veloci e di poco costo, il resto con la tumulazione definitiva...
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 11/08/22 alle 18:52 via WEB
D'accordo, ma parliamo di una bara che debba sopportare un certo peso. Non sono pratico, ma non vedo sei assi messi insieme e...risolto il problema. Si attiveranno naturalmente e volenti o nolenti, il problema dovrà essere risolto con una certa urgenza. Me lo auguro. Bye cara.
(Rispondi)
 
cassetta2
cassetta2 il 11/08/22 alle 14:13 via WEB
Anche io oggi parlo di funerali. Coincidenze?
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 11/08/22 alle 17:27 via WEB
Beh, i funerali sono all'ordine del giorno. I matrimoni invece, con i tempi che corrono, scarseggiano molto!!!
(Rispondi)
 
OgniGiornoRingrazio
OgniGiornoRingrazio il 11/08/22 alle 18:02 via WEB
Ciao,sono basita e tentata di telefonare alla prima pompa funebre per avere delucidazioni.Parliamoci chiaro 180 kili sono tanti ma non un peso eccezionale . Mi sembra veramente strano che manchino le casse per tale evenienza.Vero è che anche per gli esami specialistici di radiologia strumentale se si supera un certo peso bisogna andare in centri dedicati.Mi viene in mente un film con DiCaprio "Buon compleanno Mr. Grape " la fine scelta dai figli per la madre un grande gesto d'amore.Un sorriso Simona
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 11/08/22 alle 18:08 via WEB
Il punto non è solo la bara capace di contenere il povero Marco. C'è anche il problema dei loculi tutti omologati per un misura unica che non consente l'ingresso di bare molto corpose. Infine, per la stessa ragione, non è possibile nemmeno cremarlo poiché la bara non entrerebbe nella fornace. Troppe inibizioni non previste che imbarazzano molto: siamo a dover stabilire chi possa o meno essere...servito!!! Buona serata Marina.
(Rispondi)
 
 
 
OgniGiornoRingrazio
OgniGiornoRingrazio il 11/08/22 alle 18:13 via WEB
Simona &#128513; ma va bene uguale
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 11/08/22 alle 18:30 via WEB
Ops....perdonami. Un gaffe maldestra che denota il mio stato vacanziero. Pardon. Ciao Simona.
(Rispondi)
 
MASSIMO196710
MASSIMO196710 il 11/08/22 alle 19:00 via WEB
Credo che il caso metta in evidenza l'inadeguatezza e l'incapacità del personale pubblico, trattasi spesso di ingegneri che progettano i loculi e il loro ampliamento dimenticando i casi particolari, ma affidandosi allo "standard" Ho redatto in qualità di assessore ai Lavori Pubblici il regolamento di Polizia Mortuaria, così si chiama il documento, tralascio ogni commento ma non immaginate quanti vincoli ci sono per seppellire i morti. Due parenti se morti in circostanza diverse non possono stare vicini, la prima fila è destinata ai disabili per gestire i loro cari....e così via, quindi il malcapitato, fa parte di molti altri casi che la cronaca non cita. La sintesi è l'incapacità del personale, i migliori non si fanno assumere in comune.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 11/08/22 alle 19:19 via WEB
Trattasi certamente di un caso particolare e ciò non toglie che le regole, le norme in vigore debbano prevedere casi diversi e magari non frequenti. Ossia, essere pronti per ogni evenienza. Certo, partire dalla bara non subito pronta e giungere all'impossibilità di cremare il povere defunto, è sicuramente un punto a sfavore della pubblica amministrazione. Grazie Max, una buona serata.
(Rispondi)
 
