Creato da movimentoscio il 31/05/2006

SCIO'

libero movimento contro la mafia

 

 

« Messaggio #61

Post N° 62

Post n°62 pubblicato il 28 Gennaio 2008 da movimentoscio

Politica antimafia  bipartisan

Riceviamo dai ragazzi di "Fascio e martello" una mail molto interessante, coscienziosa, che supera i biechi interessi di partito e gli sterili schieramenti ideologici di fronte alla presa di responsabilità di una Sicilia che vuole toccare, dopo averne respirato il profumo, la libertà dalla mafia.
Ammirevole l'iniziativa proposta, nei confronti di un politico che ha dato ampio esempio di serità e di impegno in una lotta ricca d'atti concreti e non di soli proclami.
Pubblichiamo di seguito il contenuto del messaggio.

Pregiatissimo dott. Crocetta

A scriverle questa lettera, è un gruppo di giovani palermitani.
Il motivo di queste righe è molto semplice. Le chiediamo accoratamente di essere il "nostro" candidato alle prossime elezioni regionali. Ci riconosciamo appieno in lei, nel suo modo di combattere la mafia e voler sradicare da questa nostra terra, l´erba cattiva, che ormai, da troppo tempo ci opprime e ci impedisce di crescere.
Non vorremmo essere retorici o sembrarlo, non siamo dei ragazzi di estrema sinistra, abbiamo orientamenti politici molto diversi gli uni dagli altri, ma in questo caso non c´entra nulla il "partito".
Noi riteniamo che lei sia la persona giusta per mandare avanti la nostra regione e unanimemente abbiamo deciso di avviare una raccolta di consensi popolari, per chiedere in massa la sua candidatura come prossimo Presidente della Regione Sicilia. Vogliamo, anzi pretendiamo, che la nostra terra abbia un´immagine diversa ed una mentalità diversa. Non si può più tollerare la presenza di elementi che, per mero interesse personale, occupano posti di potere, non curandosi di arrecare danni a ciò che amministrano.
La nuova immagine di cui parliamo, la rivediamo in lei. Non sappiamo neppure se sarà d´accordo o se queste parole le faranno piacere, chiaramente ce lo auguriamo. Questa volta vorremmo essere noi siciliani a scegliere il nostro candidato, il nostro Presidente, non vogliamo più uomini imposti dai partiti. La libertà, crediamo stia anche in questo, nel poter decidere di dare fiducia ad una persona che stimiamo, a qualcuno che ha tutta la nostra fiducia e soprattutto ad un uomo che ha dimostrato, combattendo ogni giorno, di essere un amministratore degno di questo nome ed una grande persona.
Abbiamo creato un blog, che spiega le ragioni di questa scelta. Sul blog è presente un link, che dà possibilità di firmare e dare il proprio consenso, appoggiando questa nostra idea.

 Noi ci crediamo

Ass.Culturale Fascio e Martello

www.fascioemartello.it

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/movimentoscio/trackback.php?msg=3996615

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 28/01/08 alle 19:02 via WEB
Ciao sono Carmelo di Fascio e Martello, grazie per aver pubblicato la nostra lettera. Aiutateci ad andare avanti! Grazie a tutti
 
retroazione
retroazione il 12/03/08 alle 00:20 via WEB
Ciao, scusa l'intrusione ma vorrei segnalarti una piccola iniziativa lanciata sul mio blog dal titolo "Non votate per nessuno dei suddetti!" che trovi al seguente indirizzo: http://blog.libero.it/ueros/4233356.html. Vorrei poterne discutere con più gente possibile e mi piacerebbe avere anche il tuo parere. Scusa ancora "l'intrusione non autorizzata". Ciao e buona serata.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 23/03/08 alle 13:05 via WEB
Auguri per una serena e felice Pasqua...
Kemper Boyd
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 20/05/08 alle 00:46 via WEB
Ciao a tutti, siamo un gruppo di ragazzi di SPEZZANO ALBANESE, abbiam creato un blog per informare la gente dei giochi di potere di abuso che vengono compiuti nel nostro territorio...!! Visitateci numerosi, lasciano commenti e proposte... Spezzano Albanese.... http://blog.libero.it/movimento/ Zona/Quartiere: SPEZZANO ALBANESE
 
