Lego technics

Digilegoland!!!

 

NO PEDOFILIA

 

AREA PERSONALE

 

GADGET NOTOY









 

 

Facendo una qualche riflessione, quindi non son l' unico ad aver certi pensieri.

Post n°176 pubblicato il 30 Gennaio 2022 da trudj85

Normalmente non amo pubblicare articoli di terzi, anche se è un' abitudine di tanti fare da strillone. Piuttosto, preferisco prendere tutte le informazioni necessarie e creare io stesso un articolo. Qua, sono andato a pescare un articolo oggettivo sul pensiero espresso dal suo stesso autore, e riporta osservazioni sullo stato delle cose e della situazione che si è innescata e si sta vivendo in Europa. I punti che va a mettere in luce sono i medesimi di cui parlavo già negli anni addietro, e tanti han fatto di tutto per affossare zittire e negare queste argomentazioni e discussione che son state da alcuni aperte e da molti altri sotterrate e negate. Inutile ribadire che le popolazioni dei vari stati avevano sviluppato un' identità propria che adesso con la scelta di cambiamento su più livelli di strutturazione come si è attuata con la Cee, che viene armata e minata da militari e data in mano a gente che non tutti sanno ed hanno idea di cosa sia questa nuova condizione che alcuni hanno scelto ed altri no, vedendoselo imposto con l' esclusione dei no e l' accettazione solo dei si per la decisione effettiva. Eh, troppo facile. Bisogna dire così, è successo questo approfittando dell' ignoranza caos imprevedibilità e disattenzione pubblica che si è volutamente riusciti a generare.

A che serve allora parlare di unione, cooperazione, e tante altre belle parole (che di per sé hanno pure un ricco significato di positività) quando poi effettivamente, va a scombinare quello che invece potrebbe essere qualcosa di gradevole e funzionale. L' imposizione di questa "Europa unita" che di unita c' è ben poco... genera una situaizone solo ed esclusivamente inaffidabile ed instabile ed imprevedibile. Se il cittadino è stabile affidabile ed imprevedibile, la società non deve esserne l' opposto. A tutti gli effetti, viviamo in una società instabile, inaffidabile, ed imprevedibile, se mettiamo al centro degli interessi la singola persona. Se invece facciamo lo stesso ragionamento spostando al posto del cittadino la società, ecco che come magicamente non esistono più i problemi nella società ma i problemi sono del singolo individuo (o massa) che indicano esattamente la cosa opposta, diventando essi stessi visti come "il problema da risolvere".

Da questa riflessione e dal modo in cui la espongo, si capisce bene senza fraintendimenti cosa voglio intendere. Questo pensiero è applicabile a qualsiasi altro discorso: prendete altri soggetti ed oggetti, e rifate lo stesso ragionamento. Non fa che una piega.

 

A seguito, l' articolo che ho trovato che mi ha dato lo spunto per scrivere questo pensiero di questo post.

Thilo Sarrazin: l' Europa non ha bisogno dell' euro.

 
 
 

Spam Phishing e violazione della privacy

Post n°175 pubblicato il 26 Gennaio 2022 da trudj85

In queste ultime settimane ho avuto tempo di strusare un po' con la tecnologia, tra applicazioni per computer fissi e navigazione web. Per quel che riguarda la navigazione, purtroppo ahimé confesso che ho speso buona parte del tempo in un grattacapo da non scherzarci affatto su.

Ultimamente, molti fornitori di software per cellulari e servizi di gestione password hanno cominciato a segnalare i casi di furto di dati (ad esempio Apple ha integrato nelle password questo). Servizio ed informazione utile, subito nascono diverse domande. Come fanno a saperlo, chi è stato, ero convinto che le mie password erano al sicuro com' è possibile che sian riusciti in questo?

Il miglior modo per non incappare nel furto di dati nel mondo del web e dell' elettronica (cioè tutti i software che utilizzano internet, cioé praticamente tutti quelli che hanno la sezione di segnalazione errori dell' applicazione stessa, e tutti gli apparecchi elettronici che hanno accesso ad una rete internet) è non salvare alcuna password se richiesto, ma inserire SEMPRE manualmente sia nome utente che la password, qualsiasi accesso che dobbiamo eseguire ovunque (che sia il nostro stesso pc fisso all' accensione del computer - se connesso ad internet - che siano i dati di accesso alla nostra email, o skype, zoom, anchei sitidelle banche), rimuovendo anche la spunta alla casella "resta connesso" od "accesso veloce".

Tutta la tecnologia e software sono vulnerabili, qualsiasi, se così vogliamo definire la cosa. Non esiste nessun apparecchio elettronico che non sia vulnerabile. Vi spiego il perché, è molto semplice. Se un software ha accesso ad internet (e questo vale anche per gli apparecchi elettronici, ad esempio adesso sono di moda smartphone ed altre tecnologie tascabili, anche gli smartwatch), deve poter avere almeno due porte virtuali aperte per poter comunicare, una in trasmissione ed una in ricezione. Questo è lo stesso identico principio di funzionamento di ogni installazione di rete (cioé ogni impianto che ha accesso ad internet). Per la trasmissione dati (così si chiama in gergo tecnico, lo son di mestiere ed ho parecchio ampliato per hobby) il principio di base è avere a disposizione un canale di trasmissione dati ed uno di ricezione. Perché? Perché il principio di funzionamento delle comunicazioni (qualsiasi) è basato e vincolato dalla semplice condizione che i dati digitali sono di base input, segnali.

Cosa intendo di preciso? Un qualsiasi segnale dati (digitale) è un emissione di un impulso, con un valore di tensione elettrica e di corrente elettrica che passa attraverso una resistenza a valore fisso. Il primo valore rimane stabile (può avere minime oscillazioni in mV) il terzo idem (in mOhm) mentre il valore del secondo può cambiare.


I dati trasmessi quindi non avranno la stessa natura di un segnale analogico (più facili da andare ad ascoltare) quale quello della musica tra amplificatore ed altoparlanti, ma saranno valori circa fissi contenenti le informazioni. Questo tipo di dati, che viaggiano sulle installazioni di rete in tutto il mondo, sono si criptati ognuno con le proprie chiavi di codifica, ma son tutti vulnerabili, accessibili costantemente.

