Creato da neopensionata il 10/03/2009

PENSIERI LIBERI

Il mio Io in piena sintonia con me stessa

 

DONNE NATURA

Post n°729 pubblicato il 16 Luglio 2019 da neopensionata

Ci sono donne che amano passeggiare 
in quel sacro luogo che è il bosco,
immergersi nella natura,
esserne abbracciate
attraversarla, respirarla,
sertirsi parte di essa.
Amano osservare
e riconoscere i singoli alberi,
partecipare al loro dolore
per un ramo spezzato,
per l’erba calpestata.
Amano osservare per terra
le foglie morte che tornano a vivere
donando nuova vita gli alberi, 
alimentandola.
Donne che sanno sentire 
la vitalità della natura,
le vibrazioni, l’energia che emana, 
che ne conoscono le virtù terapeutiche.
Amano respirare e crescere
all’unisono con lei, esserne parte.
Perché si sentono parte integrante
della della natura che ci circonda,
di quel miracolo che è la vita.









 
 
 

DONNE CHE AMANO LA SEMPLICITA’

Post n°728 pubblicato il 14 Luglio 2019 da neopensionata

Esistono donne così semplici
che appaiono creature quasi irreali,
angeli senza ali 
che sembrano camminare sulle nuvole.
Anime antiche che hanno superato
vite piene di difficoltà,
ma si sono evolute fino ad essere intrise
di quell’autentica semplicità
che solo i bambini conoscono e vivono.
La loro anima vuole giocare, ridere,
vivere in armonia,
rimanere eternamente bambina.
Nella semplicità respirano l’essenza,
la profondità, la vera magia di ogni cosa.
Nella loro semplicità
c’è la leggerezza delle nuvole
e la profondità del mare.
Donne che amano il poco,
la qualità, ciò che è profondo
la leggerezza, le rarità.
Sono donne consapevoli che nella semplicità
di ogni piccola cosa l’anima mette le ali,
fa assaporare il vero senso della vita.
Ed è solo nella semplicità
che ritrovano l’essenza di ogni cosa,
il respiro profumato dell’anima.



L'immagine può contenere: una o più persone, bambino, primo piano e spazio all'aperto

 
 
 

MI COMMUOVE.....

Post n°727 pubblicato il 13 Luglio 2019 da neopensionata


L’indifferenza come un fiume
inonda le strade della vita
e il grigio dipinge case e colline
nonostante il sole.
Ai bordi di strade lastricate
un fiore ha trovato un varco
e il suo acceso colore 
ha attratto il mio sguardo
in cerca di immagini
partorite da ancor esistente bellezza.
Mi commuove la vita che rinasce
nonostante tutto.
Mi commuove
la tua rivelata umiltà.
Mi commuove
l’inquietudine di un’anima tormentata.
Mi commuove la semplicità
di parole dettate dal cuore,
di uno sguardo indifeso,
di una lacrima frutto di dolore,
di una lacrima frutto di amarezza,
di una lacrima per un amore perduto.
Mi commuove la tua prolungata sofferenza,
mi commuove la tua carezza
mi commuove il tuo “ti amo”
mi commuove l’ultimo sguardo
di una vita che muore
e si riveste di speranza.
Mi commuove
l’ultimo sguardo 
di una vita che muore
senza speranza.
Mi commuove
sapere che esisti
e che sei appiglio dell’amore.
Mi commuove quella musica
che come filo dorato
mi collega a paradisiache sensazioni,
preludio di cielo
tanto sospirato.
Mi commuove 
la grandezza umile dell’amore
che privandosi di tutto
dona senza mai stancarsi.


 

 
 
 

Donne selvagge

Post n°726 pubblicato il 12 Luglio 2019 da neopensionata

Il mondo brilla su di esse mentre danzano
e accettano di vivere con coraggio a modo loro.
Le donne selvagge non sono alla moda,
sono lontane dall’uniformarsi a qualcosa e a qualcuno.
I loro capelli sono come una rete
in grado di catturare tutto.
Sono resistenti come radici
e profumate come le spighe del grano.
Le incontri tra i rami degli alberi d’estate,
mentre camminano da sole o mentre corrono,
sorridendo come rose selvatiche tra i cespugli.
Le donne selvagge affascinano con il loro movimento,
sempre vive e consapevoli, 
radicate nella loro esistenza,
ma in perenne divenire.
Seguono l’istinto e custodiscono memorie antiche.
Sono percorsi, sentieri, sono amanti,
eccesso e bellezza, dolore e gioia,
rincorrono notti e giorni
che si susseguono uno dentro l’altro.
Sono anime in viaggio, cieli che sconfinano in altri cieli,
percepiscono tutto e tutti.
Hanno la luna nel sangue
e abbracciarle sembra farci diventare più saggi.
Sono quello che di sacro troviamo in ogni essere vivente,
donna o madre.
Non diventano mai schiave dell’abitudine
ma creano la realtà cambiando la marcia ogni giorno.
Vigili e libere da se stesse.
Per conoscerle bisogna accettare i loro misteri
e imparare a danzare e correre con loro.


L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi

 
 
 

♠️ ♣️ ♠️ ♣️ ♠️ ♣️ ♠️ ♣️

Post n°725 pubblicato il 11 Luglio 2019 da neopensionata

Amo come il mare 


ama gli scogli con le sue onde. 

Talvolta con tenere carezze,

altre volte con la forza della passione.

L'immagine può contenere: una o più persone, oceano, cielo, nuvola, spiaggia, spazio all'aperto, acqua e natura
 

 
 
 
Successivi »
 

rosa

 
orologio e temperatura Palermo
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

neopensionataROSSA.LUNA40Terzo_Blog.GiusNuvola_volaamore_elucelongo_stefysaverio.anconadavide.russielloTheArtIsJapancuore_viggiatoreapungi1950divinacreatura59oltrelenuvole60prolocoserdianaelyrav
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
N.B.:Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica, come prevede la normativa n.62 del 2001. Le foto e i testi di questo Blog e del relativo Profilo sono state reperite sul web. Ove fosse stato violato il diritto di copyright, prego i proprietari di darmene avviso, per la relativa rimozione.
 

INTERMEZZO CAVALLERIA RUSTICANA, P. MASCAGNI