Creato da senor11 il 29/12/2007
Sono un falso d'autore

Area personale

 
 

Tag

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 9
 

Ultime visite al Blog

 
senor11letizia_arcuripapericemarialiberadbretif48unforced0cercamilovevalficemiranda.davideomarveroRicamiAmokaron9006federica1850dglantonellomtLegend33
 

Ultimi commenti

 
Ciao Eufrasio come stai spero bene complimenti per...
Inviato da: retif48
il 12/05/2015 alle 04:22
 
ciao ^_^
Inviato da: ioxamicizia
il 02/03/2014 alle 09:42
 
Ciao Eufrasio bellissime riflessioni un caro saluto Raimondo
Inviato da: retif48
il 08/11/2013 alle 02:40
 
Innanzitutto, grazie per la visita. Leggo spesso i tuoi...
Inviato da: senor11
il 08/05/2013 alle 21:01
 
Un viaggiare sulle ali del linguaggio,scivolando di verso...
Inviato da: woodenship
il 08/05/2013 alle 18:57
 
 

Chi puņ scrivere sul blog

 
Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 
« AVREIL'amore. »

EUFRASIO BURZI - L'ULTIMA FUGA

Post n°355 pubblicato il 24 Aprile 2013 da senor11

 

Realizzazione video: Eufrasio Burzi

 

 

  

  

  

   Vai Marco, vola ancora

che di mollare non è l' ora

c' è solo una montagna da scalare

un' ultima fuga da inventare

 

Il tempo ci cambia dentro e fuori

dei fasti, degli antichi splendori

resta solo il ricordo, l' amaro rimpianto

di una storia svanita d’ incanto

 

La vita è un' infinita salita

aspre pendenze, mille tornanti

perle di sudore, una ferita mai guarita

ma si sale, si soffre curvi in avanti

 

Vai Marco, vola ancora

che la cima è ormai vicina

neve bianca, immacolata

purissima come cocaina

 

In punta di piedi, piuma d' ali

come una prima ballerina

danzerai leggero sui pedali

lungo la strada grigia e assassina

 

Vai Marco, vecchio pirata

genio, folle poeta dell' arrembaggio

un' ultima disperata accelerata

e il traguardo non sarà più miraggio

 

Chi sa d'essere una persona speciale

non può accettare una fine normale...

 

e allora vaffanculo a tutti quanti

ai benpensanti, ai giudici intriganti

a chi ha sempre saputo e sempre taciuto

a chi ora si finge stupito d' esser cornuto

a chi ti ha immolato, agnello sacrificale

in nome d' una falsa, ipocrita morale

 

Vai Marco, fragile eroe, non avere paura

perché Dio ama chi ha saputo macchiarsi d' avventura

Lassù, fra le nuvole, c'è un sentiero che s' apre all' eternità

Finalmente la tua anima vivrà l' immensa luce della libertà...

 

 

(Dedicata a Marco Pantani, eroe fragile e indifeso)

 

Eufrasio Burzi

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog