Politicamente corretti in eurovisione

Li avete dileggiati, disprezzati, irrisi, quei format senza muri perimetrali i cui abitanti vengono imbeccati dagli autori. E ora, a testa bassa, perché qualche dubbio lo avete avuto, accettate che sia il gruppo ucraino a portarsi a casa il trofeo, solo per dirvi pietosi nei confronti del popolo aggredito. Si fosse almeno trattato di un intrigo di palazzo old style, avreste potuto godere delle arguzie dei cospiratori. E invece niente. Vi siete lasciati imbambolare da uno spettacolo la cui trama è così lineare da far apparire Cappuccetto Rosso una storia degna di un coro greco. Pochezza, disinteresse, ignoranza. Di questo siete fatti, ma vi sentite grandi perché vi muovete nel metaverso che, per vostra fortuna, ha tanti poteri ma non quello di trasformarsi in uno specchio. E riflettere la vostra spiacevole pateticità.

La Kalush Orchestra vince per l'Ucraina: «Vi prego, aiutateci» / IL VIDEO

Politicamente corretti in eurovisioneultima modifica: 2022-05-17T20:35:22+02:00da VIOLA_DIMARZO

4 pensieri riguardo “Politicamente corretti in eurovisione”

  1. Il tutto , premi canori compresi, e’ parte di questa guerra sui generis che fa morti veri e morti presunti, morti ammazzati e poi riammazzati a favore di telecamera …. la guerra di una nazione armata fino ai denti che dopo anni di reiterate provocazioni ha ottenuto il privilegio di essere aggredita dall’orco, per mostrare al mondo quanto bravi coraggiosi democratici siano i suoi leaders. E laddove i nostri governanti ci hanno trascinato e ci mantengono a forza dentro questa economia di guerra oggi stesso lo spettacolo continua con un presidente mafioso che parla ai festival in diretta Tv e l’orco morente , padre e madre e figlio di tutti i torti possibili e’ ancora pubblicamente provocato e umiliato dal teatrino della politica guerrafondaia occidentale…..E chi paga se non noi ed i popoli direttamente coinvolti… e chi ne trae beneficio se non il grande fratello d’oltremare , il grande orco di cui dovremmo davvero avere paura. Chi ha vinto cosa? Qui stiamo tutti perdendo ma il tifo impazza ed i miserabili la’ fuori fanno la ola…….

  2. Ieri sera Mario Giordano, facendo il verso a Bianca Berlinguer, ha sottolineato in apertura di programma che da lui si sarebbe parlato dei problemi/drammi della gente comune. Come non solidarizzare col suo taglio giornalistico? Mentre su rai3 si disquisiva di dinamiche belliche (salvo solo gli interventi di Mauro Corona e del professore Orsini), Giordano lasciava la parola ai piccoli/piccolissimi imprenditori ai quali è rimasto ben poco da cui attingere (comprese forza e speranza). Populismo? forse, ma la vita vera è quella degli individui che non sanno come pagare le bollette ecc., guerrieri ai quali non sarà mai riconosciuto il coraggio di aver combattuto una guerra.

    1. Buongiorno Viola. Non riesco piu’ a guardare la Tv. Al vedere e sentire la pochezza dei contenuti, il pressapochismo, le falsita’ ripetute fino a diventare verita’ o dogmi , il servilismo e tutto quello che ben sai mi prende un senso di sconforto imbattibile. Mi accontento delle news scritte, solo i titoli, perche’ se solo leggo le prime righe 🙂 beh hai capito. Buona giornata

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).