L' azione di accedere ad una comunicazione dati per averne accesso agli stessi, esattamente si chiama risonanza di comunicazione. È una tecnica che si usa in elettrotecnica in fase di installazione degli impianti (nuova o già presente che sia) per andare a cercare esattamente il cavo che interessa, quando si necessita di trovare con precisione assoluta esattamente quel cavo piuttosto che un altro. Funziona con l' induzione nel cavo di un segnale analogico variabile, il quale viene trasmesso attraverso il cavo esattamente per quale è la sua funzione, ed in un qualsiai altro punto dell' installazione io posso andare a cercare il segnale emesso a monte del cavo con un altro apparecchio che emette un campo magnetico per la ricezione di variazioni di campi elettromagnetici nei suoi dintorni. Questo genere di apparecchi hanno la portata di qualche decina di centimetri, circa fino a 50 cm non di più, ma è lo stesso identico principio di funzionamento di tutti i sistemi di telefonia cellulare, wi-fi, bluetooth, walkie-talkie, radio am ed fm, satelliti.

Se ne conoscete altri sistemi simili, assicuro funzionano esattamente con questo principio di elettrotecnica, che è lo stesso su cui si basa il 3 4 5 G e tutti quelli che poi andranno a sviluppare. Parentesi (ed opinione personale, ed anche appurata scientificamente): irradiare l' atmosfera con onde elettromagnetiche forzate, di diversa natura e potenza, modifica sia permanentemente che non ogni altra forma di energia con la quale entra in contatto, anche se per la più piccola frazione di secondoe di qualsiasi grandezza essa sia. L' energia ha ed effettua un lavoro immediato, cosa che è possibile solo in questo campo e solo con questa, l' energia (energia, e non una energia in particolare, in particolare l' energia). Non sono tante le persone che hanno capito che cosa è l' energia, altrimenti molte risorse utilizzate per produrla cadrebbero direttamente in disuso, immediatamente, per via dei danni all' ambiente ed agli esseri viventi che generano e causano.

Quando si conosce questo codice sorgente, o si scopre, è ogni volta come aprire un vaso di pandora: hai accesso a tutti quei dati che corrispondono a quella cifratura. E siccome ogni apparecchio elettrico con accesso ad internet ha 2 porte, una di comunicazione ed una di ricezione, quella di invio dati invierà tutti questi segnali, mentre l' altra è solo in ascolto (in ricezione, per chi non conoscesse i termini esatti). Quindi, dato che (per esempio) in un computer ci sono programmabili almeno 65536 porte in uscita ed altrettante in entrata (rimaniamo a questi dati di esempio senza andare nei dettagli perché diventerebbe un casino per le categorie e sottocategorie delle stesse, le porte si elevano veramente in maniera esponenziale) diciamo che basta saper come è mappato per logica di base un qualsiasi software in questione, che sapremo esattamente dove andare a trovare questi segnali in ricezione, e sapremo anche come codificarli (proprio perché in base al programma che sta utilizzando quella porta di connessione).

Questo per quanto riguarda la spiegazione dalla parte "fisica" dell' argomento che sto trattando. Il principio di funzionamento dalla parte "virtuale" applica la stessa logica di base. Capite quindi come sia possibile e semplice nel web avere accesso a dati che molto probabilmente non ci riguardano. La fortuna, è che l' uomo non è tanto sveglio, ed andare a sbattersi per arrivare al risultato di avere accesso ai dati (in qualunque posizione, di qualsiasi persona, con buone o cattive intenzioni) non è una cosa che vanno a fare in tanti. Credetemi, chi hackera sa di cosa sto parlando e sa quant' è facile, se ci si mette, avere accesso a dati che gli sviluppatori di software stessi si impegnano a criptare e codificare per offuscare tutti i dati in trasmissione sul web. Tanto quanto è facile per un hacker essere controllati da altri hacker che monitorano proprio quest' attività illegale, ma di per sé se usata per altri scopi ed in altro modo e con altre intenzioni, legale.

Spero che comprendiate il meglio possibile questo che ho spiegato, con una terminologia più semplice di così non è possibile spiegarlo.

Torniamo al discorso che stavo facendo: spam, phishing e violazione della privacy.
Allora, la spiegazione intramezzo era per chiarire quanto sia facile (lato programmazione) la violazione della privacy dei dati in circolo su internet. Dal lato utenti ancora ci devo arrivare bene a fondo, anche se ho già intuito provato ed ottenuto conferma di come è possibile aver accesso ai dati altrui.

Per esempio, i social network. Ci sono i dati di contatto? Si. Alcuni visibili altri nascosti, a dipendenza di come noi li impostiamo. Su linkedin (lo uso per tenere rapporti di lavoro con altri lavoratori) qualcuno, forse più, ha avuto l' idea di andare a curiosare i profili altrui per segnarsi le email (ed anche altri dati molto probabilmente) ed utilizzarle per mandare email di spam o phishing, con le solite modalità per tentare la truffa. Una grafica molto curata nei dettagli foto o testo che sia, per illudere l' attenzione del cervello e dell' occhio ed ingannarci che quella email arriva proprio da un nostro contatto sicuro. Questi giochetti chi li fa, lo fa perché non ha voglia (o non ha saputo o non riesece ad imparare) di usare l' altro sistema di hackeraggio che ho spiegato prima, perché proprio per le basi di telecomunicaizone, è molto facile anche venire sgamati ad intraprendere quest' azione di furto dati, ritenuta illegale in tutto il mondo da tutti, anche da chi infrange queste leggi e ruba i dati.

Ecco, in sostanza, ho passato le ultime 3 settimane a fare controlli incrociati con due computer e due sistemi operativi diversi, a modo mio, per risalire a ben 4 contatti su linkedin che utilizzano questo giochetto, per mandare poi spam e phishing da siti dove è possibile creare database interi con liste di contatti con più o meno dati e dettagli incorporabili per praticamente utilizzare le mailing list a scopo di marketing, e quindi un servizio offerto ad attività che offrono a loro volta un servizio alle singole persone.

Praticamente, se noi prendiamo questo servizio e ne sfruttiamo le sue funzioni e capacità con la finalità di spam e phishing, abbiamo in mano uno strumento che prende qualsiasi legge e la rigira contro i singoli utenti stessi. Cosa dice la legge? In sostanza che noi stessi siamo autori e protettori dei nostri dati, e dobbiamo fare in modo di attuare almeno una protezione di sicurezza per gli stessi. Garantisco è impossibile, a meno che non si fa come la Apple con la cifratura dell' iPhone4, mai rilasciata alla richiesta di un tribunale americano e reso quasi subito obsoleto dalla data della sua prima uscita. Si sono accorti che la Apple aveva dato l' impossibilità di decodificare il codice sorgente del suo software (per proteggere quella di tutti gli altri clienti), e quindi dato una possibilità ad ogni singolo utente di iPhone4 di non dare accesso ai propri dati a meno che non si conoscesse il codice di crittografia del software Apple iOs. Siccome l' uomo è pigro, onesteamente ci son ben poche persone che hanno avuto l' accortezza di questi accorgimenti e dettagli, prendendo le giuste precauzioni. Pure io sono incappato in furto di dati per svogliatezza ed ignoranza in materia, sin tanto che ho studiato ed imparato a destreggiarmi in questa tematica. Ecco la ragione del perché negli ultimi anni è esplosa la notifica del trattamento dei dati sui siti internet e tutte le applicazioni che hanno un accesso ad internet, e la nascita diffusione ed applicazione di restrizioni e misure di controllo e verifica identità, per la protezione della privacy.

