Ultime visite al Blog

agostoduemilasedicimikael182jumbomifab.gi74matteo.trialfrancostanco2009oceanomare49fabio1979.milanoseinfeildakiller57jonnynerigiannis1ing.torriyourbachelorcurioso86mi
 
 

FACEBOOK

 
 
Creato da: geremy1954 il 12/09/2009
le dolci randagie

 

 

BUONA DOMENICA

Post n°214 pubblicato il 15 Maggio 2011 da geremy1954

BUONA DOMENICA A TUTTI E UN ABBRACCIONE FORTE !

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PURTROPPO LA VIOLENZA SUGLI ANIMALI NON CESSA MAI !

Post n°213 pubblicato il 15 Maggio 2011 da geremy1954

PURTROPPO LA VIOLENZA SUGLI ANIMALI NON CESSA MAI !

TRASCINATO DIETRO L'AUTO PER DIVERTIMENTO

Purtroppo la violenza sugli animali non cessa mai. Ha dell'incredibile ciò che è successo a Copertino in provincia di Lecce. Un uomo di mezza età, ha legato un cane alla sua auto, divertendosi a trascinarlo per un lungo tragitto. I Carabinieri del luogo, avvisati da una segnalazione anonima, sono arrivati sul posto riuscendo a fermare e denunciando il boia, ma purtroppo per il cane era troppo tardi: morto. Il torturatore si è difeso dicendo di aver legato l'animale inconsapevolmente, difesa che non regge. In tribunale dovrà rispondere del reato di maltrattamento di animale con la conseguenza di averne provocato il decesso. Ma siamo sicuri che alla fine gli verrà data una giusta pena?

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TI REGALO UN SORRISO

Post n°212 pubblicato il 15 Maggio 2011 da geremy1954

TI REGALO UN SORRISO

Ti regalo un sorriso,

ti porterà allegria

e se avrai paura ti terrà compagnia,

perché il sorriso di un amico,

è come il sole del mattino,

...illumina la strada

e riscalda il cuore!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LE MIE AMORUCCE

Post n°211 pubblicato il 15 Maggio 2011 da geremy1954

LE MIE AMORUCCE

le mie amorucce

emy
emy
la mia dolcissima molly
psiche
bellissima Lina

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Bauabblaccio!

Post n°210 pubblicato il 12 Maggio 2011 da giusymartoglio
 

cuore abbraccio

Bobuccio e Zaletta

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

per gli amici

Post n°208 pubblicato il 06 Maggio 2011 da geremy1954

CIAO AMICI DA OGGI POTRETE PUBBLICARE SUL MIO BLOG I VOSTRI PENSIERI PER GLI ANIMALI ..I VOSTRI APPELLI ADOZIONE URGENTI E MAGARI ANCHE LA STORIA DELL INCONTRO CON IL VOSTRO PELOSO ....

VI ASPETTO NUMEROSI CIAOOOO

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

lettera di un cane

Post n°207 pubblicato il 02 Maggio 2011 da geremy1954

Ti sto aspettando, perché so che tornerai a prendermi.
Mi hai messo qui solo per farmi sgranchire un pò le zampe
perché il viaggio che mi hai fatto fare era interminabile.
Poi sei risalito..e..no!
Non puoi esserti dimenticato di me.
Si, sono certo che tra un attimino sarai qui!

Mi siedo sul bordo della strada..

ho paura delle macchine
che passano veloci ma cerco di pensare a te
e ai nostri momenti bellissimi e anche ultimamente
ai tuoi nervosismi verso di me.
Ma sarai stato arrabbiato per altri motivi,
io a te non ho fatto nulla!!

Sono trascorsi 3 giorni e sono ancora qui!

Sto morendo di dolore, di fame, di sete,
di tremenda solitudine.
I miei occhi non vedono più lontano;
seguono ora il battito del mio cuore stanco
che sta lasciandomi per sempre.
Eppure so che tornerai
e resisto in segno della mia fedeltà verso di te,
perché tu non puoi essere cattivo..."

(Anonimo)


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

l angolo delle adozini

Post n°205 pubblicato il 01 Maggio 2011 da geremy1954

Adotta DARWIN, 3 mesi, taglia media.

 


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

basta crudeltà umana ...

Post n°204 pubblicato il 01 Maggio 2011 da geremy1954

Basta alla crudelà umana: Addio Pepper, il cane buttato giù dal ponte ..

