buone notizie

commenti a caldo ...anche a freddo..

Creato da paperino61to il 15/11/2008

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 90
 

 

Max De Bernardi & Veronica Sbergia

Post n°2519 pubblicato il 09 Novembre 2019 da paperino61to

 

 

 

Max De Berardi assieme a Veronica Sbergia sono artisti di notevole spessore nel panorama musicale del jazz e dello swing. 

 

 

               

 

 

 

           

 

 

 

 

         

 

 

 

 

         

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

Premiazione

Post n°2518 pubblicato il 07 Novembre 2019 da paperino61to

Ieri il sottoscritto assieme ad altri colleghi ci siamo presentati alla premiazione dei 30 di Fiat( FCA adesso). Dovete sapere che l'azienda ha 25 anni da un doppio stipendio, dai 30 ai 45 ( non oso pensare chi possa farli) anni di lavoro dona un orologio.

Non volevo andare, ma poi mi sono detto: "perchè lasciarglielo?". Soprattutto perchè il luogo della premiazione era lontano. Voi vedete solo le immagini al tg di Mirafiori, la famosa entrata della porta 2 ( quella con il tunnel) oppure quella dove vi sono i marchi delle auto prodotte dall'azienda(Corso Agnelli porta 7 se non erro). Ma lo stabilimento FCA è una città dentro alla città, enorme sembra senza fine.

Per evitare il caos automobilistico del ritorno decido di prendere il bus, un giro della madonna, a un certo punto mi sono detto ma arriverò almeno per Natale? La cosa pazzesca è che all'andata un bus, al ritorno un'altro, perchè quello di prima evidentemente faceva un altro percorso.

Ho rivisto con piacere alcuni colleghi di vecchia data e soprattutto di vecchie battaglie. Mi ha consolato che molti di loro avevano i cavèj gris ( capelli grigi), magra consolazione lo so.

Non sono stato presente a tutta la cerimonia, proprio perchè con i bus a una certa ora la circolazione è dimezzata. Ho chiesto alle "hostes" presenti se potevo avere subito l'orologio spiegando il motivo, anche perchè qualche collega già usciva con il "regalo" in mano.

Mi domandano se voglio fare la foto con un tizio che manco so chi sia. Sicuramente un alto papavero di Mirafiori, ma io con i papaveri ci mastico poco. Fatta la fotografia, mi avvio all'uscita e incontro un collega che mi dice: "Ma tutta sta gente? Ma io devo fare il turno di notte e quando esco?".

Gli ho spiegato che poteva chiedere di averlo subito l'orologio, mi risponde"Ma così perdo il buffet !". 

Già il buffet, scuoto la testa e me ne vado, non invidiando chi non avuto o voluto per tanti motivi non riuscire a salire sul treno della Naspi, che ti concedeva l'azienda per andare via prima come il sottoscritto.

Per la cronaca l'orologio è marca Baume e Mercier con cinturino in pelle. Vedrò di farlo valutare e vediamo, la mia intenzione ( contraria la paperina) sarebbe di venderlo e l'incasso darlo ai due figli. Per ricordo dei 30 anni di Fiat( FCA) ho la malattia professiole, basta e avanza. 

 
 
 

Un papero e la sua chitarra

Post n°2517 pubblicato il 02 Novembre 2019 da paperino61to

Dopo un pò di anni nel presentarvi vari artisti noti e non noti, vorrei passere dalla teoria alla pratica, per questo mi auto presento: Ladies e gentleman, al rockcafè un papero e la sua chitarra. 

 

 

            

 

 

 

         

 

 

 

 

 

             

 

 

 

 

 

         

 
 
 

Bacheca FCA

Post n°2516 pubblicato il 01 Novembre 2019 da paperino61to

Alcuni colleghi e amici mi hanno chiesto cosa ne penso della fusione tra FCA e Peugeot, premetto che al 30 dicembre la mia carriera a Mirafiori finisce con due anni e due mesi di anticipo. Son salito sul treno che la FCA metteva a disposizione per andarsene, e non mi sembrava il caso di tergiversare su questa cosa, avendo i requisiti per farlo.

Passiamo però alla domanda, le fusioni non sempre sono un male, ma a volte fanno danni e non di poco conto.