Piccola parentesi, ringraziamo l' evoluzione continua anche dei sistemi di trasmissione dati, per aumentare la velocità la quantità ed anche la facilità per il furto di dati.

Allora, nel mentre delle mie svariate segnalazioni e blocchi ed altre piccole misure di cambio password, nome utente, domande di verifica, e quel che è attualmente disponibile, son tornato ad applicare un piccolo e semplice accorgimento: ho cercato ovunque avevo salvato password, sia sul web che direttamente su tutti i miei dispositivi, mi son salvato stampando in cartaceo 2 copie di liste password (una come bozza da pasticciare l' altra come bozza definitiva) ed ho eliminato ogni dato salvato e tolto la spunta alle opzioni di rimanere connesso ovunque c' è un accesso utente da eseguire.

Questo sistema di protezione dati (arcaico si) nonostante possiate ritenerlo come obsoleto od antiquato, è di gran lunga superiore ai sistemi che sono presenti attualmente a livello di software. Nessun software ha la possibilità di andare a leggere un documento cartaceo per leggerne i dati se non siamo noi stessi che glieli mettiamo a disposizione tramite:

- voce (sorgente sonora)

- video (sorgente digitale)

Prendiamo l' esempio del testo di questo post. Noi stessi per avere accesso a questi dati abbiamo 2 strumenti (e due sistemi quindi): la vista e la voce. Col primo, abbiamo accesso solo noi a queste informazioni (e chiunque sia accanto a noi e sta guardando lo stesso monitor), col secondo hanno accesso anche tutte le persone che ascoltano e si interessano ad ascoltare.

Ci scervelliamo a destra e manca nella ricerca di software od altro per avere "qualcosa in più" e sentirsi migliori (alcuni si ritengono superiori, non han capito niente) ma l' unica cosa che invece non facciamo è usare gli strumenti di base che già abbiamo per ottenere i risultati voluti, o ricercati. Semplicemente.

Usiamo le nostre capacità, e non soluzioni limitate a poche funzioni. Impariamo da madre natura, progresso e tecnologie le sviluppano sui principi che regolano e governano la natura dell' universo, non su leggi e regole umane.

 
 
 

Il liberalismo - Lectio Magistralis del Prof. Carlo Lottieri

Post n°174 pubblicato il 14 Gennaio 2022 da trudj85

Propongo questa conferenza, che non ha bisogno da parte mia di presentazioni solo d' essere ascoltata. L' unica cosa che reputo dubbiosa tra i miei pensieri ed opinioni sono le affermazioni riguardo la Svizzera. L' Europa, con l' intento della formazione della CEE ed il suo sviluppo e progresso, non è nient' altro che la copia sputata della Svizzera e dell' America. Questo posso affermarlo pienamente in quanto ho vissuto per diversi anni in Svizzera, e non è proprio come dicono. C' è da tener ben presente che ovunque c' è popolazione e differenze culturali mischiate, ed in ogni caso ogni cantone (seppur libero ed indipendente) sottostà ad un' organizzazione sociale con piccole differenze rispetto al regime politico democratico, ma che in sostanza non cambia una virgola da una politica a democrazia indiretta, in quanto sottostà volutamente al sistema economico.

Questo lo possiamo constatare in quanto la tendenza, spesso e volentieri, è di smantellare ad importare sia manodopera che prodotti, quindi si tende a far morire un territorio mantenendo la popolazione locale limitata. E questo dipende dalle scelte personali che fanno i singoli lavoratori. Se uno straniero decide di andare in un luogo a lavorare ma non impiantarsi, aumenta i costi locali contribuendo al suo paese in parte all' immissione di un capitale che non è forgiato né derivante da casa propria. Vale a dire, la risorsa viene spostata e non viene generata. E questo è il concetto di come vengono strumentalizzati i singoli individui, nel senso che si va a perdere quello che è il valore sociale culturale perché si spinge a reputare e concepire il singolo individuo come oggetto e non più come persona. Di conseguenza, non fa alcuna differenza per il datore di lavoro di scegliere una risorsa locale oppure di optare per una che è leggermente meno cara ed arriva da lontano, più o meno che sia. Difatti in Svizzera, se andiamo a vedere dal punto di vista sanitario lo stato di salute della popolazione, scopriamo che la popolazione è la risorsa a disposizione del prodotto venduto dell' industria farmaceutica.

Mettendo a confronto l' industria farmaceutica con l' industria elettrica, salta subito all' evidenza che quella elettrica non necessita per forza il mantenimento di un minimo di consumo da parte del cliente perché è già calibrata a fornire un prodotto che non ne richiede obbligatoriamente il consumo per il mantenimento della stessa, cosa che invece per l' industria farmaceutica è necessario ed in forma anche finanziariamente maggiore, dal momento che deve per generare risorse base su cui lavorare richiede anche ricerca e sviluppo. Ci sono tanti punti di vista col quale poter tenere conversazioni interessanti, se vogliamo parlare.

Riporto anche il commento del youtuber che fornisce contenuti e link riguardo il discorso tenuto in questa orazione. Trovo molto utile interessarsi di queste informazioni, perché le trovo non persuasive ed esplicative su dinamiche comportamentali che vanno a regolare poi l' organizzazione ed il pensiero nella società.

Pubblico volentieri questo video gia' presente in rete, riguardante le Scienze Politiche ed Economiche, per favorirne la diffusione. Lo faccio perche' nel panorama politico odierno il termine "Liberale" viene spesso abusato, da personaggi che si ispirano ad ideologie collettivistiche. Ma sappiamo veramente cosa significa essere Liberali? Quali sono le fondamenta del vero pensiero Liberale? Credo che questa lezione del Professor Lottieri possa aiutare a riconoscere chi lo e' realmente.

Link originario: https://www.youtube.com/watch?v=-i_9q...

