Creato da senor11 il 29/12/2007
Sono un falso d'autore

Area personale

 
 

Tag

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 9
 

Ultime visite al Blog

 
senor11letizia_arcuripapericemarialiberadbretif48unforced0cercamilovevalficemiranda.davideomarveroRicamiAmokaron9006federica1850dglantonellomtLegend33
 

Ultimi commenti

 
Ciao Eufrasio come stai spero bene complimenti per...
Inviato da: retif48
il 12/05/2015 alle 04:22
 
ciao ^_^
Inviato da: ioxamicizia
il 02/03/2014 alle 09:42
 
Ciao Eufrasio bellissime riflessioni un caro saluto Raimondo
Inviato da: retif48
il 08/11/2013 alle 02:40
 
Innanzitutto, grazie per la visita. Leggo spesso i tuoi...
Inviato da: senor11
il 08/05/2013 alle 21:01
 
Un viaggiare sulle ali del linguaggio,scivolando di verso...
Inviato da: woodenship
il 08/05/2013 alle 18:57
 
 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 
« AVREIL'amore. »

EUFRASIO BURZI - L'ULTIMA FUGA

Post n°355 pubblicato il 24 Aprile 2013 da senor11

 

Realizzazione video: Eufrasio Burzi

 

 

  

  

  

   Vai Marco, vola ancora

che di mollare non è l' ora

c' è solo una montagna da scalare

un' ultima fuga da inventare

 

Il tempo ci cambia dentro e fuori

dei fasti, degli antichi splendori

resta solo il ricordo, l' amaro rimpianto

di una storia svanita d’ incanto

 

La vita è un' infinita salita

aspre pendenze, mille tornanti

perle di sudore, una ferita mai guarita

ma si sale, si soffre curvi in avanti

 

Vai Marco, vola ancora

che la cima è ormai vicina

neve bianca, immacolata

purissima come cocaina

 

In punta di piedi, piuma d' ali

come una prima ballerina

danzerai leggero sui pedali

lungo la strada grigia e assassina

 

Vai Marco, vecchio pirata

genio, folle poeta dell' arrembaggio

un' ultima disperata accelerata

e il traguardo non sarà più miraggio

 

Chi sa d'essere una persona speciale

non può accettare una fine normale...

 

e allora vaffanculo a tutti quanti

ai benpensanti, ai giudici intriganti

a chi ha sempre saputo e sempre taciuto

a chi ora si finge stupito d' esser cornuto

a chi ti ha immolato, agnello sacrificale

in nome d' una falsa, ipocrita morale

 

Vai Marco, fragile eroe, non avere paura

perché Dio ama chi ha saputo macchiarsi d' avventura

Lassù, fra le nuvole, c'è un sentiero che s' apre all' eternità

Finalmente la tua anima vivrà l' immensa luce della libertà...

 

 

(Dedicata a Marco Pantani, eroe fragile e indifeso)

 

Eufrasio Burzi

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/senor11/trackback.php?msg=12059063

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
ioxamicizia
ioxamicizia il 24/04/13 alle 22:32 via WEB
un bell'omaggio a un'ennesima vittima del mercato
 
senor11
senor11 il 25/04/13 alle 12:19 via WEB
Hai detto bene: l'ennesima vittima del mercato! Il problema è che quando è l'ora di pagare, paga sempre uno solo per tutti... forse il meno colpevole! La poesia l'ho postata più volte, ma il video è molto recente! Marco Pantani è stato un capro espiatorio mediatico e non solo, per consentire che il doping andasse avanti indisturbato e non solo nel ciclismo. Marco Pantani s'è rovinato la vita iniziando a drogarsi quando ha capito d'essere vittima di un sistema e di poteri più forti di lui. Buon 25 aprile. Eu
 
lucillla.lucy
lucillla.lucy il 29/04/13 alle 18:13 via WEB
hai pienamente ragione,lui abbandonato da tutti e Maradona a scocciare tutti...che differenza di storie,di soldi e di potere....
 
 
senor11
senor11 il 29/04/13 alle 19:55 via WEB
Gentile Lucilla, innanzitutto grazie per la visita. Questione di personalità, direi. Maradona ha sempre fatto ciò che voleva forte della sua bravura calcistica e con la benevolenza di presidenti, allenatori e amici di merenda...! Arrogante, presuntuoso, grandissimo ignorante! Pantani invece era una persona che alle parole preferiva il sudore delle salite. Solo attraverso la sofferenza egli riusciva ad esaltarsi. Un giorno ebbe a dire: vado così forte in salita per abbreviare la mia agonia! Personaggio complesso, dunque. Pantani non fu abbandonato dal suo pubblico, ma viceversa... Fu egli stesso ad abbandonarsi con le conseguenze che tutti sappiamo. Piuttosto furono i media, dopo averlo osannato anche a dismisura, a gettarlo nel fango! Grazie ancora per essere passata. Eu
 
Buiosudime
Buiosudime il 29/04/13 alle 18:31 via WEB
Bello il video e commovente la musica... senza entrare nel giudizio della vicenda perché sarebbe inutile fare della facile morale... trovo commovente e ben fatta il riassunto di una vita consumata tra ascesa e caduta... non è facile sintetizzare in modo così magistrale il tutto... bravo... veramente bravo. Un abbraccio.
 
 
senor11
senor11 il 29/04/13 alle 20:05 via WEB
Non è facile in tre minuti, riassumere la vita di un grande campione qual è stato Marco Pantani. Ma se c'è la passione, l'amore per il personaggio e soprattutto per l'uomo con le sue nobiltà e le sue miserie, il compito viene agevolato. Bisogna entrare dentro... perché solo da dentro si ha un'ottica della vita migliore. Grazie per belle parole. Eu
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.