Il 22 novembre 2009 un altro povero cane si è spento a causa della crudeltà dell'uomo, il povero Pepper (Pipiras) è stata la povera vittima di un deviato mentale, sadico e disumano ragazzo lituano di 22 anni, Svajūnas Beniukas, che ha lanciato da un ponte alto 10 metri il povero cucciolo, ridendo e scherzando mentre gli amici lo filmavano, scopo di quegli esseri immondi era dimostrare che i cani non sanno volare, un gesto che ha scosso i cuori di migliaia di persone amanti degli animali che si sono fortemente interessati alla vicenda... il video ha fatto il giro del web creando lo sdegno di moltissime persone e di molte agenzie animaliste, un gran clamore che ha portato alla prima condanna di tale spessore in Lituania nei confronti del maltrattamento verso gli animali, il giovane 22enne è stato di fatto condannato a 8 mesi di reclusione..

troppo pochi otto mesi per questo bastardo !!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

l angolo delle adozioni...

Post n°203 pubblicato il 01 Maggio 2011 da geremy1954

Adotta MOWGLI, 1 anno, taglia media

 


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

BIRDS

Post n°202 pubblicato il 01 Maggio 2011 da geremy1954

CIAO AMICI BUONA DOMENICA A TUTTI !!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Au pays des lémuriens

Post n°201 pubblicato il 01 Maggio 2011 da geremy1954

STUPENDO FILMATO ...DA VEDERE !!

Au pays des lémuriens

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SIAMO PRONTI PER SCENDERE IN PIAZZA CONTRO LE PERRERAS

Post n°200 pubblicato il 01 Maggio 2011 da geremy1954

SIAMO PRONTI PER SCENDERE IN PIAZZA CONTRO LE PERRERAS!

 

8 MAGGIO EVENTO   IN CONTEMPORANEA A MOLTE CITTA’ DELLA SPAGNA.

 

Se viene accalappiato ha tempo 15 giorni per trovare casa, mentre per i cani lasciati da padroni che vogliono disfarsene hanno 10 giorni… poi vengono SOPPRESSI

 

Una volta entrato in lista al cane viene negato cibo e acqua, molti non arrivano al giorno della soppressione, muoiono prima di stenti

 

Quando vanno a prendere un cane per sopprimerlo, questo scodinzola pensando: “chissà dove mi portano, via da questo incubo”, quando si avvicina alla soglia della stanza della morte TUTTI ne sentono l’odore e si fermano, piangono, non vogliono entrare.

 

Molte volte le soppressioni non avvengono tramite veterinario, è direttamente il gestore della perreras a pensarci… a volte nei modi più cruenti (bruciati vivi, gassati, con un paralizzante neuromuscolare – benché proibito – quindi morte lenta e dolorosa, cibo avvelenato, veleno iniettato senza anestesia, quindi morte tra atroci sofferenze)”.

 

 

Il prossimo 8 maggio inoltre nelle piazze di una quindicina città italiane scenderanno in piazza migliaia di cittadini per protestare contro il massacro dei cani che avviene nelle perreras spagnole, nel corso delle manifestazioni sfileranno anche i cani salvati dalla morte grazie al lavoro dei volontari di alcune associazioni e gruppi italiani che da anni si prodigano per trovare famiglia in Italia a centinaia di cani sottratti alla mano del boia in Spagna.

                                                                                                                              AIDAA

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

8 maggio manifestazione antiperreras

Post n°199 pubblicato il 01 Maggio 2011 da geremy1954

8 maggio manifestazioni in tutta italia contro i canili spagnoli PERRERAS

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

COME AIUTARE I NOSTRI AMICI PELOSI CON I FIORI DI BACH

Post n°198 pubblicato il 17 Marzo 2011 da geremy1954
Foto di geremy1954

I Fiori di Bach per gli animali

Permetti anche ai tuoi amici animali di star bene con i fiori di Bach!

I tuoi animali, proprio quelli che ami, sono capaci anche loro, come ben saprai di avere un vasto campo di emozioni.
Uno scodinzolare felice, o un ritirarsi in un angolo sicuro, possono indicare come si sentono o come sentono certi stimoli.
Sta a noi percepire le emozioni dei nostri animali perche` come noi, quando non stanno bene a livello emozionale, non stanno bene nemmeno fisicamente.

Uno dei rimedi piu' importanti per ilbenessere naturale degli animali domestici e' il rescue remedy. Questo rimedio di emergenza, insieme agli 38 rimedi dei fiori di Bach e' usato con successo dai possessori di animali e da veterinari di tutto il mondo.