Ringrazio pubblicamente l'Avvocato Scoppa e il Relatore per la gentile concessione. -

- Illuminismo Scozzese e Francese 00:50

- Razionalismo e Scetticismo nel pensiero Politico 02:33

- Cosa sono Liberalismo e Liberta' 11:11

- Liberalismo Europeo 13:00

- Liberalismo Statunitense 13:39

- In USA il "Liberal" e' un socialista 13:54

- In USA il Liberale autentico e' definito in vari modi 14:41

- ... E questo ha generato ulteriore confusione in Europa 15:56

- La Liberta' intesa in Europa 18:25

- La Liberta' intesa in USA - Liberalismo inteso come Laicismo 22:50

- Liberalismo Classico come lo intende il Relatore, 25:13

- ..... Liberalismo sconfitto dalle visioni totalitarie del '900, 29:12

- ..... Liberalismo analizzato sul piano Giuridico, 30:08

- ..... Liberalismo analizzato sul piano Economico, 30:53

- ..... Liberalismo analizzato sul piano Politico, 31:50

- Le Costituzioni e Statuti per limitare il potere, 32:08

- La Concorrenza Istituzionale per limitare il potere, 34:24

- Cos'e' la Democrazia? La dittatura della maggioranza. 35:47

- Il Liberalismo nei confronti delle Religioni, 40:44

- Il Liberalismo nei confronti delle Imprese e Corporazioni, 43:18

- Il Potere Politico e' coercizione, 45:27

- Il Potere Economico e Culturale non sono altrettanto coercittivi, 46:39

- ... Poverta', Liberta' Formale e Liberta' Materiale (Marxismo) 47:40

- Ma il Potere Politico e' il piu' pericoloso di tutti! 48:32

- Lo stato non puo' proteggere la nostra Liberta', 53:01

- Conclusioni disastrose, 53:58

- Un rimedio: Resistenza culturale, civile ed economica, 56:10

- Un rimedio: Concorrenza Istituzionale, 57:37

- ..........................L' esempio Svizzero, 59:30

- Un rimedio: la Moneta Elettronica (BitCoin e simili), 01:01:51

La lezione e' la videoregistrazione del 3º seminario su: "Il liberalismo, quello vero e quello falso" tenuto dal prof. Carlo Lottieri dell'Università degli Studi di Siena alla Scuola di Liberalismo "Ludwig von Mises" 2014 - VI edizione di Catanzaro. Università degli Studi "Magna Graecia" di Catanzaro, facoltà di Giurisprudenza, 13 febbraio 2014. Per maggiori informazioni consultare il sito www.fondazionescoppa.it

 
 
 

Liberismo e liberalismo

Post n°173 pubblicato il 14 Gennaio 2022 da trudj85

Liberismo e liberalismo. Interessanti osservazioni a riguardo. Che differenza c' è? Penso la differenza la fanno anche le scelte prese (individualmente ed in gruppo). Nella seconda metà del video avvicinandosi alla fine, si prende in considerazione anche la costituzione della società, che giustamente va ad incidere sul discorso intavolato.

 
 
 

Beppe Grillo e la politica italiana. Senza gli italiani.

Post n°172 pubblicato il 11 Gennaio 2022 da trudj85

Beppe Grillo.

Un comico entrato in politica. Ricordo i momenti in cui prendeva notorietà deridendo criticando la stessa politica a cui a preso parte. È facile richiamare l' attenzione di tutti ed avere approvazione a prescindere in futuro quando da una parte una fetta di popolazione si abbindola con le cazzate che spara, e dall' altra parte la democrazia lo accoglie (su sua presentazione) tra la politica italiana. Sintetizzando, Beppe Grillo prendendo per il culo e parlando male della popolazione e dello stato italiano e dei suoi apparati ed organi, è stato ben accolto nella politica italiana a braccia aperte. Questo è quanto possibile appurare dopo anni dal suo "boom" sotto i riflettori.

Parlo così in quanto era un forte espositore dell' eliminazione dal parlamento italiano dalle persone che avevano ricevuto una condanna penale. Per non parlare di altre cose. A conferma, nella colonna di destra (con tutto il mio malcontento) lascio esposto a conferma di questo che sto dicendo, il riquadro "parlamento pulito" che riconduce al blog personale di Beppe Grillo esattamente alla lista dei parlamentari condannati. Lista "casualmente" ELIMINATA? O volutamente cancellata?

Ma allora, dopo questa serie di colpi mandati a segno facendo fulcro su punti strategici mirati ad avere l' approvazione collettiva, a cosa è servito se poi a conti fatti danno voce ai soliti? A niente. Beppe Grillo è servito ad un bel niente. Le sue parole, le sue idee, le sue insinuazioni, sono servite assolutamente a niente.

Grazie, Beppe Grillo, di aver illuso (te, come tanti altri) i tuoi connazionali. Grazie per averci fatto male, grazie per averci tradito. Vergognati.

 
 
 

Leggere, qual miglior modo per acculturarsi. Cartaceo. Non è così voltatile come il digitale.

Post n°171 pubblicato il 29 Dicembre 2021 da trudj85

Sono incappato a leggere una descrizione di un libro mentre ne stavo cercando altri, vorrei condividerla. Evitiamo di appioppiare pregiudizi presupposizioni allarmismi o quant' altro, al semplice rendersi conto di cosa effettivamente esprime. Grazie.

 

«Questo libro è un viaggio nel grande paradosso di una sfida planetaria. Vi racconto una faccia della Cina troppo nascosta e inquietante, che l'élite occidentale ha deciso di non vedere. Rivelo il gioco dei corsi e ricorsi, tra due superpotenze che si studiano e si copiano a vicenda. E spiego il Nuovo Grande Esperimento Americano, che tenta di invertire il corso della storia prima che sia troppo tardi.»

Federico Rampini racconta una sfida fatta anche di contaminazione reciproca, perché alcuni problemi sono simili: dalle diseguaglianze sociali allo strapotere di Big Tech, dalla crisi ambientale e climatica alla corsa per dominare le energie rinnovabili. Rampini mette a nudo gli aspetti meno noti della Cina di Xi Jinping, con un viaggio insolito nella cultura etnocentrica e razzista degli Han, le abitudini di vita dei Millennial, l'imperialismo culturale nella saga cinematografica del Guerriero Lupo, la letteratura di fantascienza come stratagemma per aggirare la censura, la riscoperta di Mao, le mire aggressive, il militarismo. Senza sottovalutare il groviglio di sospetti che ancora circondano le origini del Covid. L'Esperimento Biden vuole opporre all'espansionismo aggressivo di Pechino un modello socialdemocratico ispirato a Roosevelt e Kennedy. Si scontra però con le divisioni interne all'America. Il capitalismo americano dei Trenta Tiranni ha stretto un patto diabolico con Pechino. Mezza società americana, inclusa «la meglio gioventù», denuncia il proprio paese come l'Impero del Male, vede nell'Uomo Bianco un persecutore da processare per tutte le ingiustizie della storia. Per fermare Pechino le democrazie occidentali non possono contare sulla coesione, sul nazionalismo e sull'autostima che animano i cinesi. Il rischio che la competizione degeneri fino allo scontro militare è più alto di quanto crediamo. L'Europa è un terreno di conquista per le due superpotenze, perché questa è un'altra sorpresa: sia l'America che la Cina sono uscite rafforzate dalla pandemia. La resa dei conti diventa ancora più affascinante, inquietante, drammatica. Una grande inchiesta nel cuore delle due nazioni che hanno in mano il nostro futuro, firmata da un giornalista e scrittore «nomade globale», con una vita condivisa tra Oriente e Occidente.


