Creato da Web_London il 15/04/2015

Di terra e ruggine

«Io lo so, tu su quella linea stai lì. Mezza no e mezza si. E' l'istinto quando si impone, è la verità quando diventa brutale» W.L.

 

Insonnia 3.0

Post n°680 pubblicato il 18 Luglio 2018 da Web_London


"Sapevi sempre reinventarti
e gettarti in ogni scia,
quando i sogni, le altre donne,
li hanno già buttati via"

(G. S.)

...

Immagini.
Scorrono veloci, rapide ... impalpabili ... improbabili,
lontane

Immagini.
Appesa al filo del telefono quando è innamorata,
gli occhi accesi quando ride
la testa in giù quando cammina.
I suoi occhi scuri
quando ride,
quando piange,
quando attacca duro.
Appassionata.

Immagini

Quanto tempo è già passato,
e quanto ancora ne passerà
prima che noi, prima che io e te ...

...

Ascolta questo pezzo, è una meraviglia
chiudi gli occhi e ascoltalo senza fretta,
entra nella pelle,

regala suggestioni,
ricordi.

E' per te

Resta qui
un altro istante, uno solo e dimmi,
riposerai stanotte?

Non dormi quasi più, non ce la fai, io lo so che è così.
Ti giri e ti rigiri nel tuo letto,
guardi il telefonino,
(chi aspetti?)
Accendi la tele
e poi spegni anche quella

Mi senti?
Ascoltami un momento
,
stai qui

Ascolta questo pezzo con gli occhi chiusi,
che cosa ti viene in mente?

Pensa ad una cosa bella che ti è capitata di recente
(sono sicuro, ne hai molte)

Pensa alle cose belle della tua vita passata
(e ne hai molte anche di quelle)

Adesso pensa a quello che tu vuoi veramente,
a quello che alla fine conta davvero,
a quello che per te è importante;
ce l'hai in mente?
(Ne sono sicuro)

Riavvolgi il nastro fin da quando riesci a ricordare
e pensa a chi vuoi bene
.

Cosa vedi?

Chi vedi?

Che cosa senti?

Chi senti?

Non andare via subito, resta così per un altro momento

Ti fidi di me?
(No)

Fidati
(una volta sola ...)

Non dimenticarlo mai, la vita è un soffio,
scorre via troppo veloce

...

Ritorna a quando sei partita
(lo ricordi? Io penso di si)
e riparti da dove tu sei arrivata.


Buonanotte

...


 
 
 

Come un'antica melodia, arti magiche

Post n°679 pubblicato il 11 Luglio 2018 da Web_London

 


"Non sono state le onde delle acqua profonde,
una donna finì D'Artagnan.
Tra le parole smargiasse un sussurro di classe,
un veleno finì D'Artagnan.

Si è inabissata la verità nel lago della sua slealtà

Accadde si ma non dirlo
sorridi si ma non dirlo"

(P. Conte)

...


Lui era un uomo volante, se ne andava sovente,
scivolava lontano da te.
Organizzava gli incontri, sopportava gli scontri,
e il coraggio di amarti così.

Accadde si ma non dirlo,
sorridi si ma non dirlo.

Grande attimo.

...


D'Artagnan
(P. Conte - R. Canzian)

 
 
 

Si nasce e, se ci va di lusso, dopo un lungo pezzo di strada, si muore. Su questo non c'è il minimo dubbio.

Post n°678 pubblicato il 18 Giugno 2018 da Web_London


"Amo il coraggio di chi sa di avere paura e,
nonostante tutto,
riesce a ballare sotto la pioggia"

 

...

Si nasce e, se ci va di lusso, dopo un lungo pezzo di strada, si muore.
Su questo non c'è il minimo dubbio.
Può succedere che il tuo spirito si reincarni in qualche altro corpo, faccia ritorno in questo mondo e si riparta per un altro giro e un altra corsa.
Ma questa è tutta un'altra storia e meriterà un discorso a parte e fatto con calma.

Quel che conta, tra quando inizia e quando finisce, è quello che ci metti nel mezzo.
Per la maggior parte, quello che ci metti dentro lo scegli tu anche se potrebbe succedere che una parte, grande o piccola che sia, venga decisa da altri e ti ritrovi qualche pezzo della tua vita guidata da qualcos'altro
Persone, scelte e situazioni in cui ti sei infilato, cosciente oppure meno, e che tuo malgrado ti condizionano verso una direzione piuttosto che in un'altra.
Non siamo isole e può capitare; è capitato, capita e capiterà sempre, l'importante è cercare di tenere il più possibile il nostro culo ben piantato sul posto del conducente e il volante della nostra auto sempre tra le nostre mani.

Comunque sia, tra quando nasci e quando muori, qualcosa succede sempre e non sai mai in anticipo cosa ti capiterà, su quale strade ti troverai a percorrere, piano oppure di corsa, o quali mari e onde attraverserai.
Ci hanno sempre spiegato che è proprio questo che rende la vita così interessante e degna di essere vissuta.

E' vero, a me, però, piace anche pensare che quando arrivi alla fine della corsa e ti accorgi che in questa vita hai lasciato qualche cosa in sospeso, in qualche modo si possa sempre recuperare nella prossima.

