Area personale

 

 

Tag

 

 

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultimi commenti

Pessimista...
Inviato da: atapo
il 20/09/2010 alle 21:35
 
Sopravvissuti!!!!
Inviato da: yaaba
il 26/04/2010 alle 20:03
 
Tanti Auguri di Buon Compleanno! Un abbraccio. Silvio
Inviato da: InsiemeSullaTerra
il 09/04/2010 alle 12:04
 
Mi associo al commento precedente...
Inviato da: atapo
il 28/02/2010 alle 21:53
 
un grande insegnamento da trsmettere sempre... ciao fra
Inviato da: robertabuiano
il 18/02/2010 alle 19:16
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Ultime visite al Blog

shantiom0pidesimyaabaminieri.francescomax_6_66falco58dglWhatYourSoulSings2riccardodipacoDIAMANTE.ARCOBALENOrmak93a.lucarellapsicologiaforenselaura21.rulisse.61
 

Agriturismo La Cinciarella

 
 

 
Creato da: yaaba il 16/05/2007
...arte, poesia, immagini, sentimenti, gioie e dolori

 

 

Una canzone

Post n°200 pubblicato il 29 Giugno 2010 da yaaba
Foto di yaaba

QUANDO LA MORTE AVRA'

Quando la morte avrà,
addolcito un po' il tuo viso
che tante volte già
mi aveva intimorito,
e tu mi chiederai un ultimo sorriso,
un gesto di pietà
che avrai non meritato.
Quando la morte avrà
allentato un po' le braccia
che tante volte già
mi avevano piegato
e tu ricercherai
i miei capelli la mia faccia
per farmi la tua prima
ed ultima carezza.

Allora ti amerò
allora quando avrai
la tenerezza che
non hai avuto mai.
Allora ti amerò
ma tu non lo saprai
e per tutti e due sarà
troppo tardi ormai.

Quando la morte avrà
fatto abbassare gli occhi
che tante volte già
mi avevano ferito
col disprezzo di chi
non ha mai chiesto aiuto
e tutto ciò che ha
se lo è costruito.
Quando la morte avrà
disperso i tuoi discorsi
che tante volte già
mi avevano mentito
e la sincerità
del tuo nuovo silenzio
potrà farmi scordare
di averti mai sentito.

Allora ti amerò
allora quando avrai
l'umiltà che
non hai avuto mai.
Allora ti amerò
ma tu non lo saprai
e per tutti e due sarà
troppo tardi ormai.

Quando la morte avrà
scacciato la paura
che per tutta la vita
ti è stata concubina
e avrà fatto di te
il più grande di noi
l'eroe che si rallegra
della guerra vicina.
Quando la morte avrà
sconfitto il compromesso
cui la meschinità
ti aveva condannato
e il lampo dei tuoi occhi
si mostrerà contento
di vivere da uomo
almeno un momento.

Allora ti amerò
allora quando avrai
il coraggio che
non hai avuto mai.
Allora ti amerò
ma tu non lo saprai
e per tutti e due sarà
troppo tardi ormai.

Claudio Lolli-1972 da Aspettando Godot

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

falso

Post n°199 pubblicato il 29 Giugno 2010 da yaaba

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

...fine programma, fine anno

Post n°198 pubblicato il 09 Giugno 2010 da yaaba
Foto di yaaba

Non gridate più

Cessate di uccidere i morti
non gridate più, non gridate
se li volete ancora udire,
se sperate di non perire.

Hanno l'impercettibile sussurro,
non fanno più rumore
del crescere dell'erba,
lieta dove non passa l'uomo.

Giuseppe Ungaretti

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

...tra poco l'estate

Post n°197 pubblicato il 09 Giugno 2010 da yaaba
Foto di yaaba

Ci sono picchi di felicità  

e quelli di dolore e sofferenza

Non stiamo perdendo tempo

Quando ristagna la nostra vita e la speranza

Stiamo solo macerando nell’umore,

del nostro vissuto

I profumi dei figli ancora lattanti

Il sapore di amori volati via  

e di quelli sempre presenti

Di una nuova passione, forse, un nuovo lavoro

E pure una nuova canzone…….

je t’adore, toujour.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

lo penso sempre, lo penso ancora.............

Post n°195 pubblicato il 23 Maggio 2010 da yaaba

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno milioni di scale

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno milioni di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.
Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perché con quattr'occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.

Eugenio Montale

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CONTRO L'OMOFOBIA

Post n°194 pubblicato il 17 Maggio 2010 da yaaba
Foto di yaaba

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

9 maggio 1978-9 maggio 2010

Post n°193 pubblicato il 09 Maggio 2010 da yaaba

Il fratello di Peppino Impastato si affaccia dal balcone della casa di tano badalamenti, la casa del boss, la casa dei cento Passi...oggi.

Quando il sindaco di Cinisi apre la porta di casa Badalamenti, Giovanni Impastato corre su per le scale, fino al grande salone dove un tempo il padrino della Cupola teneva udienza. "Trent'anni ho aspettato - sussurra - in questo salone Gaetano Badalamenti avrà deciso la morte di mio fratello Peppino". E continua a guardarsi attorno, anche se non è rimasto più nulla nel salone delle feste e dei summit: "Mi sembra ancora di vederli - dice Giovanni Impastato - i mafiosi che ridevano al balcone e i politici che arrivavano da Palermo". E mentre lo ripete, va ad aprire le persiane: "Ma adesso la casa di Badalamenti è stata confiscata ed è stata affidata dal Comune all'associazione che porta il nome di Peppino. Qui si trasferirà anche la biblioteca comunale". Dal balcone dove si affacciavano i potenti di Sicilia, Giovanni Impastato guarda adesso cento passi oltre, dove c'è la casa di Peppino: "È come se quei cento passi non ci fossero più - dice - è come se Peppino e nostra madre Felicia fossero qui".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

nuovo anno

 

 

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 
 

tetris

Tetris
Poteva mancare l'insostituibile gioco del tetris? Quello che vi ha fatto passare notti insonni, per giorni e giorni? Certo che no, quindi eccolo qui tutto per voi.

Usate le FRECCE DIREZIONALI per ruotare i vari pezzi.
Usate la BARRA SPAZIATRICE per posizionare subito un pezzo sul fondo.

 

Mirò- Carnival

 

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31