Titolo del libro ed autore li comunico su richiesta, in privato, per motivi personali.

 
 
 

Aggiornamenti di fine 2021

Post n°170 pubblicato il 29 Dicembre 2021 da trudj85

Sfogliavo le notizie questa mattina, sono incappato in questa.

Mi aggrada poco parlarne, son sempre stato semplice e chiaro a riguardo e queste informazioni che si stanno riportando ora, son circa un anno e mezzo / due che le pronuncio, deriso ed insultato (lascio stare in quale misura, non so' tra le due in quale si siano spinti più in là) perché riportavo la mia opinione. Ecco, è saltato fuori uno stato con medici professionisti ad esporre che sono dubbiosi a riguardo. E qui mi vien spontaneo far notare mettendo in evidenza, che c' è un' organizzazione (riconosciuta mondialmente, ma non da tutti quanti voluta e riconosciuta, se dobbiamo dirla tutta) che sta spingendo la popolazione di un pianeta intero a vaccinarsi. I medici professionisti stessi stanno cominciando a sollevare questo dubbio, che ripeto già esprimevo da anni non è una soluzione miracolosa per allungare la vita, bensì è un mix di qualcosa che inserito all' interno del nostro organismo si presume (non è garantito, soprattutto non lo è se viene realizzato su scala mondiale) possa evitare e ridurre i rischi di una malattia, andando a stimolare il sistema nervoso. Stiamo parlando di chimica e modificare la chimica del corpo, la stessa ed identica cosa che facciamo con gli alimenti. Lo stato di salute deriva in primis dalla propria alimentazione personale.

 

Il link all' articolo

Israele: i dubbi dei medici sulla quarta dose (la testata giornalistica li chiama con uno pseudonimo ma non con il nome proprio.

 

Se non è un virus "vero" il sistema nervoso dalla volta successiva è meno reattivo e tenderà a non reagire, perché lo riconosce (sempre che lo riconosce, c' è anche questo fattore) come meno aggressivo / pericoloso, e quindi non reagisce rapidamente come dovrebbe perché antecedentemente "è stato confuso" con i vaccini, virus inoffensivi (perché dovrebbe reagire il sistema immunitario, allora?). Tutto qua. L' esempio ce l' ho avuto in famiglia dal padre, dove nonostante le vaccinazioni antinfluenzali annuali (i richiami, così vengono chiamati) se non venivano effettuate come indicato con cadenza annuale si rischia di incappare in un' influenza molto più forte. Dati ed informazioni fornite dai medici stessi che somministrano.


Che senso ha minare allora il sistema immunitario e quindi la salute? Nessuna. Ci tengo a precisare che non sono un no-vax, o negazionista, od altri titoli scemi che vengono appioppati per abitudine ad aprire la bocca. No. Anche io sono vaccinato perché ci tengo alla mia salute, ma solo verso ciò che potrebbe crearmi seri danni alla salute, non a leggeri malesseri dovuti a disfunzioni ghiandolari.

Nel periodo invernale, tutte le ghiandole del nostro corpo secernono maggiormente, di modo da espellere anche tossine che si depositano tra le cellule dell' organo stesso. Se c' è uno stato di malessere per via del loro funzionamento, non è da concepire come se siamo malati, ma ciò che abbiamo assunto come alimenti e le sostanze che son presenti nell' ambiente in cui viviamo sono semplicemente tossici per il nostro corpo, perché c' è un abuso nell' assunzione e quindi ci autoavveleniamo. Tutto qua.

 
 
 

Per me non ci sono "informazioni nascoste" o mascherate da altro, è molto chiaro quel che sta succedendo.

Post n°169 pubblicato il 04 Dicembre 2021 da trudj85

Per me non ci sono "informazioni nascoste" o mascherate da altro, è molto chiaro quel che sta succedendo. Stan giocando con la disattenzione sulla comunicazione della gente, davanti ci dicono una cosa e poi dietro ne viene pensata elaborata ed eseguita un' altra. Come mai parlo proprio in questo modo? Non son complottista no di certo, garantisco che lungo da essere tutti questi titoli strani e stravaganti che si tende ad appioppare al giorno d' oggi. Parlo così perché ho lavorato in aziende che per "segreto professionale" continuano ad operare e dichiarano solo la punta di un iceberg, di quel che stan facendo, della loro filosofia di pensiero, e delle intenzioni. Chiamasi semplicemente "segreto professionale", che stupidamente noi tutti ci distraiamo attraverso un altro modo di parlare con un altro linguaggio piuttosto volutamente legato e dipendende da come viene intavolato il discorso da altri. Nella società del giorno d' oggi si tratta di popolo e governo, le due facce della medaglia della popolazione in tutto il mondo.

Quindi se il governo comincia a parlare in un determinato modo con un determinato linguaggio, e continua a riportare e martellare nei suoi discorsi con lo stesso tono e lo stesso linguaggio e con lo stesso modo e con le stesse intenzioni, di conseguenza l' interlocutore opposto sarà vincolato ad utilizzare lo strumento "linguaggio" alla stessa maniera, per cercare di far parlare il primo interlocutore. Partendo dal fatto che il dialogo inizia proprio da una parte, la prima guida e riporta in strada quando capisce che la seconda parte tenta di forzare il dialogo per uscire da quel che vuol dire la prima parte che dialoga. Semplicemente, il tutto per riportare la concentrazione ed attenzione su quel che vuol dire per come lo vuol far intendere, cioé per come vuole che la seconda parte lo capisca.

Indurre un pensiero, inculcare un pensiero, non è facile, tanto quanto non è poi così difficile. Se si crea solo in parte fiducia e sfiducia contemporaneamente, giocando con la sincerità ed i giri di parole su determinate realtà o verità, la gente rimane dubbiosa. In quale situazione in sostanza sarebbe semplicemente più facile indurre l' intrerlocutore con cui parliamo a credere e convincersi nelle proprie parole, se non in questa situazione dove si sente in dubbio e cerca risposte sicure e vere?