 

 

 
 
 

Le donne dovrebbero essere tutte così, zitte, o parlare poco, sempre devote a noi uomini e tanto servizievoli. O sbaglio?

Post n°677 pubblicato il 12 Giugno 2018 da Web_London


In un post di qualche tempo fa scrissi di una cosa che mi era capitata e, sinceramente, non poco stupito.

"Ho appena pranzato al bar sotto la Galleria del Teatro dove da un po' ho preso l'abitudine di andare. E' vicino, ci metto pochi minuti e così ho un po' di tempo per farmi le cose mie.
In questo bar c'è una cameriera, alta e dai lunghi capelli neri che fino a due settimane fa nemmeno sapeva il mio nome, fredda e formale come una voce registrata di una segreteria.
Da qualche giorno, invece, ha cominciato a chiamarmi per nome, appena finisco il panino mi chiede se voglio il caffè ed è completamente cambiata
Un giorno ero lì e parlavo del più e del meno con il titolare e mi è capitato di raccontargli che di solito quando prendo il caffè al bar mi faccio sempre dare anche mezzo bicchiere d'acqua. La cameriera probabilmente ha sentito questo discorso e quando alla fine ho ordinato il caffè, prima di prepararlo ha riempito mezzo bicchiere d'acqua e l'ha messo sopra il bancone guardandomi di sottecchi senza dire niente e aspettando la mia reazione
"Meravigliosa!!" le ho detto
E da quel giorno, quando capita a lei di prepararmi il caffè, non si scorda mai di mettermi vicino anche mezzo bicchiere d'acqua
Potenza della primavera? Massì, son ragazzi!"

Questo fino a qualche settimana fa

...

Il seguito 2.0

In questi tempi continuo ad andare sempre in quel bar e da un paio di settimane ordino solo della verdura. Peperoni, zucchine, melanzane o quel che alla mattina i tre titolari decidono di preparare.
Qualche giorno fa entro nel bar, mi prendo il giornale posato sul bancone e decido cosa mangiare
Di solito, prima ordino e poi mi prendo uno stuzzicadente tra i tanti dentro un bicchiere.
La cameriera, quella che da un certo giorno in poi ha cominciato a chiamarmi per nome, mi prepara un piattino di verdura e dopo avermela passata, prima che lo facessi io, mi porge anche il bicchiere con gli stuzzicadenti!
Ossignore!!
La guardo e rivolgendomi al suo titolare non riesco a trattenermi: "Attenti a non perderla questa ragazza eh!"
Lui risponde qualcosa del tipo: "No, no, ci mancherebbe altro" mentre lei ci guarda e sorride

E ieri è successo ancora
Entro nel bar, ordino della verdura e poi perdo due secondi a far due chiacchiere con uno dei titolari; è solo per un attimo ma in quel velocissino istante lei esce dal suo posto e quando mi giro verso il bancone la vedo appoggiare al mio posto la tovaglietta di carta e le posate.

E' incredibile questa ragazza, zitta zitta, senza parlare più di tanto, lei vede tutto, sente tutto e poi ti fa trovare tutto pronto; è o non è il massimo, il Top, uno dei desideri segreti di ogni uomo?? ^___^

Eh si, è proprio vero, le donne, dovrebbero essere tutte così, zitte, o parlare poco, sempre devote a noi uomini e soprattutto tanto servizievoli da esaudire ogni nostro desiderio, senza chiedere e senza tanto discutere
E poi, scusate, non mi sembra di chiedere troppo, è il minimo sindacale ... o sbaglio?    ^____^


 

...


Elton John
Daniel


 
 
 

Né vincitori né vinti. Solo un pezzo di vita, della mia, della tua

Post n°676 pubblicato il 06 Giugno 2018 da Web_London


"Fidati, niente dura per sempre,
nemmeno gli amori che
pensiamo essere eterni
Siamo stati tutti ex di qualcuno
e verremo sempre prima
di qualcun altro che un giorno

prenderà il nostro posto.

E' solo questione di tempo"


...


Il tempo segna la distanza
tra quel che ero e quel che sono
Echi di guerre lontane,

giorni caduti nella sabbia,
fiochi bagliori di luci
senza forma nella nebbia.

Il tempo segna la distanza
tra quel che eri e quel che ora tu sei
Le attese accese e i silenzi amari,
e quel rumore di un rapido e ruvido addio
che
dal centro del cuore adesso è andato via

Anche per questo tu stai li,
mezza no e mezza si

Anche per questo io sto qui,
mezzo no e mezzo si


...

 


Dream Theater
Far From Heaven

 

 
 
 
Successivi »
 

ULTIMI COMMENTI

Non è così semplice ... e alle volte se ti fermi a pensare...
Inviato da: nadiaemanu
il 19/07/2018 alle 16:07
 
love ...........
Inviato da: rondine
il 19/07/2018 alle 11:04
 
La bellezza, e la fortuna aggiungo, sta proprio nel non...
Inviato da: fuoco.e.cenere
il 25/06/2018 alle 13:50
 
Io preferisco non recuperare nulla a posteriori. Se...
Inviato da: lunetta_08
il 19/06/2018 alle 09:44
 
Lo penso anch'io. Quello che non si compie qui,...
Inviato da: neimieipassi
il 19/06/2018 alle 00:46
 
 

_____________________________

 
 

_____________________________