Il
Rescue Remedy e i fiori di Bach aiutano e rassicurano le emozioni e i comportamenti dei vostri animali in un'ampia varieta` di situazioni difficili.
Cio` significa una maggiore felicita` e salute degli animali e una maggiore felicita` anche per voi.

Il Rescue Remedy e` il primo rimedio naturale per alleviare lo stress di tutti i giorni.
E` una miscela di cinque dei 38 fiori di Bach ed e` stato provato di essere utile sia con animali che con le persone.
Il Rescue Remedy puo` essere usato con un effetto calmante immediato in ogni situazione di stress, o quando i vostri animali hanno bisogno di aiuto se sopraffatti da una varieta` di emozioni o di problemi comportamentali quali:

  • Visite dal veterinario
  • Paura di forti rumori
  • Abbaiano eccessivamente
  • Adattamento alla perdita del padrone o di compagni
  • Stress dovuto a solitudine
  • Shock o trauma o maltrattamenti
  • Ansia quando si devono adattare a nuovi ambienti (nuova casa, cuccia, stalla ecc.) e molto altro

Potete usarlo anche come parte di un programma di medicina preventiva. Tuttavia, per condizioni persistenti raccomandiamo un esame professionale da parte del veterinario per prevenire diagnosi errate.

Come si usa

Il metodo piu` comune di usarlo e` di aggiungere 4 gocce di Rescue Remedy o 2 gocce di ogni di singolo fiore di Bach nell'acqua dei vostri animali. Potete anche applicarlo direttamente nella bocca o spruzzato nel cibo. Altri metodi sono: inumidendo il naso, le orecchie, le labbra o tamponando il almo della zampa del vostro animale.
Gli animali comunque sia l'assorbiranno leccandolo o direttamente attraverso la pelle.

Per animali piu` grandi (come cavalli, maiali o bestiame, ecc) che normalmente bevono da contenitori con una maggiore quantita` di acqua il dosaggio deve essere aumentato a 10 gocce di recue remedy e a 5 gocce di ogni singolo rimedio dei fiori di Bach per secchio di acqua.


Suggeriamo di scegliere il metodo che ritenete piu` semplice affinche` l'animale assuma il corretto dosaggio.

Come avrete letto il Rescue Remedy e' il rimedio piu' usato nelle situazioni di stress, ma anche tutti gli altri fiori possono essere somministrati ai vostri animali.
Potremmo dire, come con noi umani, che scegliere i rimedi adatti a ciascun individuo sia esso un nostro animale o un nostro caro, permette una risoluzione maggiore dei problemi.

I 38 fiori di Bach possono essere usati singolarmente o in combinazione fino a sei o sette rimedi. I fiori permetteranno un aiuto nell'equilibrio emotivo dei vostri animali, trasformandoli in animali piu` felici e piu` sani.

Se il vostro animale e`
Prova
E il vostro animale diventera` piu`
Autoritario, prepotenteCooperativo
Teso, nervosodocile, rilassato
Impaurito dai temporali, dalle visite dal veterinarioFiducioso
Geloso degli altri animali, o del bambino appena nato, aggressivoPronto a cooperare, compassionevole
Possessivo, territorialeDisinteressato, amorevole
Non ama star solo, vuole sempre qualcunoTranquillo, indipendente
Se deve esser lasciato per un periododisponibile al distacco

Se gia' avete usato i fiori di Bach con i vostri animali e volete condividere con gli altri le vostre esperienze, scriveteci e saremo felici di pubblicarla in queste paginA

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

l angolo delle adozioni

Post n°196 pubblicato il 20 Febbraio 2011 da geremy1954

Cagna gravida in mezzo alla strada....

 

Foto di lizzy50

 

CATANIA

Questa cagnetta è una randaggia.

La ragazza che le porta da mangiare mi ha detto che si è accorta che la cagna aspetta dei cuccioli. Cerchiamo qualcuno che le offri uno stallo fin quando non partorisce o qualcuno che la adotti. Ovviamente appena nasceranno i piccoli, io sarò la prima ad impegnarmi per farli adottare tutti, dal primo all'ultimo.

Non facciamola partorire in mezzo alla strada, i piccoli potrebbero non farcela....

