Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Creato da: ElPesoDelAlma il 31/08/2007
I diritti negati

 

 
« Il regno delle amazzoniDo you remember laughter »

La Sostanza di Pietri

Post n°42 pubblicato il 07 Marzo 2010 da ElPesoDelAlma

Anno 1908, 24 di luglio, Olimpiadi di Londra.

Doriando Pietri, uomo minuto e di bassa statura, rappresentava l'Italia alla gara principe dell'atletica.

La folla in delirio lo vide entrare nello stadio solo;

stremato, sofferente, barcollante ma indiscutibilmente eroe.

La mancanza di lucidità gli fece intraprendere la direzione opposta al traguardo poi, dopo l'affannoso sbracciarsi dei giudici di gara, sommersi dal clamore della folla urlante, ripreso il cammino nella direzione giusta, fu sorretto, per qualche istante, mentre cercava di rialzarsi dalle sue quattro cadute prima del nastro.

Un episodio entrato nella storia, nella leggenda dello Sport. Momenti di gloria.

Il suo dramma commosse lo stadio, la Regina stessa.

Dopo di lui arrivò lo statunitense Hayes. Gli americani presentarono ricorso per l'aiuto ricevuto dal nostro connazionale. Venne prontamente accolto e Doriando fu cancellato dall'ordine d'arrivo.

Le regole.

Gli fu tributata una coppa di argento dorato, la sua fama sarebbe vissuta ben oltre quella del vincitore.

Un nostro grande connazionale.

Il Centrodestra, a queste elezioni regionali, avrebbe sicuramente sbaragliato gli avversari, e probabilmente lo farà, nella Lombardia di Formigoni, come avrebbe vinto, e adesso deve giocarsela, nel Lazio del dopo-Marrazzo.

Le regole avrebbero impedito tutto questo.

Non c'è stata commozione per questi nostri connazionali. Non erano stanchi, affranti, distrutti dalle fatiche; piuttosto presi da beghe interne, dissidi, lotte di potere. L'arroganza di non voler ammettere gli evidenti errori, di scaricare responsabilità a destra e manca.

Le regole non sono state rispettate, così, nottetempo, le regole sono state ridiscusse.

Quanto avrei voluto fosse stato possibile per il nostro Doriando.

Probabilmente non avrebbe voluto ed è stato un bene per lui.

Concordo con il Presidente Napolitano quando dichiara che queste elezioni non sarebbero state le stesse senza i partiti di maggioranza in Lombardia e nel Lazio.

Consegnare la "coppa" da parte del PDL ad una sinistra sicuramente in difficoltà sarebbe stata una alterazione della "sostanza" ma cos'è uno Sport senza regole, cos'è ne può essere di una Politica senza?

 

 

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/padrinegati/trackback.php?msg=8524696

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Vixen77
Vixen77 il 27/07/10 alle 12:53 via WEB
Grazie per il titolo del libro!
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

I Racconti

Darfur

Italian Blogs for Darfur
 

NTC


 

Contatta l'autore

Nickname: ElPesoDelAlma
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 59
Prov: RM
 

Ultime visite al Blog

franco_cottafaviSoloxMassimoaielElPesoDelAlmamalcom44mostro.urlatoreTheNinthGateumamau0caravaggioisJenn_ardw04daniele.putignanothird_mspettinata28principessa.leila
 

Ultimi commenti

Mahatma GANDHI