L’isola dei cadaveri(romanzo) voto 6/10

download

A Whalsay, una piccola isola delle Shetland, nel mare del nord, in cui si alternano lunghi mesi di buio e mesi in cui il sole splende anche a mezzanotte, vive una comunità chiusa e gelosa dei propri segreti. Quando una giovane archeologa, nel corso di uno scavo, rinviene dei resti umani, gli abitanti sono sconvolti: si tratta di reperti antichi (è tutto il romanzo ruota attraverso e si collega a questi reperti antichi). O della prova di un crimine più recente? Poco tempo dopo il ritrovamento, nel cuore della notte, un’anziana signora viene uccisa in casa sua. A indagare sul caso è l’ispettore Jimmy Perez già presente nei casi: due cadaveri un solo indizio, la maledizione del corvo nero. Sembra di trovarsi davanti un ottimo romanzo almeno all’inizio ma il problema più evidente è che l’autrice fa appisolare il lettore e farlo aspettare troppo affinchè succeda qualcosa senza colpi di scena o qualcosa che risvegli la sua attenzione. Nel romanzo la cosa che più risalta è quella degli abitanti dell’isola dove le persone sanno tutto di tutti e vivono con gelosie nascoste e invidia . In parole povere e la vita quotidiana dei personaggi dove si parla di chi gli sta vicino di questo e di quello del parto della cognata e la vita della suocera per buona parte del libro. Qualcosa di buono c’ è ma solo dopo il  diciottesimo capitolo . Non vi posso vi svelare il nome altrimenti vi rovino i pochi capitoli buoni presenti nel libro ma un altro personaggio muore e finalmente l’autrice riesce a coinvolgere il lettore almeno per qualche altro capitolo per abbassare il ritmo verso il finale. Non un grande romanzo qualcosa che sta tra un giallo e un qualcosa che si avvicini ad un thriller con il contagocce. Se proprio dovete leggere qualcosa di Ann Cleeves vi consiglio la maledizione del corvo nero dove qui trovate la mia recensione .

 

 

L’isola dei cadaveri(romanzo) voto 6/10ultima modifica: 2018-06-13T01:41:31+02:00da vincenzo1982_2009

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.