Girate il più possibile, facciamo qualcosa!!!!
Contatti: 340 7465832 -
elianascuderi@hotmail.com

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

gli animali soffrono come noi

Post n°193 pubblicato il 03 Febbraio 2011 da geremy1954

GLI ANIMALI SOFFRONO COME NOI

Ogni giorno gli animali sono vittime di torture e maltrattamenti.
Oltre 300 milioni muoiono nei laboratori di ricerca di tutto il mondo.
Animali innocenti vengono accecati, bruciati, sezionati, mutilati,
drogati, tenuti in isolamento, sottoposti ad elettroschock,
esposti a radazioni,
torturati a morte nella frode piu' vergognosa
nella storia della specie umana.
L'uomo fa progressi in tutti i campi ma
sulla strada che porta armonia con gli animali,
purtroppo resta indietro.





image






QUANTE VOLTE CAMMINANDO PER STRADA ABBIAMO ASSISTITO A MALTRATTAMENTI E SOPRUSI SUI CANI?
QUANTE VOLTE ABBIAMO VISTO GATTI SPORKI E MALNUTRITI COSTRETTI A SFAMARSI FRAI RIFIUTI?
DI FRONTE A SCENE DEL GENERE PROVO UN SENSO DI RABBIA,
VORREI FARE QUALCOSA...
MA LA MAGGIOR PARTE DELLE VOLTE PURTROPPO,
ABBASSO GLI OCCHI E PROSEGUO IMPOTENTE.



image






IO DENUNCIO
-di Franco Libero Manco-



Io denuncio al tribunale della vita tutti coloro che traggono vantaggi
dallo sfruttamento dei più deboli e se ne infischiano
della sofferenza del prossimo.
Io denuncio al tribunale della vita
i profanatori della purezza, i predatori dell’innocenza, gli iconoclasti
della bellezza verginale del creato.
Io denuncio al tribunale della vita
il silenzio assassino dei mezzi di informazione,
che tacciono sull’olocausto degli animali
nei campi di sterminio dei mattatoi, nelle concerie, nei boschi, nei mari.
Io denuncio al tribunale della vita
la congiura dei potenti contro la civiltà dell’amore, l’oltraggio perpetrato nei secoli
contro la fratellanza biologica universale.
Io denuncio
al tribunale della vita i vivisettori, questi esseri oscuri ed infernali
nemici della scienza e della verità.
Non è il cuore o l’intelletto
che governa la vita di questa gente spregevole
ma l’egoismo, il denaro e la più avida ambizione.
Sia maledetto chi diffonde la menzogna, chi tortura un animale indifeso,
chi disprezza l’altrui sofferenza, chi uccide la speranza
di un mondo migliore.
Io davanti a questi esseri spregevoli
sputo per terra e li condanno all’ostracismo a vita
dalla civiltà e dalla giustizia
Io denuncio al tribunale della vita tutti coloro che traggono vantaggi
dallo sfruttamento dei più deboli e se ne infischiano
della sofferenza del prossimo.
Io denuncio al tribunale della vita
i profanatori della purezza, i predatori dell’innocenza, gli iconoclasti
della bellezza verginale del creato.
Io denuncio al tribunale della vita
il silenzio assassino dei mezzi di informazione,
che tacciono sull’olocausto degli animali
nei campi di sterminio dei mattatoi, nelle concerie, nei boschi, nei mari.
Io denuncio al tribunale della vita
la congiura dei potenti contro la civiltà dell’amore, l’oltraggio perpetrato nei secoli
contro la fratellanza biologica universale.
Io denuncio
al tribunale della vita i vivisettori, questi esseri oscuri ed infernali
nemici della scienza e della verità.
Non è il cuore o l’intelletto
che governa la vita di questa gente spregevole
ma l’egoismo, il denaro e la più avida ambizione.
Sia maledetto chi diffonde la menzogna, chi tortura un animale indifeso,
chi disprezza l’altrui sofferenza, chi uccide la speranza
di un mondo migliore.
Io davanti a questi esseri spregevoli
sputo per terra e li condanno all’ostracismo a vita
dalla civiltà e dalla giustizia.






 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

GLI ORSI DELLA LUNA

Post n°192 pubblicato il 03 Febbraio 2011 da geremy1954

CI SONO TIPI DI VITA PEGGIORI DELLA MORTE.... QUESTA E' LA VITA DEGLI ORSI DELLA LUNA ...............!!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CACCIA ALLE FOCHE

Post n°191 pubblicato il 03 Febbraio 2011 da geremy1954

C’è un periodo dell’anno per sciare, un altro per surfare
e poi c’è quello per massacrare le foche. Ebbene sì,
in alcuni paesi uccidere i pennipedi non soltanto è legale ma è persino… uno sport.
 Anzi, uno sport “a fin di bene” considerato che alcuni governi
considerano la caccia alle foche come un’azione necessaria per l’economia locale.

