Settore automobilistico in crisi, il Covid ha creato un danno enorme

Uno dei settori più colpiti dall’emergenza Covid-19 è quello automobilistico. Per avere una misura precisa dei danni occorrerà aspettare i report sulle vendite di marzo, ma è già evidente che ci sono grossi problemi, visto il numero crescente di stabilimenti chiusi in gran parte d’Europa. Appena ieri, Bmw Group ha annunciato lo stop delle produzioni in Europa (e Sud Africa) per un mese.

I danni al settore automobilistico

L’ultimo report, quello relativo a febbraio, parla di un calo delle vendite del 7,2%, ma in quel momento ancora non si parlava di pandemia, ne’ si era il blocco all’Europa che viviamo in questo periodo. Secondo una prima stima, in Italia il settore automobilistico dovrebbe registrare un dato negativo record intorno a -80%. Rispetto alle 150mila vetture vendute un anno fa, adesso siamo a circa 30mila.

Qualche settimana fa si pensava che il problema del settore automobilistico sarebbe stato il livello delle forniture. In realtà grosse difficoltà in questo senso non ce ne sono state. Poi è diventato chiaro che il vero problema sarebbe stato il mercato di sbocco. I concessionari sono per lo più chiusi ovunque. La speranza è che ci sia un boom dopo che sarà finita la crisi.

Il 2020 iniziato male

Il report di marzo fa paura, ma intanto anche i conti dell’inizio 2020 non sono buoni. Il settore automobilistico d’Europa ha segnato un calo del 7,3%, cioè poco più di 2,2 milioni di veicoli immatricolati tra gennaio e febbraio. Il mercato che ha avuto il peggiore calo è quello tedesco, ovvero il più importante nel Vecchio continente.

Per l’intero settore automobilistico si prevede peraltro un’altra difficoltà all’orizzonte, visto che l’industria rischia di non raggiungere gli obiettivi di abbattimento della CO2, in vigore dal 2020. Questo esporrebbe le imprese al rischio di pagare multe salate, che aggraverebbero una situazione che è già difficile dal punto di vista finanziario.

Settore automobilistico in crisi, il Covid ha creato un danno enormeultima modifica: 2020-03-19T12:19:26+01:00da nonsparei

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.