Creato da vahanhyena il 14/08/2012
Pensieri , foto disegni ovvero: cosa succede quando la vita ti attraversa
 

 

5 maggio 2014

Post n°22 pubblicato il 05 Maggio 2014 da vahanhyena

Questo periodo stò studiando per un esame di storia del cristianesimo.
Credo sia normale in una situazione del genere , porsi qualche domanda sul proprio rapporto con la religione.
Ci credi , non ci credi , sei scettico riguardo cosa.
Forse da piccola un barlume di 'fede' (se così si può chiamare) ce l'avevo anche io. Più che fede era forse il 'dubbio' che lassù qualcuno ad ascoltarci e guardarci c'era.
Ho vaghi ricordi riguardo domande , forse anche richieste che facevo verso 'lassù'.
Con il tempo , il dubbio è via via scemato , diventato forse convinzione che lassù , qualcuno non ci sia proprio.
Dopo tante situazioni non piacevoli , dopo tanti dolori senza una motivazione , senza un perchè , perchè mai dovrebbe esserci qualcuno che da lassù ci guarda , ci osserva , spera che le cose ci vadano bene?
Io e religione abbiamo un rapporto particolare.

Piu' che nella religione , io credo dell'umanità: nel valore che abbiamo in quanto semplici essei umani , esseri che pensano , provano emozioni  , provano qualcosa di meraviglioso come l'empatia , l'affetto , l'amore.
Che si stringono assieme e si avvicinano quando le cose vanno male , che festeggiano la felicità quando le cose vanno bene , che riescono a superare le difficoltà ed andare avanti contando su se stessi e null'altro .
Sarò forse scettica ma ho sempre visto nella religione il tentativo di lasciarsi andare nella convinzione che ciò che ci succede prescinde da qualcuno più in alto di noi , che tutto è già deciso eccetera.

Forse apprezzo così tanto il valore dell'umanità perchè in qualche modo nella mia vita è venuto a mancare.
Non dico di aver avuto una famiglia completamente menefreghista , ma mai nessuno , nessuno , si è seduto ad un tavolo con me per darmi solo uno straccio di spiegazione . Tutti troppo convinti che i bambini non capiscono , non ricordano . Mi dispiace dirlo ma i bambini capiscono  , ascoltano , assorbono e soprattutto ricordano tutto.
Anche le ore passate dietro una porta a cercare di carpire qualche cosa dalle telefonate per capire che diavolo è successo , per capire i motivi , motivi che a vendidue anni nessuno ancora si è preso la briga di raccontarmi.

Non si può vivere sempre nel segreto , nella paure che qualcuno scopra qualcosa , sempre sentendosi dire ' se ti chiedono non dire'  , cosa avrei da nascondere? Ho mai ucciso qualcuno ? Non sarò una santa per carità ma sono fatta in un certo modo , ho un cervello e penso , ho le mie opinioni e mi da tremendamente fastidio che qualcuno si senta in diritto di dirmi cosa sta bene pensare e cosa no , cosa sta bene far sapere agli altri e cosa no , io voglio viere alla luce del sole e chissenefrega del perbenismo del cazzo , potete ficcarvelo tranquillamente in quel posto secondo me , perbenismo tra l'altro falso perchè se avete così tanto da nascondere da imporlo addirittura anche agli altri allora si vede che vi vergognate consapevolmente di voi stessi e fate anche bene , ma invece di cercare di migliorarvi e stare in pace con voi stessi , perchè questo è ciò che conta , preferite continuare far finta ad agire secondo le norme di una morale che non avete. Bello.

Forse anche per questo il mio sogno più grande non è avere un lavoro ai vertici di chissà cosa , non è avere una villa con la piscina , non è diventare miss universo , è solo e semplicemente avere una famiglia , una famiglia mia , qualcuno che tornando a casa ti chiede come è andata la giornata , qualcuno che dorme nel letto accanto a te non perchè si usa così , qualcuno che ti sorride , qualcuno che ti ascolta , qualcuno a cui dare soltanto amore in modo incodizionato , perchè la cosa che più temo e la temo perchè la conosco è l'indifferenza , l'indifferenza di tutti , soprattutto di chi dovrebbe esserti più vicino.

Ormai non ci si pensa nemmeno più al valore immenso che ha la famiglia , non sto parlando di famiglia in senso cristiano e tutte quelle puttanate  , stò parlando di un insieme di persone che si vuole bene senza chiedersi troppo il perchè .

Non voglio passare per insensibile perchè assolutamente non lo sono.
E non sono nemmeno perfetta.
Provo ogni giorno mille paure , paura di restare sola , paura di non essere corrisposta , di essere dimenticata , di non fare abbastanza , di non fare il giusto peso alle cose.
Lo ammetto , paure per la maggior parte sciocche ed infondate , non deve essere facile starmi accanto e infatti poche persone lo fanno.