ARTICOLO DI ALESSANDRA PROFILIO
tratto da www.terranauta.it

Ogni anno, soprattutto in Norvegia e in Canada, si ripete il macabro rituale della strage delle foche, uccise
per fornire al mercato mondiale prodotti ricavati da diverse parti dell’animale: la pelle (utilizzata dagli esquimesi per realizzare coperte, tende, stivali e un tempo anche giacche a vento, mentre in Europa è impiegata soprattutto nel settore dell’abbigliamento per la realizzazione di pellicce e altri indumenti in pelle di foca); il grasso (usato in particolare per lucidare le calzature in pelle); l’olio (impiegato nel settore alimentare e cosmetico) e gli organi genitali maschili (per la preparazione di afrodisiaci).

Quante vite costa tutto questo? Oltre 330mila foche ogni anno vengono legalmente uccise in Canada. In questo paese la stagione della caccia si apre il 15 novembre e si conclude il 15 maggio ma la vera carneficina si concentra fra l’inizio di marzo e la fine di maggio, periodo in cui nascono i cuccioli… cuccioli che il più delle volte non sopravvivono più di qualche mese: troppo morbido e candido il loro manto per non allettare i crudeli cacciatori.

Sebbene il governo canadese sostenga che le uccisioni avvengano nel modo più umano possibile, la realtà, documentata da giornalisti ed associazioni animaliste, è che l’uccisione dei piccoli, spesso con poche settimane di vita, avviene con modalità estremamente crudeli: i teneri mammiferi vengono prima colpiti ripetutamente con un bastone, l’hakapick (un bastone di legno della lunghezza di 70cm con all’estremità un uncino metallico), poi trascinati sul ghiaccio con uncini di acciaio e infine, spesso, scuoiati vivi. Inoltre, il numero degli esemplari assassinati supera di gran lunga la cifra consentita.

Perché il massacro è lecito?

La giustificazione della strage che il governo adduce è che la caccia alle foche costituisce in Canada “l’uso sostenibile di una risorsa disponibile e rinnovabile” oltre che “una delle pochissime opportunità economiche per quelle regioni remote e rurali”.

Tralasciando il fatto che, personalmente, mi appare quanto meno inopportuna l’espressione “risorse disponibili e rinnovabili” in riferimento alla vita e la morte di essere viventi, davvero quella delle foche non è una specie a rischio? Squadre di esperti che hanno studiato il caso testimoniano che, a causa della rottura del ghiaccio dovuta ai cambiamenti climatici, il numero di questi mammiferi è notevolmente diminuito. Molti cuccioli, infatti, non sapendo ancora nuotare, quando cadono in acqua muoiono affogati.

Altro famigerato teatro di morte delle foche è la Norvegia, dove la caccia è in continuo aumento. Il governo norvegese ritiene quest’attività un’accurata gestione delle risorse e ne afferma la necessità per proteggere le specie ittiche, alcune delle quali destinate al consumo umano. In realtà il depauperamento dei mari del Nord è dovuto soprattutto all’iperpescagione. Per mantenere le colonie di foche “a giusto livello” ogni anno vengono uccisi circa 35000 esemplari. Inoltre, dal 2004, il Parlamento norvegese ha introdotto la possibilità per i turisti stranieri di partecipare alla caccia alle foche che vivono nella zona costiera. Ed ecco così che uccidere è diventato uno sport a tutti gli effetti con tanto di trofeo al vincitore: per ogni animale ucciso i turisti stranieri ricevono un premio in denaro.

Accanto a questa crudele forma di turismo basata sull’uccisione ve ne è un’altra che consiste invece nell’ammirazione dei cuccioli. Il Seal Watching permette infatti di assistere ai magnifici momenti della nascita e dei primi giorni di vita dei piccoli di foca. Un meraviglioso spettacolo naturale ed una forma di turismo che dovrebbe essere valorizzata e promossa come valida alternativa alla grande carneficina che da ormai troppi anni si ripete.
 
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LA STRAGE DELLE PERRERAS IN SPAGNA...

