SANO E CONSAPEVOLE

Un percorso che ha un inizio, ma non una fine...quindi, vi consiglio di partire dal primo post!

Creato da MotaatoM il 13/11/2008

UNITEVI A NOI

Grazie al fondamentale intervento da parte di alcuni amici/e bloggers, vi segnalo questo link: http://blog.libero.it/SPIEGATEMIQUESTO/6360286.htlm

attraverso cui potrete aderire ad una giustissima (a mio parere) iniziativa di protesta contro i denigranti “scoop” che appaiono quotidianamente nella Homepage di Libero. Sono molto infastidito sia dai titoli di tali articoli (indegni persino per il cestino) sia dalle immagini puerili. E, pensare che tutti noi della community siamo costretti a subire la visioni di tali nefandezze per accedere ai nostri profili! Personalmente, evito di incrociare con lo sguardo tali pubblicazioni (come “Guardate che smagliature!” o “Sarkozy dimagrisce grazie al sesso con la Bruni”) e mi butto velocemente verso il “LOGIN”! Aprite gli occhi, gente!! Non cagate ‘sta robaccia!! Ci sono tantissimi blog da guardare che, piuttosto, possono arricchirci culturalmente e moralmente!

 MotaatoM

 

Area personale

 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Ultime visite al Blog

gabriele.alioto97xdavide96vincenzo762011venereblu63Nadj90kinder4evergigi.abruzzounamamma1vitalina.yakovkagelsomina_a_voltesoniaric04psicologiaforenseDream4ever81mara.m1pulcenelcuore
 

FACEBOOK

 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« I SOGNI VIGILIBENEDETTA PASSIONE!! »

IL FANTOMATICO LATO OSCURO

Post n°11 pubblicato il 09 Dicembre 2008 da MotaatoM
 

Riprendo il concetto formulato qualche tempo fa dalla mia amica Silvia:

Siamo fatti di luce e di ombra. E, a volte, le nuvole oscurano il sole…

Ciò significa che ogni cosa possiede intrinsecamente una nera ambiguità, nella quale spesso si celano i più vergognosi difetti (nascosti dal buio). La luce illumina e dona visibilità al nostro aspetto migliore. Ci rende giudicabili dagli altri…ma, allo stesso tempo, crea l’ombra (regno del caos…dove il negativo trova spazio per manifestarsi, favorito dall’invisibilità)

Addirittura, quando la luce è del tutto assente, il lato oscuro avverte la tentazione di fare del male a proprio piacimento. Dipende dal livello di purezza di ognuno di noi. In passato, si temeva la notte perché grazie ad essa gli individui malvagi avevano la possibilità di agire indisturbati, nell’anonimato (poi, alla luce del giorno, mostravano una faccia del tutto insospettabile).

Il lato oscuro presente nell’Io personale (vedi post n. 5) è poco pericoloso, legato all’esclusiva sopravvivenza individuale a discapito dei più deboli. Per esempio, una leonessa che uccide e divora una preda non lo fa per pura cattiveria ma per esigenze alimentari (anche se nei suoi occhi compare la ferocia). Per garantire continuità vitale, quindi, è giusto che sia così.

Credo, invece, che il vero e proprio “lato oscuro” sia riconducibile all’immateria, alla non-vita, e si annida nei meandri dell’Io superiore (l’anima). Esso, non avendo una propria dimora (a differenza dell’Io essenziale, rappresentato dalla vita stessa) cerca in tutti i modi di annullare, di accanirsi contro il suo opposto sopracitato.

In un essere umano, l’azione del lato oscuro può essere duplice:

·         Rivolta all’esterno (violenza, perversione, prevaricazione, ecc…).

·         Verso se stessi (desiderio di sottomissione, autodistruzione, autolesionismo, ecc…).

Per il momento, non ho altro da aggiungere. Ho deciso di trattare questo argomento perché, durante l’attuale percorso, sto duramente scontrandomi con il mio lato oscuro autodistruttivo (affiorato in superficie mai come adesso). Il problema è determinato dal vuoto decisionale e dalla conseguente difficoltà di mantenermi economicamente. Mi paragono ad una bestia braccata, entrata stupidamente dentro ad una gabbia da cui non riesce più ad uscire. Sono talmente teso da avventarmi su chiunque si avvicini alle sbarre.

Ciò sta compromettendo notevolmente la mia vita personale e sociale…colgo l’occasione per scusarmi pubblicamente con tutte le persone che subiscono (o hanno subito) l’influenza negativa, diretta e indiretta, del mio lato oscuro.

MotaatoM

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/sanoeconsapevole/trackback.php?msg=6069691

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
anima_sfuggente38
anima_sfuggente38 il 10/12/08 alle 00:34 via WEB
il mio lato oscuro è quella parte di me che il mondo vede e vive mentre io ne nego a me stessa l'esistenza... il bianco e il nero... la medaglia e il suo rovescio... ma i conti alla fine tornano... sai cosa c'è sotto il 4 in in dado? ...il 3... e sotto il 5?...il 2.... il gioco è semplice... la risposta è sempre 7... insomma il lato oscuro riempie il vuoto che è insito nel ns essere... un dolce bacio alla vaniglia... da roma
 
MotaatoM
MotaatoM il 10/12/08 alle 16:33 via WEB
Hai colto in pieno ciò che intendo…la dualità di ogni cosa e di ogni essere. Mi piace il modello del dado…paragoniamoci ad una faccia di esso: all’apparenza, tutti direbbero che siamo un “3” (per esempio) quando, invece, dietro si cela un “4”…in realtà, quindi, siamo un “7” (nella nostra complessità)…chiaro, no?!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963