Ma è così che sono , questi sono i miei desideri più alti , e tutto sommato sono contenta di aspirare a questo , se devo ringraziare tutto lo schifo che ho vissuto fin'ora per arrivare a questa consapevolezza ed al tipo di persona che sono ora , lo faccio pure. Grazie

 
 
 

15 Luglio 2013

Post n°20 pubblicato il 15 Luglio 2013 da vahanhyena

Se mai dovessi rinascere voglio rinascere gatto.
Andrei dove mi va senza chiedere il permesso , senza pensare a che ora è , dormendo dietro i muretti delle città e sotto le auto quando piove.
Viaggerei giorni e giorni , vagherei senza dover programmare nulla , seguendo soltanto quella cosa meravigliosa che è l'istinto.
Senza vestiti , senza bagagli , senza esser legata a niente.
Soltanto poggiando le zampe a terra una dopo l'altra , attraversando campi e città , strade deserte di notte , nascondendomi tra gli alberi di giorno , facendomi vedere solo da chi mi ispira fiducia così , sul momento: mai in gabbia , mai relegato in una stanza , ad una situazione , ad un tempo troppo in anticipo , ad una città: la mia casa sarebbe il mondo , sarebbero i vicoli nascosti , i sottoscala , le porte accostate , i prati immensi: ovunque e da nessuna parte contemporaneamente , senza mai sentirmi fuori luogo , senza mai essere di peso , senza mai dover chiedere un abbraccio per averlo , senza mai sprecare parole e parole , senza mai fare progetti che resteranno solo castelli in aria , perchè se fossi un gatto la vita serebbe adesso , non domani , non 'in tempi migliori' , non quando ci saremmo attardati per ripeterci 'ora non si può , è troppo presto , più avanti'.

 
 
 

9 aprile 2013

Post n°19 pubblicato il 09 Aprile 2013 da vahanhyena

Si , sono ancora viva:

Ultimamente la mia ispirazione è andata a farsi benedire: vorrei mettermi a scrivere , hon anche qualche idea in testa a dir la verità , ma non riesco a dargli forma.

Sono in un bel casino con l'università , mi sembra che più passa il tempo , più la mia voglia e la mia capacità di imparare qualcosa diminuiscono.E con la mente intasata da preoccupazioni di vario genere non c'è posto per altre cose ; anche se molte volte , quando sono sotto stress l'ispirazione fa capolino...

Questa volta è una sensazione diversa , non riesco a far entrare più niente nella mia testa , probabilmente semplicemente perchè non ne ho voglia . Ogni tanto nella vita si sente proprio il bisognoi di un cambiamento, e non è che ci si alza una mattina con la voglia di stravolgere il mondo.

E' tanto tempo che va avanti , forse da anche prima di iscrivermi all'università.

Vorrei soltanto trovare qualcosa da fare e semplicemente farla , senza bisogno che la mente sia troppo coinvolta , senza bisogno che i pensieri la ragione e quant'altro siano fissi su qualche cosa: spegnere un po' il cervello insomma: che non significa non fare niente , anzi non fare niente è anche peggio: dopo un po' i pensieri iniziano per forza.

Significa aver qualcosa da fare che mi tenga impegnata veramente , senza vie di scampo , senza mezze misure , e senza bisogno di far intervenire troppo il cervello: agire meccanicamente .

Perchè da tempo ormai mi sento in stallo , e spero che con il passare del tempo la situazione cambi  ma sappiamo bene che le cose da sole non cambiano;

bisogna avere coraggio , forza e voglia di farle cambiare: quello che mi manca è probabilmente il coraggio ed insieme la paura di perdere qualcosa di veramente importante , per cui mi dico ''ci provo fino alla fine'', anche se in questo momento non è quello che vorrei per me: se non lo faccio , lo rimpiangerò. Forse.

 
 
 

5 aprile 2013

Post n°18 pubblicato il 05 Aprile 2013 da vahanhyena

 photo 531080_10200204689393246_1164057343_n_zps7a51055c.jpg

Risale al 2 marzo , sono finalmente riuscita a caricarlo come si deve ^^

(Per ingradire , cliccaci sopra)

 
 
 

16 dicembre , 2012

Post n°15 pubblicato il 16 Dicembre 2012 da vahanhyena

 

