Creato da steelglass il 10/01/2010

ON THE ROAD

Microchips emozionali

AREA PERSONALE

 

TAG

 

                                                  

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

ULTIME VISITE AL BLOG

sols.kjaerelektraforliving1963si85siSTREGAPORFIDIAmisaiPerturbabiIecuorediselvaggiaWIDE_REDevacalaveraT_Lombardoemozione_delicatasteelglassMarquisDeLaPhoenixnovantunennetiger10dgl
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

Learning...

Post n°18 pubblicato il 21 Febbraio 2012 da steelglass

Ho imparato che bisogna aver pazienza..ma non troppa.
Ho imparato che la vita va presa come viene..ma non troppo.
Ho imparato che le vittorie contano..ma contan di più le sconfitte.
Ho imparato che guardare dalla cima conta..ma non troppo.
Ho imparato che la vita paga..ma non troppo! meglio se te la guadagni!
Ho imparato che la ragione serve..ma non troppo. Serve di più il cuore.
Ho imparato che chiamare le cose con il proprio nome è molto meglio che non chiamarle affatto.
Ho imparato che soffrire conta..ma conta ancor di più essere felice. perchè a soffrire si fa sempre in tempo,
invece il tempo per essere felici è sempre troppo poco.
Ho imparato che piangere serve, ma non troppo...serve ancor di più sorridere, perchè a forza di piangere ti si arrugginiscono le guance.
Ho imparato che pensare serve, ma sempre meglio agire.
Ho imparato che è bello sognare, ma ancor più bello vivere sognando.
Ho imparato che non si finisce mai di imparare.

 
 
 

Con il piede giusto...

Post n°17 pubblicato il 17 Febbraio 2012 da steelglass

Ho imparato che i minuti contano ma i singoli secondi fanno la differenza … sono una manciata i secondi che dividono un respiro, dalla mancanza di aria. Sono quei 5 minuti che separano le 7.55 dalle 8.00 am, che fanno la differenza… la differenza tra iniziar meno peggio una giornata, o cominciare proprio con il piede sbagliato. Quando quella porta che si chiude davanti alla tua faccia ancora troppo assonnata e addobbata con occhi fin troppi gonfi per reggere il trucco, è in quel momento che capisci che la tua giornata è già iniziata male. È lì che capisci che uno più uno fa tre. é dopo avere corso giù per le scale mobili come una pazza rischiando di spaccartela quella faccia, è proprio lì che capisci che la vita è fatta di singoli istanti quasi impercettibili, così impercettibili che ti scivolano dalle mani..è lì che capisci che i conti non ti son mai tornati..perchè quei secondi non li hai mai considerati.

 

“prossima fermata..stazione centrale..apertura porte a destra” , cazzo ma questo si è lavato con il profumo stamattina..”aiaaaa!!” era il mio piede quello..e avevo pure gli stivali nuovi. E giù ancora per scale, senza capire neppure dove diavolo stai poggiando i tuoi piedi, per quanto ne sai, potresti pure volteggiare nell’aria, tanto non ci capisci un cazzo. E diavolo, non ti venisse mia in mente di tornare indietro, sarebbe come provare a rimettere il dentifricio nel tubo. Entropia. Caos. E poi ancora, sliding doors, dentro o fuori … dentro e poi fuori, spinta tra la gente che sia accalca, come i miei pensieri dentro la testa, pigiano sulle tempie. Ho mal di testa. Dentro o fuori? 

 
 
 

Birra e pistacchi...

Post n°16 pubblicato il 12 Ottobre 2011 da steelglass


nessuna parola

nessuna lacrima


 
 
 

CIGNO NERO

Post n°15 pubblicato il 04 Marzo 2011 da steelglass

é difficile tenere a bada un'anima nera...




(dedicato a me..)

scusate la lunga assenza

 
 
 

SOTTOSOPRA

Post n°14 pubblicato il 21 Dicembre 2010 da steelglass

 tutto è sottosopra..
 il bianco nero, i sogni incubi,il sole è buio e il buio è sole.. e rimango a guardare..
una festa alla quale non sono stata invitata.
confinata in un pianeta straniero, osservo, con le gambe penzoloni dalla luna,
 la festa sulla terra, 
si chiama vita..
quell'invito si è perso in qualche meandro spazio temporale..
 e con lui la mia lucidità..