Liquidambar Qui m’innamorai Ninfa

Immagine correlata

Giardini di Ninfa qui conobbi e mi innamorai della Liquidambar

piante da cui sgorga   “ambra liquida”

 una resina morbida che messa sui su carboncini ardenti

forma un fumo bianco odoroso

…la cui fragranza  continua a sentirsi per ore.

“A conferire un particolare aspetto cromatico ai gruppi di piante contribuiscono il rosso scarlatto del Liquidambar (Liquidambar styraciflua), le cui foglie in ottobre novembre assumono un accesissimo colore scarlatto”

Liquidambar Qui m’innamorai Ninfaultima modifica: 2019-03-12T10:53:38+01:00da Dizzly

← Previous post

Next post →

4 Comments

  1. L’albero, in realtà, si chiamava Liquidam. Bar fu aggiunto dopo a seguito della leggenda secondo la quale dove ci sono alberi Liquidam ci sono anche i folletti che, alle quattro del mattino, iniziano a preparare i colori mischiando i loro sogni con la rugiada. Dipingono, poi, le foglie una per una fino all’alba quando smettono di dipingerle e lasciano che il sole le asciughi.
    Si nutrono d’ambra leccandola direttamente dalle fessure della corteccia, come se stessero al bar. Poi scompaiono.

    Nella foto si possono notare chiaramente anche i fiori. Quelli maschi nascono a grappoletti dritti che vanno verso l’alto. Quelli femmina sono quelle palline singole pendenti che si notano in basso.

Rispondi a arienpassant Annulla risposta