Che FCA sia in agonia lo sapete dal sottoscritto che non ha mai mentito al contrario di tanti mass media che sentite o leggete. Cassa integrazione in tutti gli stabilimenti, rischi di chiusura come a Pomigliano e Mirafiori ( da anni se la giocano, rimandandando la parola fine, e sopravvivendo a malapena).

Investimenti che rasentano il ridicolo ( 5 milardi per TUTTI gli stabilimenti in Italia contro i 50/60 della Volswagen). Parlano di macchine elettriche, per ora si ha la 500 ma ancora in embrione, e con tantissime incognite per il futuro, primo fra tutte la non piena occupazione degli operai, prospettive di dati a mio avviso molto al di là delle previsioni fatte da loro( 80 mila vetture vendute  l'anno). 

La fusione? Intanto diciamo che l'AD è un francese, quindi sta a lui poi decidere come procedere. Il governo francese entra e vigila al contrario del nostro ( a prescindere del colore che potrà avere). Sicuramente in Francia faranno di tutto su un eventuale possibilità di chiudere stabilimenti, qui da noi no, vedi Termini Imerese, chiusa nel silenzio indifferente della politica nazionale e non.

Sulla carta si è parlato di modelli ibridi e non, ma per ora rimane solo scritto. Sinceramente vedere una maserati ibrida,mi fa sorridere. Chi l'ha comprata non credo ne prenda un'altra, per quanto possa avere soldi. Di elettrica solo la 500, secondo più voci non costa poco ma anzi si parla intorno ai 25/30 mila . Non so se siano vere, ma sta di fatto che non sarà alla portata di noi poveri diavoli. Inoltre non si sa nulla di quanto costa la carica elettrica, di quanto tempo debba stare in carica, di quanti km si potrà fare. Nulla di nulla.

A Mirafiori come ben sapete, la Fiom al contrario dei firmatari ha sempre detto che per avere piena occupazione bisogna produrre almento 3/4 modelli. Per ora si ha solo il Levante, e non credo che la sua produzione crescerà tanto da fare lavorare gli operai a tempo pieno(attualmente la settimana lavorativa è basata su 3/4 giorni e non per tutti visto la cassa di solidarietà a rotazione).

Staremo a vedere, per ora quello che è certo che la fusione con i francesi ci hanno solo guadagnato gli azionisti FCA e non i cugini( vedi la borsa di ieri). Che UGL( firmatario) ha avuto parole di elogio ( quando mai diranno il contrario) e che la Uilm( altro firmatario) non era affatto dispiaciuta ma riservava qualche incognitata, ma che loro era ottimisti.

Sono undici anni che loro sono ottimisti e noi in cassa integrazione, direi che c'è qualcosa che non torna.

In ogni caso faccio gli auguri ai colleghi che rimangono al lavoro, e spero per loro, anche se come voi sapete dico sempre su certi argomenti:aiutati che il ciel ti aiuta.

 
 
 

Disamina(semi) seria

Post n°2515 pubblicato il 31 Ottobre 2019 da paperino61to

Oggi voglio fare una disamina(semi) seria sul perchè il nostro paese rischia di ritrovarsi al governo Mister Rattigan e Miss Sorcina.

Bisogna partire da lontano, da quel giorno del 2011 dove un futuro condannato per evasione fiscale sale al Colle portando con sè le sue dimissioni da capo del governo. Il satrapo di Arcore è stato messo all'angolo da un virus letale chiamato Sprea e dall'UE che non sopportava più le sue barzellette.  Egli ha a dovuto decidersi a mollare la poltrona con tutti i farisei. Tra questi vi era anche Miss Sorcina, il quale per dna di questi animaletti ha subito di fatto abbandonato la nave che affonda e con lei un certo Ignazio "raglia e scalcia".

Il Presidente della repubblica di allora, un signore stipendiato più del Presidente Obama, accetta le dimissioni. Gli italiani si domandano: andremo alle elezioni come ovvio che sia.

Invece no! Il leader del partito PD, che era un tale Bersani, uomo mite, garbato ma soprattutto senza spina dorsale e attributi maschili, accetta la decisione del presidente Napolitano di NON indire le elezioni. 

Nella sua lingua nativa( il napoletano) gli fa capire che non sarebbe giusto spazzare via le macerie del partito di Silvio da Arcore e meno che ancora la Lega Nord di "Trinchetto" Bossi.