rigitans
rigitans il 20/03/09 alle 15:56 via WEB
ciao, Stiamo organizzando tra i blogger un eco progetto, un eco-socialnetwork dove unirci, condividere, informare e informarsi, protestare e proporre, farci sentire insomma! Tutti insieme, contro il nucleare, per le rinnovabili, per il risparmio energetico, per l'ecologia e l'ambiente, e un altro stile di vita. Chi la vede come una buona idea ed ha piacere a partecipare ce lo faccia sapere o con un la messaggeria, o via mail o con un commento sul mio blog, lasciando il nick e un recapito(il link del blog o la mail). p.s.: puoi votare sul mio blog il nome dell'eco social network sul sondaggio! Rigitans'
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
danilo il 20/07/09 alle 17:52 via WEB
. Quanta sofferenza ancora? L'umana società è anch'essa un essere vivente. E' come un organismo biologico. E, come in un organismo, in una società il male si afferma stabilmente quando essa è debole. Una società è debole quando i suoi ordinamenti sono fondati sull'esclusione, ingiustizia e prevaricazione. In una società escludente, ingiusta e monopolizzante viene a mancare l'importante rapporto di fiducia e stima reciproca che altrimenti si stabilirebbe naturalmente tra i suoi membri. Di conseguenza viene a mancare quell'unione che solo può esser concessa dal rapporto solidale. E, senza unione, la forza abbandona la società. A quel punto, in una società stabilmente debole, ogni genere di male si afferma altrettanto stabilmente. In un corpo debole, disunito, astioso ed insoddisfatto, i malviventi trovano ogni genere di alimento. Il male letteralmente s'ingozza in un corpo debole! Ebbene: esclusione, ingiustizia e prevaricazione da parte dei singoli possono nascere solo in conseguenza dell'esclusione, ingiustizia e prevaricazione esercitata per primi da coloro i quali hanno osato accaparrarsi i milioni di importanti ed onnipresenti ruoli della Funzione Pubblica! Con una finta organizzazione democratica, con uno Stato elitario che ancora ruba il posto alla Collettività a 63 anni dal Referendum che affermò la Repubblica, gli INDIVIDUI altro non posson fare che seguire il pessimo esempio degli STATALI! Precisamente è il vecchio antidemocratico, antirepubblicano, ANTISOLIDALE ORDINAMENTO che assegna a vita i ruoli, poteri e redditi della Repubblica ad avviare la devianza sociale che poi si afferma ovunque. Perché è l'ordinamento pubblico il perno di una società. Ed essa non può che adeguarsi ad esso. Quale valore possiamo allora attribuire alla pretesa che scompaia la MAFIA PRIVATA senza prima aver dissolto la MAFIA PUBBLICA? Quale valore possiamo allora attribuire alla pretesa che vi sia partecipazione popolare quando ancora sussiste un ordinamento che IMPEDISCE TALE PARTECIPAZIONE? Quale valore possiamo allora attribuire alla pretesa che si affermi un Nuovo Mondo quando ancora non ci si è accorti di esser parte integrante del Vecchio Mondo? Quanta gente ha sofferto finora per questo complessivo stato di cose? Quanta disperazione ci ha inondati in questi 63 anni di opportunità d'inclusione, giustizia e redistribuzione disattese e di sanguinose tragedie? E quanta gente dovrà ancora soffrire prima che quello storto e rugginoso perno sia definitivamente rimosso e sostituito con uno diritto di inossidabile acciaio? Domani saranno passati quarant'anni da quando i primi esseri umani hanno calcato il suolo della Luna. Se siamo riusciti in questo, possiamo noi non riuscire a dissolvere la MAFIA PUBBLICA? NO! Noi ce la faremo. Noi l'abbiamo anzi già iniziato a fare in questo preciso momento! E quando avremo compiuto questo lavoro, la dissoluzione della MAFIA PRIVATA a quel punto avverrà da sola. Danilo D'Antonio, il 19/07 del quarantesimo anno della Nuova Era http://Equo-Impiego-Pubblico-a-Rotazione.hyperlinker.org .
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

SCIO’, libero movimento contro la mafia, nasce a Lentini dall’idea di un gruppo di ragazzi con l’obiettivo di promuovere campagne di sensibilizzazione alla lotta alla mafia ed all’astensione dal pagamento del pizzo.

Il movimento si propone come elemento aggregante per tutti i liberi cittadini e per le associazioni operanti, a vario titolo, nel territorio lentinese, attraverso la condivisione di ideali comuni, aconfessionali ed apartitici, nell’interesse e per il bene della nostra comunità, alla ricerca di un possibile riscatto, sostanziale più che formale, di un  popolo troppo e troppo a lungo ricattato, oppresso e mortificato.

SCIO’ vuole abbattere il muro dell’omertà, del consenso tacito o del mancato dissenso; SCIO’ vuole cancellare i tabù e dar voce alla ribellione; SCIO’ vuol dire NO ALLA MAFIA (!), in tutte le sue manifestazioni: perché la mafia non è solo quella dei mafiosi, quella degli estorsori o degli assassini; la mafia è un atteggiamento diffuso, spesso radicato nella vita dei siciliani, nelle case, negli uffici, nei rapporti commerciali, nella politica.

SCIO’ è un’intimazione, un urlo di liberazione.

SCIO’ è un marchio per la libertà.

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ULTIME VISITE AL BLOG

giuseppesapienzalucstopponilo_snorkialgoritmixmontalbanosmsalutoni.fulminecarmy.espositosalvocaraccioloOlly.95memole1980dgladoro_il_kenyagraziach1975joey84sstrong_passionviolette51
 

ULTIMI COMMENTI

. Quanta sofferenza ancora? L'umana società...
Inviato da: danilo
il 20/07/2009 alle 17:52
 
ciao, Stiamo organizzando tra i blogger un eco progetto, un...
Inviato da: rigitans
il 20/03/2009 alle 15:56
 
Navigando su internet ho trovato questo suo messaggio che...
Inviato da: Anonimo
il 11/11/2008 alle 13:07
 
IL PITTORE GAETANO PORCASI RACONTA LE PAGINE BUIE...
Inviato da: Anonimo
il 13/07/2008 alle 15:21
 
IL PITTORE ANTIMAFIA GAETANO PORCASI RACCONTA LA STORIA...
Inviato da: Anonimo
il 01/06/2008 alle 16:07
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

addiopizzo

immagine

immagine

immagine