philocalia

solo cose belle

 

IL VALORE DELL'AMICIZIA

"Di tutti i valori umani, niente di più santo e di più utile può essere desiderato e cercato, nulla di più dolce e di più vantaggioso può essere gustato e trovato, dell'amicizia, benchè nulla sia così difficile da acquisire. L'amicizia è fonte di benedizioni in questa vita e nell'altra. La sua soavità rende attraenti tutte le virtù, mentre è capace di estirpare ogni specie di vizi. Addolcisce l'avversità e modera la buona fortuna, sicchè si può dire che nessun uomo può essere contento in questo mondo senza amici. "Guai a chi è solo; se cade, non ha alcuno che lo rialzi". (Qo 4,10). Chi non ha amici è proprio solo. Al contrario pensa alla soddisfazione, alla gioia che uno prova nell'avere una persona alla quale poter parlare senza reticenze dei propri problemi personali, nell'avere qualcuno cui rivelare i propri punti deboli e manifestare senza arrossire, i propri progressi spirituali, cui confidare i segreti e le aspirazioni del cuore. Nulla è più dolce di una tale unione di cuore a cuore e di mente a mente. In simile unione non c'è posto per l'arrivismo nè per il sospetto. La stessa correzione non è presa in cattiva parte, nè la buona parola per adulazione. (A. Rievaulx)

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

anima_on_lineardizzoia.nataliariccidoratiEremo.del.cuoreSEMPLICE.E.DOLCEluca_mulattovulnerabile14jean29costanzatorrelli46oppelamajellaondina32mariomancino.mwalter240carolina.pimentelfranco_cottafavi
 
Citazioni nei Blog Amici: 35
 

DA ANGEL FREE

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: carbonediamante
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 54
Prov: EE
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

 

« Paradiso o inferno?Regalare qualcosa al cuore »

Brassens

Post n°173 pubblicato il 13 Dicembre 2012 da carbonediamante
 

 

 

 

 


"Quando Brassens vi chiama, seguitelo", è il titolo della serata tenutasi il 27 ottobre 2012 presso la Sala Consiliare del Castello di Agrate Conturbia per la presentazione del libro "G.Brassens - 5h,40'", dedicato al cantautore francese Georges Brassens. Scritto da un'agratese, Daniela Soave Vighesso al suo primo esordio, la presentazione di notevole suggestione e finezza, è stata l'accompagnata da canzoni di Brassens proposte dal vivo.

 

Sono felice di riportare nel mio blog, in accordo con l'autrice, parte della presentazione del libro pubblicato presso le Edizioni Medea di Pavia. In seguito metterò anche qualche altro post per farvi stuzzicare la curiosità.

 

 

 

 

"G. Brassens 5,h 40' , pensieri e riflessioni tra un treno, un pullman e una quenelle di quinoa, è il titolo del libro dedicato al grande poeta, musicista e cantante francese Georges Brassens. Non proprio una biografia ma piuttosto il racconto di come Brassens può entrare di soppiatto, quasi clandestinamente, nella vita di una persona e cambiarla. Semisconosciuto in Italia, se non per le versioni di De André di alcune delle sue canzoni, Brassens fu il primo a liberare il linguaggio fino ad allora (1952) inamidato e prefissato della canzone, il primo a darle dignità di testo letterario, il primo autore che usando versi classici di perfetta struttura, riesce a mantenere una (apparente) tale semplicità da raggiungere il pubblico più largo, popolare.
Se dovessi dire come è nato questo libro, direi che è nato per generazione spontanea, nel senso che si è scritto da solo. 48 ore dopo aver ascoltato una delle pochissime raccolte di canzoni di Brassens reperibili in Italia, ho cominciato a scrivere quello che mi passava per la testa. Per me, era già un libro anche quando era ancora un informe abbozzo di zampe di gallina scarabocchiate in treno. Di quelle prime pagine non è rimasto molto, se non lo spirito, una passione insana che non si è sopita col tempo, anzi ha trovato solide basi per la sua ragione d'essere.
In seguito, alla ricerca di materiale, è inevitabilmente arrivata la delusione di entrare in una libreria e sentirsi dire: Esaurito, non disponibile, introvabile. Quando finalmente ho trovato i pochi testi reperibili in italiano, mi sono accorta che quasi tutti sono rivolti a chi già conosce Brassens, la maggior parte portano i testi in originale come dando per scontato che tutti conoscano il francese, quasi tutti si dedicano a dotte disquisizioni sui testi senza fornire alcun contesto in cui inserirli, alcun appiglio né temporale né linguistico. Non esisteva un testo divulgativo per accostarsi a Brassens in modo semplice, comprensibile. Dal momento che io sono convinta che prima di approfondire bisogna conoscere, il mio libretto nascente ha trovato il suo obiettivo finale, fornire uno strumento di conoscenza, accessibile a tutti, dell'autore Georges Brassens dopo di che si può decidere se vale la pena di continuare un percorso impegnativo e mai finito, oppure dire no, non mi interessa, non fa per me.
Riguardo al modo di trattare l'argomento, ho cercato di attenermi alle poche linee essenziali che a poco a poco si sono andate delineando. L'argomento di questo libro è la storia di un uomo che ha vissuto un certo numero di anni, non molti, in una certa epoca, e che di mestiere era cantante e musicista. Ho cercato nei limiti del possibile di tenere separata la narrazione di questi 3 percorsi paralleli, di non affastellare pagine su pagine di materiale eterogeneo, allo scopo di raccontare di tutto e di più, perché io per prima so quanto l'argomento sia già sufficientemente impegnativo".

 

 

"Da qualsiasi lato lo si prenda, è dalla parte opposta che Brassens ci sorprende e ci interroga". (A.Tillieu)

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: carbonediamante
Data di creazione: 07/03/2009
 

OLTRE L'INVISIBILE