Creato da risorserete il 06/06/2013
Risorse Online

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

giuseppe.digenualumon98DIVINO_INCANTOpsicologiaforensemakavelikaIrrequietaDflyawaydglfugadallanimaamorino11graziano.bonfrancescgioiaamoresols.kjaeril_pablooscardellestellesybilla_c
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Conto Giovani più Intraprendo - Caratteristiche

Post n°20 pubblicato il 22 Febbraio 2016 da risorserete

Conto Giovani Più Intraprendo è il conto corrente ideato dal Gruppo Monte dei Paschi di Siena per i giovani lavoratori autonomi, dai 18 a 35 anni, garantendo bassi costi di gestione (liquidazione e tenuta conto) al prezzo di sette euro trimestrali con numero di operazioni illimitate.

Grazie all’utilizzo di Paschihome e Paschi In Tel inclusi nel conto, il cliente può inoltre operare con la banca a qualsiasi ora, ottimizzando così il proprio tempo, e può altresì usufruire di aperture di credito in c/c fino a € 5.000,00 con tassi d’interesse molto vantaggiosi.

“Conto Giovani Più Intraprendo”, che si può aprire presso tutte le filiali del Gruppo Banca MPS sparse su tutto il territorio nazionale, prevede inoltrel’esenzione per tre trimestri delle spese fisse con la formula “L’Amicizia Conta”.

Nel conto sono altresì comprese la “Carta di credito UNICA multifunzione”con quota associativa gratuita il primo anno, e la carta di debito “Mondo Card Plus” gratuita il primo anno ed a canone ridotto per gli anni successivi.

Ma “Conto Giovani Più Intraprendo” assicura anche tanti altri vantaggi per il giovane imprenditore, tra cui la consulenza fiscale, tributaria e legale gratuita, e l’assegnazione sempre gratuita della card che consente lo sconto sul rifornimento di gasolio, benzina e sull’acquisto dei lubrificanti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Conto Corrente Condominiale - Caratteristiche

Post n°19 pubblicato il 22 Febbraio 2016 da risorserete

La commissione Giustizia del Senato ha approvato la nuova riforma condominiale, che contiene anche disposizioni sull’obbligo di apertura del conto corrente bancario unico di condominio.

Riguardo a quest’ultimo provvedimento, l’amministratore è tenuto ad aprire un conto corrente dedicato, dove saranno raccolti i contributi per le spese patrimoniali come quelle per interventi di ristrutturazione edilizia o risparmio energetico. Sul conto dovranno transitare tutti i movimenti di denaro compiuti, con un riepilogo dettaglio delle spese sostenute.

Come anche stabilito da una recente sentenza della Corte di Cassazione (num. 7162 del 10 maggio scorso), il conto corrente sarà intestato unicamente al condominio (non all’amministratore) e consentirà una gestione più oculata delle risorse provenienti dai diversi condomini. Ciascuno di essi avrà, infatti, accesso al conto per verificare la destinazione dei suoi esborsi e avere un quadro completo e trasparente dell’intera gestione condominiale.

L’auspicio è che, con il nuovo corrente condominiale, non si crei confusione fra il patrimonio personale del complesso e quelli dei singoli condomini, oltre che tra questi ultimi.

Come spiega la Corte di Cassazione, il conto corrente di condominio risponde anche a “un’esigenza di trasparenza e di informazione, in modo che ciascun condomino possa costantemente verificare la destinazione dei propri esborsi e la chiarezza e facile comprensibilità dell’intera gestione condominiale”.

La riforma prevede inoltre nuove norme che regolamentano il possesso di animali domestici, l’autonomia dagli impianti di riscaldamento centralizzato, la destinazione delle aree comuni e le barriere architettoniche.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Genius First di Unicredit - Caratteristiche

Post n°18 pubblicato il 22 Febbraio 2016 da risorserete

Genius First è il conto corrente all inclusive ideato da Unicredit, con un costo mensile fisso e garantito nel tempo, completo di operazioni illimitate, di tutti gli strumenti di pagamento e per investire, servizi bancari evoluti e vantaggi extrabancari ad elevato valore.

Con un costo mensile di 12 euro, e nessuna spesa aggiuntiva, sono comprese nel canone due carte di credito Oro, una cassetta di sicurezza, il deposito titoli gratuito ed i servizi on-line, unitamente ad operazioni illimitate e nessun costo aggiuntivo per estratto conto, spese di liquidazione trimestrali e di fine anno.

