Creato da ioxamicizia il 02/03/2008

RIFLETTENDO...

commenti immagini musica

 

 

« Liberalizzazioni - di RomanielloGiornata della Memoria »

Poste italiane Spa: le lettere che non arrivano e lo Stato che privatizza

Post n°4839 pubblicato il 25 Gennaio 2014 da ioxamicizia
 
Tag: poste

Il Fatto Quotidiano - Blog di Nicola D'Angelo

L’art. 15 della Costituzione recita: “La libertà e la segretezza della corrispondenza e di ogni altra forma di comunicazione sono inviolabili. La loro limitazione può avvenire soltanto per atto motivato dell’autorità giudiziaria con le garanzie stabilite dalla legge”. Bene, però con i tempi che corrono si dovrebbe aggiungere una postilla: “quando la posta arriva“. E si perché negli ultimi tempi è difficile veder spuntare lettere, raccomandate, bollettini ed altro, dalle nostre desolate buche.

L’arrivo della posta è diventato un evento raro, tanto che all’inizio ho pensato ad una strana malattia che aveva lasciato a terra i poveri postini. Poi la cosa è continuata e siccome il telegiornale non parlava di questa epidemia mi sono chiesto: ma che cosa è successo al nostro servizio postale? Sempre sentendo le frammentarie notizie della televisione, ho capito. Le poste ora si occupano di aerei, assicurazioni, prodotti finanziari, telefonia e di tante altre belle cose. Meno, assai meno, del recapito, un tempo oggetto principale della loro attività.

Capisco che il tema non vada più di moda. Capisco che esiste internet, la posta elettronica e tante altre diavolerie della tecnica. Capisco che fa “fino” fare nuovi business. Ma…. Poste non è un’istituzione qualunque. In essa si riflette l’immagine dello Stato, del suo funzionamento. Il cittadino che resta in attesa ore in un ufficio postale o che non vede arrivare più regolarmente la propria corrispondenza non pensa che le poste sono una società per azioni dedita al profitto e non più all’interesse pubblico. Si arrabbia e se la prende con lo Stato italiano. E forse non a torto.

Lo Stato infatti ha sulla coscienza un contratto di servizio (ciò che obbliga le Poste ancora a fare le Poste) ridotto al minimo. Gli obblighi di servizio sono al lumicino e certamente le mancanze non sono colmate dalla cosiddetta concorrenza di settore. Siamo arrivati al punto che è stato chiesto il recapito a giorni alterni (magari arrivasse la posta almeno a giorni alterni!). Ora il Governo vuole privatizzare e la frittata sarà completa. Nessuno ha poi spiegato ai nostri prodi governanti che prima si fanno le regole sulla liberalizzazione del mercato e sul servizio universale (cioè le regole che obbligano a recapitare le lettere) e poi si privatizza. Ma tant’è.

Intanto, invece di sviluppare i servizi postali per i cittadini e la pubblica amministrazione, l’enorme potenzialità di archivio e di transazione economica, chiudono la grande risorsa che faceva della posta un unicum nel nostro paese: i piccoli uffici. E questa non è una romanticheria. Lo vadano a chiedere a tanti italiani, a cominciare da quelli che vivono nel Sud, leggermente “arrabbiati”, per usare un eufemismo, di non vedere arrivare per tempo la loro posta e di doversi spostare di chilometri per fare semplici operazioni. Senza contare che bollette telefoniche, elettriche, idriche, giungono ormai regolarmente in ritardo costringendo i tanti malcapitati a pagare, pure in ritardo, la relativa mora sulla bolletta successiva. 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

 

GENOVA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ULTIMI COMMENTI

ciao dolores.. ogni tanto ti rifai viva :)
Inviato da: ninograg1
il 03/06/2016 alle 22:56
 
Bentornata!
Inviato da: PROF.PIER
il 26/03/2015 alle 19:08
 
TANTI AUGURI PER UN BUON 2015!
Inviato da: PROF.PIER
il 31/12/2014 alle 09:46
 
come da programma: se hai soldi hai l'accesso a tutto,...
Inviato da: ninograg1
il 23/10/2014 alle 22:24
 
santo subito...
Inviato da: ninograg1
il 28/09/2014 alle 21:56
 
 

FACEBOOK

 
 

PERICLE

Qui ad Atene noi facciamo così.

Qui il nostro governo favorisce

i molti invece dei pochi: e per

questo viene chiamato

 democrazia.

Qui ad Atene noi facciamo così.

Le leggi qui assicurano una

giustizia eguale per tutti nelle

loro dispute private, ma noi

non ignoriamo mai i meriti

dell’eccellenza.

 

io sono BlogAttivo

 

SEMPLICEMENTE ACQUA

 

 

Stop the whales massacre!

 

 

 

 

 

Moni Ovadia

per la Libertà d'espressione

 

 

 

 

VIENI A BALLARE IN PUGLIA

        

storie

di scorie           

 

 

 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

freedandlifecredoinmestessazoppeangelomanfykkioxamicizialellademaiokongiuLalla3672gianniguidachiaradifrancesco90jean29adriana.r73gabeletiziacannibal1ilag
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: ioxamicizia
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 65
Prov: LC
 

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 36
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

ONORIFICENZE

       

 

    

ricevuto da vitaxme per

 l'amicizia sincera che le dimostro,

grazie!

grazie al PROF.PIER! :-)

grazie a bruno14to 

 

Dolores Tenore
SU FACEBOOK

 
Tutte le immagini
contenute in questo blog
sono di proprietà dei rispettivi autori
e qui riprodotte
senza nessun secondo fine.