Proprio in questa situazione che stiamo vivendo con questo covid-19 l' esempio è precisissimo e calza a pennello. Non è un ceppo tra i virus influenzali sviluppatisi naturalmente in natura, bensì un' arma di distruzione di massa volutamente ricercata con intenzioni ben poco chiare anche a chi l' ha voluto inizialmente. E molto probabilmente da chi ha pensato fino a chi ha realizzato, non erano tanto in chiaro e non aveano capito che cosa stavan facendo ed a cosa probabilmente sarebbero andati incontro

Non c' è mica stata la guerra fredda, nonostante tutti dichiaravano che erano tutti amici ed in pace, da una parte? Non ci vuole tanto per capire allora, basta togliersi per un attimo dai discorsi di chi divulga volutamente l' informazione propria manipolata, interrompete troncando l' ascolto ed il collegamento con queste notizie, e vedrete che automaticamente il nostro cervello comincerà a far affiorare tutte le informazioni ricevute molto rapidamente e le riordina in automaticamente senza indurlo minimamente, in una logica che (casualmente?) è la realtà dei fatti. Molti si distraggono e son distratti dai mass media e dall' utilizzo che ne fa degli apparecchi elettronici e multimediali, sono oggetti che creano molto facilmente una dipendenza da essi stessi e la instaurano così rapidamente che possiamo tranquillamente dire che è immediata questa dipendenza.

Una cosa che non divulgano, omettendo volontariamente (se effettivamente è un vaccino), è che una volta iniziato a vaccinarsi contro un virus bisogna almeno una volta all’ anno fare il richiamo, perché il nostro sistema immunitario va ad eliminare automaticamente gli anticorpi specifici contro i virus quando si rende conto che il corpo è in uno stato di salute sano e non infettato/ammalato, questo avviene circa a partire da 3 a 6 mesi dopo l’ essersi vaccinati. Questa è la funzione naturale e spontanea del nostro sistema immunitario, nel nostro corpo. È un ricordo netto, descritto precisamente ed esplicitamente da mio papà quando aveva iniziato a lavorare in Svizzera ed il suo datore di lavoro gli aveva chiesto per cortesia di vaccinarsi contro l’ influenza stagionale, e l’ ha fatto per circa 40 anni della sua vita. Questo perché, spiegano anche i medici svizzeri, se poi non si continua periodicamente, si va a prendere un’ influenza in forma nettamente maggiore, perché nel nostro corpo il sistema immunitario non riesce a riconoscere più normalmente come prima il virus influenzale, lasciando che si inizi a moltiplicare e solo successivamente quando comincia a svilupparsi in quantità consistenti il sistema immunitario riesce a riconoscere quest’ anomalia e comincia a reagire. In ritardo, perché noi avevamo scelto di vaccinarci e stimolare il sistema immunitario con un virus reso inoffensivo e quindi riconosciuto non come virus, ma come scarto. Il fatto è che il vaccino è un virus reso innocuo, quindi non è una minaccia per il corpo, e quindi il sistema immunitario si “istruisce” all’ inizio per produrre gli anticorpi necessari con successo, ma poi ad ogni prossimo incontro con questo virus siccome la volta prima si è reistruito che non è un virus e quindi fatica di più a riconoscerlo a partire sin dalla volta successiva che quello non è un virus influenzale pericoloso, ma solo uno “scarto” aspettando che venga espulso normalmente dal corpo e non intervenendo più immediatamente.

Quest’ azione di “vaccinarsi” non è sbagliata di per sé, ma è da calcolare se effettivamente ne vale la pena, in base ai rischi di decessi effettivi a riguardo. Sappiamo benissimo tutti che nelle aree più popolate e sviluppate questo genere di malattia non è mortale, mentre invece in altre zone dove ci sono altre popolazioni che per esempio non sono mai entrate a contatto con virus e batteri come i nostri (sviluppatisi ed evolutisi a pari passo col progresso dei farmaci) essi sono per loro mortalmente letali.

Queste sono le stesse informazioni che noi riceviamo di educazione a scuola sin dalle elementari, quindi se sono false ci han contato sempre balle, e se son vere invece ce le stan raccontando adesso i politici per interessi finanziari, e nient’ altro. Niente balle.

 

Detto ciò, inutile che continuo ad esprimere altro, il concetto espresso è molto chiaro ed esplicito.

 
 
 

Riservatezza dei dati sensibili personali

Post n°168 pubblicato il 03 Dicembre 2021 da trudj85

Ebbasta con sto inglese anche nel nostro paese e mischiato nella nostra lingua, abbiamo pure noi gli stessi termini eppure vengono boicottati. Una cultura calpestata devalorizzata e sminuita solo per l' imparare una nuova lingua. Ma nella propria si è ancora capaci a comunicare? Eh a quanto pare risultano grosse difficoltà, dato che per riuscire completare una conversazione nella propria lingua madre si va ad utilizzare il lessico di un' altra lingua (senza un reale valido motivo, ma solo per futile appariscenza). Come se io adesso cominciassi a scrivere in tedesco e comincio a dire "impara che ti manca, sei tu in difetto devi crescere" ed io continuo a cambiare e farmi correre dietro dagli altri, per fare i miei interessi disinteressato dal prossimo. Che questo prossimo è possibile sia il mio vicino di casa. Allora, se offro un servizio, lo offro completo e versatile, di modo che chi accede non debba essere obbligato da me che lo offro a colmare lacune che io stesso volontariamente creo ed impongo. Questo implica che l' altra persona si sovraccarichi di un lavoro di qualcun altro che non gli compete. Il classico detto "faccio i soldi col culo degli altri". Ed andatevene a fanculo, troppo bello fare così a discapito degli altri. Questa è una tipica forma di maleducazione arrogante ed ignorante di tantissime persone in tutto il mondo. Si si, di maleducati ed ignoranti ne è pieno il mondo, soprattutto di bugiardi che son quelli che più applicano questo modo di essere e di fare anche al mondo del lavoro, oltre che alla propria vita privata. E che cosa succede col tempo? Che prima o poi le cose si rompono...

A seguito riporto il testo di un messaggio di posta elettronica in risposta ad una informativa relativa al cambiamento della politica sul trattamento dei dati riservati.