Comprese nei 12 euro mensili ci sono anche 2 carte bancomat internazionali e 2 carte di credito revolving UniCreditCard Plus, oltre a tutta una serie di vantaggi ed opportunità per il tempo libero, la salute, i viaggi e l’auto.

Il conto corrente Genius First partecipa inoltre al programma a punti MilleGenius che premia la fedeltà dei correntisti Unicredit.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Genius Giovani di Unicredit - Caratteristiche

Post n°17 pubblicato il 22 Febbraio 2016 da risorserete

Genius Giovani è il conto corrente ideato dal colosso bancario Unicredit per i più giovani, e in particolare per tutti coloro che hanno meno di 30 anni. Per chi attualmente apre un conto “Genius Giovani”, entro il 15 maggio, è prevista la carta prepagata e ricaricabile gratis, risparmiando così 12,50 euro.

Ma il risparmio tra l’altro, non finisce qui, visto che “Genius Giovani”, che di norma costa 3,50 euro al mese, è gratuito per tutti i giovani sotto i 27 anni che sono iscritti all’università. Nel canone sono comprese una carta bancomat, una carta di credito, la prepagata ricaricabile gratis se si aderisce entro il 15 maggio, i servizi di banca telefonica e di banca via Internet.

“Genius Giovani”, che può essere richiesto direttamente on line, oppure può essere aperto daigiovani under 30 recandosi presso una delle filiali del gruppo Unicredit sparse su tutto il territorio nazionale, prevede compresi nel canone anche il deposito titoli, la domiciliazione delle bollette, l’invio dell’estratto conto ed il libretto degli assegni. Incluse nel canone di 3,50 euro mese sono altresì incluse, in maniera illimitata, le spese di scrittura delle operazioni e nessuna spesa per le operazioni di liquidazione trimestrale.

Per i clienti “Genius Giovani”, inoltre, sono previsti sconti su tanti servizi extrabancari: dalle offerte di lastminute.com agli sconti sulle riviste del gruppo Mondadori passando per tariffe esclusive sulla stampa digitale delle foto, sull’acquisto di libri e sul noleggio di autovetture.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Internet Banking in Aumento

Post n°16 pubblicato il 22 Febbraio 2016 da risorserete

In materia di servizi bancari, cresce in Italia l’utilizzo da parte dei correntisti dei canali ‘fai da te’: dal call center all’ATM passando per l’Internet banking, le aree self service ed gli sportelli evoluti. Sono infatti oramai ben 20 milioni, pari al 70% del totale, i clienti bancari che utilizzano oltre ai canali ‘fisici’ dello sportello della banca anche quelli a distanza.

Il dato, nello specifico, emerge da un Rapporto ABI-GfK Eurisko presentato in data odierna nel corso della due giorni del convegno Dimensione Cliente. Di contro, ci sono circa sei milioni di clienti, pari al 21% del totale, che al rapporto con la banca a distanza, oppure con il ‘fai da te’, predilige il rapporto face to face presso uno dei quasi 34 mila sportelli bancari sparsi su tutto il territorio nazionale.

Il motivo della scelta è da inviduare nella possibilità di risparmio visto che spesso i conti correnti online offrono commissioni minori. Ovviamente attenzione deve essere fatta comunque nella scelta. Per questo consigliamo di leggere questa guida su Risparmiamo.net.
 
Per quanto riguarda il restante 6% dei clienti, secondo quanto riferisce l’Associazione Bancaria Italiana con un comunicato, si tratta di un gruppo che invece gestire completamente le operazioni da effettuare attraverso Internet e tutti gli altri canali a distanza o ‘fai da te‘.
 
Nello specifico, Giuseppe Zadra, Direttore generale dell’ABI, ha messo in evidenza come siano soprattutto i giovani ad optare per i canali non ‘tradizionali’, individuando quindi un mercato che presenta non solo grandi potenzialità, ma che deve indurre gli istituti di credito italiani a puntare sempre di più sulla semplicità dei servizi e sulla completezza delle relative informazioni. A livello territoriale, i clienti che prediligono l’Internet banking risiedono per il 50% nelle regioni del Nord del nostro Paese, mentre oltre il 25% risiede nel Mezzogiorno.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso