Cassano sconfitto in Cassazione: ha sottratto al Fisco 263mila euro quando giocava nella Roma

Antonio Cassano esce sconfitto dalla partita con il Fisco: l’Agenzia delle Entrate, infatti, ha vinto in Cassazioneun ricorso contro l’ex bomber di Bari Vecchia per 263 mila euro «sfuggiti» al Fisco quando l’attaccante militava nella Roma.

5044421_1607_cassano_fisco_cassazione_roma_ultime_notizie

Si trattava di fringe benefit in favore del suo procuratore per prestazioni rese in favore di Cassano. Secondo i giudici tributari pugliesi c’erano «perplessità» sul fatto che la somma dovesse essere tassata. Per la Cassazione, invece, non ci sono dubbi che quella cifra rientrava tra i compensi di Csssano ed è soggetta a tassazione.

Cassano sconfitto in Cassazione: ha sottratto al Fisco 263mila euro quando giocava nella Romaultima modifica: 2020-02-11T17:57:37+01:00da manuela_man27

Lascia un commento