Buongiorno,

come indicato nelle info riguardo il trattamento dei miei dati personali (di ogni genere) da voi raccolti, dichiaro espressamente nego il trattamento di tutti i dati che mi riguardano e la cancellazione degli stessi. Non è ammissibile che si decida spontaneamente di cambiare le condizioni di privacy tra utenti privati e società iniziando a raccoglierli ed utilizzarli prima che il proprietario dei dati ne venga informato. È un furto legalizzato, per il mio punto di vista, perché nessuno necessita avere le informazioni di qualcun altro se non per il motivo di rubare dati sensibili privati allo scopo di raggiungere direttamente l' utente con inserzioni mirate secondo l' utilizzo dei propri mezzi privati di telecomunicazione. In sostanza viene minata indirettamente la riservatezza di informazioni del singolo utente privato, impedendogli di mantenere l' anonimato raccogliendo dati sullo stesso a sua insaputa. È come rubare di giorno, stessa cosa. Se si viene beccati dal proprietario poi si è anche giustificati da fini lavorativi, quando invece per legge in tutto il mondo l' acquisizione e l'utilizzo degli stessi dati privati di ogni singola persona deve essere su rilascio volontario, non su appropriazione indebita. È molto subdolo questo modo illecito di raccogliere dati, per come la vedo io. A voi farebbe piacere se dall' oggi al domani arrivo io col mio sito internet e quando accedete trovate come info un' informazione che vi dice "ho già raccolto i tuoi dati per scopi miei aziendali di mercato economico, se non acconsenti a questa raccolta ed utilizzo scrivimi in privato grazie"? Credo proprio di no.

Grazie, cordiali saluti e buona giornata.

 

Con questo articolo che redigo, ci tengo a mostrare il punto di riflessione a riguardo sui cambiamenti che si stanno applicando in questo periodo di evoluzione e progresso. Tutto qua. Son temi che son da chiarire perché le intenzioni personali ed in condivisione non per tutti sono uguali, non tutti ci ragioniamo allo stesso modo, quindi è normalissimo che sorgono infiniti pensieri, se non concordato "DIRETTAMENTE ED ESPLICITAMENTE" e non al contrario, essendo avvisati con un messaggio di informazione dopo che è stato già fatto (e chissà da quanto tempo è già in corso questa cosa ad insaputa di tutti...).

 
 
 

Spunto per riflettere sull' odierno di questo periodo

Post n°167 pubblicato il 02 Dicembre 2021 da trudj85

Calma gente, calma.

 

L’ insoddisfazione generale continua a salire ed il mondo del lavoro non riesce più a soddisfare i bisogni reali della gente. Dalla parte gestionale/manageriale si punta sempre più ad “aumentare” riducendo minimizzando e sfruttando il più possibile le risorse a disposizione per ottenere risultati sempre migliori, sempre in crescita, e sempre di più perché le statistiche devono rimanere costanti nel tempo (se non addirittura costantemente sempre più in crescita costante).

Calma gente, calma.

 

Le persone non vanno più a scuola per imparare qualcosa in base alle proprie scelte. Le persone sono gestite interamente dalla società: o meglio, dal pensiero sociale delle stronzate che si dicono giorno per giorno, una dopo l’ altra.

Calma gente, calma.

 

Questo pensiero sociale è immaturo. Non accetta la vita, non accetta le diversità, non accetta il tempo. Non accetta il corso naturale della vita. Abusa dello stato di capacità e salute nel fiore della vita per poi scaricare e trattare le persone come se fossero materiale lavorativo (qualcuno qualitativo, qualcuno in altro modo) ma pur sempre considerati oggetti.

Calma gente, calma.

Questo pensiero sociale (non condiviso da tantissime persone indipendenti e soprattutto realmente mature) strumentalizza tutto, anche noi stessi, riducendo ad un oggetto anche i pionieri e promotori di tutto ciò, in nome del progresso e benessere, a sbaffo e discapito di una realtà completamente diversa che si basa e dialoga su un linguaggio completamente diverso, con argomenti diversi, con parole diverse.

 

Calma gente, calma.

 

Voglio riportare l’ attenzione su un punto di partenza neutro di cui il pensiero sociale se ne appropria arrogantemente:

SIAMO ESSERI UMANI

 

non superrobot indistruttibili ed eterni. Questa insoddisfazione ed insofferenza di tutti è basato dal fatto che il “pensiero sociale” prepotentemente si è imposto a prescindere senza l’ approvazione di tutti, ma solo da parte di chi voleva far la guerra e non da chi non la voleva. Quindi gli altri si ritrovano forzatamente in un gioco che a prescindere non volevano esserne partecipi e fare.

Calma gente, calma.

 

Tantissimi (quelli del pensiero sociale non approvato né condiviso da tutti, ma da pochi individui - promotori di esso stesso - spinto ed imposto) non si rendono conto del danno che stan recando a chi invece non vuol atteggiarsi con la stessa sinfonia di questo pensiero sociale.

 

Calma gente, calma.

 

Il pensiero sociale nasce Dall’ esigenza di chiunque di comprendere la propria vita e sé stessi, per poi potersi esprimere e realizzarsi giorno per giorno nella propria vita quotidiana, arrivando alla fine di essa soddisfatti e bisognosi di andare a riposare la notte, per poi svegliarsi un altro giorno ancora e poter dire “wow che bello, anche oggi posso realizzarmi sentirmi felice e manifestare gioia e felicità, condividendola con chi vuol condividere questo stato di benessere!”.

 

Onestamente non ho mai sentito parlare in questi termini nessuno, son frutto adesso delle osservazioni dalla mia coscienza.

Calma gente, calma.

 

Abbiamo già provato e riprovato in passato un sacco di cose, questo ce lo siamo sempre insegnati e puntualmente dire e fare son due strade a sé stanti che hanno in comune ben poco, se non niente. Quindi che serve controllare così minuziosamente ed imporre imperativamente decisioni di un pensiero sociale autocostruitosi e non imparziale? Serve solo a creare discordia zizzania malessere e va a minare e distruggere anche il nascere di ogni qualsiasi intenzione a prescindere, che sia buona o cattiva. Va a creare una situazione che le persone divergono da sé stesse per cercare e ritrovare sé stessi quando invece basta solamente cambiare approccio punto di vista e linguaggio, che molto probabilmente poi il termine descrittivo di “pensiero comune” potrebbe acquistare lo stesso valore del significato di entrambe le parole associate.

Calma gente, calma.