Ho preso una matita e ho iniziato a disegnare. Voglio disegnare la rabbia , voglio disegnare il fervore , ma la linea grigia di una matita non è abbastanza per rappresentarle e cosi ho preso una matita rossa , rossa come la passione , la passione che c'è non soltanto nell'amore , non soltanto nella tenerezza, la passione che c'è anche nella rabbia , in quella sensazione che ti fa sentire esplodere dentro , che fa sentire il tuo corpo pieno , che vorresti urlare , distruggere. La rabbia vera , quella che viene dal profondo e non da una stupida scaramuccia quotidiana. La rabbia che te la covi dentro , la rabbia che ti tieni nella testa e nelle viscere per anni e anni e ogni tanto è così forte che non riesci a trattenerla senza dare qualche segno di squilibrio. Perchè siamo come bicchieri troppo pieni , ma non è acqua quello che ci riempe. È un qualcosa di pesante , qualcosa di viscido e appiccicoso , e si attacca alla nostra pelle e non riusciamo a mandarlo via nemmeno sfregandosi le mani con il sapone. Allora dobbiamo cercare di cacciarlo scrivendone , riempendo un foglio , parlando , cacciando fuori dal corpo parole a raffica , ma è come urlare senza aver un fil di voce perchè quel maledetto resta attaccato alla nostra carne e non se ne va , non se ne va mai , anche se sembra che le cose tornino apposto resta sempre li. Resta li appiccicato nelle nostre vene e scorre insieme a tutto il resto e si nasconde . Si nasconde per poco tempo , torna fuori ogni qual volta il cervello si ferma a pensare. Siamo sicuri di riuscire a controllare la nostra vita ma non è così , non siamo padroni neanche del nostro stesso corpo , del nostro cervello , del nostro cuore , dei nostri muscoli. E' una una scarica di elettricità che attendiamo e che non arriva , non arriva mai , come sentire che stiamo per starnutire ma non riuscire a farlo . Restiamo carichi di energia , di tutta questa energia negativa e non riusciamo a cacciarla fuori , perché non sappiamo dire quelle famose parole che ci ronzano in testa da una vita a nessuno . O almeno non a chi se le merita , a chi pensa di averla scampata , a chi continua a vivere tranquillo come se niente fosse e pensa che dopo tutto gli è andata bene. E pensa che la tempesta sia passata , anzi , la tempesta non è ami arrivata ed è certo e convinto di aver sfuggito le proprie responsabilità, di averle lasciate nascoste indietro da qualche parte , di avere incatenate e di aver nesso loro un bavaglio alla bocca. Ma verrà il giorno in cui il sole tornerà a colpirle , e ne illuminerà gli occhi , e i bavagli di scioglieranno come nodi di fumo, e sarà un'esplosione , un'esplosione come nessun altra , di entità impari , che travolgerà ogni cosa , ogni convinzione , ogni scusa , ogni bella casetta dalle mura bianche , che ci fanno sentire così tranquilli e cosi sicuri . Verranno giù quelle belle pareti tanto ordinate , tanto precise e tanto pure. Verranno giù e con le unghie strapperemo tutto quel finto candore dietro al quale ci si protegge , dietro al quale ci proteggiamo noi stessi , e verranno fuori tutte le macchie grigie , le macchie di cui ci sporchiamo ogni giorno e che per anni lasciamo li coprendole con qualche bel disegno allegro.

Vorrei smantellare tutti questi bei palazzi , tutte queste belle favole , tutti questi bei modi eleganti e onesti che ci portiamo appresso come una coperta che ci ripari dal freddo. Perchè il freddo , il freddo ed il gelo anche , è bene farceli entrare nelle ossa , è bene uscire fuori di casa mentre piove e lasciare la nostra pelle esposta a queste piccole frecce pungenti , è bene non coprirsi sempre per paura di ammalarsi , è bene prenderci tutto quello che la vita ci butta addosso perchè è cosi che deve essere , è cosi che va il nostro mondo ed è cosi che siamo, le cose facili sono sempre piaciuti a tutti e sono sempre tutti in cerca di accaparrarsele , lasciando ai più lenti oppure ai più gentili , ai più timidi , ai più docili , quelle difficili buttate li in un angolo , tanto che occorre anche tirarle fuori dalle macerie prima di sbrigarle. E paradossalmente vedrete che saranno proprio quelli che pensate docili , che pensate impotenti , a prendere poi il controllo . Non di voi , non del sistema , non delle nazioni . Saranno loro a prendere il controllo di loro stessi , dei propri pensieri , perchè la pelle la fuori se la sono fatta mentre voi stavate nelle vostre case al riparo delle vostre candide mura. Mentre il resto del mondo non si faceva domande , mentre il resto del mondo non si chiedeva mai perchè ma stava in silenzio annuendo alla vita e a tutti quelli che gli stavano attorno . Senza mai guardare negli occhi qualcuno, senza mai provare a cambiare , senza mai scegliere la strada più buia e meno battuta. Perchè un conto , è essere responsabili ed essere cauti , un conto è cercare la via più facile per ogni cosa che la vita ci pone davanti

 
 
 
Successivi »
 

Contatta l'autore

Nickname: vahanhyena
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
EtÓ: 29
Prov: AN
 

Benvenuti

Benvenuti.

Ho iniziato questa esperienza perchè credo di aver qualcosa da raccontare, da condividere; a volte la mente mi dice di scrivere, scrivere e basta, perchè ha delle immagini che non può tenere per se', tanto è forte il modo in cui si imprimono.

Quindi, scrivere per ricordare, scrivere per liberari, scrivere per imprimere una traccia, un segno, per lasciare una storia.

'Taide' in finlandese significa 'arte'. Penso che l'arte sia tutto ciò che nasce dalla passione, dal sentimento: tutto ciò che si impone prepotentemente nella nostra mente, e noi non possiamo far altro che esprimerlo, a nostro modo.

 

FACEBOOK

 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova