Creato da Web_London il 15/04/2015

.

.

 

« Che strana donna l’Orset...Canta e passa la malinco... »

Palo Santo e Salvia Bianca, Ossignore, cominciamo proprio bene!

Post n°828 pubblicato il 20 Agosto 2021 da Web_London

 


Il messaggio allegato alla foto era chiaro:
"Conosci e sai dov'è?"
"Certo, è a 100 metri da dove lavoro io"
"Potresti passare a prendermi qualcosa?"
"Certo, cosa ti serve?"
"Palo Santo e Salvia Bianca"
"Ossignore, cominciamo bene ..."

E così stamattina mi sono preso un momento di pausa e sono andato in questo negozio "alternativo".
Mi ricordo che fino a qualche anno fa al suo posto c'era un negozio completamente diverso, se non altro per il tipo di clientela che lo frequentava.
All'epoca vendevano abbigliamento, scarpe e accessori per lo spettacolo, specialmente di un genere particolare di spettacolo, scarpe dal vertiginoso tacco 15, vestitini e accessori per le frequentatrici dei lap dance, in quegli anni nati come funghi in ogni paese del Veneto.
Insomma, un genere di articoli per donne donne che non amavano passare inosservate.
Un gran bel negozio, non c'è che dire, ci passavo spesso davanti e a guardarci dentro ti accorgevi subito che non c'erano mai degli uomini ma deliziose e appetitose giovincelle smaliziate ed esuberanti alla ricerca di un vestitino malizioso e di scarpe dal tacco da far venire le vertigini.

Adesso quella specie di paese dei balocchi non c'è più, forse per la chiusura della maggior parte dei lap dance o forse solo per un cambio di moda.
Al suo posto c'è questo negozio alternativo in cui ci trovi sempre degli abiti e qualche tipo di accessorio ma di natura completamente diversa.

Sono entrato per la prima volta stamattina quasi obbligato dall'Orsetta che mi ha chiesto di prenderle sta cosa del Palo Santo e la Salvia Bianca.
All'inizio, quando mi ha chiesto della Salvia, tra me e me ho pensato che volesse preparare i gnocchi alla zucca che con la salvia tostata e il burro fuso sono una cosa che ti manda in estasi ma poi ho capito che lei la salvia voleva non la voleva mangiare ma bruciarla nell'aria per mandare via le energie negative
(addio alle energie negative e addio anche ai gnocchi alla zucca con salvia e burro fuso ....)

Appena entrato mi ha accolto la commessa, una ragazzina molto giovane e un po' timida che si è rivolta a me con un po' di soggezione come fossi stato il suo professore di matematica del liceo.
"Buongiorno"
"Buongiorno" dico io, "avete del Palo Santo e della Salvia Bianca"
"Certo"
mi risponde e mentre lo dice si gira e mi mostra l'espositore dietro di sè
Mi porge un legnetto dentro una bustina di cellophane
"Questo è il Palo Santo"
"Ah, questo pezzettino di legno"
"Si ma non è un legno normale"

Mi spiega cos'è, come viene fatto e le proprietà miracolose che dovrebbe avere.
"Ok, me ne dia un paio. La Salvia Bianca, ce l'avete?"
"Si, eccola qui"

Mi mette in mano un mazzetto di salvia grigio verde legata  stretta da un filo colorato e anche di questa mi spiega come funziona, proprietà e caratteristiche.
Storie lontane di sciamani messicani dell'America Centrale, negatività che spariscono, pensieri positivi che ritornano, insomma un gran giro di energie che prima vanno di quà e poi vanno di là.

Da quel che capisco dovrebbe essere una gran  bella cosa.
Visto che son lì mi faccio dare qualche confezione di incensi, quelli piacciono  a me e in casa li accendo spesso.
Li faccio scegliere alla commessa perchè con tutti quei nomi indiani io non ci capisco un granchè mentre lei sembra nel suo ambiente naturale e con pazienza comincia a elencarmi aromi e benfici.