 

Abbiamo sempre tempo, che è scandito con la sua velocità non con quella che vogliamo imporre noi. Noi esseri viventi non siamo nemmeno in grado di modificarlo, ma certamente siamo diventati molto abili nell’ ingannarci che siamo abili più di quel che pensiamo in esse quando invece proviamo ad usare le nostre capacità in modo sbagliato e pretendiamo che sia così e continuiamo a ripetizione. Non serve andare a migliorarsi, quando non si arriva prima ad esser capaci a capire, gestire, e mantenere in equilibrio e movimento quel che già c’ è. Qualcuno prima di noi ha creato questo posto dove stiamo, e chissà quanti errori ha fatto prima di noi per poterci dare un luogo dove vivere decente, dove non c’ è bisogno di modificare per far nuovo migliorare. Questo si chiama voler disprezzare ciò che si ha mentendo che si parte da questa base che oggettivamente non ha valenza, e questo pensiero sociale spinge i singoli individui a pensare che sia tutto da cambiare e migliorare, che sia tutto sbagliato intorno a noi, che niente funziona, che sta morendo tutto e non ci sarà un seguito od un domani. Quindi, se davvero fosse così come ci espone questo modo di pensare comune, non esisteremmo nemmeno noi perché essendo di principio sbagliato e completamente da rifare, di conseguenza saremmo tutti quanti sbagliati e quindi da terminare per lasciar spazio a qualcuno di più “giusto” o per utilizzare un termine più adeguato, “meglio” di chiunque altro tra tutti noi. Questo modo di pensare sociale (offerto e su tutt’ altri discorsi dell’ effettivo pensiero collettivo globale) a cosa vuole spingerci effettivamente? Quali sono i suoi argomenti, qual è il suo modo di parlare, quali sono le intenzioni che governano la sua giornata il suo modo di approcciarsi a sé stesso per viversi quotidianamente? Son tutte domande che sorgono spontanee e naturalmente. Queste azioni e reazioni spontanee e completamente naturali son da dar seguito, perché queste stesse sono completamente umane ed è da qui che nasce di conseguenza un pensiero collettivo sociale comune che verrà poi riconosciuto proprio con questi termini e significati, e non altro.

Calma gente, calma.

 

Dobbiamo solo comprendere che chiunque sotto stress potrebbe avere reazioni fuori dal comprensibile, per poter ritornare su una via che è quella della normale vita umana, non quella della del pensiero lavorativo capitalistico. Se realmente fossimo tutti in linea su questo modo di pensare lavorativo capitalistico, non ci sarebbe il concetto di vita ed essere umano. Ci sarebbe solo il pensiero statico riduttivo a sé stesso escludente le diversità nella collettività.

Calma gente, calma.

 

Con quel modo di pensare ci sarebbero solo un numero infinito di personefotocopie esenti da ogni qualsiasi altra forma di diversità, perché distruttivi verso essa a prescindere per non accettazione.

 

Ok, è su questo pensiero che espongo in questo testo che bisogna mettere attenzione (non concentrarla tutta e distrarsi su tutti gli altri aspetti di noi stessi come essere umano).

 

Perché a seguito di questo malessere che accenno ci sta un grosso problema comune causato proprio da questo modo di pensare sociale e sbrigativo che punta a concentrarsi sul lavoro per risolvere ogni aspetto sociale della propria vita, a discapito di una cosa basilare: la propria vita con tutti i propri aspetti e ciò che la riguarda parte proprio dal considerare che siamo noi stessi il centro della nostra vita, e tutte queste sfumature che nascono e partono da noi son tutte sfumature e diversità che devono esserci in ognuno di noi nella propria forma, altrimenti ci sarebbero individui sterili (oggetti, numerati considerati e conteggiati esclusivamente quali numero) che compongono un gruppo per un periodo di tempo limitato. In questo momento sto usando il lessico e la conversazione in modo completamente oggettivo e relativo.

 

Calma gente, calma.

 

Praticamente le ultime frasi sono apatiche e conformi a questo che è il modo di pensare attuale collettivo che viene ripetuto continuamente attraverso il pensiero collettivo nella società capitalista (perché è questo che effettivamente è). Non è sbagliato guadagnarsi da vivere, ma di certo c’è chi la complica a discapito di tantissimi altri, ovviamente con correlate tutte le tematiche ecc ecc che si porta dietro questo modo di fare. È un modo di fare ignorante ed irresponsabile, perché spinge il singolo individuo a dissociarsi da chiunque per l’ egoismo della propria individualità senza tener conto che non è da solo a vivere in questa esistenza e che i pensieri e fare di ognuno si interseca con quella di tutti gli altri e la condiziona, a prescindere dal proprio volere od intenzioni.

È questo che realmente vogliamo? La vita stessa ed il nostro modo di fare inconscio alla fin della fiera rispondono che tanti si prestano ed atteggiano così tutta una vita per arrivare al culmine (non sto dicendo alla morte, ho detto al culmine intendo quando si arriva al punto di esser realmente coscienti e maturi e quindi responsabili) di essa stessa che si rinnega tutto quanto per ammettere proprio questo errore di pensiero che è questo mantenuto pompato per tutta una vita, a discapito della sincerità e verità. Alla fine poi andiamo tutti a cercare queste due cose, sincerità e verità. Non cerchiamo gloria e record inimmaginabili ed irraggiungibili (come le collezioni dei punti del supermercato). La vita non è una moneta, la vita non è un oggetto, tanto quanto le persone che la compongono, tanto quanto il fare a cui si destreggiano.

 

Calma gente, calma.

 

Socialmente ci son troppe persone che son troppo materialiste con la cattiva abitudine di sminuire e togliere valore ad una cosa semplicissima: la vita dell’ essere umano, singolo od in gruppo che sia.

Pensiamoci con calma gente, calma. E capiamo.

Questo va fatto. Non la merda collettiva che si sta per scaricare nelle tasche di ogni singola persona reciprocamente, come il pensiero sociale comune continua ad inculcare nella testa della gente e continua a fare così ogni giorno, a sbaffo della ragione sincerità e realtà.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: trudj85
Data di creazione: 03/11/2006
 

CAMPAGNA NOTROLL

 

LEGGI E DIFFONDI

 

BLOG PENNA CALAMAIO


immagine

 

CAMPAGNA ANTI-OGM

 

GLI SPAZI DI LIBERA INFORMAZIONE

Citazioni nei Blog Amici: 17
 

PARLAMENTO PULITO


 

ULTIME VISITE AL BLOG

isotta_89trudj85cassetta2rispen0Cherrysladoc.genovavanni_stoppatogiumecaersilironzisceddo2sandropo05d.maioTele_novelasmargheritese999
 

GEOVISITE - YOUR GEOLOCATION SOLUTION

popoli e comunità

 

NETWORKED BLOGS

ATTUALMENTE SU QUESTO BLOG

tracker
 

CONTATORE SHINY STAT