Quindi battendo gli stivali a mò di soldato, il Bersani urla: "Obbedisco!".

Certo che se fosse stato uno deciso e molto meno servile, alle elezioni il PD avrebbe stravinto, la destra di Silvio e Umberto sarebbero letteralmente spazzati via dall'onda degli italiani che non ne potevamo più di bunga bunga e idiozie del tipo: "Io volevo andare in aereo ma non ho trovato posto, vuol dire che i cittadini si muovono e stanno bene, possono spendere".

Purtroppo non è andata così', e il gran Presidente della Repubblica pensa bene di fare senatore a vita, dall'oggi al domani un certo Monti. Governo tecnico avemus, grida dal suo balcone alla folla sotto il Colle.

Con Monti arriva anche Miss "lacrima facile" ovvero Elsa Fornero, che ha letteralmente distrutto la vita dei lavoratori italiani, creando migliaia di esodati. Il tutto per la gioia di coloro che appoggiarono quel governo ( PD, Forza Italia, Udc). Solo i volti beceri di Mister Rattigan e Sel di Vendola, non diedero il loro contributo a questa vergogna.

Poi dopo il Loden del sobrio Monti ( dopo l'amante dei festini di Arcore a luci di un colore solo: rosse) non è che ci voleva molto. I cittadini votano, e stavolta la spunta Bersani ( come ha fatto se lo sta chiedendo ancora adesso) ma spunta anche il Movimento 5 stelle. Il quale fanno capire che loro sono puri, duri e Mai faranno alleanze.

Quindi il povero malcapitato venditore di pedalò con tanto di sigaro in bocca, sale da Napolitano dicendo che da quelle teste di rape che parlando solo di streaming e di aprire scatole di tonno non c'è verso di alleanze. 

Come la volta scora il Presidente incarica Letta, brav'uomo del PD, che con i suoi occhiali appannati non vede lo strisciare di un certo Pinocchio di Firenze. Costui lo guarda con tanto di occhi famelici e gli dice: "Stai sereno Enrico".

Da quella volta questa frase viene bandita da tutti i politici. Renzi si ritrova a capo del governo con il suo cerchio magico, con la fata Boschi al suo seguito. 

Non sapendo cosa fare il fiorentino decide di smantellare ulteriormente l'articolo 18, creare una cosa chiamata jobs act( usando l'inglese per non far capire che in italiano era riforma del lavoro) e cercare di modellare la costituzione a sua immagine. Da un referendum su questo quesito viene bocciato, e Renzi in prima mondiale annuncia il suo ritiro dalle scene politiche: "Non farò mai più politica". Essendo però Pinocchio, solo i gonzi ci hanno creduto. Ovviamente la fata Boschi gli va dietro.

Altre elezioni dove i duri e puri dello streaming vincono con il 34%, poi arriva il PD al 19% e infine il partito di Mister Rattigan al 17%, poi tutto i restanti. La destra insorge abbiamo vinto NOI!! Complotto da parte della sinistra. Peccato che con la legge porcata fatta dalla destra e mai smantellata da Bersani, Monti, Letta e Renzi si debba arrivare al 51%.

Tira molla e branca tira, abbiamo avuto 14 mesi di governo del Gigino bibitaro e di Mister Rattigan, il quale da furbone si becca la poltrona con annesse stanza, giusto solo per farsi dirette su FB. Qualcosa fanno, tanto x dire: avete visto? Peccato che sia il minimo sforzo, tra l'altro fatto pure alla ...di cane. Vedi reddito, quota cento, ddl sicurezza ( questi firmati dall'osannato Conte), un concentrato degno delle ss o dei repubblichini di Salò.

Capite che questa disamina(semi) seria non dice cose errate, è a monte il problema del non avere spazzato via la destra. Una destra che fa paura, e che non promette nulla di buona per il paese. La sinistra? Se dire sinistra gente come Renzi, Letta, Prodi, e altri ancora vuol dire che Non si è mai capito nulla di cosa sia la vera sinistra, ovvero comunista. E gente come Napolitano, Fassino, hanno calato la maschera da tempo, per la serie ci faceva comodo al portafoglio essere eletti nel PCI. 

 
 
 
Successivi »