Post n°189 pubblicato il 03 Febbraio 2011 da geremy1954

FIRMA ANCHE TE LA PETIZIONE CONTRO QUESTO SCEMPIO

Cosa succede a un cane in perreras

 

  • Se viene accalappiato ha tempo 15 giorni per trovare casa, mentre per i cani lasciati da padroni che vogliono disfarsene hanno 10 giorni... poi vengono SOPPRESSI
  • Una volta entrato in lista al cane viene negato cibo e acqua, molti non arrivano al giorno della soppressione, muoiono prima di stenti
  • Quando vanno a prendere un cane per sopprimerlo, questo scodinzola pensando: “chissà dove mi portano, via da questo incubo”, quando si avvicina alla soglia della stanza della morte TUTTI ne sentono l’odore e si fermano, piangono, non vogliono entrare.
  • Molte volte le soppressioni non avvengono tramite veterinario, è direttamente il gestore della perreras a pensarci... a volte nei modi più cruenti (bruciati vivi, gassati, con un paralizzante neuromuscolare – benché proibito – quindi morte lenta e dolorosa, cibo avvelenato, veleno iniettato senza anestesia, quindi morte tra atroci sofferenze

In Spagna non esiste una legge nazionale che tuteli la dignità e la salute dei cani, a parte poche regole (divieto ai combattimenti, uso per sperimentazioni – che poi è risaputo molti cani vengono presi dalla Spagna e portati in altri paesi proprio per questo utilizzo). Tutto viene lasciato nelle mani delle Comunidades Autonomas (in sintesi regioni) e TUTTE, tranne la Catalogna, hanno finora optato per la soppressione.

Molti diranno che anche in Italia non siamo messi bene... è vero, ma qui esistono leggi per denunciare là no.Nei nostri canili non si sopprime (questo da 30 anni, legge cambiata grazie alle lotte animaliste) e i cani vengono in linea di massima tutelati.

Io ho adottato un cane proveniente dalla perrera di Jerez: Birillo, ora Flipper, non doveva esserci più, doveva essere dentro un sacco... e sì era sulla lista di soppressione. Io stavo aspettando la mia amata Doris, che non è mai arrivata, morta per le condizioni precarie a soli 6 mesi, e ho voluto LUI.

Parlando con la gente mi sono accorta che in TROPPI non conoscono la realtà delle perreras (nemmeno il mio veterinario) e il governo spagnolo si fa forte di questo... sono in netta violazione delle disposizioni della Comunità Europea, ma la risposta a un’interrogazione parlamentare europea NON È MAI ARRIVATA!!!

Evidentemente secondo loro non è un problema importante.

Seguo i viaggi della speranza da 6 mesi, ho visto molti cani arrivare in Italia (alcuni la gioia fatta cane, altri terrorizzati) ed è un’emozione fortissima ogni volta poterli accarezzare sapendo che sono salvi e presto raggiungeranno le loro famiglie.

Dopo quello che è successo alla mia Doris, mi è scattata una molla e mi sono detta che non potevo più fare finta di nulla, non potevo più limitarmi a piangerli, ma dovevo a loro qualcosa.

LE PERRERAS SONO DIVENTATE IL MIO INCUBO... IO DIVENTERÒ IL LORO...Mi sono attivata affinché più gente possibile sappia e affinché anche il governo spagnolo sappia che tanti italiani e non (ho richieste del modulo anche da animalisti spagnoli) sanno.Io spero dal profondo del cuore che dopo aver letto questa mia lettera vi mettiate una mano sul cuore (magari guardando i vostri pelosi a casa) e una sulla penna.Grazie

Giuliana Poletti

PETIZIONE CARTACEA.....

http://www.facebook.com/event.php?eid=181591865205171

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IO E MOLLY

 

poesia

Considera questo...

Se puoi cominciare la giornata senza caffeina,
Se puoi andare avanti senza pillole stimolanti,
Se riesci ad essere festoso ignorando dolori e sofferenze,
Se eviti di lamentarti, annoiando la gente con i tuoi problemi,
Se puoi mangiare lo stesso cibo ogni giorno ed esserne grato,
Se riesci a capire quando le persone che ami sono troppo occupate per darti retta,
Se passi sopra al fatto che chi ami ti dà erroneamente la colpa se qualcosa va storto,
Se accetti critiche e rimproveri senza risentirti,
Se ignori la cattiva educazione di un amico ed eviti di correggerlo,
Se tratti i ricchi come i poveri,
Se affronti il mondo senza bugie o inganni,
Se sai vincere la tensione senza l'aiuto di un medico,
Se sei capace di rilassarti senza uso di liquori,
Se riesci a dormire senza l'aiuto di farmaci,
Se puoi affermare in tutta onesta che, al fondo del tuo cuore,
sei privo di qualsiasi pregiudizio su religione, colore, credo politico,

Allora, sei buono QUASI quanto il tuo cane!