MARGO129
MARGO129 il 11/08/22 alle 19:31 via WEB
Davvero una triste storia caro Carlo... Non saprei dare nessun suggerimento.. ma condivido pienamente l'idea che ha avuto Sig.ra Giovanna... Nella speranza che quest'uomo possa trovare al più presto la pace che merita... Mi congedo per qualche giorno augurandoti una serena serata e un sereno Ferragosto di cuore a te e famiglia ...
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 11/08/22 alle 19:49 via WEB
Lo spero anch'io!!! Non può certo rimanere in quello stato per molto tempo. Come si fa a non prevedere, in una struttura del genere, situazioni certamente singolari e rare, ma normalissime tra milioni di persone che non sono tutte uguali? Prevedere rientra nella normale amministrazione di un cimitero. Riposati, ritemprati, trascorri serenamente queste giornate mia cara Margò. Buona serata.
(Rispondi)
 
elyrav
elyrav il 12/08/22 alle 07:58 via WEB
Mi chiedo come facciano in america dove praticamente sono tutti o quasi obesi. Serena giornata
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 12/08/22 alle 10:41 via WEB
Il punto è proprio questo: il rispetto delle diversità, ovvero, prevedere che possa capire una persona diversa con sue particolari caratteristiche che non debbano e non possano inibire le operazioni per procedere. Buon giorno cara Ely.
(Rispondi)
 
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
ely il 12/08/22 alle 12:00 via WEB
Ma infatti!!! Anche da morto deve subire una sorta di persecuzione per via del peso. Assurdo!!! Buongiorno e buon pranzo
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 12/08/22 alle 12:27 via WEB
Ecco perché si parla di discriminazione. E' tutta qui la polemica. Buon pranzo a te mai cara. Da me sta tuonando e la minaccia di pioggia è vicina. Se piovesse, sarebbe la prima pioggia da quando sono qui a casa nel Salento.
(Rispondi) (Vedi gli altri 2 commenti )
 
 
 
 
elyrav
elyrav il 16/08/22 alle 08:00 via WEB
Ha piovuto??? Buongiorno :)
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 16/08/22 alle 08:08 via WEB
Sì, tuoni, lampi e pioggia battente. Finalmente oserei dire. Ciao Ely, buon inizio settimana.
(Rispondi)
 
aniram1959
aniram1959 il 14/08/22 alle 16:45 via WEB
Sarebbe comico che non fosse invece una tragica realtà. Colpa di questa società che ci vorrebbe tutti uniformati a determinati standard? Forse, trovando una bara adatta alla sua stazza, potrebbe finalmente trovare la sua quasi definitiva destinazione sottoterra. Fra qualche anno potrebbero esumarlo e porlo nel loculo.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 14/08/22 alle 18:02 via WEB
Già, sembra una gag da cabaret!!!! Sicuramente, una soluzione ci sarà, è impensabile che Marco resti un morto vagante senza trovare il giusto posto dove porlo per la definitiva soluzione. Grazie Marina una piacevole serata.
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
bruno il 14/08/22 alle 18:01 via WEB
Questo triste episodio di vita insegna che gli obesi oltre un certo peso non possono nemmeno morire in quanto non potranno avere degna sepoltura. Se questa è civiltà....................
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 14/08/22 alle 18:35 via WEB
Alla fine siamo il paese dei limiti!!!! Non prevedere, non essere tempestivi per procedere adeguatamente, comporta questo smacco per il povero Marco. La bara bisogna costruirla apposta, i loculi vanno allargati perché la misura unica non serve a tutti e lo stesso dicasi per l'entrata della fornace che non accetta le bari bare più grandi. Fatti 'sta zuppa Bruno!!!! Buona serata.
(Rispondi)
 
NoRiKo564
NoRiKo564 il 18/08/22 alle 09:34 via WEB
Leggo solo ora il tuo post! Mi domando come abbia potuto mantenere la sua forma smagliante, con la malattia che aveva. Di solito, il tumore consuma poco a poco, fino a farti diventare il fantasma di te stesso. Ho molta pena per lui, perché andarsene a 51 anni non è logico, non lo è neppure non riuscire a riposare in Santa pace vicino ai suoi genitori. Che poi...che sarebbero queste misure standard? Siamo la generazione dell'abbondanza, del benessere e dell'obesità, forse chi disegna le cose, dovrebbe tenerne conto....
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 18/08/22 alle 09:46 via WEB
Tipicamente, tutto all'italiana. Le misure delle bare, quelle dei loculi e quelle delle fornaci per le cremazioni, sono standard, ovvero, una misura unica stabilita (?) su medie generate non so da chi e come. Quindi niente bara pronta, niente bara per la cremazione, niente loculo accanto ai genitori. Un paese che campa ad minchiam!!! Buon giorno Giulia.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.