Alla fine, forse contenta dal mio interesse verso queste cose e per i suoi consigli che ho accettato o forse solo spinta dalla differenza di età mi regala pure una confezione di incenso che arrivava da una parte imprecisata dell'India.
Pago, ci salutiamo e torno al lavoro
Quando appoggio il sacchettino sulla scrivania accanto me sento un aroma leggero cominciare a salire e riempire la stanza e penso che non ci vorrà molto che qualcuno dei colleghi mi chieda che profumo ho indossato stamattina.

Evabbè che dire, queste cose qui che arrivano da Oriente oppure da qualche zona sperduta del Centro/Sud America cariche di un minimo di spiritualità, fanno andar via di testa le donne dai 45 su che ci si buttano di testa con un gran salto.
Basta che qualcuno dica loro o che leggano in giro delle mirabili proprietà di mandar via le energie negative, aprire la mente a nuove percezioni e che quel tale oggetto ti fa mettere in contatto con mondi sconosciuti che loro, le donne dai 45, ci vanno pazze.
Vediamo un po' di trovare l'esempio giusto, ecco, si, ci cadono come farebbe un uomo di mezza età se una giovane donzella lo riempisse di complimenti e lo seducesse con la maestria di cui solo certe donne sono capaci.

Dal canto mio, sono sciuro che non è finità qui, la prossima volta l'Orsetta mi farà prendere qualche altra diavoleria esoterica di cui ha letto o che le hanno raccontato, qualche pianta strana che magari la prossima volta arriverà da Oriente.
Devo prepararmi, cosa mi chiederà la prossima volta?

Magari mi chiederà un'ankh egizia raccontandomi che è la chiave della vita oppure una candela esoterica contro il malocchio?
E se capitasse che qualche amica le regalasse dei tarocchi poi, pretenderà di leggermeli?
Aiuto, nooo, ancora!
Si, perchè è già capitato che mi sia fatto leggere i tarocchi.
Ero ad una manifestazione a Marghera e mi sono fatto convincere a farmeli leggere da una specie di Maga Magoo seduta su un tavolino a tre gambe.
Aveva girato una carta detro l'altra e con aria seria e ispirata aveva previsto tutto quello che mi sarebbe capitato da li a breve con una precisione e cronologia tale come fosse un'agenda per gli appuntamenti.
E poi, tutte queste cose sono poi successe?
Zero, nemmeno una.
Anzi no, una è successa davvero, mi aveva previsto che avrei subito un piccolo furto e devo dire che quello è successo veramente subito dopo quando mi ha chiesto i 20 Euro per la sua "consulenza"!

Massì dai, che problema c'è, sono aperto a tutto, a farmi fare ogni tipo di tarocchi, da quelli Egiziani a quelli di Mantegna o di Visconti, basta chiedere e io sono qui come un tontolone a porgere la mia mano aperta e aspettare la benevola sentenza.
Ormai lo so, è inutile opporsi a certe cose e soprattutto ad ogni follia dell'Orsetta.
Dei tarocchi non me ne ha ancora mai parlato e spero tanto di  passarla liscia ma intanto mi prendo avanti e cerco di essere pronto per quando una sera mi dirà: "Una mia amica mi ha regalato dei tarocchi, vuoi provare a farteli leggere?"

Insomma, Energie che entrano, Energie che escono, incensi e profumi, piante che arrivano da Oriente o dal Sud America che promettono la luna, amore e la felicità, o te la fanno perdere, e che piacciono a tanto alle donne dai 45 in su.
Adesso che c'è pure un negozio fornitissimo a due passi da dove lavoro, basta che mi diciate cosa volete et voilà, eccovi incensi naturali di tutti i tipi, croci, piramidi, amuleti di sale, medaglioni, geodi e tarocchi.
E poi, cose da appendere, cose da bruciare per allontanare energie negative, e trasformare la vostra casa in un turbinio di positività, ogni ben di Dio in gran quantità, in quel negozietto si trova di tutto, chiedete e vi sarà dato!

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog